Cambiamenti Climatici

I cambiamenti climatici sono tra i temi più discussi, sia per quanto concerne l’effettivo significato di tale concetto che in relazione alle possibili conseguenze. Il dibattito pubblico prosegue anche in merito a quelle che sono le cause di questo fenomeno, soprattutto per quanto riguarda le responsabilità antropiche.

Negli ultimi mesi diversi movimenti locali e internazionali sono nati allo scopo di stimolare i governi mondiali a intraprendere azioni rapide ed efficaci per prevenirli. Tali gruppi hanno unito la loro voce a quelle delle associazioni ambientaliste e di parte del panorama scientifico. Un esempio in tal senso è rappresentato dai Fridays For Future, sempre più diffusi nei vari Paesi, nati dall’impegno a difesa del clima messo in atto da Greta Thunberg.

Coloro che invece sostengono l’inesistenza dei cambiamenti climatici o ne minimizzano la portata effettiva vengono solitamente indicati con l’appellativo di “negazionisti”. Tra questi viene solitamente inserito anche il 45esimo Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che il 4 novembre  2019 ha avviato la procedura di recesso degli USA dagli Accordi di Parigi sul clima.

Cosa si intende per cambiamenti climatici

Per cambiamenti climatici si intende una serie di fenomeni che si generano in seguito al riscaldamento globale indotto dall’accumulo di gas a effetto serra. Il primo a teorizzare tale meccanismo fu, verso la fine dell’800, il fisico e chimico svedese Svante Arrehenius. Nella sua concezione iniziale tale particolare incidenza sul clima mondiale era a esclusivo carico dell’anidride carbonica, risultata negli anni solo uno dei gas che contribuiscono al “global warming”. Col passare del tempo si è scoperto che a contribuire al fenomeno erano anche metano, ossido di diazoto, ozono e indirettamente anche il vapore acqueo.

Se in un primo momento si era ritenuto che gli oceani fossero in grado di compensare le maggiori emissioni di CO2 assorbendo i quantitativi in eccesso, uno studio del 1957 condotto da Roger Revelle e Hans Suess sul vulcano Mauna Loa (Hawaii) ha dimostrato che tale compensazione aveva una portata inferiore a quanto stimato e non risultava sufficiente a impedire l’innalzamento delle temperature globali.

Le cause del cambiamento climatico

Le cause principali del riscaldamento globale e conseguentemente dei cambiamenti climatici sono più o meno direttamente collegate alle attività antropiche. L’uomo ha imposto, dalla prima era industriale in poi, una crescita vertiginosa alle emissioni di gas a effetto serra (già presenti in natura seppure in misura ridotta).

L’utilizzo sempre maggiore di combustibili fossili come il carbone e il petrolio hanno nel corso dei decenni incrementato le emissioni di CO2 e di altre sostanze climalteranti. Coinvolti non soltanto il settore produttivo legato all’energia, ma anche quello dei trasporti.

Altra causa dell’incremento di gas serra nell’atmosfera è la deforestazione. In questo caso gli effetti sul clima vengono originati sia dalla perdita di patrimonio naturale, altrimenti in grado di contribuire all’assorbimento di CO2, sia dal frequente ricorso agli incendi per la rimozione degli alberi (con la conseguente produzione di ulteriore diossido di carbonio).

Un peso sempre più rilevante è quello legato all’alimentazione mondiale, anche in virtù del ricorso a metodi intensivi di coltivazione e allevamento. A preoccupare alcuni climatologi anche le emissioni di metano derivato dai bovini (allevati sia per la produzione di latte che per quella di carne).

Cambiamenti climatici: le conseguenze

La crescente frequenza con cui si verificano gli eventi meteorologici estremi è tra le conseguenze dirette dei cambiamenti climatici. Inondazioni, alluvioni, ma anche improvvise e intense grandinate sono solo alcuni esempi di ciò che può riservare un clima soggetto a sconvolgimenti di particolare entità. Uno dei timori maggiori è legato al dissesto idrogeologico, a cui l’Italia risulta essere particolarmente soggetta. Per contro possono verificarsi anche ondate di calore e periodi di forte siccità, esponendo a un maggiore rischio incendi (con la conseguente perdita di patrimonio naturale e di produzione di CO2).

Altra conseguenza è lo scioglimento dei ghiacciai, sia di quelli polari che di quelli localizzati sulle montagne di vari Paesi, Italia inclusa. Il riscaldamento globale sta minacciando le cosiddette nevi perenni, spettacolo naturale meraviglioso, ma anche all’origine del flusso di diversi corsi d’acqua e quindi importanti per il sostentamento e le riserve idriche delle relative comunità locali.

I cambiamenti climatici stanno minacciando inoltre la biodiversità mondiale, colpendo gli habitat di diverse specie animali. Non rappresentano più una novità fenomeni di desertificazione, acidificazione degli oceani e l’innalzamento del livello dei mari.

Antartide: clima record, temperature oltre i 20 gradi
Antartide: clima record, temperature oltre i 20 gradi
Cambiamenti Climatici

Antartide: clima record, temperature oltre i 20 gradi

L’Antartide è sempre più soggetta al riscaldamento globale, superati i 20 gradi secondo quanto rilevato da un gruppo di ricercatori brasiliani.

Cambiamenti climatici: il 33% di animali e piante estinto in 50 anni
Cambiamenti Climatici

Cambiamenti climatici: il 33% di animali e piante estinto in 50 anni

I cambiamenti climatici potrebbero portare all’estinzione di oltre il 33% delle specie animali e vegetali conosciute, entro i prossimi 50 anni.

