Greenstyle Alimentazione Alimenti Zenzero: proprietà (anche dimagranti) della spezia e controindicazioni

Zenzero: proprietà (anche dimagranti) della spezia e controindicazioni

Zenzero: proprietà (anche dimagranti) della spezia e controindicazioni

Fonte immagine: Pixabay

Lo zenzero è considerato, insieme all’aglio e a pochi altri ingredienti, il rimedio naturale contro i malanni per eccellenza. Alleato contro la nausea (anche per le donne in gravidanza), amico del cuore e ottimo aiuto per chi vuole dimagrire in modo sano, vanta numerose proprietà benefiche che lo rendono uno dei rimedi della nonna più famosi e apprezzati di tutti i tempi.

Con il nome “zenzero” si indica il rizoma (e cioè il fusto sotterraneo) della pianta Zingiber officinale, appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae. Ne fanno parte anche altre nostre vecchie conoscenze, come la pianta di cardamomo e la curcuma.

La pianta viene coltivata proprio per il suo rizoma, che offre numerosi impieghi in cucina e notevoli proprietà terapeutiche. In erboristeria e in farmacia puoi trovare diversi preparati e rimedi che lo contengono, dalle caramelle per la gola ad estratti anti-nausea.

In questo articolo scopriremo quali sono i benefici dello zenzero, come aggiungerlo alle tue ricette e quando è il caso di evitarne l’assunzione.

Le origini

La pianta dello zenzero nasce nell’Estremo Oriente e più esattamente in Cina, dove la radice è considerata un ingrediente fondamentale della tradizionale medicina cinese.

Nel corso dei secoli questo rimedio si è diffuso in altre parti del mondo, divenendo un familiare alleato per il trattamento di numerosi malanni.

Il nome “zenzero” ha delle origini molto antiche. La parola deriva infatti dal termine sanscrito “srngaveram”, che può essere tradotto come “radice cornuta”.

Le proprietà nutrizionali dello zenzero

Abbiamo già accennato ai molteplici effetti benefici di questa radice per la nostra salute. Adesso vediamo però più da vicino quali sono le sue proprietà nutrizionali. In 100 grammi di prodotto sono contenute circa 80 calorie e un alto numero di vitamine e minerali. Lo zenzero è infatti una buona fonte di:

I benefici dello zenzero per la salute

tisana allo zenzero
Fonte: Pixabay

Sebbene non siano ancora del tutto note le modalità di azione terapeutiche, sappiamo da decenni ormai che questa radice può migliorare e alleviare alcune condizioni fastidiose, come ad esempio la nausea.

Ma quali saranno gli altri effetti benefici per la nostra salute?

Diamo un’occhiata più da vicino ai vari utilizzi di questa pianta per il miglioramento del nostro benessere.

Aiuta a combattere la nausea

Lo zenzero è considerato un efficace rimedio antiemetico, utile sia per chi soffre di chinetosi (un disturbo causato dallo spostamento del corpo durante il moto), sia per le donne in gravidanza, spesso alle prese con le classiche nausee mattutine. In questo caso sorseggiare una tisana a base di questa spezia aiuta molto.

Uno studio ha confrontato l’effetto anti-nausea dello zenzero con un placebo, ed ha confermato che, in effetti, questa radice possiede proprietà in grado di alleviare davvero il disturbo.

Una tisana allo zenzero può fungere da efficace digestivo, vanta proprietà carminative e allevia il senso di vomito.

Combatte il gonfiore addominale

Lo zenzero, come anche l’anice stellato, risulta efficace nel ridurre il gonfiore addominale. Questo rimedio può infatti essere impiegato dagli adulti anche in caso di flatulenza e acidità gastrica.

Inoltre, masticare dello zenzero fresco aiuta anche a migliorare la digestione dopo un pasto particolarmente abbondante.

Allevia la diarrea

Lo zingerone, una sostanza contenuta nello zenzero considerato uno dei responsabili del sapore piccante dello zenzero, è utile per alleviare il problema della diarrea associata ad Escherichia coli.

Un rimedio contro mal di gola e raffreddore

Probabilmente anche a te sarà capitato di bere una tisana allo zenzero per alleviare il mal di gola e il raffreddore. In effetti, di tratta di un noto rimedio della nonna tramandato da generazioni.

