Greenstyle Cani Bracco Ungherese a pelo corto (Vizsla)

Bracco Ungherese a pelo corto (Vizsla)

Bracco Ungherese a pelo corto (Vizsla)

Fra le razze di cani da caccia abbiamo anche il Bracco Ungherese a pelo corto. Noto anche come Vizsla, dai cinofili meno esperti viene spesso confuso col Bracco Tedesco o Kurzhaar e col Weimaraner. Si tratta però di razze distinte fra di loro, non di varianti della stessa.

Ma andiamo a conoscere meglio questo cane da ferma, con focus sul colore del mantello e sul carattere.

Storia e origini

Bracco Ungherese aspetto

La storia e le origini del Bracco Ungherese vengono fatte risalire a quei cani che accompagnavano le tribù magiare e che venivano usati come cani da pastori o come cani da caccia. Queste tribù all’inizio usavano un’unica specie di cane per svolgere i compiti più disparati.

Ma col trascorrere del tempo ecco che i cani più grandi vennero selezionati per proteggere greggi, mandrie e per fare la guardia, mentre i più piccoli, slanciati e agili vennero selezionati per la caccia.

In Ungheria di solito si caccia in ampie pianure erbose, perciò i cani da caccia vennero selezionati per muoversi silenziosamente per non essere avvistati dalla selvaggina. Il che spiega perché il Vizsla talvolta sembri quasi muoversi come un gatto.

Diventato il punto di riferimento per i cani da caccia ungheresi, era assai apprezzato anche dai reali d’Ungheria. Come molte altre razze, quasi scomparve durante le due guerre mondiali. Lo standard rischiò quasi di sparire in quanto i Vizsla, per migliorare le doti venatorie, vennero incrociati con Setter, Pointer e Bracco tedesco.

Ma alcuni allevatori riuscirono a preservare la razza originale ed ecco che dopo la Seconda Guerra Mondiale si diffuse anche nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

La FCI l’ha riconosciuta come razza solamente nel 1936.

Aspetto e colore del mantello del Bracco Ungherese

Vizsla aspetto

Il Bracco Ungherese a pelo corto è la razza n. 57 della FCI. Originario dell’Ungheria, fa parte del Gruppo 7 – Cani da ferma, Sezione 1 – Cani da ferma continentali tipo bracco (con prova di lavoro in pianura e acqua). Il Vizsla è un cane da caccia polivalente: lavora sia in pianura che nei boschi che in acqua. Tuttavia può essere anche un ottimo cane da compagnia, vive tranquillamente in appartamento essendo molto adattabile.

L’aspetto è quello di un cane da caccia di media taglia, elegante e distinto, con costituzione leggera, asciutta e armoniosa.

Standard di razza del Bracco Ungherese

Questo è lo standard di razza Enci del Bracco Ungherese a pelo corto:

  • Testa: cranio leggermente bombato, occipite moderatamente sviluppato e stop moderato. Il tartufo è largo, con narici aperte e il colore deve accordarsi col mantello, con una tonalità maggiormente scura. Il muso non deve essere appuntito, la canna nasale è dritta, le labbra mai pendule e le mascelle devono avere la chiusura a forbice. Le guance sono muscolose, mentre gli occhi sono ovali e di colore bruno. Le orecchie sono leggermente indietro, attaccate a media altezza con padiglione pendente che aderisce alle guance. L’estremità dell’orecchio ha una forma a V arrotondata
  • Collo: nuca muscolosa e leggermente arcuata
  • Corpo: garrese muscoloso, dorso muscoloso e diritto, rene muscoloso e diritto, groppa larga e molto muscolosa, torace muscoloso e coste moderatamente cerchiate. La linea inferiore risale verso il posteriore formando un arco elegante
  • Coda: attaccata bassa, forte alla radice e sottile in punta
  • Arti: anteriori diritti e paralleli, muscolosi, scapola obliqua, braccio muscoloso, gomiti mai deviati, avambraccio abbastanza muscoloso, carpo secco, metacarpo corto e leggermene obliquo, piedi ovali, dita chiuse e arcuate, unghie brune, polpastrelli color ardesia. Posteriori dritti e paralleli, coscia muscolosa, ginocchio angolato, gamba lunga e muscolosa, garretto secco, metatarso verticale, piedi come gli anteriori
  • Andatura: trotto con slancio, elegante. In pianura va al galoppo, ambio indesiderato

Colore del mantello del Bracco Ungherese

Il mantello del Vizsla è corto, fitto, ruvido e duro. Sulla testa e sulle orecchie è più corto e serico, mentre sulla parte inferiore della coda più lungo. L’addome può avere il pelo più rado. Non è presente invece il sottopelo.

Come colore del mantello, sono accettate tutte le gradazioni frumento-dorate, basta che il colore sia uniforme, solo le orecchie possono avere un tonalità più scura. Non sono desiderati toni rossi, bruni o slavati. Consentita anche una piccola macchia bianca su petto o gola e piccole macchie bianche sulle dita. Labbra e rime palpebrali devono essere in tono col tartufo.

Taglia: altezza e peso

Come taglia, l’altezza al garrese deve essere:

  • maschi: 58-64 cm
  • femmine: 54-60 cm

Lo standard di razza non parla del peso, ma in generale un Vizsla pesa 22-30 kg.

