Il timo è una pianta sempreverde che può raggiungere anche i 50 cm di altezza, possiede cespugli molto folti con la presenza di molti fiori dalle tonalità bianco e rosa. L’origine del nome è molto misteriosa, c’è chi sostiene derivi dal verbo greco thymiáo che significa profumare. Ma anche chi associa il nome della spezia alla parola forza, infusa nelle persone che odorano il suo aroma intenso e balsamico. Forza e coraggio i termini più gettonati legati alla pianta del timo, un elogio alla sua incredibile intensità.

>> Scopri qual è il tempo migliore per la raccolta di erbe aromatiche

Non a caso il timo rientra nel club delle piante aromatiche e spezie, proprio per la sua profumazione inebriante e salutare. E grazie alla sua presenza elegante e stilisticamente delicata, è tra le piante più gettonate per arredare giardini e balconi. Dalla fisionomia leggera è tipica dell’area mediterranea, e la sua coltivazione rende gradevole l’ambiente. Molto indicata la creazione di tappeti erbosi che, se calpestati, sprigionano un aroma incredibilmente intenso costituito da un mix di limone, cumino e pino.

Timo, ricette e cucina

È una pianta dalle molteplici proprietà, utilissima sia come rimedio medico che in cucina. è indicato in caso di inappetenza, perché stimola l’appetito e favorisce un’ottima digestione in particolare dopo un piatto ricco di grassi. Utilissimo per speziare viene impiegato per le carni e il pollame, ma anche per i piatti a base di pesce, sughi, verdure, funghi ripieni, e per la frutta secca come susine e fichi. Si usa anche per insaporire oli, aceti, formaggi, per preparare liquori e vini aromatici. Aggiunto alle carni conservate o alle salamoie rallenta la formazione di muffe.

>> Leggi le ricette con il curry

Tra le ricette più gettonate possiamo annoverare un primo molto corposo a base di tagliatelle, magari fatte in casa con uova e farina biologica.

Tagliatelle funghi porcini e timo, ingredienti

  • 320 gr di tagliatelle;
  • 30 gr di funghi porcini secchi;
  • 350 gr di funghi freschi ( champignon o pioppini);
  • 1 cucchiaio di crema di latte ( o crème fraîche);
  • un mazzetto di timo fresco;
  • olio extravergine di oliva q.b;
  • sale q.b;
  • pepe verde in grani q.b;
  • 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato.

Mettete i funghi secchi in ammollo in acqua per 20 minuti, pulite quelli freschi e affettateli. Versateli in padella con l’olio, quindi aggiungete quelli secchi con un bicchiere d’acqua di ammollo precedentemente filtrata. Aggiungete sale, una presa di pepe verde tritato e lasciate cuocere fino a quando l’acqua evaporerà. Spegnete e aggiungete il timo tritato, a parte cuocete le tagliatelle al dente. Dopo averle scolate versatele in padella con il sugo, la crema di latte e un mestolo di acqua di cottura. Fate saltare a fuoco allegro, quindi completate con una spolverata abbondante di parmigiano.

>> Scopri le ricette con lo zenzero

Per gli amanti delle uova e della morbidezza consigliamo una ricetta veloce, facile e semplice. Da arricchire con cipolle, timo e olio EVO.

Frittata con cipolle e timo, ingredienti

  • 6 uova;
  • 300 g di cipolle;
  • 2 rametti di timo;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva;
  • 1 noce di burro vegetale;
  • sale q.b.

Versate in padella, con olio e burro, le cipolle tagliate ad anelli sottili quindi lasciate rosolare delicatamente. Aggiungete le foglie di timo tritato e le uova precedentemente sbattute vigorosamente con il sale. Mescolate rapidamente il tutto e lasciate cuocere da entrambe le parti, così da ricavare una frittata dorata. A gusto potete aggiungere anche una spolverata di parmigiano grattugiato.

Ma le ricette non si fermano qui, potete insaporire pizze e focacce, bevande e centrifugati, verdure e carpacci di frutta. Ottimo come ingrediente in più per il sorbetto, le zuppe, i liquori, le pietanze al forno e per i decotti. Oppure creare un mix con timo, sale grosso e pepe nero da versare sulle verdure grigliate. E se amate gli aperitivi casalinghi potete realizzare qualche stuzzichino di verdura con formaggio.

Finger food con timo e formaggio, ingredienti

  • una vaschetta di formaggio spalmabile;
  • pomodorini datterini o ciliegini;
  • zucchine piccole;
  • 4 fette di pancarrè;
  • sedano;
  • olio EVO;
  • timo;
  • sale q.b.

Tagliate il sedano a pezzetti piccoli quindi versatelo in una ciotola capiente con il formaggio spalmabile, il timo, l’olio e una presa di sale. A parte lessate velocemente le zucchine, senza renderle troppo tenere. Quindi aprite i pomodorini a metà e svuotate l’interno in una seconda ciotola con una presa di sale, olio EVO e timo. Scolate le zucchine, tagliatele a pezzi alti circa 3,5cm e svuotateli dall’interno che verserete in parti uguali nelle due ciotole. Amalgamate separatamente i due composti, magari frullandoli per renderli più cremosi. Con essi farcite i tocchetti di zucchina, i pomodorini e le fette di pane, sulle quali spalmerete uno strato uniforme per poi tagliarle in diagonale. Servite su un piatto di portata con una presa ulteriore di timo, che verserete velocemente a pioggia. Guarnite con prezzemolo fresco.

19 marzo 2013
Lascia un commento