Greenstyle Alimentazione Alimenti Nespole: valori nutrizionali, proprietà, benefici

Nespole: valori nutrizionali, proprietà, benefici

Nespole: valori nutrizionali, proprietà, benefici

Fonte immagine: Pixabay

Se sei in cerca di un frutto dietetico, dolce, utile per la salute e versatile, le nespole faranno decisamente al caso tuo. In un mondo sempre più alla ricerca di sapori esotici, in una cucina che si apre sempre più a nuovi frutti, come il Kiwano o il Dragon Fruit, non dovremmo mai dimenticare la bontà racchiusa in un frutto forse meno tropicale, ma pur sempre in grado di sorprenderci. La nespola è il frutto di un albero, il nespolo comune (Mespilus germanica), che appartiene alla famiglia delle Rosaceae.

Oggigiorno questo particolare albero è diffuso in tutta Europa, anche per via della sua straordinaria capacità di adattamento. La pianta è infatti in grado di adeguarsi brillantemente ai climi invernali, raggiungendo anche i 5 metri in altezza.

In questo articolo faremo un piccolo viaggio alla scoperta delle nespole, frutto usato in cucina non solo per il gusto unico, ma anche per le molte virtù benefiche. Vedremo quali sono le caratteristiche della nespola, le proprietà nutrizionali, i benefici per la dieta e scopriremo anche come usare questo alimento in cucina.

Caratteristiche delle nespole

Una delle caratteristiche più note delle nespole riguarda la ricca presenza di tannini. Queste molecole, con azione antiossidante, sono presenti in elevate quantità al momento della raccolta del frutto e ciò conferisce alla nespola un sapore secco, che lascia quella sgradevole sensazione di “asciutto” in bocca.

Per questa ragione le nespole non dovrebbero essere mangiate appena raccolte, ma solo dopo un periodo di riposo, ammezzimento, durante il quale il frutto dovrebbe riposare in cassette di legno. In tal modo, le nespole diventeranno più morbide e la polpa assumerà il caratteristico colore bruno.

Proprio questo fenomeno è collegato a due dei più noti effetti benefici delle nespole. Se mature, queste possono infatti esercitare una funzione lassativa (poiché i tannini si sono trasformati in zuccheri). Se consumata acerba, la nespola esercita invece un effetto astringente e lievemente anti-diarroico.

Nespole stagione

Ma in che stagione si trovano le nespole? Nel nostro Paese, è possibile reperire questi frutti nei mesi che vanno da Aprile fino a Maggio, quindi preparati per farne una bella scorpacciata.

Nespole: proprietà nutritive

Quante calorie hanno le nespole? E quali vitamine e minerali contengono? Vediamo da vicino quali sono le proprietà nutritive di questo delizioso frutto.

In 100 grammi di nespole sono contenute circa 47 calorie, oltre a piccole quantità di proteine e lipidi. Spicca anche la presenza di carboidrati e, naturalmente, quella di fibre e acqua. Le nespole sono inoltre un’ottima fonte di:

Il frutto è anche una validissima fonte di flavonoidi, pigmenti vegetali dal benefico potere antiossidante, utili perché in grado di frenare l’azione dannosa dei radicali liberi.

Benefici delle nespole

Fonte: Pixabay

Quali sono i benefici delle nespole? Abbiamo già visto che questi frutti arancioni e succosi contengono numerose vitamine, minerali e sostanze antiossidanti. Come potrai intuire, ciò li rende dei veri amici per la nostra salute. Vediamo quindi quali sono i benefici di questo buonissimo frutto.

Effetto lassativo

La presenza di fibre e di pectine fa sì che questo frutto esercizi una blanda azione lassativa, che si rivelerà utile in caso di stitichezza e disturbi allo stomaco.

Un rimedio contro la diarrea

Hai capito bene: le nespole non solo aiutano ad alleviare la stipsi, ma all’occorrenza possono anche essere consumate per combattere la diarrea. In particolar modo, se consumato quando non è ancora del tutto maturo, questo frutto esercita un’azione astringente, per cui potrebbe aiutare a combattere il problema della diarrea.

Un aiuto contro il colesterolo

Sempre le fibre contenute nelle nespole permettono di ridurre l’assorbimento del colesterolo, rivelandosi un ottimo rimedio per prevenire le patologie connesse all’ipercolesterolemia, come ictus e malattie cardiovascolari.

Cibo anticancro

Le nespole possono essere considerate a tutti gli effetti un alimento anticancro. In particolar modo, si ritiene che questo frutto possa proteggere il colon dalle sostanze cancerogene, mentre la combinazione tra flavonoidi e vitamina A aiuta a proteggere dal rischio di cancro ai polmoni e di cancro del cavo orale.

Migliorano la salute della pelle

Questo delizioso frutto è, come abbiamo appurato, una buona fonte di vitamina A. Quest’ultima esercita un effetto benefico e protettivo per la salute della pelle, aiutando a proteggerla sin dall’interno.

Effetti diuretici

Questo frutto contiene molta acqua, specie se consumato quando è maturo. La presenza di potassio, e la bassissima quantità di sodio, rendono la nespola un valido rimedio per chi vuole drenare i liquidi in eccesso senza fare ricorso a integratori e costosi trattamenti.

Amiche della dieta

Se sei a dieta, devi sapere che la nespola può diventare la tua più preziosa alleata, specialmente per degli spuntini light e anti fame. Grazie alla presenza di fibre, le nespole favoriscono inoltre il senso di sazietà, portandoti a non fare sgarri alimentari.

Spuntino post allenamento

Cerchi uno spuntino post allenamento leggero e salutare? Le nespole possono fare al caso tuo. Questo frutto ha infatti un effetto “remineralizzante”, per cui sarà ottimo se consumato dopo l’allenamento in palestra o dopo una bella corsa.

Controindicazioni

Fonte: Pixabay

Sebbene vengano impiegati in alcune preparazioni, i semi delle nespole possono avere degli effetti pericolosi per la salute, in quanto contengono alcaloidi tossici.

Ma esattamente a cosa servono i noccioli delle nespole? E come vengono utilizzati? Questa parte del frutto viene impiegata essenzialmente per la preparazione di un liquore tipico, il cosiddetto “Nespolino”, di cui vedremo fra poco la ricetta.

Sapore e utilizzi

Prima di vedere come usare le nespole in cucina, cerchiamo di comprendere qual è il sapore di questo frutto. La nespola ha un gusto dolce e un profumo molto delicato e caratteristico. Certo, non tutte le nespole hanno lo stesso sapore. In commercio è infatti possibile trovarne in diverse varietà, come la nespola giapponese, quella italiana e la nespola americana.

In cucina il frutto viene impiegato per preparare marmellate, dolci, come la famosa torta di nespole, ma – come abbiamo accennato – anche per preparare liquori e grappe.

Inoltre, le foglie del nespolo sono impiegate anche per la preparazione di infusi tipici della medicina tradizionale. L’infuso di foglie di nespolo è apprezzato per via delle sue proprietà antiossidanti e ipoglicemizzanti.

Ricette con le nespole

Fonte: Pixabay

Scopriamo come usare le nespole in cucina. Questo frutto può essere consumato da solo, per uno spuntino ipocalorico, o in abbinamento con altri frutti, in un’ottima macedonia.

Potresti usare le nespole anche per insaporire le insalate o per preparare degli spiedini sfiziosi, o ancora, potresti adoperarle per la confettura di nespole fatta in casa, ideale per iniziare la giornata con il piede giusto. Vediamo la ricetta.

Marmellata di nespole: ricetta

Se hai in casa delle nespole mature, potrai usarle per preparare la marmellata fatta in casa. Grazie alla dolcezza che caratterizza questo frutto, potrai ridurre le dosi di zucchero, il che si rivelerà ottimo per la dieta. Diamo un’occhiata alla lista degli ingredienti e alla preparazione.

Ingredienti

  • 3 kg di polpa di nespole mature
  • 1 kg di zucchero di canna grezzo
  • 3 bicchieri d’acqua fredda
  • 3 limoni.

Procedimento

Lava le nespole mature, privale della “corona” e del nocciolo e spremile con uno schiacciapatate. Raccogli la polpa ottenuta in una pentola antiaderente con i bordi alti, quindi unisci l’acqua e il succo spremuto dei limoni. Mascola bene e fai cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti, quindi unisci lo zucchero. Mescola ancora e fai cuocere fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Versa la marmellata di nespole ancora bollente nei vasetti sterilizzati, chiudi bene il tappo e capovolgili per formare il sottovuoto. Lascia raffreddare prima di raddrizzare. La marmellata va conservata al buio in un luogo fresco. Potrai abbinarla a del pane tostato o a delle gallette di riso, o potrai gustarla nel modo più classico, con le fette biscottate.

Nespolino: ricetta

Un’altra ricetta con le nespole è quella del Nespolino. Per questa preparazione, più che del frutto, ci serviremo dei noccioli delle nespole. Il Nespolino può essere abbinato ad alimenti dolci, grazie al suo intenso profumo di mandorla e al suo sapore delicato. Vediamo quali sono gli ingredienti necessari e come prepararlo in casa.

Ingredienti

Per la preparazione del liquore Nespolino ci serviranno:

  • Noccioli di nespola giapponese (circa 50)
  • 500 ml Alcool a 95 gradi
  • Acqua naturale: un litro
  • Zucchero: 500 grammi.

Procedimento

Per prima cosa, bisognerà lavare i noccioli e lasciarli asciugare su un canovaccio all’aria per circa 2 giorni. Quindi, bisognerà mettere i noccioli di nespole in ammollo nell’alcol dentro a un barattolo, e lasciar riposare per circa 35 giorni. Di tanto in tanto, muovi il barattolo.

Quest’ultimo dovrà essere conservato in un luogo buio, fresco e asciutto. Trascorsi i 35 giorni, prepara uno sciroppo unendo acqua e zucchero in una pentola, senza portare ad ebollizione. Lascia raffreddare lo sciroppo e unisci con l’alcol ben filtrato dai noccioli delle nespole. Mescola per bene, versa in una bottiglia e lascia riposare per altri due mesi, conservando il liquore in un luogo buio e fresco.

Trascorsi i mesi di attesa, il liquore sarà pronto per deliziarti con il suo aroma unico.

Come si conservano le nespole?

Nespole
Fonte: Pixabay

In ultimo, se hai acquistato troppe nespole e non vuoi che si rovinino prima di consumarle, vediamo come conservarle nel modo più corretto.

Se la nespola è ancora acerba, potrai conservarla fuori dal frigo per circa 3 o 4 giorni al massimo. In frigo le nespole mature si conserveranno per circa 3 giorni. Tieni presente che questo frutto è particolarmente delicato e potrebbe rovinarsi facilmente.

Seguici anche sui canali social