Prugne umeboshi : valori nutrizionali e proprietà

Prugne umeboshi : valori nutrizionali e proprietà

Fonte immagine: motosuke_moku

Le prugne umeboshi sono famose all'interno della tradizione culinaria giapponese: ecco le caratteristiche, i valori nutrizionali e le proprietà benefiche.

Le prugne umeboshi sono uno dei cardini della cucina giapponese: essiccati e messi sotto sale, questi frutti vengono consumati come gustoso condimento. Sempre più popolare anche in Occidente, dove da tempo trovano spazio anche nelle cucine gourmet, l’umeboshi è oggi molto richiesto dai consumatori. Ma quali sono i suoi valori nutrizionali e quali le eventuali proprietà benefiche per l’organismo?

Questo condimento proviene da una lunga tradizione ed è oggi considerato un prodotto irrinunciabile per tutti i giapponesi. Di seguito qualche dettaglio sulla sua storia, nonché i benefici che può apportare all’organismo.

Prugne umeboshi: cosa sono?

Umeboshi
Fonte: Naru-W via Wikimedia

Per prugne umeboshi si intende un diffusissimo condimento giapponese, realizzato ponendo sotto sale alcuni frutti. Sebbene si parli generalmente di prugne – appunto dal giapponese “ume” – si tratta in realtà di una speciale varietà di albicocche: quella del Prunus mume.

Tradizione vuole che i frutti di quest’albero vengano raccolti nel mese di giugno, poco prima della maturazione, affinché possano mantenere consistenza e acidità. Le prugne vengono quindi fatte essiccare e, una volta pronte, inserite in grandi contenitori ricolmi di sale. Come facile intuire, quest’ultimo ha un’ulteriore azione disidratante sull’alimento, per effetto dell’osmosi: i frutti rimarranno immersi nel minerale per oltre sei mesi.

Allo scopo di garantire una colorazione maggiormente rossastra per queste prugne, normalmente di un vivido arancione, vengono usate le foglie di shiso. Si tratta di una pianta aromatica locale, ricca di antociani e betacarotene, capace di conferire una più accesa colorazione. Il sapore tipico dell’umeboshi è tra il salato e l’acido. Le prugne ottenute possono essere consumate singolarmente o, ancora, come abbinamento delle più svariate ricette.

Valori nutrizionali e proprietà

Umeboshi
Fonte: oya via Wikimedia

Le prugne umeboshi offrono un profilo nutrizionale decisamente interessante. Il processo di essiccazione, e la successiva disidratazione tramite sale, le rendono infatti un alimento dal ridotto impatto calorico. 100 grammi di prodotto garantiscono solamente 34 calorie. Per lo stesso peso, circa 11 grammi sono rappresentati dai carboidrati, 1 dalle proteine e 0.1 dai grassi. Interessante è anche il contenuto in fibre, ben 3.6 grammi sul totale.

I valori nutrizionali elencati sono accompagnati anche da una particolare ricchezza in termini di sali minerali e vitamine. Partendo proprio dai sali minerali, il frutto offre potassio, sodio e manganese. Fra le vitamine, le più rilevanti sono quelle dei gruppi A, B1 e C.

Alle prugne umeboshi vengono inoltre associate diverse proprietà benefiche per l’organismo, spiegate per la gran parte proprio dal loro profilo nutrizionale. A partire dal trattamento del reflusso gastroesofageo: la ricchezza di sale aiuterebbe infatti ad assorbire gli acidi nello stomaco, diminuendo la loro risalita verso l’esofago.

Ancora, pare che il condimento sia particolarmente amico del fegato, tanto da essere utile per l’eliminazione di varie tossine, così come dell’apparato urinario. Le prugne stimolano infatti la diuresi, disinfettano la vescica e aiutano i reni nella loro attività di depurazione. Infine, la ricchezza in sali minerali aiuta a solidificare le ossa nonché a garantire tutte le sostanze di cui i muscoli hanno bisogno, mentre le fibre stimolano e migliorano il transito intestinale. Naturalmente, l’elevato contenuto in sale ne suggerisce un consumo moderato, soprattutto nei pazienti che soffrono di ipertensione.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La tragedia di un pomodoro