Lo zenzero possiede infatti delle proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche, e viene utilizzato per preparare decotti e infusi contro il mal di gola e la tosse.

Lo zenzero tiene alla larga il diabete

Recenti studi hanno evidenziato un altro inaspettato effetto dello zenzero, ovvero la capacità di regolarizzare i livelli di zuccheri nel sangue, tenendo quindi a bada il rischio di sviluppare gravi complicanze del diabete.

Come si consuma lo zenzero?

Zenzero in polvere
Fonte: Pixabay

In commercio puoi trovare numerosi rimedi naturali a base di zenzero, come caramelle, oli essenziali e rimedi da assumere per via orale. L’olio essenziale, ad esempio, può essere impiegato mediante un diffusore di essenze o anche come base per la preparazione di unguenti e trattamenti.

Lo si può consumare anche fresco, per essere certi di trarne tutti gli effetti benefici che abbiamo descritto.

Ma esattamente come si consuma lo zenzero crudo? Ti basterà sbucciare un pezzettino di radice, tagliarla a fettine sottili e masticarla. In alternativa, potrai aggiungerlo grattugiato ai tuoi piatti, ad esempio a una fresca insalata o a un secondo piatto sfizioso e speziato.

Qual è il sapore dello zenzero?

Molte persone si domandano se lo zenzero sia piccante. In effetti, questa radice ha un sapore molto particolare, speziato e leggermente pungente. Un po’ come il pepe o la noce moscata in polvere. Non tutti amano questo sapore ma, come vedremo, potesti attenuarlo abbinando la radice ad altri ingredienti nella preparazione dei tuoi piatti preferiti.

Come usare lo zenzero in cucina?

Bevanda allo Zenzero
Fonte: Pixabay

Oltre che come rimedio naturale, lo zenzero è ampiamente impiegato nella preparazione di numerosi piatti, ma può essere consumato anche insieme a una buona macedonia e nella preparazione di dolci. Nei supermercati potrai trovarlo fresco, in polvere o essiccato, da usare in base alle diverse ricette e preparazioni.

Ad esempio, potresti adoperare questo ingrediente per dolci e biscotti (chi non conosce i famosi biscotti pan di zenzero?), per conferire un gusto speziato e stuzzicante. In alternativa, prova ad aggiungere pezzetti di radice fresca ai drink o all’acqua aromatizzata, oppure per insaporire piatti a base di carne o pesce.

Lo zenzero candito è inoltre considerato un ottimo snack, e potrai trovarlo facilmente in molti supermercati. Ti consigliamo però di non consumarne in quantità eccessive, visto l’alto contenuto di zuccheri presente in questo snack. Oltre che ai dolci e ai secondi piatti, questa spezia è in grado di dare un sapore unico anche a tisane e infusi, spesso impiegati per il trattamento di diverse condizioni.

Come preparare una tisana allo zenzero?

Di seguito ti segnaleremo 5 tisane con lo zenzero, ideali per trattare vari problemi di salute, come la nausea o il mal di gola. Scopriremo come abbinarlo ad altre spezie e ingredienti, per ritrovare il nostro benessere senza assumere farmaci, ma attingendo solamente a ciò che la natura ha da offrire.

Tisana zenzero e cannella

La tisana con zenzero e cannella è considerata un toccasana per alleviare la sensazione di malessere generale. Vediamo quali sono gli ingredienti necessari per prepararla.

Ingredienti
  • Acqua naturale: 500 ml
  • Zenzero: una radice di circa 3 centimetri
  • Cannella: una stecca di circa 1 centimetro
  • Miele per dolcificare
Procedimento

Innanzitutto bisognerà mettere l’acqua a bollire. Nel frattempo, lava e sbuccia lo zenzero e aggiungilo all’acqua. Aggiungi la cannella e lascia in infusione per 7/8 minuti. Filtra il tutto e, a piacere, aggiungi un pizzico di miele per dolcificare.

Infuso zenzero e limone

Anche il limone si abbina bene al gusto della spezia. Questa tisana sarà utile per combattere la congestione nasale e il mal di gola, come anche la curcuma, e avrà un benefico effetto riscaldante. Vediamo come prepararla.

Ingredienti
  • Acqua: 500 ml
  • Zenzero a fettine: 5 grammi
  • Due fette di limone biologico
  • Foglie di menta (5 grammi).
Procedimento

Anche questa volta la procedura sarà abbastanza semplice. Fai bollire l’acqua, quindi spegni il fornello e metti in infusione gli ingredienti per circa 7 minuti. Filtra il tutto e versa in una tazza. Anche in questo caso potrai dolcificare la bevanda a piacere.

La tisana allo zenzero per dimagrire

Questa volta prepareremo una semplice tisana calda allo zenzero, un rimedio dimagrante secondo molte persone. A prescindere dai presunti effetti sulla linea, si tratta senz’altro di una bevanda benefica per la salute, quindi vale davvero la pena assaggiarla.

Ingredienti
  • Radice di zenzero: un pezzetto di qualche centimetro
  • Acqua: 200 ml
Procedimento

Per fare questa tisana sarà sufficiente mettere in infusione per 4-5 minuti la radice nell’acqua bollente. Dopodiché, come di consueto, bisognerà filtrare la bevanda e berla tiepida. Dal momento che si tratta di un rimedio dimagrante, non è consigliabile l’aggiunta di miele o zucchero, ma potresti addolcire la tisana con una punta di stevia.

Tisana allo zenzero, limone e menta

Un’altra tisana benefica per lo stomaco è quella a base di limone, zenzero e menta. Questa bevanda ti aiuterà a combattere il problema dei gas intestinali e del meteorismo.

Ingredienti
  • Menta: 5 grammi di foglie fresche
  • Radice di zenzero: 5 fettine sottili
  • Limone biologico: 2 fettine
  • Acqua: 250 ml.
Procedimento

Come abbiamo ormai imparato, per fare questa tisana basterà mettere a bollire l’acqua, spegnere il fornello e aggiungere gli ingredienti che abbiamo elencato. Lascia in infusione per 5/7 minuti, quindi filtra e consuma la bevanda tiepida. Anche in questo caso sarebbe meglio evitare di aggiungere zucchero o miele.

Sciroppo allo zenzero

Per finire, ti proponiamo una ricetta un po’ diversa e cioè quella dello sciroppo allo zenzero fatto in casa. Questo rimedio naturale potrà rivelarsi molto utile per combattere problemi come tosse e mal di gola senza ricorrere ai farmaci. Vediamo quali sono gli ingredienti necessari e come preparare lo sciroppo fatto in casa.

Ingredienti
  • Scorza di mezzo limone
  • Radice di zenzero
  • Acqua: 100 ml
  • Miele: potrai scegliere quello che preferisci, come il miele di Acacia, quello di Eucalipto o Timo, ideali contro il mal di gola e le malattie respiratorie.
Procedimento

In un pentolino fai bollire l’acqua e lascia in infusione il limone e lo zenzero. Dopo i classici 5-7 minuti filtra il tutto e aggiungi 150 grammi di miele. Rimetti il pentolino sul fuoco a scaldare e mescola finché non avrà ottenuto una consistenza densa e omogenea. A questo punto trasferisci lo sciroppo in una bottiglia di vetro e assumine un cucchiaio quando ne senti il bisogno.

Zenzero controindicazioni

Ma esistono delle controindicazioni per l’assunzione di questo ingrediente? E se sì, esattamente a cosa fa male lo zenzero? L’Ema fa sapere che sono stati segnalati effetti indesiderati frequenti derivanti dall’assunzione scorretta di prodotti a base di zenzero, in particolar modo disturbi allo stomaco come:

  • Malessere intestinale
  • Eruttazione
  • Bruciore di stomaco
  • Nausea.

Lo zenzero è inoltre controindicato per chi assume anticoagulanti e farmaci antidiabetici o antipertensivi. Anche i pazienti che hanno sofferto di calcoli alla colecisti dovrebbero limitare l’assunzione di questa radice, poiché favorisce la secrezione della bile. Infine, le reazioni allergiche, seppur rare, sono comunque un fenomeno possibile.

Se hai dei dubbi, prima di assumere tale spezia, chiedi il parere del medico.

Seguici anche sui canali social