Argilla bianca, proprietà e usi

Argilla bianca, proprietà e usi

L'argilla bianca ha numerose proprietà, è più efficace di quella verde e ha numerosi impieghi: ecco come usarla per sentirsi subito meglio.

L’argilla è una sostanza utilizzata dall’uomo fin dagli albori della civiltà. Ma una delle grandi scoperte non ha a che vedere con l’argilla per la creazione di suppellettili, bensì con il suo utilizzo nei campi della salute e del benessere. La fitoterapia, in tal senso, ha spalancato un mondo, perché l’argilla viene usata soprattutto per le sue proprietà assorbenti, antisettiche, purificanti. In natura, secondo lo stato di ossidazione del ferro, uno degli elementi chimici che la compone, l’argilla può mostrarsi in differenti colori: c’è quella rossa, che è sicuramente la più nota, l’argilla verde e infine l’argilla bianca, un potentissimo rimedio naturale.

L’argilla bianca è formata in gran parte da alluminio e silicio. Oltre a tantissimi usi cosmetici, l’argilla bianca è uno dei rimedi naturali principe contro i gonfiori intestinali. Così come l’argilla verde, l’argilla bianca può essere assunta per usi esterni o interni. Nel primo caso, serve soprattutto a creare maschere di bellezza, purificanti della pelle e rafforzanti per i capelli. Ma può aiutare anche a combattere la disidratazione e le screpolature. All’uso interno dell’argilla si ricorre in particolare come battericida, perché espelle le tossine, è un protettore gastrico, protegge le mucose e ha anche valenza antinfiammatoria. Ecco come prepararla.

Argilla bianca: uso interno

  • L’argilla bianca per uso interno va preparata la sera per essere bevuta la mattina successiva.
  • In un bicchiere in vetro pieno d’acqua va disciolto un cucchiaino d’argilla bianca e mescolato il tutto. Il cucchiaino non deve essere in metallo o in plastica, bene se si possiede una di quelle suppellettili in vetro per l’amalgama dei cocktail, altrimenti è meglio usare un dito, pulito naturalmente.
  • La mattina va bevuto il composto lasciato a riposare per tutta la notte: si può in alternativa bere soltanto l’acqua o anche il deposito di argilla formatosi con le ore.
  • Se si soffre di acidità di stomaco il composto va bevuto tutto e subito e non preparato la sera per il giorno successivo.

Argilla bianca: uso esterno

  • In un recipiente in vetro, l’argilla bianca va mescolata con acqua e oli essenziali a proprio piacimento. Il tutto va amalgamato per ottenere una crema non troppo morbida né acquosa.
  • Si mette il composto ottenuto sulla zona interessata – pelle, capelli e così via – e si lascia agire per un tempo che varia da una mezz’ora a qualche ora, secondo il problema che si sta cercando di risolvere.
  • Meglio coprire l’impacco con della pellicola da cucina.
  • Alla fine del trattamento sciacquare con abbondante acqua e in alcuni casi rimuovere i residui molto resistenti con dell’olio d’oliva.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi del bicarbonato