Greenstyle Casa & Giardino Orto & giardino Piante Come eliminare le formiche dalle piante d’appartamento (con metodi naturali)

Come eliminare le formiche dalle piante d’appartamento (con metodi naturali)

Come eliminare le formiche dalle piante d’appartamento (con metodi naturali)

Le formiche che strisciano sui vasi o sulle piante d’appartamento non sono un pericolo ma, di sicuro, costituiscono un’enorme seccatura. Perché sono lì? Come fare per eliminare questi insetti? Non preoccuparti: per tua fortuna, c’è una soluzione a tutto!

Puoi eliminare le formiche dalle piante d’appartamento con soluzioni naturali, senza utilizzare prodotti chimici e insetticidi.

Continua a leggere se vuoi sapere perché le tue piante attirano le formiche, se sono parassiti pericolosi e cosa puoi fare per farle lasciare i tuoi vasi.

Perché le formiche sono nelle mie piante, nei vasi e nel terreno?

Ci sono vari motivi per cui le formiche strisciano intorno alle piante di casa: alcuni sono del tutto naturali e normali, altri sono dovuti a te, alla tua casa e al luogo in cui vivi. Tuttavia, sapere perché le formiche vengono a “visitare” le tue piante può aiutare come a capire come eliminarle.

  • Le formiche hanno un debole per i dolci e le piante producono sostanze zuccherine. Questo le rende per natura un luogo ideale per le formiche.
  • Le formiche sono spazzini naturali; raccolgono materia organica dal terreno e la portano nei loro nidi. Alcune formiche coltivano letteralmente il proprio cibo e usano anche la materia organica per coltivare funghi che poi mangiano.
  • Le formiche sono grandi esploratrici; anche se non c’è molto nei tuoi vasi che possa essere riportato nel formicaio, potresti trovare una formica solitaria che si aggira intorno ad esso; questo perché il piccolo animale è alla ricerca di cibo ed esplora nuovi posti in cui potrebbe trovarlo.
  • Potresti aver lasciato “cibo per le formiche” dentro o vicino al vaso; possono essere briciole sul pavimento oppure il vaso è vicino a del cibo che emana odore. In entrambi i casi, le formiche ne saranno attratte e, lungo la strada, potrebbero scoprire che il vaso della tua pianta d’appartamento è un posto interessante per trovare cibo.
  • Le formiche bevono acqua e possono sentirne la presenza da molto lontano. Se innaffi abbondantemente le piante, le formiche potrebbero decidere che il tuo vaso è una fonte primaria di approvvigionamento.

Il legame tra formiche, parassiti e malattie

Chiariamo subito un punto: le formiche non sono parassiti. Al contrario, il loro apporto per l’ambiente è così utile che è difficile immaginare il mondo senza di esse.

Le formiche espletano infatti una funzione fondamentale sul mantenimento e miglioramento del suolo; possono aerarlo scavando nel terreno e questo consente a molti piccoli organismi di stabilirvisi e di rendere fertile il terreno.

Inoltre le formiche fanno parte del processo di decomposizione ed hanno un ruolo fondamentale in questo. Distruggono le carcasse degli animali morti (anche di grosse dimensioni) e questo è uno dei primi passi della decomposizione, quindi della fertilizzazione naturale della terra.

Le formiche mangiano poi parassiti, come larve, termiti e piccoli insetti. Sono, infatti, grandi predatori e tengono a bada le popolazioni di parassiti.

Questo è il motivo per cui le formiche sono così importanti nell’ecosistema e non possono essere definite come insetti parassitari. Le formiche non danneggiano direttamente le piante, perché possono cibarsi solo di materiale vegetale in decomposizione.

Tutt’al più possiamo considerare le formiche come un fastidio, e non solo perché le vediamo muoversi in casa in fila indiana. Devi considerare che le formiche allevano altri insetti, come gli afidi, che utilizzano come fonte di sostentamento.

Gli afidi non sono una minaccia mortale per le piante, ma succhiano la loro linfa. Quando gli afidi sono pochi non rappresentano un problema, ma se la colonia diventa grande, possono indebolire la pianta, che poi può essere attaccata da altre malattie, come funghi e muffe. Qui trovi le istruzioni per eliminare gli afidi dalle piante.

Quindi, c’è un equilibrio naturale che dobbiamo capire e rispettare. Le formiche sono buone contro alcuni parassiti ma hanno imparato ad allevare altri insetti che, soprattutto su piante deboli, possono creare le condizioni affinché le piante si indeboliscano.

Questo dovrebbe essere il vero motivo per eliminare le formiche dalle piante d’appartamento. Quindi, come fare?

Come eliminare le formiche dalle piante d’appartamento

Ci sono molti approcci naturali per eliminare le formiche dalle piante d’appartamento, semplici da mettere in pratica, che non prevedono l’uso di pesticidi chimici e non nuocciono all’ambiente.

1. Tieni pulito

Alle formiche piace il cibo, soprattutto quello dolce? Allora tieni pulita casa per non attirarle. Sei hai formiche in casa, potrebbe significare che stanno facendo quelle pulizie di primavera che tu hai dimenticato di fare!

2. Rinvasa la pianta

Se noti che le formiche stanno entrando nel terreno delle piante d’appartamento, significa che c’è qualcosa al suo interno che le attira. Probabilmente sono piccoli parassiti che si alimentano della linfa e delle radici della pianta.

In questo caso, rinvasate le vostre piante e mettetele in un vaso sterile e pulito. È probabile che ci sia un’infezione fungina in corso da parte di parassiti che attirano le formiche. Se noti parassiti nel terreno mentre stai rinvasando, cambia il più possibile il terreno.

3. Succo di limone nel vaso o nel sottopiatto

Questo è un piccolo segreto: le formiche odiano le sostanze acide forti. Una sostanza molto semplice, economica e totalmente efficace per tenere lontane le formiche è il succo di limone. Le formiche non si avvicineranno mai ad esso. In alternativa, puoi anche usare l’aceto.

Quindi, metti un po’ di succo di limone lungo il percorso che le formiche seguono per entrare in casa e si terranno alla larga.

Fallo la mattina prima che si sveglino, in modo da non bloccare nessuna formica all’interno. Altrimenti, quelle intrappolati al chiuso continueranno ad andare avanti e indietro cercando di trovare una via d’uscita.

Puoi usare il succo di limone per proteggere i tuoi vasi dalle formiche. Segui i seguenti step:

  1. spremere un limone
  2. metti il succo in un piccolo flacone spray
  3. spruzzarlo sul vaso
  4. fallo al mattino prima che le formiche si svegli e poi ripeti se necessario.

Se vuoi avere un effetto più duraturo, usa gli oli essenziali di agrumi. Solo poche gocce dureranno per giorni.

4. Usa bastoncini o polvere di cannella

Ci sono molti odori che le formiche non sopportano. Fortunatamente, alcuni di questi sono molto piacevoli per noi esseri umani, come la cannella. Come utilizzarla per eliminare le formiche dalle piante d’appartamento?

  • Acquista qualche stecca di cannella se non ne hai in cucina.
  • Metti solo una stecca di cannella nel terreno della pianta e lasciala lì.

Puoi anche usare la cannella in polvere, ma l’aroma non dura quanto quello dei bastoncini.

5. Pianta la calendula

Ci sono piante che alcuni insetti non sopportano. I gerani sono famosi per tenere lontani gli insetti, ed è per questo che li vediamo spesso negli appartamenti. Ma se vuoi una pianta che le formiche non sopportano davvero, allora pianta delle bellissime calendule!

Quale modo migliore per respingere le formiche dai tuoi vasi con bellissimi fiori?

Perché non dovresti usare pesticidi chimici

  1. Uccidono le formiche, che sono animali molto, molto utili, anzi, indispensabili per l’intero ecosistema.
  2. Utilizzano prodotti chimici; questi, ovviamente, hanno un impatto sull’ambiente, a cominciare dalla loro produzione.
  3. Inquinano; questi pesticidi inquinano effettivamente il terreno in cui coltivi le tue piante. L’uso di pesticidi è una delle principali cause di degrado del suolo; non si tratta solo di avere un terreno inquinato, diventa anche meno fertile.
  4. Indeboliscono le piante; i pesticidi sono davvero dannosi per il sistema immunitario delle piante.
  5. Significa avere del veleno in casa; pensaci un attimo… sei sicuro di volere del veleno in un vaso o su una pianta nella stessa stanza dove hai i tuoi animali domestici, i bambini e l’aria che respiri?

Conclusione

Ricordiamoci che, pur essendo una seccatura, le formiche sono molto più utili all’ecosistema di quanto noi umani lo saremo mai.

Usare sostanze chimiche per eliminare le formiche non è necessario ed è pericoloso per l’ambiente, per la tua salute e quella dei famigliari,, compresi i tuoi animali domestici.

Ci sono modi naturali che sono più sicuri, più economici, più umani ed efficaci. Inoltre, sono davvero divertenti e hanno anche molti vantaggi.

Puoi semplicemente usare l’acqua, o magari aggiungere una bella fragranza alla tua stanza tenendo lontane le formiche, e puoi scegliere tra agrumi, menta, lavanda, achillea o persino cannella.

Il modo più semplice e conveniente è utilizzare oli essenziali diluiti in acqua e un flacone spray. In alternativa, puoi persino coltivare fiori per far allontanare le formiche.

Siamo onesti, il modo naturale non è solo il modo migliore, è anche l’unica soluzione creativa a un problema molto piccolo!

  • Scegli uno dei seguenti oli essenziali, secondo il tuo gusto: lavanda, timo o achillea.
  • Riempi un flacone spray con acqua.
  • Metti qualche goccia di olio essenziale nel flacone (a piacimento, ma ne bastano circa 5).
  • Spruzza le piante a una distanza di circa 30 cm.
  • Spruzzalo sul terreno.
  • Spruzzalo anche all’esterno della pentola.
  • Puoi lasciare la finestra chiusa se vuoi mantenere l’aroma nella stanza.

Con questo sistema non causerai nessun danno alle tue piante, nessun rischio per bambini e animali e avrai un buon profumo nella tua stanza.

Altri approfondimenti

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Insetti