Greenstyle Benessere Rimedi naturali Ortica: i benefici per la salute e gli usi in cucina

Ortica: i benefici per la salute e gli usi in cucina

Ortica: i benefici per la salute e gli usi in cucina

Fonte immagine: Pixabay

È usata da secoli come rimedio per molti malanni, e c’è persino chi pensa che possieda proprietà magiche: l’ortica è una pianta erbacea sorprendente, capace di migliorare la salute in molti modi.

Sia che tu voglia usarla in cucina, sia che tu preferisca impiegarla per prenderti cura dei tuoi capelli, ridurre la ritenzione idrica o combattere malattie e allergie, l’ortica sembra essere il rimedio multitasking che tutti noi dovremmo conoscere, uno di quei rimedi della nonna da tramandare di generazione in generazione.

Se ancora non conosci tutti i benefici delle ortiche, è davvero il caso di porre rimedio e scoprire in che modo questa pianta può migliorare la tua vita quotidiana.

La carta d’identità dell’ortica

Ortica
Fonte: Pixabay

Prima di tutto, conosciamo da vicino le ortiche. Il nome scientifico della pianta è in realtà Urtica dioica. Si tratta di un vegetale appartenente alla famiglia delle Urticaceae, una pianta che cresce in maniera spontanea dappertutto in Europa. Puoi trovarla anche in montagna, a 2000 metri di quota. Ma fai attenzione prima di raccoglierla, le sue foglie urticanti, infatti, possono causare dolore, bruciore e fastidio.

La pianta, in effetti, possiede una sorta di sottile sottile peluria dall’effetto irritante, che può causare bruciore. Per questa ragione, se intendi cimentarti nella raccolta delle ortiche è il caso di utilizzare un paio di guanti da giardinaggio, per non correre rischi.

Se ormai il danno è fatto, e cioè se hai già toccato le foglie di ortica e senti un forte bruciore e dolore, devi sapere che l’olio essenziale di lavanda potrebbe attenuare il fastidio. Ma tornando alle caratteristiche delle ortiche, queste piante sono molto ricche di sostanze benefiche, a cominciare dalla clorofilla.

Si prosegue con le vitamine, come vitamina A, vitamina B2 e vitamina C, l’acido folico e i sali minerali, soprattutto calcio, ferro, zinco e potassio. Grazie a questi e altri composti, l’ortica è considerata un rimedio naturale efficace per combattere i disturbi delle vie urinarie, migliorare la bellezza e la salute dei capelli, ridurre i sintomi di malattie come artrite, gotta e persino l’anemia.

Ma vediamo più da vicino a cosa fa bene l’ortica.

Quali sono i benefici dell’ortica?

Fonte: Pixabay

Vi abbiamo già anticipato alcuni degli effetti benefici della pianta, ma vediamo più da vicino quali sono quelli più interessanti.

Migliora la digestione

Le foglie di ortica sono considerate un ottimo rimedio per migliorare la digestione e, in generale, il benessere dell’intestino. Questo rimedio naturale può persino aiutare a combattere la diarrea e il gonfiore addominale.

Stimola la diuresi

Gli effetti della ritenzione idrica li conosciamo. Spesso questo problema va di pari passo con quello della cellulite e con il gonfiore. Ebbene, devi sapere che le foglie di ortica possiedono spiccate proprietà diuretiche. Non a caso, c’è chi fa ricorso a una sana tisana all’ortica per dimagrire, per combattere la cellulite o anche per abbassare la pressione sanguigna.

Effetti antinfiammatori

L’ortica esercita anche degli effetti antinfiammatori, grazie alla ricca presenza di zinco. Ciò rende questa pianta un ottimo rimedio per combattere le infezioni della pelle, acne ed eczemi.

Un rimedio contro l’anemia

Per via del suo ricco contenuto di ferro e di acido folico, l’ortica viene consigliata anche per il trattamento dell’anemia e per affrontare eventuali carenze alimentari.

Un rimedio contro le allergie?

Sono necessari nuovi studi per poterlo confermare, ma sembra che rimedi a base di ortica possano aiutare a ridurre i sintomi della febbre da fieno e di altre manifestazioni allergiche.

Tale effetto potrebbe essere dovuto alla capacità della pianta di ridurre la quantità di istamina prodotta dal corpo quando viene esposto a un allergene, come gli acari della polvere o i pollini.

Aiuta a combattere le malattie reumatiche

Da secoli, l’ortica è considerata un rimedio naturale per alleviare i sintomi delle malattie reumatiche, quelli delle tendiniti, i dolori muscolari, il mal di schiena e altre condizioni.

