Greenstyle Alimentazione Alimenti I 20 benefici della banana che non conosci

I 20 benefici della banana che non conosci

I 20 benefici della banana che non conosci

Fonte immagine: Pexels

La banana è da sempre uno dei frutti più apprezzati, grazie al suo inconfondibile e dolce sapore, ma anche alla facilità con cui si può gustare. Ottima da consumare fresca, può essere anche impiegata come ingrediente per macedonie, gelati, dolci freddi oppure da forno. Amate sia dagli adulti che dai bambini, le banane non mancano quasi mai in dispensa.

Ma forse non tutti sanno che questi straordinari frutti garantiscono anche enormi benefici per la salute.

Di ovvia origine tropicale, ma oggi coltivate in ogni luogo dove le temperature sono miti per gran parte dell’anno – come ad esempio il Sud Italia – le banane sono di certo il frutto più richiesto a livello mondiale. Prima di analizzarne i benefici, però, è utile conoscere il loro apporto nutrizionale.

Valori nutrizionali della banana

Banane, banana

Così come già accennato, prima di conoscere i benefici delle banane è utile comprendere il loro apporto nutrizionale. Questo perché gran parte dei vantaggi garantiti all’organismo derivano proprio dalla loro interessante composizione in macronutrienti, sali minerali e vitamine.

Per circa 100 grammi di banana – un esemplare di medie dimensioni – si contano 90 calorie. Si tratta quindi di un frutto mediamente calorico, da consumare senza troppi eccessi. All’interno di un regime alimentare equilibrato, basato sulla dieta mediterranea, non succede nulla consumando una banana al giorno, una quantità più che ammessa per il benessere dell’organismo. Non dovrebbero però essere superate queste dosi.

Per 100 grammi, si rilevano circa 25 grammi di carboidrati, 1.5 grammi di proteine e oltre il 3% del peso in fibre. Sono invece assenti i grassi. Ancora, interessante è l’apporto di vitamine – in particolare A, B1, B2, C e PP – nonché di minerali quali potassio, fosforo, ferro e magnesio.

I 20 benefici della banana

Banane

Sono molti i benefici associati alle banane, alcuni dei quali anche confermati a livello scientifico. Altri derivano invece dalla cultura popolare, dove tutt’oggi questi frutti sono considerati dei veri e propri rimedi naturali, anche se non sempre vi è un’effettiva controprova scientifica. Di seguito, i 20 benefici più interessanti.

Aiuta i muscoli

Le banane sono innanzitutto considerate il frutto amico dei muscoli. Questo perché assicurano all’organismo grandi quantità di potassio che, come noto, è indispensabile per tutte le funzioni muscolari. Riduce infatti il senso di stanchezza, rende i muscoli più reattivi e resistenti, favorisce la circolazione nelle fibre muscolari e li mantiene tonici.

Una classica banana di medie dimensioni – tra i 100 e i 130 grammi – può offrire all’organismo fino a 360 milligrammi di potassio ogni giorno.

Riduce il senso di fame

Bilancia

Come molto spesso accade per frutta e verdura, anche le banane sono utili per ridurre il senso di fame. Stimolando la sazietà, impediscono infatti di abbuffarsi a tavola e, di conseguenza, di ricorrere a diete per perdere peso.

Ma come funziona questo fenomeno? Innanzitutto, la frutta ricca di fibre è nota per creare volume all’interno dello stomaco, limitando perciò la fame. Inoltre, le banane richiedono qualche tempo per poter essere completamente digerite e questo influisce proprio sulla sazietà.

La banana protegge la vista

Se pensiamo alla vista e agli alimenti consigliati per proteggerla, alla mente non possono che balzare ortaggi come le carote, nonché altre verdure ricche di betacarotene. Non tutti però sanno che le banane sono ideali a questo scopo.

Hanno grandi quantità di vitamina A – circa 64 UI – per questo il consumo di banane è ideale per rafforzare la vista. Questa vitamina ha infatti un forte effetto antiossidante, limita l’azione dannosa dei radicali liberi sulle cellule, è nota per elasticizzare la pelle, stimolare la crescita di unghie e capelli, migliorare l’abbronzatura e proprio proteggere gli occhi.

