Greenstyle Benessere Rimedi naturali Olio essenziale di rosmarino: proprietà e usi

Olio essenziale di rosmarino: proprietà e usi

Olio essenziale di rosmarino: proprietà e usi

Fonte immagine: Pixabay

L’olio essenziale di rosmarino è probabilmente uno dei rimedi naturali più apprezzati e profumati esistenti al mondo. Estratto dalla pianta del rosmarino, il Rosmarinus officinalis, della famiglia delle Lamiaceae, questo prodotto viene impiegato per il trattamento di numerosi disturbi, ma trova consensi anche come alleato per la concentrazione e la memoria, come coadiuvante per la cura dei capelli e persino come aiuto extra per alleviare ansia e stress.

Il rosmarino, insomma, può essere considerato a tutti gli effetti una pianta amica della salute, oltre che del palato. Conosciuto da molti come condimento per insaporire carni e prodotti da forno, questo vegetale può infatti migliorare anche la nostra vita in mille modi differenti, grazie all’olio essenziale estratto dai suoi fiori e dalle foglie della pianta, caratterizzato da un profumo intenso e tonificante.

Ma quali sono le proprietà dell’olio essenziale di rosmarino? E come usarlo per migliorare la nostra salute? Vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito a questo dono della natura.

I 10 benefici dell’olio essenziale di rosmarino per la salute

Olio essenziale di rosmarino
Fonte: Pixabay

Abbiamo anticipato che quello di rosmarino è uno degli oli essenziali più efficaci per la salute. Non a caso, questo rimedio naturale vanta numerose proprietà benefiche, che lo rendono un valido sostegno in molte situazioni.

Ad esempio, l’olio essenziale di rosmarino esercita un’azione antinfiammatoria ed espettorante, è considerato un valido antidolorifico e un amico fidato per chi deve combattere inestetismi come la cellulite, l’acne e i brufoli.

Non ultimo, uno dei più importanti benefici dell’olio essenziale di rosmarino riguarda la cura dei capelli. Si ritiene infatti che questo rimedio possa rendere la chioma più folta e forte. Ma vediamo più nel dettaglio a cosa fa bene l’olio essenziale di rosmarino.

Un rimedio contro lo stress

Ti può sembrare strano, ma annusare il profumo di questo olio essenziale può rivelarsi un rimedio efficace contro ansia e stress; uno di quei rimedi che vale davvero la pena provare e portare con sé ogni giorno.

Per calmare la mente e ritrovare l’equilibrio interiore, sarà sufficiente annusare gli effluvi per qualche minuto. Questo stratagemma si rivelerà molto utile, ad esempio, in caso di stress da esami e test.

Un antidolorifico naturale

Per la tradizione popolare, un massaggio con olio essenziale di rosmarino può agire come blando antidolorifico. Secondo alcuni studi (che devono però essere confermati da ulteriori e più approfondite analisi), gli effetti antinfiammatori e antidolorifici di questo rimedio potrebbero essere persino equiparati a quelli del paracetamolo.

Migliora la circolazione

Se soffri di cattiva circolazione del sangue, o se hai sempre mani e piedi gelidi, un valido aiuto potrebbe arrivare proprio dall’olio essenziale di rosmarino. Sebbene siano necessari ulteriori studi a conferma di tale effetto, pare che questo prodotto possa migliorare la circolazione sanguigna in modo naturale ed efficace.

Olio essenziale di rosmarino per i capelli

È probabile che tu abbia già sentito parlare dei rimedi a base di olio essenziale di rosmarino contro la caduta dei capelli. Devi sapere che questo è uno degli utilizzi più conosciuti di questo rimedio naturale.  Lo si considera un valido sostegno per la cura dei capelli, in quanto è in grado di migliorare la circolazione.

Oltre a stimolare il microcircolo del cuoio capelluto, questo rimedio aiuta anche a regolare la produzione di sebo. Alcuni studi hanno osservato che, negli uomini con alopecia androgenetica, un massaggio al cuoio capelluto con olio di rosmarino, mescolato a un olio vettore, per due volte al giorno ha apportato notevoli miglioramenti nell’arco di soli 6 mesi.

Se aiuta a combattere la perdita dei capelli, questo rimedio può anche stimolarne la crescita, prevenire la comparsa dei capelli grigi e della forfora.

Olio essenziale di rosmarino per capelli: come usarlo

Come si usa l’olio di rosmarino per i capelli? Per rendere la chioma bella come un tempo (anzi, se possibile ancor più bella) è sufficiente versare poche gocce di olio essenziale nel flacone dello shampoo, in modo da assorbirne gli effetti benefici regolarmente, lavaggio dopo lavaggio.

Non eccedere con il quantitativo di prodotto, tieni a mente che questo particolare olio è molto concentrato, per cui ne basteranno davvero pochissime gocce.

Se desideri eseguire un massaggio al cuoio capelluto, unisci alcune gocce di olio essenziale a un olio di base (come quello di jojoba), e usa il composto per massaggiare i capelli per qualche minuto. Dopodiché, procedi con il normale lavaggio.

Olio essenziale di rosmarino contro brufoli e pelle grassa

L’olio essenziale di rosmarino è considerato un efficace rimedio anche contro la pelle grassa e tendente all’acne. L’efficacia di questo ingrediente è dovuta alle sue proprietà purificanti e sebo-regolatrici, che permettono di equilibrare la produzione di sebo, eliminando l’effetto unto che spesso caratterizza la pelle grassa.

Aiuta a combattere la cellulite

Se anche tu, come altri milioni di persone, sei alle prese con il problema della cellulite, potresti abbinare un rimedio naturale alla tua strategia a base di dieta, preghiere e attività fisica. Per farlo, prova a massaggiare la zona interessata con un mix di olio di rosmarino e olio di mandorle.

