Greenstyle Alimentazione Alimenti Chiodi di garofano: proprietà, benefici e usi

Chiodi di garofano: proprietà, benefici e usi

Chiodi di garofano: proprietà, benefici e usi

Fonte immagine: Pixabay

Dici chiodi di garofano e ti vengono subito in mente i profumi tipici del Natale, insieme ad anice stellato e cannella. Ma in realtà i chiodi di garofano sono una spezia ideale tutto l’anno. Il nome scientifico è Syzygium aromaticum e si tratta di un ingrediente usato sia per preparazioni dolci che per secondi piatti, ma anche per bevande calde, vini e liquori.

Se in casa hai un sacchetto di chiodi di garofano e non sai davvero come usarli, preparati a scoprire tutto ciò che dovresti sapere in merito a questa spezia e vedrai che riuscirai a trovare l’utilizzo che fa per te,

Syzygium aromaticum: caratteristiche della pianta

Prima di vedere come usare i chiodi di garofano in cucina, diamo uno sguardo da vicino alla pianta dalla quale derivano. Il Syzygium aromaticum è un albero che può raggiungere i 10/15 metri e fa parte della Famiglia delle Mirtacee.

Cresce in Indonesia, in Madagascar e a Zanzibar. Sebbene il nome possa trarre in inganno, i chiodi di garofano non hanno nulla a che vedere con i classici fiori colorati che ben conosciamo. In realtà la spezia deve il suo nome alla sua forma che la caratterizza, che ricorda un mix fra un chiodo e il fiore della pianta del garofano.

La spezia è da tempo usata come ingrediente per la realizzazione di profumi e di rimedi tipici della medicina popolare, di quella cinese e ayurvedica. Gli antichi romani ne facevano uso per via delle loro proprietà antisettiche, per combattere il mal di denti. Nei secoli passati i chiodi di garofano erano inoltre considerati un bene di lusso.

Proprietà nutrizionali

Chiodi di garofano
Fonte: Pixabay

Vediamo quali sono, dal punto di vista nutrizionale, le caratteristiche.

In 100 grammi di chiodi di garofano si trovano circa 274 calorie, oltre a proteine, acqua, carboidrati e lipidi. Interessante è anche la presenza di fibre, oltre a quella di vitamine e sali minerali (calcio, ferro, fosforo, potassio, magnesio, sodio e zinco). Dal punto di vista vitaminico, si segnala la presenza di:

La spezia è ricca di betacarotene e di sostanze utili per la salute, come flavonoidi, tannini e triterpeni.

Chiodi di garofano: benefici

Vista la lunga lista di sostanze benefiche presenti nella spezia (a cominciare dai minerali e dalle vitamine), non sorprende che quest’ultima sia considerata un rimedio naturale per il trattamento di diverse condizioni.

Ad esempio, quasi certamente avrai sentito dire che masticare chiodi di garofano può aiutare a combattere il mal di denti. Ma per cosa sono indicati in realtà?

Si ritiene che abbiano proprietà antinfiammatorie e che siano in grado di combattere i disturbi digestivi. Sono inoltre ottimi per combattere stanchezza e affaticamento fisico e mentale, vantano inoltre proprietà analgesiche non indifferenti. La spezia è utile anche per combattere l’azione dei radicali liberi.

Ma vediamo più da vicino quali e quanti sono i benefici di questa spezia. Insomma, scopriamo cosa succede se mangi 2 chiodi di garofano al giorno.

Un aiuto per la digestione

Un infuso di chiodi di garofano può migliorare la digestione e aiutare a ridurre l’aria nello stomaco e la sensazione di gonfiore addominale.

Un rimedio contro il mal di denti

Quel che hai sentito in merito a chiodi di garofano e denti è proprio vero: la spezia può essere impiegata per alleviare le infiammazioni alla bocca, per combattere il dolore causato da gengiviti e persino il mal di gola. Ti basterà tenere in bocca i chiodi di garofano per qualche minuto per avvertirne l’effetto. L’efficacia della spezia contro le infiammazioni è dovuta alla presenza di una sostanza chimica chiamata eugenolo, che potrebbe anche aiutare a combattere le infezioni.

Un aiuto anche contro l’alito pesante

Hai spesso problemi di alito cattivo? Masticare chiodi di garofano è un rimedio veloce per ridurre combattere l’alito pesante.

Un rimedio naturale contro il mal di testa

Se hai un leggero mal di testa, prima di assumere una pillola di ibuprofene prova a masticare due chiodi di garofano, o in alternativa prepara un infuso. Questo rimedio potrebbe lenire il dolore e rilassare la mente.

Benefici anche per il fegato

Diverse ricerche dimostrano che l’eugenolo contenuto in questa spezia può proteggere e migliorare la salute del fegato, aiutando persino a combattere condizioni come cirrosi e steatosi epatica.

Un afrodisiaco naturale

Chiodi di garofano spezia
Fonte: Pixabay

Si vocifera che per far tornare la passione in camera da letto i chiodi di garofano siano un vero toccasana. Sebbene però il potere afrodisiaco di questa spezia sembri essere confermato, lo stesso non possiamo affermare per la presunta capacità di combattere i problemi di fertilità.

Un rimedio contro la nausea

Come lo zenzero, anche i chiodi di garofano vengono spesso impiegati per ridurre la nausea causata da indigestione.

Combattere i radicali liberi

La presenza del già citato eugenolo permette di combattere i radicali liberi e i danni che questi provocano al nostro organismo. La spezia è infatti ricca di antiossidanti, la cui presenza aiuta a ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache, diabete e alcune forma di tumori.

Un rimedio contro le farfalline del cibo

Non sarà esattamente un effetto benefico per la salute, ma di certo farà bene al nostro benessere mentale e ai nostri cibi. I chiodi di garofano, infatti, possono aiutarti a tenere alla larga le fastidiose farfalline che spesso invadono la dispensa, rivelandosi un rimedio naturale e anche economico. In più, se inseriti dentro mezza arancia fresca, questi piccoli fiori secchi terranno alla larga le tarme dai tuoi vestiti.

Masticare chiodi di garofano: controindicazioni

Fonte: Pixabay

Ci sono delle controindicazioni all’utilizzo di questa spezia? Al momento non sono note particolari interazioni con l’utilizzo di farmaci, fatta eccezione per gli specifici casi di allergia. Si ritiene tuttavia che l’assunzione di questa spezia in elevate quantità possa interferire con i farmaci per fluidificare il sangue.

Se dovessi avere dubbi, chiedi prima il parere al tuo medico, specialmente se stai seguendo una terapia farmacologica di qualsiasi genere.

Dove trovarli e che sapore hanno i chiodi di garofano

Puoi acquistare questa spezia in qualsiasi erboristeria o nei supermercati più forniti. Il prezzo al chilo è di circa 45 euro.

Sapore

Assaggiando un chiodo di garofano sarai sorpreso da un gusto leggermente piccante ma al tempo stesso dolce, dalle note balsamiche e avvolgenti.

Come si usano i chiodi di garofano in cucina?

La spezia può essere aggiunta sia alle preparazioni dolci che salate e può essere impiegata macinata o intera. È preferibile acquistare i chiodi di garofano integri, da macinare all’occorrenza per mantenerne intatto l’aroma e il sapore.

Per quanto riguarda gli utilizzi, non hai che l’imbarazzo della scelta. I chiodi di garofano stanno bene su tutto. Puoi usarli per dolci e torte dall’aroma avvolgente, ma anche per vini e liquori. Questa spezia è impiegata per insaporire arrosti di carne, per speziare le verdure e per tisane e infusi non solo dal potere benefico, ma anche dal sapore unico.

Come ridurre in polvere i chiodi di garofano?

Abbiamo visto che la soluzione migliore è quella di acquistare il prodotto intero, ma come usarlo nelle ricette che ne richiedono una manciata in polvere? Presto detto. Per macinare i chiodi di garofano ti basterà usare un classico macina-caffè o un macinapepe.

Quanti chiodi di garofano si possono mangiare al giorno

Se hai intenzione di provare questo rimedio naturale, prima di farlo chiedi consiglio al medico, soprattutto se soffri di una patologia o segui una terapia farmacologica di qualsiasi genere. In generale, il consumo di 2 chiodi di garofano al giorno è considerato sicuro.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Spezie