Il merito è anche della luteina, carotenoide che agisce positivamente su retina e nervo ottico.

Aiuta il cuore

Banane

Come tutti gli alimenti ricchi di potassio, anche le banane sono un frutto amico del cuore. Questo minerale rafforza infatti le pareti del muscolo cardiaco e, allo stesso tempo, regola e mantiene stabile la frequenza cardiaca.

Un apporto quotidiano sufficiente di potassio è essenziale per ridurre l’ipertensione, un problema che colpisce sempre più persone a ogni età.

Riduce i disturbi di stomaco

La banana è perfetta anche per ridurre alcuni disturbi di stomaco, come i bruciori causati da un eccesso di succhi gastrici oppure dolori dovuti a irritazioni delle mucose e ulcere.

Questo innanzitutto perché presentano una buona capacità assorbente proprio per i succhi gastrici, riducendone la presenza all’interno dello stomaco. Ma anche perché, trasformandosi nell’apparato digerente in una sorta di crema o pasta, hanno un effetto tampone dall’esofago al duodeno.

Rallenta l’invecchiamento

Rughe e bellezza

Si è già detto che le banane sono dei frutti antiossidanti, poiché ricchi di vitamina A. Ma non manca nemmeno la vitamina E, la principale alleata per contrastare l’invecchiamento cellulare.

In modo molto simile alla vitamina A, anche la E combatte l’azione dei radicali liberi, primi responsabili del decadimento cellulare e dei tessuti. Questa vitamina riduce inoltre le irritazioni cutanee, stimola la produzione di collagene e acido ialuronico e, così, allontana l’apparizione di rughe e di macchie sulla cute.

La banana migliora l’umore

Il frutto è anche ideale per migliorare l’umore, grazie al suo effetto sul rilascio di serotonina e dopamina, due ormoni proprio connessi al benessere mentale.

Una simile azione stimolante è dovuta alla buona presenza di triptofano, un precursore della serotonina. Gustarne una può quindi stimolare la produzione di dopamina e serotonina, aumentando così il senso di gioia e soddisfazione.

Stimola l’intestino

Pancia

Il buon apporto di fibre – oltre il 3% sul peso del frutto – ha un’azione diretta sulle funzionalità dell’intestino. Le fibre riducono infatti il gonfiore, migliorano il transito intestinale e permettono di ritrovare facilmente la propria naturale regolarità.

Allo stesso tempo, però, sono anche abbastanza astringenti a livello di intestino tenue e, per questa ragione, sono anche consigliate in presenza di diarrea. In caso di dissenteria, si perdono molti liquidi e sali minerali, consumare una banana permetterà di recuperarli facilmente.

Incentiva la diuresi

Al contempo, la banana è anche ideale per stimolare la diuresi. La pectina contenuta in questi frutti stimola infatti l’azione del rene, per filtrare il sangue in modo più efficiente e rendendo mediamente più frequente il bisogno di urinare.

Rinforza le ossa

Gambe e muscoli

Non tutti forse sanno che le banane sono anche suggerite per rinforzare le ossa. E non solo per l’alta presenza di potassio che, come già visto, apporta grandi benefici sia all’apparato muscolare che a quello scheletrico.

La banana è un frutto che interagisce con l’assorbimento di altri macronutrienti, come ad esempio il calcio da fonti animali. Il calcio è proprio noto come elemento essenziale per rinforzare le ossa e mantenere solide anche in età avanzata.

Stimola l’assorbimento del ferro

Le banane non sono soltanto un frutto mediamente ricco di ferro vegetale – detto anche “non EME”, circa 0.3 mg per un frutto di medie dimensioni – ma possono agire sull’assorbimento del minerale da altre fonti. Questo perché influisce direttamente sulla produzione di emoglobina e globuli rossi.

È utile ricordare che il ferro vegetale è più difficile per l’organismo da assorbire rispetto a quello vegetale. A favorire questa reazione è la vitamina C, quindi si consiglia di associare del succo di limone al consumo della banana.

La banana aumenta la concentrazione

Stanchezza

Il già citato triptofano, precursore della serotonina, è fondamentale anche per mantenere elevati i livelli di concentrazione. Questo perché dopamina e serotonina, agendo proprio sulle funzioni cerebrali, permettono di approfittare di una mente più lucida e attiva.

Non bisogna nemmeno dimenticare il ruolo delle vitamine del gruppo B, fondamentali proprio per il benessere del cervello, la riduzione degli stati di stress e la reattività del pensiero.

Aiuta le performance intime

Non tutti forse sanno che la banana è anche un’alleata del benessere intimo, sia maschile che femminile. Il potassio è ad esempio uno dei minerali che contrasta i deficit erettili, al contempo regola la circolazione e l’afflusso di sangue alle mucose.

Allo stesso tempo, la banana può aiutare a ridurre l’ansia da prestazione, proprio poiché agisce sul meccanismo di rilascio di dopamina e serotonina, limitando gli stati ansiosi e alimentando l’autostima.

La banana riduce il rischio di ictus

Medico

Per il loro effetto di regolazione della circolazione e, soprattutto, della pressione arteriosa, le banane possono ridurre il rischio di imbattersi in un ictus.

Questo perché, oltre a limitare il sovraccarico a livello arterioso, mantengono carotidi e altri vasi sanguigni cerebrali privi di ostacoli che potrebbero bloccare la naturale circolazione del sangue.

Limita il rischio di tumori

Sebbene gli studi siano ancora a stadi abbastanza preliminari, si è scoperto che un principio attivo contenuto all’interno delle banane – la delfinidina – può limitare la proliferazione delle cellule tumorali. Sia impedendone la moltiplicazione che attivando i linfociti T killer, deputati alla loro distruzione.

Abbatte il colesterolo

Altro vantaggio dovuto al consumo delle banane è quello della riduzione dei livelli di colesterolo. La vitamina A e la vitamina E hanno un effetto antiossidante sull’organismo e, proprio per questa ragione, agiscono anche indirettamente sulla produzione di colesterolo.

Ma sono le vitamine del gruppo B a garantire l’effetto maggiore, poiché riducono i livelli di omocisteina nel sangue, una delle principali responsabili dell’accumulo di colesterolo.

Riduce ritenzione idrica e gonfiore

Banana e frutta

Per loro azione diuretica, le banane possono aiutare a ridurre il gonfiore, soprattutto a livello addominale. Eppure non è tutto, poiché hanno un effetto anche sulla ritenzione idrica.

Il frutto incentiva l’azione depurativa dei reni, così aiuta a eliminare i liquidi accumulati in eccesso, anche manifestando delle utili proprietà drenanti, soprattutto a livello degli arti inferiori.

La banana stimola il corretto sonno

Il già citato triptofano, oltre che sul ciclo della serotonina, agisce positivamente sulla qualità del sonno. Si tratta di un effetto dovuto principalmente all’interazione con la melatonina, l’ormone che regola appunto i cicli di sonno e di veglia.

È però sconsigliato consumare banane prima di coricarsi, poiché appesantirebbero lo stomaco proprio nel momento di riposo. È sufficiente consumarle ogni giorno, magari come dessert a cena.

Limita i calcoli renali

Le già citate proprietà stimolanti sul rene permettono alle banane anche di agire sulla formazione dei calcoli renali. Questo perché stimolano lo smaltimento di residui minerali che si possono proprio accumulare a livello dei reni.

Questo vale sia per la renella – la cosiddetta sabbia renale – sia sulla grandezza di calcoli già formati, facilitandone l’espulsione.

La banana migliora la pelle

Skincare

Un consumo regolare di banane può avere effetti benefici per la pelle. La vitamina A, come già accennato, limita la formazione delle rughe. Ma protegge anche la cute dall’azione degli agenti esterni, come ad esempio i raggi ultravioletti, rendendo la texture cutanea più morbida e uniforme.

Non a caso, la vitamina A è proprio una delle vitamine più utili per favorire un’abbronzatura sana, senza scottature.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Frutti esotici