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard di razza viene considerata un difetto. Fra i difetti eliminatori abbiamo:

  • testa atipica
  • tartufo depigmentato
  • labbra pendule o che sbavano
  • enognatismo o prognatismo, arcata dentaria deviata
  • assenza di uno o più denti tra gli incisivi, i canini, i premolari 2 – 4 e i molari 1 – 2. Assenza di più di due premolari 1 (PM1)
  • denti in eccedenza
  • palato diviso, labbro leporino
  • occhi giallo chiaro, entropion, ectropion, distichiasi
  • giogaia marcata
  • speroni
  • colore marrone scuro o giallo pallido. Soggetti pluricolori, colore non uniforme. Macchia bianca sul petto che supera i 5 cm di diametro.
  • piedi bianchi
  • mancanza di pigmentazione, sia della pelle che dei bordi delle palpebre e delle labbra
  • qualsiasi difetto di carattere
  • taglia che non arriva o che sorpassa di più di 2 cm l’altezza al garrese indicata dallo standard

Carattere del Bracco Ungherese a pelo corto

Vizsla

Il carattere del Bracco Ungherese a pelo corto è quello di un cane vivace, socievole, amabile e facile da educare. Molto attaccato al suo umano, deve sempre essere approcciato con gentilezza, non tollera i modi bruschi. Deve essere equilibrato e dolce, mai mordace o nervoso.

È molto intelligente, apprende velocemente sia i comportamenti giusti che quelli sbagliati, quindi occhio ai vizi e alle cattive abitudini. È anche estremamente adattabile, a patto di fargli fare sufficiente esercizio fisico giornaliero e può vivere anche in appartamento.

È molto affettuoso col suo umano, ha un ottimo olfatto ed è anche bravo nel gioco del riporto. Essendo un cane da caccia, forse è sconsigliata la coabitazione con gatti o altri possibili animali preda.

A chi è adatto?

Il Vizsla è un cane adatto a tutti, anche ai neofiti, forse solo sconsigliato alle persone pigre: è un cane molto attivo e deve fare parecchio esercizio fisico. Si dimostra un ottimo cane da compagnia, a patto di essere consci che ogni tanto si comporta in maniera un po’ buffa ed esuberante.

Fai solo molta attenzione quando sei in passeggiata, se ti scappa, essendo un cane da caccia molto veloce, è estremamente difficile riacchiapparlo.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione del Vizsla non differisce da quella di altri cani della medesima taglia, siano essi di razza o meno. Sia che tu scelga un’alimentazione commerciale (crocchette/scatolette), sia che tu scelga un’alimentazione casalinga, chiedi sempre consiglio al tuo veterinario.

La razione giornaliera deve essere suddivisa in 2-3 pasti. Assicurati di non dare mai grosse quantità di cibo o farlo bere troppo subito prima o subito dopo avergli fatto fare attività fisica per ridurre il rischio di dilatazione/torsione dello stomaco.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono sviluppare indipendentemente dalla razza o dalla taglia, ecco che nel Vizsla si vedono spesso:

  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • polimiosite o polimiopatia infiammatoria del Vizsla
  • miosite dei muscoli masticatori
  • poliartrite immunomediata
  • Myasthenia gravis
  • entropion
  • ectropion
  • glaucoma
  • cataratta
  • malattie immunomediate
  • trombocitopenia immunomediata
  • pemfigo
  • Lupus sistemico o discoide
  • arterite steroido-responsiva
  • adenite sebacea
  • epilessia
  • tumori (soprattutto emangiosarcoma)

Dove trovare un Bracco Ungherese

Puoi trovare un cucciolo di Bracco Ungherese in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti amatoriali o privati che fanno cucciolate.

Puoi anche provare a cercare cani meticci che gli assomiglino in canile o affidarti alle Rescue che si occupano del recupero di specifiche razze di cani.

Se trovi un Vizsla tramite annunci online, assicurati solo di affidarti a siti sicuri.

Poi ricordati che nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se sprovvisto di microchip. Il chip deve essere inserito a nome del proprietario della fattrice entro i due mesi di vita del cucciolo. Successivamente provvederà a effettuare il passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa un cucciolo di Bracco Ungherese

Bracco Ungherese cucciolo

Il costo di un cucciolo di Bracco Ungherese non è proibitivo: se ne trovano in vendita a 600-800 euro, ma il prezzo di esemplari con genealogie o linee di sangue apprezzate arrivano a costare anche 1.200-1.500 euro.

Per essere sicuro che quel Bracco Ungherese sia di pura razza e non un meticcio che gli assomiglia, ma che ti viene fatto pagare come se fosse di razza, è necessario avere il Pedigree. Per la legge italiana, infatti, non possono essere venduti come cani di razza cani privi di Pedigree.

O meglio, cani senza Pedigree possono essere venduti, ma non possono essere definiti e venduti come di razza in quanto sprovvisti di Pedigree. Cani senza Pedigree, anche se somiglianti al 100% a cani di razza, sono considerati dei meticci e come tali dovrebbero essere fatti pagare di meno.

Curiosità

Ecco alcune curiosità sul Bracco Ungherese:

  • Il Bracco Ungherese puzza? No, o meglio: sa di cane. Se è vero che a volte i cani da caccia hanno un odore più forte degli altri, di solito questo è tipico di quelli a pelo più lungo
  • Non esiste il Bracco Ungherese grigio, il mantello deve essere nei toni del marrone. Non è che ti stai confondendo con il Weimaraner?
  • Con il termine di Vizsla si indicano sia il Bracco Ungherese a pelo corto (quello più diffuso), sia il Bracco Ungherese a pelo duro (quello meno diffuso)

Perché prendere un Bracco Ungherese?

Il Bracco Ungherese a pelo corto, oltre a essere un cane da caccia resistente e adatto a qualsiasi tipo di terreno, è anche un ottimo cane da compagnia. Allegro, vivace, socievole e intelligente, può vivere anche in appartamento.

Vi richiede solo esercizio fisico tutti i giorni in quanto è un cane estremamente atletico, adatto per fare sport o agility.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare