Greenstyle Benessere Rimedi naturali Olio di mandorle: benefici e controindicazioni

Olio di mandorle: benefici e controindicazioni

Olio di mandorle: benefici e controindicazioni

Fonte immagine: Pixabay

Uno degli oli più famosi e usati al mondo è senz’altro l’olio di mandorle dolci. Ottenuto dalle mandorle, questo ingrediente naturale può rivelarsi il perfetto amico per la cura della pelle e dei capelli, ma non solo. L’olio di mandorle dolci può infatti essere consumato anche a tavola, per migliorare la propria salute sotto ogni aspetto.

Ma esattamente come si usa l’olio di mandorle dolci? E in quali prodotti è possibile trovarlo?

In primo luogo, va sottolineato che il miglior olio di mandorle è quello ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi del Prunus Amygdalus Dulcis. In seguito alla spremitura, l’olio subisce dei processi di lavorazione, che non devono alterarne in alcun modo le proprietà nutritive e benefiche per la salute.

Da ricordare che l’olio di mandorla destinato al consumo, sia interno che esterno, è quello ottenuto dalla lavorazione delle mandorle dolci. Esiste anche un tipo di olio, noto come “olio di mandorle amare”, ottenuto per l’appunto dalla mandorla amara, tuttavia questo prodotto può avere effetti tossici se ingerito. La tossicità dipende dalle quantità assunte.

L’olio di mandorle dolci, quello che esamineremo nel corso di questo articolo, è invece spesso presente in prodotti come creme per il viso, trattamenti per la cura del corpo e persino nei prodotti per i capelli. Portentoso è, ad esempio, lo shampoo all’olio di mandorla, capace di idratare anche i capelli più secchi e spenti.

Le proprietà dell’olio di mandorle dolci

Fonte di proteine, minerali (specialmente potassio, fosforo, magnesio, calcio, ferro e zinco), vitamine (soprattutto vitamina E e vitamine del complesso B), acidi grassi e altri composti vegetali, l’olio di mandorle dolci è anche una straordinaria fonte di sostanze antiossidanti, utili per proteggere il corpo e la pelle dall’azione dannosa dei radicali liberi.

Per la sua particolare composizione, questo prodotto è adatto a tutti i tipi di pelle, comprese quelle più sensibili e la pelle dei bambini.

L’applicazione cutanea tuttavia andrebbe limitata da chi ha una pelle particolarmente grassa e tendente alla formazione di brufoli e untuosità, in quanto l’olio di mandorla non farebbe che peggiorare la situazione.

Olio di mandorle: benefici per la salute

Ti stai domandando per cosa usare l’olio di mandorle? Fra pochissimo scopriremo a cosa serve applicare l’olio di mandorle tutti i giorni.

Questa sorta di liquido oleoso e bianco-giallastro può infatti migliorare la salute della tua pelle, può rendere più idratati i tuoi capelli e – se consumato a tavola – può anche aiutarti a prevenire il rischio di malattie cardiache, malattie croniche e diabete.

Vediamo dunque la lista dei benefici dell’olio di mandorle dolci.

Benefici per la pelle

Fonte: Pixabay

Se applicato sulla pelle, l’olio di mandorla esercita uno straordinario effetto idratante e protettivo. Diamo dunque uno sguardo a tutti i benefici che può regalarti.

Protegge dall’azione dei raggi del sole

In estate, ma non soltanto, è importante proteggere la pelle dall’azione dannosa dei raggi del sole. Applicare questo olio potrebbe contrastare gli effetti nocivi dei raggi UV, aiutando persino a rallentare il processo di invecchiamento.

Ma attenzione a non sostituire la crema solare con l’olio di mandorle. Aggiungi piuttosto questo prodotto alla tua quotidiana routine di bellezza.

Idratazione extra

Una delle caratteristiche che rendono l’olio di  mandorla tanto apprezzato è proprio la sua capacità di idratare la pelle. Ciò si rivela particolarmente utile in presenza di pelle secca e spenta.

Dopo la doccia, con la pelle ancora umida, applica un leggero strato di olio, massaggia fino a completo assorbimento. Sentirai che differenza.

Olio di mandorle contro le smagliature

Più che combatterle, l’olio di mandorla permette di prevenire la formazione delle smagliature. Un simile effetto può rivelarsi particolarmente utile per coloro che stanno perdendo peso o per le donne in dolce attesa.

L’olio di mandorle in gravidanza permette infatti di prevenire la formazione di questo inestetismo nei punti più critici.

Uno struccante naturale ed economico

Sei stanca di spendere soldi in struccanti costosi e spesso poco efficaci o persino troppo aggressivi per la pelle? Abbiamo la soluzione per te. L’olio di mandorle dolci può infatti aiutarti a rimuovere il trucco, pulendo la pelle in profondità.

Un aiuto dopo la ceretta

Dopo la ceretta rimangono spesso dei piccoli residui di cera, e staccarli potrebbe essere fastidioso e doloroso. Per ovviare al problema ti basterà applicare e massaggiare dell’olio di mandorle sulla parte, e il gioco è fatto.

Il tuo alleato per un massaggio rilassante

L’olio di mandorle dolci è uno degli oli più usati per i massaggi. Del resto, puoi usare questo olio da solo o come olio vettore, da abbinare a oli essenziali specifici (come quello di rosmarino o di geranio) per il trattamento delle più svariate problematiche. Ma insomma, come non apprezzare l’olio di mandorle?

Un rimedio contro le irritazioni

Tale ingrediente naturale è particolarmente indicato per alleviare le irritazioni della pelle sia negli adulti che nei neonati e nei bambini. Come abbiamo visto, l’olio di mandorla è infatti ben tollerato anche dalla pelle dei più piccoli, per cui si rivelerà un ottimo alleato contro le irritazioni da pannolino o altri piccoli problemi cutanei.

Scrub fai da te con l’olio di mandorle

Per eliminare le cellule morte e ridare luminosità alla tua pelle, potresti unire due cucchiai di olio di mandorle dolci e un cucchiaio di zucchero di canna. Mescola velocemente i due ingredienti, e utilizza la miscela per eseguire uno scrub per il viso o per il corpo.

Benefici anche per i capelli

olio di mandorle dolci
Fonte: Pixabay

Non solo la pelle, anche i capelli possono beneficiare dell’azione benefica dell’olio di mandorla. Sia assunto internamente che applicato sui capelli, questo ingrediente può infatti migliorare la bellezza e la salute della nostra chioma.

Un rimedio contro i capelli secchi

L’olio di mandorle dolci è spesso impiegato per la cura dei capelli secchi e spenti. Per osservarne gli effetti benefici, ti basterà applicare l’olio sulle lunghezze e lasciare in posa per 30 minuti. Quindi, procedi con il consueto shampoo e con l’asciugatura. I capelli appariranno immediatamente più morbidi e idratati.

Un ingrediente in più per il tuo shampoo

Una piccola quantità di olio di mandorla aggiunta al tuo shampoo dona nutrimento extra ai tuoi capelli. Questo trucchetto dovrebbe essere evitato da chi ha capelli molto grassi e spesso oleosi.

Un ingrediente extra per il sapone fai da te

In commercio puoi trovare saponette con olio di mandorle dolci “bell’e pronte”, ma se anche tu ami cimentarti nell’autoproduzione, non potrai non aggiungere l’olio ai tuoi saponi home made, per un tocco di idratazione in più.

I benefici dell’olio di mandorle alimentare

E per finire, non possiamo non parlare dell’olio di mandorla alimentare, un inaspettato e straordinario alleato per la salute. Se consumato regolarmente, questo ingrediente può infatti migliorare la salute del cuore e prevenire il rischio di malattie croniche. Siamo dunque un’occhiata ai benefici di questo ingrediente.

Un amico per il cuore

L’olio di mandorla alimentare può migliorare la salute cardiaca, grazie alla ricca presenza di grassi monoinsaturi, i cosiddetti “grassi buoni”. Questo ingrediente può migliorare i livelli di colesterolo buono (HDL) e ridurre quelli del colesterolo cattivo (LDL), migliorando di conseguenza la salute del cuore.

Effetti antiossidanti

La ricca presenza di vitamina E, dalle note proprietà antiossidanti, rende questo olio un alleato per il sistema immunitario, e permette di prevenire lo sviluppo di malattie croniche.

Riduce il rischio di diabete

Se consumato regolarmente, l’olio di mandorla può regolarizzare i livelli di zuccheri nel sangue, tenendo quindi sotto controllo la glicemia e riducendo il rischio di sviluppare malattie come il diabete di tipo 2.

Un lassativo naturale

Sapevi che puoi usare l’olio di mandorla per migliorare la digestione e la salute intestinale? In caso di prolungata stipsi, l’olio di mandorle dolci può infatti fungere da lassativo naturale. Ma come usare l’olio di mandorle dolci per la stitichezza? Per trarne gli effetti benefici ti basterà aggiungerlo alle insalate o alle portate, sempre a fine cottura.

Come si usa l’olio di mandorle in cucina?

Come abbiamo anticipato, l’olio di mandorle alimentare dovrebbe essere aggiunto alle insalate e ai piatti freddi, in modo da preservarne le proprietà benefiche e nutritive. Ricorda che, come molti altri oli, anche questo è particolarmente calorico, circa 800 calorie per 100 grammi.

Qual è il miglior olio di mandorle dolci?

Fonte: Pixabay

Ma quale olio di mandorle comprare? E dove si acquista l’olio di mandorle dolci? Probabilmente avrai notato anche tu che questo prodotto è presente praticamente dappertutto. Puoi acquistare l’olio di mandorla al supermercato, in farmacia o anche in erboristeria e on line.

La scelta dipende da ciò che ritieni più comodo, salutare e conveniente. Tieni a mente che il prodotto dovrebbe essere sempre ottenuto da una spremitura a freddo delle mandorle dolci, e non deve contenere ingredienti chimici o conservanti.

Se intendi usare questo ingrediente in cucina, controlla che sull’etichetta sia esplicitamente indicato per questo utilizzo, e che si tratti di un olio puro al 100%.

Il prezzo dell’olio di mandorle può partire da pochi euro, e superare anche i 15 euro a flacone. Bada bene, non sempre un prezzo più alto corrisponde a una migliore qualità. Per non rischiare di acquistare un prodotto qualitativamente scadente, controlla bene l’INCI riportato sull’etichetta.

Olio di mandorle: controindicazioni

Come sempre, è opportuno conoscere le possibili controindicazioni dei prodotti che intendiamo utilizzare. Sebbene possa apportare numerosi benefici alla salute, anche quando si parla di olio di mandorla bisogna evitarne un consumo eccessivo, specialmente a tavola.

Per la sua azione sui livelli della glicemia, sarà opportuno consultare il medico prima di consumare regolarmente questo condimento.

Chi soffre di sindrome dell’intestino irritabile dovrebbe inoltre limitare l’assunzione di questo ingrediente, poiché un consumo eccessivo potrebbe peggiorare la diarrea e il dolore.

Seguici anche sui canali social