In questo modo, di giorno in giorno, stimolerai la microcircolazione e riuscirai a sbarazzarti della cellulite, o quantomeno potrai attenuarla un po’.

Tiene alla larga anche gli insetti

Fonte: Pixabay

Non solo cellulite e forfora: l’olio essenziale di rosmarino tiene alla larga anche gli insetti come zanzare e pappataci. Se il tuo giardino è spesso invaso da questi sgraditi ospiti, prova a impiegare questo olio essenziale al posto dei pesticidi e degli insetticidi.

Potrai finalmente goderti un po’ di relax primaverile senza dover schivare continuamente le punture di zanzare.

Olio essenziale di rosmarino per il raffreddore

Ecco un altro impiego inaspettato di questo particolare olio essenziale: si ritiene che le proprietà espettoranti dell’olio di rosmarino possano renderlo un valido alleato contro il raffreddore e altre affezioni delle vie respiratorie.

In particolar modo, è possibile preparare dei suffumigi con olio essenziale di rosmarino, oppure potresti massaggiare l’olio sul petto, sempre ricordando di mescolarlo con un altro olio di base, come quello di mandorle dolci o con una crema.

Benefici anche per il fegato?

Sebbene siano necessari approfonditi studi a sostegno di un simile effetto benefico, si ritiene che l’olio di rosmarino possa esercitare anche una funzione epatoprotettiva, migliorando le funzioni e la salute del fegato e favorendone una depurazione naturale.

Un rimedio per migliorare la memoria

Uno degli utilizzi più interessanti di questo rimedio naturale, ben noto già nell’antica Grecia nell’antica Roma, riguarda i suoi effetti sulla memoria e, più in generale, sulla salute del cervello.

Si ritiene infatti che possa rafforzare la memoria e favorire la concentrazione, suscitando anche emozioni e sensazioni positive, come coraggio e determinazione.

Ci sono studi che hanno inoltre rilevato che respirare il profumo del rosmarino potrebbe migliorare le funzioni cerebrali nei pazienti con demenza o morbo di Alzheimer.

Come usare l’olio essenziale di rosmarino per la memoria?

Per beneficiare di un simile effetto pare sia sufficiente inalare per qualche minuto al giorno il profumo di questo speciale olio essenziale. Prova a usare l’olio di rosmarino per l’aromaterapia. Questo rimedio non migliorerà solamente la vita delle persone anziane o di quelle affette da demenza, ma possono beneficiarne anche studenti e, più in generale, tutti coloro che vogliono migliorare la memoria e la concentrazione durante la propria vita quotidiana.

Efficacia e modalità di utilizzo

Olio essenziale di rosmarino
Fonte: Pixabay

Gli effetti che abbiamo elencato sono senz’altro sorprendenti ed entusiasmanti. Non a caso, questo olio essenziale è considerato un vero pilastro nell’ambito dell’aromaterapia. Ma l’olio di rosmarino funziona davvero?

Sono state condotte molte ricerche in tutto il mondo per rispondere a questa domanda e sembra che questo rimedio possa davvero mantenere le sue promesse, migliorando la memoria, favorendo la crescita dei capelli e migliorando la circolazione sanguigna.

Come si usa l’olio essenziale di rosmarino?

Una certa attenzione la merita la modalità di utilizzo di questo prodotto. Spesso ti capiterà di leggere che l’olio essenziale di rosmarino può essere ingerito tranquillamente. Le cose in realtà non stanno così. L’utilizzo approvato per gli oli essenziali è quello “esterno” o per inalazione, mentre non è considerato sicuro l’uso dell’olio essenziale di rosmarino per via orale.

Ciò significa che potrai applicare l’olio essenziale di rosmarino sulla pelle, mescolandolo sempre con un olio vettore neutro o con una crema, o che potrai inalarne il profumo, anche attraverso diffusori per aromaterapia, se lo gradisci. Ma non è consigliata l’assunzione di questo come di altri oli essenziali, poiché questa modalità non è considerata sicura per la salute a breve e a lungo termine.

Se intendi diffondere il profumo di questo olio mediante diffusore, evita di farlo vicino a neonati o bambini. Per quanto riguarda i massaggi e, più in generale, l’applicazione topica, fai attenzione a non applicare l’olio su zone della pelle danneggiate oppure sugli occhi.

Olio essenziale di rosmarino fai da te

Se hai voglia di preparare un rimedio fai da te a base di rosmarino, potresti provare a preparare l’olio di rosmarino in casa.

Per farlo, bisognerà raccogliere le sommità della pianta o acquistarle presso negozi biologici. Quindi, lava il rosmarino e asciugalo per bene. Inseriscilo in un barattolo di vetro e ricoprilo fino all’orlo con dell’olio d’oliva.

Poi chiudi il barattolo e lascia riposare il composto al buio per un mese. Trascorsi 30 giorni, potrai filtrare l’olio ottenuto e utilizzarlo per prenderti cura della tua pelle e della tua salute.

Controindicazioni

Fonte: Pixabay

Come già visto, questo rimedio naturale non dovrebbe essere impiegato vicino a neonati e bambini. Allo stesso modo, l’utilizzo dell’olio essenziale non è consigliato in gravidanza e durante l’allattamento, poiché non si conoscono i possibili effetti per la salute della mamma e del bambino.

L’olio di rosmarino dovrà inoltre essere evitato da chi soffre di epilessia o di pressione alta, poiché il suo impiego potrebbe aggravare i sintomi di tali condizioni.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Oli essenziali