Cambiamenti Climatici

I cambiamenti climatici sono tra i temi più discussi, sia per quanto concerne l’effettivo significato di tale concetto che in relazione alle possibili conseguenze. Il dibattito pubblico prosegue anche in merito a quelle che sono le cause di questo fenomeno, soprattutto per quanto riguarda le responsabilità antropiche.

Negli ultimi mesi diversi movimenti locali e internazionali sono nati allo scopo di stimolare i governi mondiali a intraprendere azioni rapide ed efficaci per prevenirli. Tali gruppi hanno unito la loro voce a quelle delle associazioni ambientaliste e di parte del panorama scientifico. Un esempio in tal senso è rappresentato dai Fridays For Future, sempre più diffusi nei vari Paesi, nati dall’impegno a difesa del clima messo in atto da Greta Thunberg.

Coloro che invece sostengono l’inesistenza dei cambiamenti climatici o ne minimizzano la portata effettiva vengono solitamente indicati con l’appellativo di “negazionisti”. Tra questi viene solitamente inserito anche il 45esimo Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che il 4 novembre  2019 ha avviato la procedura di recesso degli USA dagli Accordi di Parigi sul clima.

Cosa si intende per cambiamenti climatici

Per cambiamenti climatici si intende una serie di fenomeni che si generano in seguito al riscaldamento globale indotto dall’accumulo di gas a effetto serra. Il primo a teorizzare tale meccanismo fu, verso la fine dell’800, il fisico e chimico svedese Svante Arrehenius. Nella sua concezione iniziale tale particolare incidenza sul clima mondiale era a esclusivo carico dell’anidride carbonica, risultata negli anni solo uno dei gas che contribuiscono al “global warming”. Col passare del tempo si è scoperto che a contribuire al fenomeno erano anche metano, ossido di diazoto, ozono e indirettamente anche il vapore acqueo.

Se in un primo momento si era ritenuto che gli oceani fossero in grado di compensare le maggiori emissioni di CO2 assorbendo i quantitativi in eccesso, uno studio del 1957 condotto da Roger Revelle e Hans Suess sul vulcano Mauna Loa (Hawaii) ha dimostrato che tale compensazione aveva una portata inferiore a quanto stimato e non risultava sufficiente a impedire l’innalzamento delle temperature globali.

Le cause del cambiamento climatico

Le cause principali del riscaldamento globale e conseguentemente dei cambiamenti climatici sono più o meno direttamente collegate alle attività antropiche. L’uomo ha imposto, dalla prima era industriale in poi, una crescita vertiginosa alle emissioni di gas a effetto serra (già presenti in natura seppure in misura ridotta).

L’utilizzo sempre maggiore di combustibili fossili come il carbone e il petrolio hanno nel corso dei decenni incrementato le emissioni di CO2 e di altre sostanze climalteranti. Coinvolti non soltanto il settore produttivo legato all’energia, ma anche quello dei trasporti.

Altra causa dell’incremento di gas serra nell’atmosfera è la deforestazione. In questo caso gli effetti sul clima vengono originati sia dalla perdita di patrimonio naturale, altrimenti in grado di contribuire all’assorbimento di CO2, sia dal frequente ricorso agli incendi per la rimozione degli alberi (con la conseguente produzione di ulteriore diossido di carbonio).

Un peso sempre più rilevante è quello legato all’alimentazione mondiale, anche in virtù del ricorso a metodi intensivi di coltivazione e allevamento. A preoccupare alcuni climatologi anche le emissioni di metano derivato dai bovini (allevati sia per la produzione di latte che per quella di carne).

Cambiamenti climatici: le conseguenze

La crescente frequenza con cui si verificano gli eventi meteorologici estremi è tra le conseguenze dirette dei cambiamenti climatici. Inondazioni, alluvioni, ma anche improvvise e intense grandinate sono solo alcuni esempi di ciò che può riservare un clima soggetto a sconvolgimenti di particolare entità. Uno dei timori maggiori è legato al dissesto idrogeologico, a cui l’Italia risulta essere particolarmente soggetta. Per contro possono verificarsi anche ondate di calore e periodi di forte siccità, esponendo a un maggiore rischio incendi (con la conseguente perdita di patrimonio naturale e di produzione di CO2).

Altra conseguenza è lo scioglimento dei ghiacciai, sia di quelli polari che di quelli localizzati sulle montagne di vari Paesi, Italia inclusa. Il riscaldamento globale sta minacciando le cosiddette nevi perenni, spettacolo naturale meraviglioso, ma anche all’origine del flusso di diversi corsi d’acqua e quindi importanti per il sostentamento e le riserve idriche delle relative comunità locali.

I cambiamenti climatici stanno minacciando inoltre la biodiversità mondiale, colpendo gli habitat di diverse specie animali. Non rappresentano più una novità fenomeni di desertificazione, acidificazione degli oceani e l’innalzamento del livello dei mari.

Oceani, riscaldamento globale minaccia le acque profonde
Oceani, riscaldamento globale minaccia le acque profonde
Cambiamenti Climatici

Oceani, riscaldamento globale minaccia le acque profonde

Il riscaldamento degli oceani sta interessando in maniera differente i vari strati di profondità, scienziati preoccupati degli effetti sulle specie marine.

Neve verde in Antartide, colpa dei cambiamenti climatici
Cambiamenti Climatici

Neve verde in Antartide, colpa dei cambiamenti climatici

Il ghiaccio antartico si colora con la crescente diffusione della neve verde, causata da un’alga che sta infestando sempre più l’Antartide.