Ortica e prostata

La pianta, in particolar modo la sua radice, può anche aiutare a contrastare i sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna, anche detta adenoma prostatico, una condizione benigna che comporta un ingrossamento della ghiandola prostatica.

Secondo diverse ricerche condotte su pazienti, l’ortica, abbinata ad altre erbe, può ridurre i sintomi della malattia, come l’incompleto svuotamento della vescica e la costante necessità di andare in bagno.

Inoltre, la pianta si è rivelata efficace anche nel trattamento della renella e di piccoli calcoli renali. Naturalmente è sempre meglio evitare il fai da te, e rivolgersi al medico prima di assumere rimedi naturali per trattare queste e altre patologie.

Benefici anche per pelle e capelli

L’ortica non si prende cura solo della nostra salute, ma pensa anche alla pelle e ai capelli. Se, ad esempio, hai dei capelli particolarmente grassi, uno shampoo all’ortica potrebbe attenuare il problema, rinforzando peraltro la tua chioma e prevenendo la caduta. Lo stesso effetto puoi ottenerlo applicando un decotto di ortica.

Per quanto riguarda la cura della pelle, le ortiche vengono impiegate per il trattamento della dermatite seborroica.

Quali parti della pianta si utilizzano?

Fonte: Pixabay

Per ottenere tutti i benefici che abbiamo appena elencato, quali parti dell’ortica bisogna usare? Della pianta si utilizzano le foglie e le radici. Le prime, dette “parti aeree”, vanno raccolte nel periodo che va da aprile a luglio-agosto, mentre le radici andranno raccolte da agosto a novembre e vanno lasciate ad essiccare al sole.

In farmacia o nelle erboristerie è inoltre possibile acquistare rimedi a base di ortica, come le foglie essiccate, la tintura madre, capsule e integratori.

Come si usa l’ortica?

Partendo dalle foglie, è possibile preparare un infuso di ortica da bere una o due volte al giorno. L’infuso è semplicissimo da preparare. Ti basterà versare un cucchiaio di foglie essiccate in una tazza di acqua bollente, lascia riposare per circa 10 minuti, quindi filtra e bevi la tua tazza di infuso.

I prodotti a base di ortica, come shampoo, balsami, capsule ed estratti, dovranno essere utilizzati seguendo le indicazioni riportate sulla confezione o i consigli del professionista. Lo stesso vale per gli integratori di ortica, il cui consumo deve essere valutato in accordo con il parere del medico curante.

Ortica in cucina

L’ortica può diventare un ottimo ingrediente per le tue ricette. Come gli spinaci, questa pianta è l’ideale per la preparazione di numerosi piatti. Ma come si può mangiare l’ortica?

Puoi consumarla bollita e saltata in padella, oppure potresti aggiungere le ortiche alle tue minestre, risotti e zuppe, o ancora potresti preparare una gustosa frittata di ortiche.

Che gusto ha l’ortica? Il sapore ricorda quello degli spinaci, ma in versione più selvatica. Durante la cottura, l’odore ricorda invece quello del cetriolo.

Tessuti di ortica

L’ortica, ricordiamo, può essere usata anche per realizzare capi di abbigliamento naturali ed ecologici. In particolar modo, durante la Prima guerra mondiale i tessuti di ortica venivano utilizzati in sostituzione del cotone.

Tisana di ortica: controindicazioni ed effetti collaterali

Come ogni altro rimedio naturale, anche l’ortica e i prodotti che ne derivano, come ad esempio infusi e tisane, può comportare degli effetti collaterali. Nel caso specifico, la pianta è ritenuta generalmente sicura per la salute.

I pochi effetti indesiderati possono consistere in un leggero mal di stomaco, ritenzione idrica, eccessiva sudorazione e diarrea. Simili effetti collaterali possono manifestarsi, soprattutto, in seguito a un utilizzo prolungato del prodotto.

In linea generale, la pianta non presenta particolari controindicazioni. Tuttavia, ne è sconsigliato l’utilizzo durante la gravidanza e l’allattamento. È inoltre meglio consultare il pediatra prima di somministrare prodotti a base di ortica ai bambini.

Interazioni farmacologiche

Dal punto di vista farmacologico, l’utilizzo di rimedi contenenti ortica dovrebbe essere evitato da coloro che assumono:

  • Farmaci diuretici
  • Litio
  • Farmaci per il trattamento del diabete
  • Warfarin
  • Sedativi.

Il rimedio è sconsigliato anche per coloro che soffrono di edema da scompenso cardiaco o renale.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare