Greenstyle Benessere Rimedi naturali Ansiolitici naturali: i 12 più efficaci

Ansiolitici naturali: i 12 più efficaci

Ansiolitici naturali: i 12 più efficaci

Fonte immagine: Pixabay

Gli ansiolitici naturali rappresentano una grande risorsa per chi soffre di ansia e vorrebbe tenerla sotto controllo senza subire gli effetti collaterali che i farmaci usati per trattare tale disturbo comportano (non ultimi ma di testa, dipendenza, depressione, disfunzioni sessuali). Medicine che inoltre, a seguito dell’assuefazione da parte del cervello, perdono la loro efficacia richiedendo dosi più elevate o il ricorso ad altri farmaci.

Fortunatamente, la natura ci regala erbe e sostanze nutritive – nei fatti ansiolitici naturali efficaci – che possono stimolare la sintesi dei neurotrasmettitori, avere un effetto più naturale e persino regolare la chimica del cervello. Il tutto, senza molti degli effetti collaterali ai quali abbiamo appena accennato. Qual è il miglior ansiolitico naturale? Andiamo con ordine.

Ansiolitici naturali, cosa sono

Gli ansiolitici naturali sono la soluzione perfetta per i pazienti che cercano un approccio più naturale per alleviare i sintomi dell’ansia o che, magari, mirano semplicemente ad integrare il loro piano farmacologico con prodotti non chimici. Questi comprendono erbe, oli essenziali, radici e perfino pratiche di meditazione e yoga.

Ogni cosa che possa contribuire a ridurre gli stati ansiosi senza provocare effetti collaterali negativi sulla nostra salute. Come vincere l’ansia in modo naturale? La risposta è proprio qui.

12 ansiolitici naturali efficaci

Se avere ansia è tipico della vita, una naturale conseguenza del vivere in un mondo frenetico quale è quello di oggi, se è incontrollata può essere problematica. Un’ansia quotidiana può infatti influire negativamente sulla qualità della vita. Gli ansiolitici naturali servono a combatterla.

Li si può trovare in erboristeria o anche in farmacia, sotto forma di compresse, gocce o altre formulazioni. Esistono ansiolitici naturali da assumere in gravidanza ed in allattamento e, in alcuni casi, anche per i bambini. Come sostituire lo Xanax con prodotti naturali? E qual è l’ansiolitico naturale più forte? Ecco i nostri consigli i merito.

Ansiolitici naturali: i 12 più efficaci
Fonte: Pixabay

Iperico

L’iperico (Hypericum perforatum) noto come erba di San Giovanni, è una pianta erbacea perenne nota per le sue proprietà antidepressive. I suoi principi attivi, ipericina e iperforina, sono caratterizzati da una potente azione antidepressiva e rappresentano un trattamento efficace e sicuro contro gli stati ansiosi.

Si ritiene che l’erba di San Giovanni agisca impedendo al cervello di consumare neurotrasmettitori come serotonina, dopamina, GABA e noradrenalina. Facendo sì che questi possano essere usati a vantaggio del cervello.

Camomilla

Il rimedio naturale contro l’ansia più conosciuto: molti la sorseggiano prima di andare a letto per dormire bene e difatti rientra tra gli ansiolitici naturali più amati. Che sia efficace su tutti non possiamo affermarlo.

Ma studi in merito hanno provato che aiuta a calmare la mente e a ridurre i sintomi del disturbo d’ansia generalizzato. In ogni caso ha un profumo gradevole che invoglia a berla regolarmente e male non fa, per cui tentar non nuoce.

Radice di Kava

Un ansiolitico naturale potente, che ha effetti significativi nel trattamento dell’ansia e non crea dipendenza. Gli effetti collaterali sono pochi, quali mal di testa, sonnolenza e diarrea. Si tratta della radice e dei rizomi della piperacea Kava Kava, pianta dalle riconosciute proprietà ansiolitiche e antispasmodiche. Agisce attraverso i lattoni e i flavonoidi in essa contenuti ma non altera le funzioni mentali.

Ansiolitici naturali
Fonte: Pixabay

Valeriana

La valeriana è una pianta erbacea che esiste dai tempi di Ippocrate. Studi effettuati su soggetti ansiosi hanno dimostrato che le persone che hanno usato la valeriana hanno riportato meno ansia e stress. Nello specifico, estratti di radice di valeriana hanno proprietà ansiolitiche per i roditori e sull’uomo. Dosi giornaliere di 400-900 mg al giorno sarebbero efficaci tanto quanto il diazepam nel ridurre l’ansia.

