Greenstyle Benessere Rassodare interno coscia: esercizi e rimedi naturali utili

Rassodare interno coscia: esercizi e rimedi naturali utili

Per rassodare l'interno coscia, i soli esercizi non bastano: bisogna adottare una tripla strategia, agendo su più fronti, ovvero dieta, massaggi e sport. Fra i migliori esercizi per un interno coscia tonico vi sono gli squat e gli affondi laterali, ma ne esistono tanti altri da aggiungere alla tua routine di allenamento.

Rassodare interno coscia: esercizi e rimedi naturali utili

Fonte immagine: Pexels

Ti è mai capitato di guardare il tuo interno coscia e provare avversione nei confronti della forza di gravità? Questa parte del corpo è probabilmente una di quelle che ne risentono maggiormente. Ed è anche una delle più difficili da rassodare, insieme alla zona dei tricipiti, spesso noti come “braccia ad ali di pipistrello”.

Chi ha braccia poco toniche, ad esempio, potrebbe non sentirsi a proprio agio indossando canottiere o magliette che mettono in risalto il tanto odiato “effetto tendina”. Ma non divaghiamo, torniamo all’interno coscia: sarà capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di osservare questa parte del corpo e di volerla rendere più soda e tonica.

Oltre che per un fattore estetico, tra l’altro, questa zona, meglio nota con il nome di “adduttori”, è essenziale per poterci muovere in sicurezza e stabilizzare il corpo.

E allora, come eliminare la pelle flaccida sulle gambe e rinforzare i muscoli dell’interno coscia?

Come rassodare le cosce velocemente?

Fonte: Pexels

Sappiamo adesso qual è il punto critico su cui lavorare, cioè la pelle flaccida sulle cosce e i muscoli poco tonici. Ma in che modo possiamo ottenere un interno coscia sodo? Hai indovinato: con impegno e fatica. Il miglior modo per rassodare un interno coscia flaccido consiste nell’agire su diversi fronti:

  • Dieta
  • Attività fisica
  • Massaggi.

Di seguito, vedremo quali sono i consigli per tonificare questa importante parte del corpo. Prima, però, ti ricordiamo che come sempre è necessario allenarsi con costanza e avere pazienza. Con il giusto impegno e determinazione, i primi risultati non tarderanno ad arrivare.

Dieta per rassodare l’interno coscia

Per quanto riguarda l’alimentazione, il segreto non è quello di seguire diete da fame, che sarebbero controproducenti, in quanto prosciugherebbero le tue energie e ti impedirebbero di allenarti come vorresti. Bisogna seguire una dieta sana e bilanciata, se necessario anche dimagrante.

Purché sia consigliata da un nutrizionista o da un dietologo. Alla dieta, bisognerà abbinare anche un’adeguata idratazione. Bevi almeno 2 litri di acqua ogni giorno, in modo da garantire idratazione al tuo corpo e contrastare la ritenzione idrica, che inevitabilmente tende a mostrarsi proprio nella zona dell’interno coscia.

Esercizi per rassodare l’interno coscia velocemente

Per quanto riguarda l’allenamento, oltre all’attività cardio, è possibile eseguire alcuni esercizi per l’interno coscia più mirati. Tieni a mente che, quando parliamo di rassodare le cosce “velocemente”, ci riferiamo a un tempo che va dalle 2 alle 4 settimane e oltre, durante le quali bisognerà abbinare gli esercizi a una sana alimentazione e a massaggi mirati.

L’ideale sarebbe inserire gli esercizi che vedremo 3 volte a settimana nella tua workout routine. Se intendi rassodare l’interno coscia camminando, invece, dovrai rendere l’attività un tantino più intensa, scegliendo percorsi in salita o correndo sulle scale quando possibile. Vediamo, adesso, come rafforzare i muscoli dell’interno coscia.

Inner Thigh Raise

Fonte: Pexels

Il primo esercizio che eseguiremo è quello del sollevamento della gamba in posizione coricata. Si tratta di un classico esercizio di pilates che agisce in modo mirato su interno ed esterno coscia, glutei e core. Vediamo i passaggi per eseguirlo:

  • Sdraiati su un fianco e poggia la testa sul gomito, in modo che testa, fianchi e talloni siano lungo la stessa linea.
  • Poggia l’altra mano sul pavimento di fronte a te, in modo da stabilizzare la posizione.
  • Quindi, piega la gamba superiore sopra quella inferiore, ad esempio, se parti sdraiata sul fianco destro, piega la gamba sinistra sopra la destra.
  • Solleva l’altra gamba di alcuni centimetri verso l’alto, quindi abbassala di nuovo e ripeti il movimento.

Plié Squat

Lo squat è uno degli esercizi più eseguiti a casa, al parco e in palestra. Si tratta di un esercizio in grado di far lavorare molti muscoli. Il pliè squat, proprio come il sumo squat, può rafforzare le gambe, l’interno coscia e i polpacci.

Per eseguirlo, mettiti in piedi con le gambe oltre la larghezza delle spalle, gli arti inferiori rivolti verso l’esterno. Mantenendo la schiena dritta, senza inarcarla o incurvarla, scendi nella posizione dello squat, quindi risali in posizione iniziale.

Affondi laterali

Insieme agli squat, gli affondi sono fra gli esercizi più apprezzati e utili per rassodare un interno coscia flaccido. Oltre a lavorare sugli adduttori, questo esercizio rafforza anche l’esterno coscia, glutei, quadricipiti e cosce. Per eseguirlo:

  • Mettiti in posizione eretta, con i piedi alla stessa larghezza dei fianchi.
  • Mantenendo il petto e la schiena dritti, allunga il piede sinistro lateralmente, affondando in una posizione di squat laterale.
  • Torna in posizione iniziale e ripeti il movimento.

Squeeze Ball

Il quarto esercizio ti aiuterà a rassodare l’interno coscia con un attrezzo che quasi certamente avrai in casa, cioè una semplice palla. Lo squeeze ball è uno degli esercizi per le cosce più apprezzati, in quanto ti permette di attivare sia gli adduttori che glutei e core.

Per eseguire questo esercizio:

  • Mettiti in posizione eretta con le gambe alla stessa larghezza dei fianchi.
  • Posiziona una palla tra le cosce e stringi, assumendo una posizione di squat alto.
  • Schiaccia la palla con le cosce, mantenendo la posizione per 15 secondi.
  • Quindi, rilassa le gambe e ripeti il movimento.

Side Squat Walk

Il side squat walk, anche detto “camminata laterale in squat” è proprio quello che sembra: una camminata laterale eseguita in posizione squat. A un primo sguardo potrebbe sembrare un esercizio banale e piuttosto semplice, ma richiede equilibrio e concentrazione.

L’esercizio è utile per rafforzare l’interno e l’esterno coscia, tonificare glutei, quadricipiti e core. In più, ti aiuterà a migliorare il tuo equilibrio.

  • Per eseguirlo, mettiti in posizione eretta con le gambe alla stessa larghezza dei fianchi.
  • Abbassati nella posizione di semi-squat e cammina lateralmente per 10 passi
  • Esegui lo stesso movimento dall’altra parte.

Puoi rendere più intenso questo esercizio per rassodare l’interno coscia usando un elastico o una fascia, da avvolgere sopra al ginocchio, in modo da creare maggiore resistenza durante la camminata.

Rassodare l’interno coscia con crema e massaggi

rassodare interno coscia
Fonte: Pexels

Abbiamo dato un’occhiata ai consigli dietetici e agli esercizi per liberarsi delle cosce flaccide, ma non dimentichiamo il terzo punto su cui bisogna agire: il massaggio.

Per rassodare la pelle dell’interno coscia è importante regalarsi regolarmente un bel massaggio alle gambe, partendo dalle caviglie a salire, concentrando l’attenzione sulla zona delle cosce.

Puoi eseguire il massaggio usando la crema che più ti piace, o anche un olio di cocco o di mandorle, abbinato a degli oli essenziali drenanti, utili per sciogliere la cellulite, come ad esempio:

Quanto tempo ci vuole per rassodare l’interno coscia?

Rassodare l’interno coscia a 50 anni è “difficile”, tanto quanto lo è a 20 o a 30 anni. Questa particolare zona del corpo, infatti, richiede particolare dedizione, costanza e impegno.

Tuttavia, abbinando le tre strategie che abbiamo appena visto, e cioè una sana alimentazione, esercizi mirati e regolari massaggi, sarà possibile ottenere dei risultati molto evidenti già nell’arco di alcuni mesi.

Per i più impazienti, la buona notizia è che i primi piccoli risultati, come una pelle più soda e un interno coscia meno cadente, saranno visibili già dopo due o quattro settimane di allenamento e impegno.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare