Quadro del 1600 tolto dalla parete a Cambridge: turba studenti vegani

Quadro del 1600 tolto dalla parete a Cambridge: turba studenti vegani

Fonte immagine: Wikimedia Commons

Quadro fiammingo del diciassettesimo secolo turba gli studenti vegani e vegetariani di Cambridge: rimosso dai curatori della mostra.

Le abitudini alimentari cambiano nel corso dei secoli. Può quindi capitare anche che un dipinto del 17esimo secolo venga rimosso perché turba la sensibilità degli studenti vegani e vegetariani. È accaduto negli scorsi giorni alla Cambridge University, dove diversi ragazzi hanno manifestato l’impossibilità di mangiare finché il quadro fosse rimasto al suo posto sulla parete.

Il dipinto al centro delle polemiche vegan è un’opera a olio del pittore fiammingo Frans Snyders ed è esposto presso il Fitzwilliam Museum, legato all’ateneo britannico. Il quadro “The Fowl Market” fa parte della mostra “Feast & Fast: The Art of Food in Europe, 1500-1800“, dedicata all’arte ritraente il cibo e l’alimentazione nel periodo compreso tra il 1500 e il 1800.

Considerato che sulla tela è raffigurato un macellaio e diverse carcasse di volatili, selvaggina e caprioli, considerati come alimenti assolutamente normali per l’epoca di riferimento, il tema espositivo risulterebbe rispettato. A sottolinearlo i responsabili del Fitzwilliam Museum, che hanno accettato di rimuovere l’opera d’arte citando “preoccupazioni contemporanee riguardanti il rapporto con il cibo”.

Tuttavia la particolare raffigurazione della scena sembrerebbe essere troppo verosimile e sconvolgente per gli studenti di Cambridge, tra le università del Regno Unito a maggior tasso di allievi vegani o vegetariani. Sulla vicenda è intervenuta anche PETA, che ha affermato:

I giovani d’oggi stanno diventando vegani in gruppi, così PETA non è sorpresa che la Cambridge University, tra le “Top Vegan-Friendly Universities” del Regno Unito sia frequentata da studenti che hanno a cuore il benessere animale e non vogliono vedere carcasse sui loro piatti o le loro pareti.

Una preoccupazione che non avrebbe coinvolto i visitatori della mostra con la stessa intensità dei ragazzi di Cambridge, spiegano gli organizzatori della mostra. Pur di fronte a diverse opere ritraenti l’alimentazione dell’epoca, inclusi quindi selvaggina e altri tipi di carni, chi ha visitato l’esposizione sembrerebbe aver accolto positivamente l’offerta artistica del Fitzwilliam Museum.

Fonte: FoxNews

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi che migliorano l’umore: 5 consigli