Tè verde

Più che il tè verde in sé è la teanina, aminoacido che contiene, a produrre un effetto calmante sul cervello. Avrebbe la capacità di aumentare la produzione del GABA. Quest’ultimo è un neurotrasmettitore inibitore che agisce riducendo l’eccitabilità nel cervello, frenando lo stress nei circuiti neurali e favorendo il rilassamento.

Ashwagandha

L’Ashwagandha è uno degli ansiolitici naturali più potenti: si tratta di un’erba sfruttata nella guarigione ayurvedica. È altamente rigenerante ed in grado di ridurre l’ansia senza causare effetti collaterali comuni (come la sonnolenza). Inoltre, aiuta a stabilizzare la risposta del corpo allo stress.

Svolge un’azione positiva sul rilassamento, contribuendo al benessere fisico e mentale. È conosciuta anche come “ginseng indiano”.

Magnesio
Fonte: Pixabay

Magnesio

Anche alcuni minerali rappresentano ansiolitici naturali che funzionano. È il caso del magnesio: tra le sue qualità, c’è la capacità di calmare il sistema nervoso e il fatto di essere indispensabile per la funzione GABA.

In particolare, studi effettuati su soggetti ai quali è stato somministrato anche placebo, hanno dimostrato come nei soggetti che hanno assunto il minerale per via orale insieme ad integratori di calcio, l’ansia si è ridotta rispetto a quella presente nei soggetti ai quali è stato somministrato il placebo.

Passiflora

È presente all’interno di molti prodotti pensati per ridurre l’ansia. La passiflora è un buon rimedio ansiolitico naturale del quale può beneficiare chi soffre di insonnia e irrequietezza serale. Facilita il sonno ma non è priva di controindicazioni. Generalmente considerata sicura se assunta secondo le istruzioni, a lungo termine può causare sonnolenza, vertigini e confusione.

Maca

La maca andina è una radice originaria del Perù utilizzata da anni nelle medicine tradizionali come rimedio rivitalizzante. È capace di bilanciare gli ormoni e regolare l’umore. È efficace anche nel combattere ansia e depressione. Ha, infine, la capacità di ridurre i livelli di cortisolo, il cosiddetto ormone dello “stress”, secreto dalle nostre ghiandole surrenali.

Olio essenziale di lavanda
Fonte: Pixabay

Olio essenziale di lavanda

Cosa prendere contro l’ansia senza ricetta? La lavanda è nota per le sue proprietà calmanti e, difatti, il suo olio essenziale allevia l’ansia, i disturbi del sonno e la depressione. È un ottimo sedativo capace di combattere agitazione e nervosismo ed esercitare un’azione riequilibratrice. Per godere dei suoi effetti benefici basta anche solo inalare l’olio o applicarlo dietro le orecchie, sulle tempie e sulla parte posteriore del collo.

Olio essenziale di vetiver

Da poter sfruttare insieme al precedente, l’olio essenziale di vetiver vanta proprietà lenitive e migliora l’umore. Il vetiver è un’erba originaria dell’India usata a livello curativo da migliaia di anni. Utilizzato in aromaterapia come rilassante e calmante, funge da sedativo naturale del sistema nervoso. Si può utilizzare esattamente come quello di lavanda.

Meditazione

Un cenno a parte merita la meditazione, che non è un ansiolitico naturale fisico ma che tale beneficio esplica a chi la pratica. Molti studi hanno dimostrato che la meditazione e la consapevolezza sono efficaci nel ridurre i sintomi dell’ansia. Bastano giusto 30 minuti al giorno per aiutare a combattere i sintomi degli stati ansiosi e depressivi. Non ha effetti collaterali, dunque vale la pena provare.

meditazione
Fonte: Pixabay

Conclusioni

L’ansia è uno stato d’animo generalizzato di paura, preoccupazione e/o disagio che può essere stimolato da diversi fattori. Nonostante possa manifestarsi in diversi modi, i suoi più tipici sintomi includono aumento della frequenza cardiaca, respirazione rapida, irrequietezza. Certamente c’è una bella differenza tra ansia quotidiana e disturbi d’ansia. Non esiste, infatti, un solo tipo di tale disturbo, può essere più o meno grave.

Se accompagnata da problemi medici, l’ansia può essere diagnosticata e trattata con diverse terapie. Se non è tale, può essere alleviata ricorrendo all’uso di sostanze naturali quali minerali, erbe e radici che hanno ruoli diversi per ridurre molti disturbi psichiatrici. Abbiamo visto come sia possibile reperire ansiolitici naturali per dormire e non solo sia in erboristeria che in farmacia.

Non vi resta che capire quale sia il migliore e più efficace nel vostro caso. Se l’ansia dovesse persistere o provocare un disagio tale da rendere la vita impossibile, si consiglia di contattare un medico o un professionista in grado di fornire un aiuto concreto.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare