Greenstyle Alimentazione Alimenti Semi di anguria: proprietà e benefici

Semi di anguria: proprietà e benefici

Semi di anguria: proprietà e benefici

Fonte immagine: Unplash

I semi di anguria sono commestibili? E quali sono le proprietà ed i benefici dai quali sono caratterizzati? Alcuni li odiano, operando una sorta di vivisezione della fetta di anguria prima di mangiarla; altri li mandano giù senza problemi.

Ma i semi di anguria vantano valori nutrizionali che vale la pena approfondire, ed anche i loro usi in cucina potrebbero stupirvi. Voglia di approfondire l’argomento? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Semi di anguria, caratteristiche

Il cocomero non rappresenta solo il frutto estivo per eccellenza: è ricco di acqua e altamente dissetante, celando una lunga serie di proprietà e benefici legati al consumo dei suoi semi. Spesso scartati e reputati fastidiosi, si possono invece rivelare preziosi alleati per la salute e la bellezza.

Il loro consumo deve essere ben ponderato, evitando ogni eccesso, tuttavia questi piccoli semi neri sono veri e propri integratori alimentari da affiancare a una dieta sana e variegata.

Semi di anguria: come piantarli

Se anziché mangiarli preferite piantarli, sappiate che la semina dei semi di anguria – se decidete di acquistarli il prezzo è assolutamente abbordabile – avviene generalmente in primavera. A marzo in vaso, tra aprile e maggio in pieno campo. Procedete così:

  • Interrate i semi ad una profondità pari al doppio del diametro degli stessi semi
  • Copriteli con della plastica trasparente
  • Mantenete il terreno umido irrigandolo spesso con uno spruzzino o un nebulizzatore

Attenzione, però: l’anguria ha due tipi di semi, quelli bianchi e quelli neri. I semi neri possono essere piantati nel terreno per far germogliare una pianta di anguria. Quelli bianchi sono semi immaturi, quindi non possono essere usati a tale scopo.

Semi di anguria: proprietà e benefici
Fonte: Unplash

Semi di anguria valori nutrizionali

Anche se vengono spesso scartati dal cocomero, i semi di anguria sono allo stesso modo benefici. Interessanti sono infatti i loro valori nutrizionali, dai quali emerge un buon contenuto di fibre e proteine. Nello specifico, 100 grammi di prodotto contengono:

  • Calorie: 604 Kcal
  • Grassi: 48,32 g
  • Carboidrati: 11,66 g
  • Fibre: 3,78 g
  • Proteine: 35 g

Vantano inoltre una buona percentuale di proprietà e sostanze nutritive come sali minerali e acidi grassi insaturi.

Semi di anguria: proprietà

A cosa fanno bene i semi di anguria? In quanto alle loro proprietà, si caratterizzano per un ricco apporto di antiossidanti, elementi preziosi per l’organismo e la salute dei tessuti. Anche il potenziale vitaminico è elevato, soprattutto per quanto riguarda le vitamine del gruppo B.

Notevole è anche l’apporto proteico, 35 grammi di proteine in cento grammi di prodotto non sono di certo pochi: questo aspetto si rivela importante per il controllo della glicemia e per limitare l’assorbimento dei carboidrati.

Sono numerosi anche i sali minerali presenti nei semi di anguria, prevalentemente magnesio, zinco, fosforo, manganese, rame e potassio. Anche il ferro è presente in abbondanti quantità.

Semi di anguria: proprietà e benefici
Fonte: Unplash

Benefici dei semi di anguria

L’apporto di fibre garantito dal consumo dei semi di cocomero può rivelarsi determinante per il benessere intestinale, tuttavia dato il blando effetto lassativo è sempre preferibile non abusare nel consumo di queste sostanze. Gli antiossidanti, invece, favoriscono la lotta contro i radicali liberi e intervengono positivamente nel contrastare l’invecchiamento cellulare, grazie anche alla presenza di vitamina E.

Altri benefici riguardano il benessere della pelle e dei capelli, grazie alla presenza di omega 6 e omega 9 in grado di riparare i danni provocati dal sole e dai vari trattamenti aggressivi: a tal proposito, è possibile usare i semi di cocomero frullati per realizzare un’ottima maschera per capelli a base di yogurt e oli vegetali preziosi.

Altri benefici derivati dal consumo di questi semi riguardano la diuresi e il controllo dei liquidi in eccesso. Il potassio e il magnesio aiutano a migliorare l’idratazione e l’equilibrio elettrolitico dopo l’allenamento.

