Greenstyle Casa & Giardino Casa Fai da te Come allontanare le zanzare: 10 rimedi fai da te

Come allontanare le zanzare: 10 rimedi fai da te

Come allontanare le zanzare: 10 rimedi fai da te

Fonte immagine: Pixabay

Come allontanare le zanzare? È questa la domanda che tutti si pongono in estate, quando l’attività di questi fastidiosi insetti raggiunge il suo massimo. Durante le calde notti della bella stagione, non è infatti raro ritrovarsi ricoperti di pruriginose punture, tali da rendere impossibile il sonno. Ma quali sono i rimedi naturali o fai da te più adatti per scacciare definitivamente questa specie ematofaga?

In Italia le zanzare sono pressoché ubiquitarie, soprattutto nelle vicinanze di specchi d’acqua stagnanti, che sfruttano per la loro riproduzione. Si tratta di insetti perlopiù notturni e, poiché si nutrono di sangue umano e animale, possono causare dolorose punture. Il sintomo più comune del morso è un prurito insopportabile, che tende ad aumentare sfregando o grattando la pelle. Nei soggetti ipersensibili, invece, si può manifestare anche rossore e gonfiore. E nei casi più gravi, fortunatamente molto rari, anche reazioni allergiche.

Ma prima di scoprire come combattere in modo efficace le zanzare, utile è rispondere a una semplice domanda: perché questi insetti colpiscono l’uomo?

Zanzare: perché ci pungono?

Punture di zanzare

Così come già anticipato, le zanzare sono insetti che si nutrono principalmente di sangue. Si tratta di una necessità alimentare che caratterizza soprattutto le esemplari femmina, le quali hanno bisogno di alcune proteine contenute nel sangue animale per poter deporre le uova. I maschi possono invece alimentarsi anche di nettare e altri zuccheri prodotti dalle piante e, in genere, non pungono.

Senza il sangue umano, o di altre specie animali, le zanzare non possono quindi riprodursi. E il loro ciclo riproduttivo è particolarmente prolifico, basti pensare che una femmina adulta sia in grado di deporre fino a 300 volta ogni 20 giorni.

Quando atterrano sulla preda e procedono con la puntura, le zanzare iniettano un liquido coagulante, nonché altri enzimi digestivi. Ciò determina una risposta da parte del sistema immunitario umano, tanto da generare prurito, dolore e gonfiore.

Ma per quale ragione alcune persone vengono punte più di altre? Diversi studi hanno dimostrato il ruolo del sudore, che può avere note olfattive diverse impercettibili per l’uomo ma in grado di attirare le zanzare. Ancora, questi insetti saprebbero riconoscere l’anidride carbonica emessa dall’organismo, infastidendo gli individui che ne producono maggiori quantità.

Come allontanare le zanzare in casa: rimedi naturali

La presenza delle zanzare in casa è un fatto universalmente sgradito, una di quelle condizioni che possono disturbare il meritato riposo durante le calde notti estive. Basta anche solo un esemplare per perdere il sonno, tra ronzii molesti e punture a non finire. Ma come allontanarle, senza usare trattamenti chimici o soluzioni drastiche?

Citronella

Citronella

La citronella è di certo il rimedio naturale più famoso per allontanare le zanzare. Nonostante il nome, che associa questa varietà vegetale al limone, si tratta di una pianta erbacea: devi veri e propri fili d’erba, lunghi, vistosi e di intenso colore verde.

Si dice che l’odore di questa pianta, in particolare per la specie Cymbopogon Nardus, sia particolarmente sgradito agli insetti: ciò ne spiegherebbe l’effetto deterrente. In realtà, più che l’odore in sé, la pianta agisce creando confusione nella zanzara. Il profumo del vegetale copre infatti quello della pelle e rende difficile la rilevazione dell’anidride carbonica: l’insetto non rileva quindi la presenza di possibili prede e gira al largo.

La citronella è disponibile in diversi formati: si può coltivare in vasetti, accendere candele aromatizzate, usare oli ed essenze nonché bastoncini o spirali da bruciare.

Pianta dell’incenso

Pianta dell'Incenso

Non tutti sanno che la pianta dell’incenso – un vegetale dalle foglie verdi con profilo bianco, che non ha però nulla a che fare con i classici incensi da bruciare – ha un grande effetto deterrente su quasi tutti gli insetti.

Nota anche come edera svedese, o per il nome botanico Plectranthus Coleidos, l’arbusto emette un profumo delicato ma persistente. Questa nota olfattiva non è particolarmente amata proprio dalle zanzare che, identificato un esemplare di questa specie, volano altrove. È quindi sufficiente coltivare una piantina nella stanza in cui si soggiorna più di frequente.

Erba gatta

Erba gatta

La Nepeta cataria è una comune pianta erbacea, dalla crescita pressoché spontanea, nota con il nome di erba gatta. Come facile intuire, questo nome deriva dagli effetti che il vegetale causa sui gatti: per alcuni felini è un eccitante, per altri un calmante. Strusciandosi sui cespugli, o giocando con le loro foglie, i gatti tendono a diventare più docili e giocosi.

Eppure non tutti sano che l’erba gatta è un efficace deterrente per gli insetti, nonché pianta particolarmente sgradita dalla zanzara. Basterà quindi coltivarla in un vasetto o, ancora, spargerne l’essenza o le foglie secche nei punti più strategici della casa.

Calendula

Calendula

La calendula rappresenta uno dei rimedi naturali per eccellenza, poiché ricca di quercetina. Questa sostanza ha effetti antistaminici e blandamente antibatterici: è per questo che la calendula costituisce uno dei principali ingredienti di creme sgonfianti, per combattere il prurito e ridurre gli arrossamenti.

Sembra che la quercetina sia anche un efficace repellente per zanzare. E considerando come la pianta garantisca la fioritura di bellissimi fiori di colore arancione, perché non approfittarne sia per decorare la casa che dire addio agli insetti più fastidiosi?

Monarda

Monarda

La monarda è una pianta di origine sudamericana, spesso scelta come varietà ornamentale dati i suoi bellissimi fiori lilla o violacei. È anche utilizzata come rimedio naturale per la salute, poiché sembra possa garantire proprietà interessanti contro i malanni di stagione, per sciogliere la muscolatura e migliorare l’odore.

Questa pianta produce però delle essenze che sono davvero poco gradite dalle zanzare, che rimarranno quindi ad abbondante distanza dal vegetale. Facile da coltivare, è la soluzione ideale per scacciare gli insetti con poco sforzo.

Zanzare in giardino: rimedi fai da te

Non solo ritrovati naturali ed essenze, alcuni rimedi fai da te si rivelano ancora più efficaci per dire finalmente addio al disturbo causato dalla zanzara. Questo perché agiscono creando delle barriere, di tipo meccanico o luminoso, che impediscono agli insetti di avere accesso all’interno delle abitazioni.

Zanzariere

Zanzariera

Le zanzariere rappresentano l’arma di punta per vincere definitivamente la battaglia contro le zanzare. Grazie alla loro trama stretta, un reticolo dai fori più piccoli rispetto alla stessa zanzara, ne impedisce l’accesso in casa.

Ormai molto economiche, si trovano sul mercato per qualsiasi tipo di finestra e delle più svariate dimensioni. Alcune presentano addirittura a ganci magnetici, per facilitare l’entrata e l’uscita delle persone dalle stanze senza rimuovere questa barriera. Altre invece si integrano direttamente negli infissi, con soluzioni scorrevoli sia per le porte che per le finestre.

Scaccia zanzare agli ultrasuoni

Zanzara

Diventato un oggetto molto in voga negli ultimi anni, gli scacciazanzare agli ultrasuoni sono uno i più recenti ritrovati proposti sul mercato per dire addio ai fastidiosi insetti. Sulla carta, il funzionamento è abbastanza semplice: questi dispositivi emettono una frequenza sonora, non udibile dall’orecchio umano, che disorienta e scaccia le zanzare.

I risultati sembrano però essere altalenanti. Alcuni confermano l’efficacia di queste soluzioni, altri invece sostengono di non aver sperimentato grande successo. Prima di acquistare l’attrezzo, si può però effettuare una prova con il proprio smartphone: esistono moltissime app, molte delle quali gratuite, che promettono di eseguire lo stesso compito.

Lampadina antizanzare

Lampadina

Uno dei più recenti ritrovati tecnologici per allontanare le zanzare, soprattutto negli spazi aperti, è rappresentato da apposite lampadine antizanzare, con luce LED.

Non si tratta di comuni LED, bensì di specifici diodi capaci di riprodurre una particolare tonalità di giallo. Del tutto innocua per l’uomo, anzi particolarmente gradevole poiché di intensità calda, questa luce confonderebbe il senso dell’orientamento degli insetti. Rendendoli più lenti e meno efficaci nell’individuare le prede. Una vera e propria ubriacatura visiva, che spinge le zanzare a rimanere lontano da queste fonti luminose.

Bergamotto ed erbe aromatiche

Bergamotto

Tra i rimedi naturali contro le zanzare in giardino, non possono mancare le piante ornamentali. Il bergamotto, ad esempio, emana un profumo sgradito da moltissimi insetti, incluse formiche e zanzare. Basterà coltivarne qualche esemplare, se l’area verde a propria disposizione lo permette.

Per chi ha disposizione uno spazio ridotto, come ad esempio un balcone, si può puntare sulle erbe aromatiche. In particolare basilico, prezzemolo e salvia, tre varietà note per tenere lontani questi insetti noiosi.

Tea Tree Oil e olio di Neem per la pelle

Tea tree oil

Ma che fare quando si è all’aperto, ma lontani da casa? L’unica soluzione è utilizzare delle soluzioni deterrenti, da applicare direttamente sulla pelle come prevenzione alla puntura.

Fra i più efficaci vi sono certamente il Tea Tree Oil, antisettico e poco gradito dalle zanzare, così come l’olio di Neem, noto per la sua grande efficacia su quasi tutti gli insetti volanti esistenti. Ne bastano poche gocce, da stendere sulle parti del corpo non protette dai vestiti.

Seguici anche sui canali social