Greenstyle Alimentazione Alimenti Litchi: proprietà, benefici e gusto

Litchi: proprietà, benefici e gusto

Litchi: proprietà, benefici e gusto

Fonte immagine: Pixabay

Il litchi, anche noto con il nome di ciliegia della Cina o licis, è un frutto dal sapore sorprendente e dall’aspetto singolare. Viene spesso consumato fresco o aggiunto alle macedonie, ma può anche essere impiegato nella preparazione di dolci, smoothies e di cocktail alla frutta dal sapore esotico.

Il litchi è il frutto di una pianta di origine asiatica, la pianta Litchi chinensis, appartenente alla famiglia delle Sapindaceae.

Ti sarà probabilmente capitato di vedere delle confezioni di litchi al supermercato o sulle bancarelle del fruttivendolo sotto casa, ma prima di acquistarle vorresti conoscerne le caratteristiche.

Qui troverai tutte le curiosità su questo frutto, vedremo quali sono le sue proprietà nutritive, i benefici che apporta alla salute e scopriremo come mangiarlo e come abbinarlo nelle ricette più sfiziose. Preparati dunque ad immergerti nel profumato e dolce mondo del frutto litchi.

Pianta del litchi: origini e curiosità

Litchi
Fonte: Pixabay

Quella chiamata “Litchi chinensis” è una pianta tropicale che ha origine in Cina, ma oggi viene coltivata in molte parti del mondo.

L’albero può raggiungere un’altezza di circa 20 metri, con frutti dall’aspetto molto curioso, dalla buccia di colore rosa-rossastro e piena di piccoli bitorzoli.

I frutti prodotti dalla pianta possono arrivare a raggiungere – nelle diverse cultivar – anche i 5 centimetri di lunghezza.

Litchi: coltivazione

Ma come si coltiva il licis? Per poter crescere rigogliosa, la pianta ha bisogno di un clima ben preciso.

Il licis necessita infatti di un clima tropicale o subtropicale, con temperature calde, ma che preveda anche stagioni fredde senza gelate.

L’estate deve essere calda, umida e piovosa affinché la pianta possa prosperare e dar vita ai suoi caratteristici frutti. In Italia, la coltivazione del licis sta timidamente prendendo piede in Regioni del Sud, come la Sicilia e la Calabria.

Litchi: le caratteristiche del frutto

Fonte: Pixabay

La ciliegia della Cina è caratterizzata da una buccia non commestibile di colore rosso-rosato, che custodisce una polpa bianca, dall’aspetto lucido.

Al suo interno, puoi trovare il seme del frutto, che può avere diverse dimensioni a seconda della varietà scelta.

Mentre in Italia stanno prendendo piede da alcuni anni, è in Cina che i frutti litchi sono estremamente apprezzati, tanto da entrare a far parte di numerose ricette tipiche della tradizione cinese.

Che sapore ha il licis?

E a questo punto vogliamo sapere: che gusto ha il litchi? Il frutto fresco emana un profumo gradevole e delicato, il suo sapore è altrettanto delicato, dolce e leggermente floreale.

Proprietà nutrizionali

Vediamo quali sono le proprietà nutrizionali di questo frutto.

Per 100 grammi di prodotto, si contano circa 55 – 60 calorie. Sorprendente è però la quantità di vitamine e di minerali presente all’interno di questo frutto.

I litchi apportano infatti significative quantità di vitamine, in particolar modo vitamina C (8-9 litchi possono soddisfare il fabbisogno quotidiano di vitamina C negli adulti), vitamine del gruppo B (in particolare la B1, la vitamina B2 e la B3), vitamina K e vitamina E.

Dal punto di vista dell’apporto di sali minerali, il frutto litchi rappresenta invece una buona fonte di:

Non mancano naturalmente le fibre, che favoriscono il senso di sazietà e migliorano la salute dell’intestino, o i polifenoli, sostanze vegetali che esercitano proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Litchi: benefici per la salute

Litchi
Fonte: Pixabay

Vista la ricca quantità di sostanze utili al nostro benessere, che benefici hanno dunque i litchis? Diamo un’occhiata da vicino ai modi in cui questo frutto può migliorare la tua salute.