Clima: modificare altitudine voli aerei può ridurne le emissioni
Cambiamenti Climatici

Clima: modificare altitudine voli aerei può ridurne le emissioni

Modificare di poco l’altitudine dei voli potrebbe ridurne sensibilmente l’effetto sul clima secondo l’Imperial College London.

Iceberg grande come Malta si è staccato dall’Antartide
Cambiamenti Climatici

Iceberg grande come Malta si è staccato dall’Antartide

Un iceberg grande come Malta si è distaccato dal ghiacciaio di Pine Island, evidente il legame con i cambiamenti climatici secondo l’ESA.

Cambiamenti climatici: anche Roma e Milano a rischio entro il 2050
Cambiamenti Climatici

Cambiamenti climatici: anche Roma e Milano a rischio entro il 2050

Anche Roma e Milano tra le città maggiormente a rischio per i cambiamenti climatici, la più a rischio secondo lo studio sarà Bangkok.

Patrimonio boschivo: Consorzio Tutela Prosecco DOC aderisce a Mosaico Verde
Cambiamenti Climatici

Patrimonio boschivo: Consorzio Tutela Prosecco DOC aderisce a Mosaico Verde

Il Consorzio di Tutela della Denominazione di Origine Controllata Prosecco aderisce alla campagna Mosaico Verde per la riqualificazione del territorio e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Meteo: ciclone sull’Europa, venti fino a 150 km orari anche in Italia
Cambiamenti Climatici

Meteo: ciclone sull’Europa, venti fino a 150 km orari anche in Italia

Forti venti e mareggiate hanno portato la Protezione Civile a diffondere diverse allerte meteo valide anche per la giornata di oggi.

Cambiamenti climatici: api, bombi potrebbero estinguersi in 20 anni
Cambiamenti Climatici

Cambiamenti climatici: api, bombi potrebbero estinguersi in 20 anni

Bombi a rischio estinzione, entro 20 anni questi insetti impollinatori potrebbero essere scomparsi dalla faccia della Terra.

Clima: scioglimento Artico può incrementare la CO2 in atmosfera del 50%
Cambiamenti Climatici

Clima: scioglimento Artico può incrementare la CO2 in atmosfera del 50%

Lo scioglimento improvviso del permafrost dell’Artico porterà al 50% in più di CO2 in atmosfera rispetto ai normali ritmi secondo uno studio USA.

Anche l’ornitorinco rischia l’estinzione
Animali

Anche l’ornitorinco rischia l’estinzione

L’ornitorinco potrebbe essere prossimo all’estinzione, a causa delle modifiche degli habitat, della siccità e degli incendi in Australia.

Emergenza locuste in Somalia e Kenya: colpa dei cambiamenti climatici
Cambiamenti Climatici

Emergenza locuste in Somalia e Kenya: colpa dei cambiamenti climatici

Miliardi di locuste hanno invaso nazioni come il Kenya e la Somalia: la situazione è drammatica, la colpa sarebbe dei cambiamenti climatici.

Clima: caldo primaverile a inizio febbraio, poi torna il gelo
Cambiamenti Climatici

Clima: caldo primaverile a inizio febbraio, poi torna il gelo

La finta primavera che ha contraddistinto le ultime giornate di gennaio sembra destinata a durare poco: in arrivo a febbraio un’ondata di gelo dall’Artico.

Riscaldamento globale: 1 italiano su 3 non è disposto a cambiare abitudini
Cambiamenti Climatici

Riscaldamento globale: 1 italiano su 3 non è disposto a cambiare abitudini

Un terzo degli italiani non è disposto a cambiare abitudini per contenere il riscaldamento globale, mentre per il 26% è una preoccupazione urgente.

Greta Thunberg: il nome diventa un marchio registrato
Cambiamenti Climatici

Greta Thunberg: il nome diventa un marchio registrato

Greta Thunberg registra il suo nome e i FridaysForFuture come marchio: malintenzionati avrebbero cercato di sfruttarli a scopo di lucro.

The Guardian: stop alla pubblicità di aziende fossili
Cambiamenti Climatici

The Guardian: stop alla pubblicità di aziende fossili

Il Guardian rifiuterà la pubblicità proveniente da società appartenenti al settore oil and gas.

Clima: inverno sotto sopra, fioriscono mimose e mandorli
Cambiamenti Climatici

Clima: inverno sotto sopra, fioriscono mimose e mandorli

Un inverno atipico sta portando stravolgimenti nei ritmi ambientali: in Italia stanno già fiorendo mimose e mandorli.

Surriscaldamento oceani: aumenta il numero di balene incagliate
Cambiamenti Climatici

Surriscaldamento oceani: aumenta il numero di balene incagliate

Il surriscaldamento degli oceani aumenta il numero di balene incagliate, poiché si avvicinano alle coste alla ricerca di krill: lo studio.

Vino a rischio, colpa dei cambiamenti climatici
Cambiamenti Climatici

Vino a rischio, colpa dei cambiamenti climatici

I cambiamenti climatici mettono a rischio la produzione di vino, poiché le vigne non riusciranno ad adattarsi alle nuove temperature.

Biodiversità al collasso nelle regioni tropicali
Cambiamenti Climatici

Biodiversità al collasso nelle regioni tropicali

Le regioni tropicali stanno pagando un prezzo durissimo in termini di biodiversità secondo uno studio internazionale.

Clima: nuovo portale FAO monitorerà le foreste
Cambiamenti Climatici

Clima: nuovo portale FAO monitorerà le foreste

Nuovo portale per il monitoraggio delle foreste, contribuirà a migliorare l’azione per salvaguardare il clima mondiale.