I pinoli fanno parte del gruppo dei semi oleosi noti anche come frutta secca. Molto apprezzati in cucina per la preparazione di dolci, sono utilizzati anche nella preparazione di condimenti salati come il celebre pesto alla genovese. Varie anche le loro proprietà curative, con riferimento alla salute dei vasi sanguigni, ma non solo.

La raccolta dei pinoli avviene tra l’autunno e la primavera, nel periodo che va da ottobre ad aprile. Si ottengono con la loro estrazione dallo strobilo, che ne rappresenta il guscio protettivo, inserito nelle pigne di alcune specie di pino tra le quali il Pinus pinea (o pino comune) e il Pino cembro, utilizzato in Alto Adige anche per la distillazione di un liquore aromatico.

Caratteristiche

Il contenuto dei pinoli è rappresentato al 50% da grassi, ai quali si aggiungono il 30% di proteine, il 4,5% di fibre e altre sostanze tra cui spiccano amminoacidi, vitamine e sali minerali. Di particolare rilievo il loro apporto calorico, equivalente a 600 kcal/100 grammi.

Gli amminoacidi sono presenti in gran numero nei pinoli, sotto forma di arginina, acido aspartico, acido gluttammico e lisina. Tra gli acidi grassi importante la presenza di acido linoleico, un acido grasso in grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Buona la presenza delle vitamine B1, B2, E e PP, mentre tra i sali minerali i pinoli risultano disporre di un ottimo contenuto di ferro e fosforo. Presenti nel novero dei sali minerali anche manganese, potassio, rame e zinco.

Proprietà curative

In maniera analoga a quanto accade per noci, mandorle e altra frutta secca col guscio, anche i pinoli si rivelano utili nel controllo del colesterolo alto e nella cura dei vasi sanguigni.

Grazie alla presenza di arginina, alla quale viene associata la produzione di ossido nitrico, i pinoli garantirebbero una corretta dilatazione delle pareti di vene e arterie, guadagnandosi così l’indicazione di aiuti naturali nel trattamento dell’ipertensione e della disfunzione erettile.

Con le altre tipologie di frutta secca col guscio i pinoli condividono anche la caratteristica di alimento energizzante, adatto a situazioni di stanchezza, stress e in caso di attività sportiva che richieda uno sforzo particolare.

29 dicembre 2014
Lascia un commento