Tengono a bada la fame

L’elevata presenza di fibre rende questi frutti degli utili per tenere a bada la fame e migliorare la salute dell’intestino.

Un’arma in più contro l’invecchiamento

Fonte di sostanze antiossidanti e flavonoidi, i litchi aiutano a combattere la dannosa azione dei radicali liberi, contrastando anche lo sviluppo di malattie come cardiopatie, cancro e patologie legate all’invecchiamento.

Fonte naturale di minerali

Assumere le giuste quantità di potassio, selenio, manganese e ferro ogni giorno è molto importante, in questo i litchi possono rivelarsi molto utili.

Se aggiunti a una dieta sana ed equilibrata, infatti, questi frutti ti permetteranno di fare il pieno di minerali essenziali per il benessere dell’organismo.

Al momento sono necessari ulteriori studi per poter stabilire con esattezza a cosa fa bene il litchi e quali siano gli altri effetti benefici del frutto per la salute.

Stagionalità e dove trovarli

Ma dove si compra questo frutto? E qual è la stagione dei litchi? Se intendi acquistare il frutto fresco, la stagione più adatta è quella che va da Novembre a Gennaio, o anche a Maggio.

Al supermercato puoi trovare però anche i litchi in scatola disponibili tutto l’anno, che avranno un profumo meno intenso rispetto a quello del frutto fresco.

Conservazione

Se hai trovato il frutto fresco al supermercato, scegli con cura prima di acquistarlo.

Assicurati che i litchi non siano troppo morbidi e maturi. Il frutto può essere conservato anche per svariati giorni. Con il tempo il colore della buccia potrebbe diventare marroncino, ma non farti ingannare, il frutto al suo interno sarà ancora ottimo da mangiare.

Prima di gettare i litchi apparentemente andati a male, aprili dunque con un coltello. Se la polpa è ancora bianca, vorrà dire che il frutto è buono.

Come si mangiano i litchi?

Fonte: Pixabay

Mangiare questo frutto è facilissimo. Ti basterà infatti rimuovere la buccia esterna e consumare i litchi freschi, facendo attenzione a non ingerire anche il seme. In alternativa potresti aggiungere una manciata di questi esotici frutti alla tua macedonia, insieme a fragole, melone o – per dare un tocco più sfizioso – insieme a un altrettanto delicato Dragon fruit.

I licis saranno ottimi anche per la preparazione di cocktail o smoothie alla frutta diversi dal solito.

Quanti litchi si possono mangiare al giorno?

Vai matto/a per i litchi e non smetteresti mai di mangiarli? Prima di fare una scorpacciata, tieni a mente che la dose ideale è di circa 8 litchi al giorno, da assumere nell’ambito di una dieta sana e varia.

Probabilmente avrai sentito dire che mangiare troppi litchi può portare alla morte. Questo triste fenomeno è stato evidenziato soprattutto fra i bambini denutriti dell’India, nelle zone rurali dell’Muzaffarpur.

Consumandone elevatissime quantità in Primavera e in particolar modo litchi acerbi a stomaco vuoto, i bambini si espongono a dosi pericolose di una sostanza presente nel frutto, il Metilciclopropano. Tale composto può a sua volta provocare encefalopatia da ipoglicemia nei bambini con bassi livelli di zucchero nel sangue.

Controindicazioni

Fonte: Pixabay

Ma quindi, i litchi fanno male alla salute? La risposta è no, a patto che i frutti vengano consumati in quantità adeguate e ad avvenuta maturazione.

In generale, il frutto deve però essere consumato con attenzione da chi segue delle terapie farmacologiche con farmaci antidiabete, farmaci per il colesterolo, immunosoppressori, antinfiammatori, antivirali, antidolorifici e altri tipi di farmaci. Se stai seguendo una terapia farmacologica, chiedi quindi consiglio al tuo medico prima di consumare questo frutto.

In generale, visto l’elevato apporto di zuccheri, questo frutto è sconsigliato per chi soffre di diabete. Il frutto esotico deve inoltre essere evitato anche da coloro che soffrono di allergia al litchi.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Frutti esotici