Detox dopo le feste: le spezie per depurare l’organismo

Detox dopo le feste: le spezie per depurare l’organismo

Fonte immagine: Pixabay

Giunti alla fine delle feste, queste 5 spezie aiutano a depurare l'organismo e a riequilibrare il metabolismo.

Benvenuti a tutti nell’inferno che segue le feste: specchi ingiustamente feriti, pianti isterici e panico da palcoscenico… cosa dobbiamo farci con tutto questo gonfiore e adipe in eccesso? Ah, il Natale! Tutti online a cercare “Paese senza specchi”, ma GreenStyle ha una soluzione: miracoli non ne fa nemmeno Greta, però possiamo venirci incontro presentando una top five di spezie per depurare l’organismo dopo le feste… e detox sia!

La Top Five delle spezie per depurare l’organismo dopo le feste

Spezie
Fonte: Pixabay
  1. La curcuma: tutti la conoscono per la sua polvere arancione, in pochi sanno che la sfumatura cromatica gli viene dalla curcumina, al centro di numerosi studi perché pare possa contrastare malattie degenerative come l’Alzheimer. La curcuma agisce come antiossidante naturale e potenzia i suoi effetti se associata al pepe. Secondo alcune pratiche ayurvediche, miscelata e usata per i risciacqui aiuterebbe anche il benessere della gola.
  2. Il pepe: benedetta medicina antietà e apprezzato già nell’Antica Roma, tanto da essere utilizzato come merce di scambi. Molto diffuso in India, Malesia e Brasile è un disinfettante naturale, con proprietà antinfiammatorie e diuretiche. Il pepe stimola la digestione e favorisce un naturale riequilibrio dell’organismo. Utile anche come tisana da utilizzare insieme ad erbe e spezie: prezioso in caso di diabete, anemia e nausea.
  3. Lo zenzero: molto usato nelle centrifughe (ma anche al naturale), grazie al gingerolo stimola la digestione, riduce nausea e gonfiore e aiuta ad affrontare influenze e raffreddori. Grazie alle sue proprietà abbassa i livelli di colesterolo e zuccheri nel sangue. Buonissimo da provare in insalata ma anche in the o tisane; da alcune ricerche emerge che una sua funzione protettiva sul cervello rispetto al declino cognitivo di malattie degenerative come l’Alzheimer, poiché inibirebbe la risposta infiammatoria.
  4. La cannella: pianta afrodisiaca dalle proprietà curative e antiossidanti, viene utilizzata soprattutto nei dolci insieme al miele e al cioccolato. La cannella è un valido aiuto per il controllo dei livelli di glucosio nel sangue, soprattutto nelle persone con diabete di tipo 2. Permette di evitare il picco di zuccheri nel sangue e la successiva caduta, generalmente responsabile dell’insorgere di stanchezza, mal di testa e nausea. Ottimo rilassante naturale: allevia i crampi e agisce come palliativo naturale contro i dolori mestruali. Infine combatte la nausea e agisce contro gonfiore di stomaco, rappresentando un alimento perfetto nella lotta alla perdita di peso.
  5. Il curry: una miscela di spezie molto utile per la salute del corpo, ma anche della mente. Questa magica polvere ocra e dal gusto intenso, permette la coesistenza di diverse spezie dall’alto potere terapeutico. In particolare grazie alle loro proprietà antiossidanti, riescono a prevenire la formazione delle cellule cancerogene. Inoltre a garantire alla pelle, ma anche alla mente, un effetto ringiovanente e anti-age. Insieme alle spezie gemelle permette un riequilibrio dell’organismo e una regolarizzazione del metabolismo, un filtro depurativo necessario dopo le feste che hanno completamente ribaltato tutte le routine nutrizionali. Prendersi una pausa e utilizzare le spezie per ripartire diventa necessario anche in previsione dell’arrivo della primavera e della preparazione per la dieta estiva. Questo è il momento giusto per iniziare.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Ciliegie senza glifosato: interviste ad Apofruit e Coop