Greenstyle Benessere Rimedi naturali Topazio: caratteristiche, proprietà, significato e uso della pietra preziosa

Topazio: caratteristiche, proprietà, significato e uso della pietra preziosa

Topazio: caratteristiche, proprietà, significato e uso della pietra preziosa

Fonte immagine: Foto di Michael Webb da Pixabay

Sin dai tempi più antichi, il topazio è una delle pietre preziose più ammirate e desiderate, non solo per via della sua evidente bellezza, ma anche per i diversi significati che a essa venivano – e vengono tuttora – attribuiti. Il topazio è un cristallo. Più esattamente si tratta di un fluorosilicato di alluminio caratterizzato da una struttura cristallina.

Questa pietra preziosa ha una durezza pari a 8 sulla scala Mohs, ed è considerato uno dei minerali silicati più duri. Il suo aspetto è brillante e ricco di colori e sfumature suggestive. Proprio il colore rappresenta, persino più della dimensione, un fattore determinante nello stabilire il valore della pietra. In questo articolo scopriremo che significato ha la pietra topazio nella cristalloterapia e vedremo come riconoscere un vero topazio da una pietra contraffatta e meno pregiata.

Ma intanto, esaminiamo le caratteristiche di questa gemma dal punto di vista della mineralogia.

Il topazio in mineralogia

Dal punto di vista mineralogico, il topazio è un minerale pregiato, un silicato d’alluminio e fluoro con cristalli prevalentemente prismatici e piramidali. La struttura di questa pietra è abbastanza simile a quella dello zircone. Essa ha origine dalle rocce vulcaniche e plutoniche, che devono essere ricche di fluoro e silicio per poter dare vita a una gemma tanto rara e preziosa.

Caratteristiche

Nella sua forma più naturale, il topazio è trasparente. Nonostante ciò, è molto raro riuscire a trovare simili pietre in natura, per via delle impurità che si trovano all’interno e che ne alterano la naturale colorazione, dando vita a una serie di sfumature straordinarie.

La pietra è molto delicata e va conservata e pulita con attenzione.

Qual è il colore del topazio?

Fonte: Foto di sara graves da Pixabay

Sebbene siamo abituati a pensare che il colore di questa pietra viri essenzialmente dall’azzurro al verde, in realtà il ventaglio di sfumature è ben più ampio. In natura è infatti possibile trovare topazi dai molteplici colori differenti. Fra i più ricercati si annovera, ad esempio, il “topazio imperiale”, caratterizzato da un tenue color pesca/arancio rossastro.

Anche le pietre rosa, blu e color miele rientrano fra le più ricercate, mentre i topazi più preziosi sono quelli giallo dorato intenso e quelli rosa.

I cristalli di topazio possono essere anche bianchi, grigi, verdi, blu, marrone sherry e trasparenti. Fra le varietà più diffuse vi sono il topazio blu e il topazio azzurro. Se irradiata, la pietra regala sfumature chiare o più scure, con un effetto quasi ipnotico.

Etimologia del nome

Ma da dove deriva il nome “topazio”? Si ritiene che il termine sia di derivazione greca, e che indichi una delle più antiche isole del Mar Rosso, ovvero Topazios. L’isola era famosa per la sua abbondanza di pietre gialle, sebbene in realtà non si trattasse affatto di topazi.

Un’altra ipotesi accreditata è che il termine derivi dalla parola greca topazion, che a sua volta potrebbe derivare dal termine sanscrito tapas, fuoco.

Dove si estrae il topazio?

Questa preziosa gemma è diffusa in quasi tutto il mondo. Attualmente, essa proviene principalmente dal Brasile, dalla Nigeria, dall’Australia e dal Messico.

Che significato ha la pietra topazio?

Come abbiamo accennato, il topazio è una pietra particolarmente ricca di significati. Sin dai tempi più antichi, questa gemma è sempre stata ammirata per le sue virtù. Nell’ambito della cristalloterapia (che, ricordiamo, non è considerata una scienza) il topazio è considerato uno strumento per aumentare il coraggio e la forza di volontà.

Vediamo più da vicino quali sono i possibili effetti benefici di questa pietra.

  1. Pietra della verità: il topazio è legato alla capacità di perdonare e alla verità. Esso è simbolo di castità, di felicità e di amicizia.
  2. Consapevolezza: questa pietra aiuta chi la possiede a trovare il proprio scopo nella vita e ad avere una maggiore consapevolezza di sé e dei propri valori.
  3. Allevia le tensioni, come l’acquamarina: la gemma aiuta a lasciare indietro le tensioni, favorisce un senso di pace, gioia e rilassamento.
  4. Equilibra le emozioni: il topazio aiuta coloro che passano facilmente da uno stato emotivo all’altro a trovare un proprio equilibrio.
  5. Favorisce le capacità di guarigione, sia in senso fisico che in senso spirituale. Come l’ametista, anche il topazio attenua lo stress psichico.
  6. Dona coraggio e la voglia di migliorare la propria vita.
  7. Favorisce la meditazione: il cristallo ha la capacità di ”purificare” la mente di chi lo possiede. Il suo effetto è ancor più intenso se ad averlo è una persona che nella vita ha subito uno shock o un trauma.
  8. Favorisce concentrazione e intelligenza: il topazio imperiale è considerato uno strumento in grado di allungare la vita e donare concentrazione, acume e intelligenza.
  9. Un amuleto contro la negatività: secondo gli antichi Egizi, questo cristallo aiutava a proteggere chi lo possedeva dalla negatività. Come i romani, anche gli Egizi associavano il giallo del topazio imperiale al potere benefico del sole. I greci pensavano che la pietra potesse avvicinare l’uomo agli Dei.

Per assorbire i poteri benefici di questa pietra, ti basterà indossare un ciondolo o una collana di topazio, da tenere a contatto con la pelle. Se invece desideri affinare la tua concentrazione e la tua forza di volontà nello studio o nel lavoro, potrai posizionare la pietra sulla scrivania.

Se posizionato in casa, il cristallo avrà il potere di proteggere la dimora e le persone che vi abitano, mentre in camera da letto potrà tenere alla larga insonnia e incubi.

Per cosa viene utilizzato il topazio?

topazio
Fonte: Foto di starbright da Pixabay

Ma come viene usato il topazio? In gioielleria, questa preziosa pietra viene impiegata per la realizzazione di splendide collane, bracciali, anelli, ciondoli e orecchini. Fra le pietre più apprezzate vi sono i topazi rossi, quelli rosa e quelli gialli. Va però detto che, nella maggior parte dei casi, i topazi disponibili in commercio sono trattati in modo da conferire loro delle suggestive sfumature di colore.

Per questa ragione è possibile trovare colorazioni tanto diverse fra loro. Fra tutte, la varietà di topazio, la più costosa e pregiata al mondo è quella imperiale.

Come si pulisce la gemma?

Il topazio è una pietra delicata, che necessita di attente cure. Per pulire la pietra bisognerà preparare una miscela di sapone liquido e 100 ml di acqua leggermente tiepida. Posiziona la gemma nella soluzione, e lascia in ammollo per circa 15 minuti. Dopodiché, lava la pietra con acqua fredda e asciugala con un panno morbido.

Se usato spesso, secondo la tradizione il topazio potrebbe assorbire negatività e perdere le sue proprietà benefiche. Per “ricaricare” la pietra, sarà sufficiente posizionarla sotto i raggi della luna crescente dopo averla lavata con acqua corrente.

Che valore ha il topazio?

Dove si compra il topazio? E quanto potrebbe costare? Come potrai facilmente notare, in commercio vi sono topazi di ogni genere, colore, grandezza e soprattutto di ogni prezzo. Se intendi acquistare un topazio, accertati che si tratti di una pietra vera e non di una gemma contraffatta.

Per quanto riguarda il costo, pietre di topazio imperiale – le più costose – possono raggiungere il prezzo di centinaia o anche di migliaia di euro.

Come si vede se un topazio è vero?

Abbiamo detto che sul mercato è spesso possibile trovare pietre contraffatte. La pietra che viene più spesso venduta per topazio è il quarzo citrino, che somiglia molto alla pietra autentica.

Ma come fare a non cadere nella trappola? Come riconoscere un topazio vero? In primo luogo, bisognerà osservare il colore, che nel topazio è caldo e con sfumature che vanno dall’arancione al rosa. Inoltre, la pietra originale è ben più lucente rispetto al quarzo citrino e rispetto a molte altre pietre.

Per distinguere un topazio vero da uno falso, ti basterà infine girare la pietra lentamente. In virtù della birifrangenza (che comporta quindi lo sdoppiamento delle immagini che lo attraversano), attraverso una delle facce piane potrai vedere lo spigolo di un tavolo sottostante sdoppiato.

Seguici anche sui canali social

Altri articoli su Pietre Preziose