Infine, utilizzando i semi di anguria al posto dei noccioli di ciliegia è possibile realizzare dei cuscini da usare caldi o freddi per lenire i dolori legati alla cervicale, ai dolori articolari o mestruali, alle contusioni: applicati sulla zona dolente, infatti, questi supporti rivestiti di materiali di cotone favoriscono la riduzione del dolore e sortiscono un piacevole effetto antidolorifico.

È sufficiente preparare un cuscino collocando al centro una manciata di semi lavati e asciugati, scaldandolo vicino a una fonte di calore prima di utilizzarlo. I semi sono in grado di trattenere il calore e di rilasciarlo gradualmente.

Controindicazioni ed effetti collaterali

I semi di anguria fanno male? Alcuni li definiscono cancerogeni, ma qual è la verità? Innanzitutto è sempre bene ricordare di farne un consumo moderato. Gli eccessi non fanno mai bene, ed anche in questo caso è vero. Mangiarne grosse quantità masticandoli può causare problematiche intestinali come stipsi e diarrea. Se, invece, li ingoiate interi passeranno tranquillamente nell’intestino.

Perché non mangiare i semi dell’anguria? Perché se soffrite di diverticolite dovreste evitare i semi in generale. La particolare composizione del seme stesso – un guscio di cellulosa dura – fa sì che il sistema digestivo umano non abbia gli enzimi necessari per digerirlo.

Quindi, ingerendone piccole quantità normalmente accade che i loro nutrienti non vengono assorbiti e che i semi vengano espulsi dal corpo così come sono, senza causare alcun tipo di problema. Il rischio può verificarsi quando se ne consumano in eccesso.

Quali semi fanno male?

I semi di anguria gigante non fanno male alla salute e il loro consumo non comporta significativi rischi. Altri semi degli alimenti invece possono risultare tossici. Stiamo parlando dei semi delle mele, delle ciliegie, delle pesche, delle prugne, delle pere o delle albicocche.

Questi contengono glicosidi cianogeni che una volta masticati o digeriti, si trasformano in acido cianidrico.

Semi di anguria: proprietà e benefici
Fonte: Unplash

Semi di anguria, usi in cucina

Come si mangiano i semi di anguria? Quelli di cocomero hanno un sapore simile a quello dei semi di girasole, e diventano commestibili in seguito al processo di tostatura. Così trattati, possono essere consumati come snack o aggiunti alle ricette, alle insalate o allo yogurt ad esempio, anche tritati finemente.

Ecco una panoramica degli usi in cucina dei semi di anguria da mangiare.

Semi di anguria tostati

  • È necessario prelevarli dal frutto, lavarli accuratamente e lasciarli asciugare bene al sole (si arrostiranno meglio quando saranno completamente asciutti)
  • Successivamente possono essere adagiati su una teglia e fatti tostare per circa un quarto d’ora a 180 gradi, aggiungendo eventualmente poco sale in superficie
  • Per mangiarli basta romperne i gusci e gustarli

Potete anche variare in quanto a condimenti: potreste insaporirli con del pepe di Caienna o cannella e un pizzico di zucchero.

Semi di anguria germogliati

Così come avviene per i semi di chia, di lino o altri, quelli di cocomero possono essere fatti germogliare. Immergeteli in acqua per una notte, quindi aspettate alcuni giorni per vedere comparire i germogli. A quel punto, potete farli asciugare in forno, nell’essiccatore o direttamente al sole.

Burro di semi di anguria

Un’altra idea consiste nel burro di semi di anguria, caratterizzato da una consistenza cremosa simile a quella del burro di arachidi. Una volta pronto potete spalmarlo su pane tostato, usarlo come “condimento” per la frutta o aggiungerlo a porridge e frullati.

Ingredienti

  • 2 tazze di semi di anguria germogliati crudi
  • 1 cucchiaino di olio di cocco

Preparazione

  1. Frullate a lungo i semi nel robot da cucina fino a ottenere una consistenza liscia e cremosa
  2. Unite l’olio di cocco se desiderate una consistenza ancora più cremosa. (E’ facoltativo)
  3. Raccogliete il burro in un contenitore dotato di coperchio e conservatelo in frigorifero per una settimana al massimo

Tisana diuretica con semi di anguria

Ingredienti

  • 1-2 cucchiai di semi di anguria
  • 1 lt di acqua

Preparazione

  1. Fate bollire un cucchiaio o due di semi in un litro d’acqua.
  2. Lasciate in infusione per 20 minuti. Filtrate il composto e bevetelo.

Seguici anche sui canali social