Greenstyle Alimentazione Alimenti Lampone: proprietà e caratteristiche del frutto

Lampone: proprietà e caratteristiche del frutto

I lamponi sono frutti dalle ottime proprietà nutrizionali. Ma vediamo come aggiungere questo cibo alla tua dieta e quali sono le sue controindicazioni.

Lampone: proprietà e caratteristiche del frutto

Fonte immagine: Pixabay

Con il suo sapore dolce-acidulo e l’aspetto simile a quello di una grossa mora rossa, il lampone è uno dei frutti più benefici dell’estate, ed è anche uno dei più usati per la preparazione di dolci, macedonie, gelati, bevande, cocktail e molto altro.

I lamponi sono il frutto della pianta Rubus idaeus, un membro della famiglia delle Rosaceae, che conta la bellezza di 200 specie differenti in tutto il mondo, alcune delle quali sono più famose rispetto ad altre.

Oltre a quelli più classici, di colore rosso, in commercio puoi trovare anche i lamponi viola, neri e i lamponi gialli, che regalano un sapore dolce e succoso.

Ma in che periodo ci sono i lamponi? In Italia puoi trovare il frutto fresco nei negozi di frutta e verdura e nei supermercati a partire dal mese di maggio e per tutta l’estate, fino ad ottobre. I lamponi surgelati, che possiedono le stesse proprietà nutritive di quelli freschi, sono invece disponibili tutto l’anno.

Ma sai già quante vitamine contengono i lamponi? E sapevi che praticamente ogni parte della pianta del lampone è usata per le sue proprietà benefiche? Vediamo tutto quello che c’è da sapere su questo frutto amico della salute.

Proprietà nutrizionali dei lamponi

Lampone
Fonte: Pixabay

Il lampone è un frutto dall’alto valore nutritivo, ed è l’ideale per chi è a dieta. In una porzione da 100 grammi di lamponi sono contenute infatti solamente 34 Calorie, oltre a circa 95 grammi di acqua e un grammo di proteine.

Degno di nota è anche l’apporto di fibre (7.4 per 100 grammi), vitamine (in special modo la vitamina C, la vitamina E, le vitamine del gruppo B, la vitamina K e infine la vitamina A) e i minerali, soprattutto:

I lamponi contengono inoltre beta-carotene e numerose sostanze vegetali benefiche (fitonutrienti) dalle proprietà antinfiammatorie, antitumorali e antiossidanti.

Lamponi: benefici per la pelle e per la salute

Fonte: Pixabay

Il lampone rappresenta uno dei prodotti maggiormente impiegati nel campo della medicina alternativa, per il miglioramento della salute e il trattamento di numerose condizioni. Ma esattamente a cosa fanno bene i lamponi e le altre parti della pianta? Vediamo quali sono alcuni dei più noti benefici da conoscere.

Una pelle più giovane grazie ai lamponi

Ricchi di vitamine e sostanze antiossidanti, i lamponi sono innanzitutto un alleato per la salute della pelle. in più, la vitamina C protegge la pelle dai danni causati da inquinamento ed esposizione ai raggi solari.

Proprietà dimagranti

I lamponi fanno dimagrire? Si ritiene che questo frutto abbia delle proprietà dimagranti. Non a caso si tratta di uno dei prodotti maggiormente impiegati per aumentare il metabolismo delle cellule adipose e favorire la perdita dei chili di troppo.

Rinforzano il sistema immunitario

Una porzione di lamponi al giorno può rinforzare le difese immunitarie, migliorando la capacità del corpo di resistere alle infezioni e alle malattie. Inoltre, si ritiene che il frutto possa ottimizzare le energie degli atleti e favorire un miglior recupero dopo l’attività fisica.

Riduce il rischio di cancro

Grazie alla presenza di antiossidanti, sostanze antinfiammatorie e fibre, una porzione di lamponi può aiutarti a prevenire i tumori, anticipandone lo sviluppo.

I benefici dei lamponi per le donne

A quanto sembra, il lampone esercita effetti benefici in particolar modo per la donna, anche – ma non solo – durante la gravidanza. Sin dai tempi più remoti si ritiene infatti che il frutto potesse ridurre il rischio di aborto, ma in realtà questo non è il solo beneficio attribuito al lampone.