Clima, ristorante sul ghiacciaio scivola dall’Italia alla Svizzera
Cambiamenti Climatici

Clima, ristorante sul ghiacciaio scivola dall’Italia alla Svizzera

Un ristorante italiano situato sul ghiacchiaio del Plateau Rosa rischia di spostarsi in Svizzera per colpa dei mutamenti nel clima mondiale.

Giornata Mondiale Api: se scompaiono l’uomo non sopravvive
Animali

Giornata Mondiale Api: se scompaiono l’uomo non sopravvive

Giornata Mondiale delle Api: la scomparsa di questi insetti potrebbe rappresentare una minaccia alla sopravvivenza dell’uomo.

Tsunami in Alaska: evento possibile a causa dei cambiamenti climatici
Cambiamenti Climatici

Tsunami in Alaska: evento possibile a causa dei cambiamenti climatici

Uno tsunami potrebbe colpire le coste dell’Alaska, per colpa dei cambiamenti climatici: le alte temperature stanno sciogliendo grandi ghiacciai.

Ape blu: ritrovato un esemplare, la specie si riteneva estinta
Animali

Ape blu: ritrovato un esemplare, la specie si riteneva estinta

È stata ritrovata una rara ape blu, specie che si riteneva ormai estinta: non se ne avvistavano esemplari ormai dal 2016.

Invasione di cavallette in Sardegna, Coldiretti lancia l’allarme
Animali

Invasione di cavallette in Sardegna, Coldiretti lancia l’allarme

Un invasione di cavallette sta distruggendo i campi coltivati della Sardegna: è l’allarme lanciato da Coldiretti.

Anticipo d’estate da mercoledì, al Sud temperature fino a 39 gradi
Cambiamenti Climatici

Anticipo d’estate da mercoledì, al Sud temperature fino a 39 gradi

In arrivo a metà settimana un primo assaggio di caldo africano, previsti fino a 39 gradi al Sud mentre al Centro massime a 32 gradi.

Pulitzer 2020, premiato reportage sui cambiamenti climatici
Cambiamenti Climatici

Pulitzer 2020, premiato reportage sui cambiamenti climatici

Premio Pulitzer 2020 a una serie di reportage del Washington Post sugli effetti dei cambiamenti climatici già in atto nel Pianeta.

Le zanzare porteranno la febbre gialla in Europa entro il 2030
Animali

Le zanzare porteranno la febbre gialla in Europa entro il 2030

Le febbre gialla diventerà endemica in Europa entro il 2030, senza interventi contro i cambiamenti climatici, favorevoli alle zanzare.

Caldo invivibile per un terzo della popolazione entro il 2070
Cambiamenti Climatici

Caldo invivibile per un terzo della popolazione entro il 2070

Secondo uno studio internazionale entro il 2070 circa un terzo della popolazione mondiale si troverà a vivere in zone esposte a caldo invivibile.

Clima: emissioni CO2, banche italiane nel mirino di Greenpeace
Cambiamenti Climatici

Clima: emissioni CO2, banche italiane nel mirino di Greenpeace

Finanza italiana tra i grandi emettitori di CO2 secondo un rapporto presentato da Greenpeace Italia e Re:Common.

Gli insetti si stanno estinguendo: -25% dal 1990
Biodiversità

Gli insetti si stanno estinguendo: -25% dal 1990

Gli insetti si stanno estinguendo: dal 1990 si rileva un calo del 25%, soprattutto per quelle specie utili all’uomo e alla biodiversità.

Clima, primo Global Digital Strike: al via campagna #RitornoAlFuturo
Cambiamenti Climatici

Clima, primo Global Digital Strike: al via campagna #RitornoAlFuturo

Oggi si svolge il primo Global Digital Strike: sciopero per il clima lanciato dagli attivisti di Fridays For Future, movimento fondato da Greta Thunberg.

Clima: Polo Nord senza ghiacciai in estate entro il 2050
Cambiamenti Climatici

Clima: Polo Nord senza ghiacciai in estate entro il 2050

Ghiacciai dell’Artico a rischio scomparsa in estate entro il 2050, a sostenerlo uno studio guidato dall’Università di Amburgo.

Funghi utili contro i cambiamenti climatici
Cambiamenti Climatici

Funghi utili contro i cambiamenti climatici

I funghi potrebbero essere alleati di punta per la lotta ai cambiamenti climatici: assorbono sostanze inquinanti e sostituiscono la plastica.

Coronavirus rende impossibile monitoraggio del clima nell’Artico
Cambiamenti Climatici

Coronavirus rende impossibile monitoraggio del clima nell’Artico

Stop ai monitoraggi dei ghiacciai artici in Groenlandia a causa del Coronavirus, i dati alla ricerca secondo gli studiosi del progetto EastGRIP.

Cambiamenti climatici, a rischio la biodiversità mondiale
Biodiversità

Cambiamenti climatici, a rischio la biodiversità mondiale

I cambiamenti climatici minacceranno la biodiversità mettendo a rischio il 73% delle specie animali e vegetali entro il 2100.

Clima: livelli di CO2 simili a quelli di un’estinzione di massa
Cambiamenti Climatici

Clima: livelli di CO2 simili a quelli di un’estinzione di massa

Ingenti quantità di CO2 emesse dalle eruzioni vulcaniche causarono estinzione di massa nel Triassico, livelli simili a quelli attesi entro il 2100.

Start The Future: come rispondere al climate change dopo il coronavirus
Cambiamenti Climatici

Start The Future: come rispondere al climate change dopo il coronavirus

Come si batte un nemico invisibile e letale come il coronavirus? Con idee innovative e nuovi paradigmi di azione in grado di traghettarci verso un nuovo mondo che ha fatto tesoro dell’esperienza, drammatica, della pandemia. Su queste basi andrà online oggi Start The Future, evento internazionale gratuito organizzato dal Web Marketing Festival, che consentirà di […]