Ad esempio, un rimedio a base di gocce di lampone è impiegato in caso di fibroma, in quanto potrebbe ridurne la crescita. Il rimedio è spesso impiegato anche in presenza di mestruazioni dolorose, abbondanti o irregolari, tuttavia raccomandiamo sempre di chiedere consiglio al proprio ginecologo prima di affidarsi a questo o altri rimedi naturali.

Un alleato anche in menopausa

Disturbi tipici della menopausa, come vampate di calore, ciclo irregolare, depressione e oscillazioni dell’umore, potrebbero avere i giorni contati grazie al lampone e ai suoi effetti benefici.

Un aiuto contro la cellulite?

Grazie alle sue proprietà diuretiche e drenanti, il lampone e i rimedi a base di questo frutto sono spesso usati anche nella lotta contro la ritenzione idrica e la pelle a buccia d’arancia.

Un rimedio contro i disturbi intestinali

In caso di diarrea, un infuso di foglie di lampone potrebbe aiutare ad attenuare il problema, grazie alle sue proprietà astringenti. Questo rimedio è però apprezzato anche per le sue proprietà espettoranti, per cui potrebbe rivelarsi una soluzione utile in caso di tosse con catarro.

Ma non finisce qui. Il succo di lampone, infatti, può essere assunto per trattare il problema opposto, quello della stitichezza, oltre che per alleviare i disturbi e le infiammazioni alle vie urinarie. In più, ricorda che una tazza di lamponi freschi apporta circa 8 grammi di fibre alimentari, il che significa che potresti migliorare la salute del tuo intestino grazie a questo snack spezza-fame.

Un alleato contro il prediabete

In condizioni di prediabete, aggiungere i lamponi alla dieta può essere una mossa molto saggia. Si è infatti osservato che un’integrazione di lamponi nella propria alimentazione quotidiana può ridurre i livelli di glucosio nel sangue, aiutando quindi a tenere sotto controllo la glicemia post-prandiale.

Come si mangiano i lamponi?

Lampone
Fonte: Pixabay

Probabilmente, a questo punto non vedrai l’ora di aggiungere i lamponi alla tua dieta. Bene, ma come li mangiamo?

Il frutto fresco può essere aggiunto a una macedonia o consumato da solo. Se ami i sapori aciduli, il lampone è il “tuo frutto”, purché al momento dell’acquisto tu faccia attenzione a scegliere dei lamponi non appassiti.

Con questo alimento, però, puoi anche sbizzarrirti in tante ricette buonissime. Celebre è, ad esempio, la marmellata di lamponi, un must per la colazione o per dare un tocco di sapore a formaggi e alla classica cheesecake.

Molto gradevole e sicuramente “da provare” è anche il miele di lampone, dalle proprietà benefiche e dal sapore inconfondibile, un prodotto che ti conquisterà sin dal primo assaggio.

Ottimo sarà anche il liquore ai lamponi, una bevanda perfetta per concludere il pasto in bellezza. Infine, se hai voglia di fare “scorta per l’inverno”, devi sapere che i lamponi possono essere congelati al momento dell’acquisto, per poi aggiungerli alle tue ricette quando più ne avrai voglia.

Quanti lamponi al giorno si possono mangiare?

Se questo frutto è la tua passione e temi di esagerare con le porzioni, sarà bene scoprire quanti lamponi mangiare al giorno.

Si ritiene che una porzione quotidiana da 150 grammi sia l’ideale per fare il pieno delle tante sostanze nutritive racchiuse in ciascuno di questi piccoli frutti.

Lamponi: controindicazioni

Fonte: Pixabay

Sebbene sia considerato un frutto sicuro per la salute, il lampone potrebbe provocare delle reazioni allergiche nelle persone predisposte, con sintomi come vertigini ed eruzioni cutanee.

Inoltre, questo frutto potrebbe interferire con l’efficacia di alcuni antibiotici come il linezolid, e potrebbe ridurre l’assorbimento del ferro. Se assunti in grandi quantità, i lamponi possono anche interagire con l’efficacia dei farmaci anticoagulanti.

Dal momento che rappresentano una fonte di ossalati, che possono favorire la formazione di calcoli, i lamponi dovrebbero essere evitati da coloro che soffrono di disturbi come gotta o problemi renali e nefrite.

Seguici anche sui canali social