Greenstyle Alimentazione Dieta Integratori per dimagrire: quali sono e funzionano davvero?

Integratori per dimagrire: quali sono e funzionano davvero?

Integratori per dimagrire: quali sono e funzionano davvero?

Fonte immagine: Pixabay

Hai mai pensato di assumere degli integratori per dimagrire? Nel tentativo di ritrovare la propria forma fisica, come di scongiurare il rischio di sviluppare malattie come obesità, diabete e cardiopatie, molte persone sono disposte a spendere molto pur perdere i chili di troppo.

Dai trattamenti estetici all’utilizzo di bevande e tisane, fino a soluzioni mediche vere e proprie, il mercato della magrezza propone un infinito numero di opzioni. Ma parlando di integratori dimagranti, questi prodotti saranno davvero efficaci? E soprattutto, sono sicuri per la salute?

Chi acquista degli integratori per dimagrire velocemente (in farmacia o nei siti on line), spesso si affida semplicemente ai claim pubblicitari. Di prodotti e integratori per dimagrire senza dieta, senza sport e senza sforzo ne è pieno il mondo e molte persone sperano di trovare il segreto per perdere peso velocemente e in modo permanente.

In questo articolo vogliamo dare uno sguardo da vicino ad alcuni di questi prodotti, esaminando le erbe e gli ingredienti che possono coadiuvare la perdita di peso, analizzandone il meccanismo ed i possibili effetti collaterali.

Come accelerare il metabolismo e perdere peso?

Fonte: Pixabay

Impostare un regime alimentare sano, limitare le calorie assunte quotidianamente e svolgere regolare attività fisica rappresentano i tre principi cardine per ottenere una perdita di peso ottimale e soddisfacente.

Un aiuto in più arriva senz’altro da alcuni alimenti e sostanze naturali, che sono in grado di potenziare l’effetto dimagrante agendo sull’organismo in modi differenti, ad esempio attivando il metabolismo o favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso.

La lista degli integratori naturali per dimagrire è ampia, e comprende alcune erbe, frutti ed estratti ritenuti benefici per incentivare la perdita dei chili di troppo. In generale, esistono diverse categorie di integratori dimagranti, che possiamo distinguere a seconda del loro effetto.

Puoi utilizzare, ad esempio, un integratore per drenare e favorire la perdita dei liquidi in eccesso, o un prodotto stimolare il metabolismo, favorire il senso di sazietà o ancora un integratore che limiti l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi.

Di seguito puoi trovare un’ampia lista di integratori naturali per dimagrire, con i loro meccanismi di azione e altre curiosità che dovresti conoscere.

Tè verde

Il tè verde interviene in modo positivo sull’assorbimento dei grassi e accelera il metabolismo, favorendo anche la diuresi e contrastando la ritenzione idrica.

Nell’ambito di una dieta ipocalorica, è possibile consumare anche due o tre di tè verde al giorno. Tuttavia, è bene tenere in considerazione la sua capacità di ridurre l’assorbimento di ferro nel sangue, per cui se soffri di carenza di ferro o di anemia, sarà bene valutare il consumo di questa bevanda.

Ananas (bromelina)

Grazie alla presenza di enzimi vegetali specifici, l’ananas favorisce la digestione delle proteine, l’eliminazione dei liquidi in eccesso e, di conseguenza, la perdita di peso. È tuttavia nel gambo d’ananas – reperibile anche sotto forma di estratto secco – che sono contenuti i principi attivi più efficaci per dimagrire, come ad esempio l’enzima bromelina.

Sono tuttavia necessarie nuove ricerche prima di poter stabilire l’effetto dimagrante di questo enzima.

Tarassaco

Noto anche con il nome di “dente di leone”, il tarassaco è da tempo impiegato per disintossicare il fegato e per favorire la diuresi. La pianta aiuta inoltre a ripristinare l’equilibrio della flora batterica intestinale, agendo positivamente sul metabolismo.

L’inulina contenuta al suo interno, migliora anche le funzionalità intestinali e ti permetterà di sentirti sazio più a lungo, portandoti quindi a consumare meno cibo.

Gomma karaya

Sostanza gommosa estratta dal tronco e dai rami di alcune specie di piante – come la Sterculia urens – la gomma karaya si assume con abbondante acqua per aumentare il senso di sazietà e soprattutto per aumentare il volume della massa in transito nell’intestino, stimolandone il corretto funzionamento ed esercitando una sorta di effetto lassativo.

La gomma karaya è considerata un valido rimedio non solo nell’ambito delle diete dimagranti, ma anche nel miglioramento delle funzioni intestinali e nel trattamento della stitichezza.

Curcuma

Considerata un super-alimento, la curcuma vanta una notevole azione tonificante e antiossidante. È nota per la sua attività antinfiammatoria, e – nell’ambito della gestione del peso – viene consigliata per la sua capacità di ridurre il gonfiore e di bruciare i grassi.

Sono tuttavia necessarie ulteriori ricerche prima di poter consigliare la curcuma come integratore bruciagrassi.

Noce di cola

Ricca di caffeina e teobromina, due inibitori della fame, la noce di cola è un altro ingrediente naturale impiegato nelle diete dimagranti. Essa agisce essenzialmente su due fronti, favorendo il metabolismo dei grassi e riducendo il desiderio di assumere zuccheri e dolci, veri nemici del peso forma.

Questo rimedio può essere assunto come tintura madre o come estratto secco in capsule.

Caffè verde

Secondo numerosi studi, l’estratto dei chicchi di caffè verde può aiutare a perdere peso, in quanto aiuta a bruciare i grassi e ad attenua il senso di fame. Ma come si assume il caffè verde per dimagrire?

Questo rimedio può essere assunto sotto forma di tisane o anche in capsule o compresse. Prima di ricorrere a questo prodotto, chiedi consiglio al tuo medico.

Guaranà

Il guaranà sostiene il metabolismo dei lipidi e, grazie all’elevato contenuto di caffeina, superiore rispetto a quella che caratterizza i semi del caffè, interviene potenziando la termogenesi e provocando un aumento della lipolisi, sciogliendo di conseguenza i depositi adiposi e favorendo il dimagrimento.

Ma questi integratori funzionano davvero?

Integratori per dimagrire
Fonte: Pixabay

Gli integratori che abbiamo appena segnalato possono esercitare una certa efficacia, se assunti in un contesto ben preciso, fatto di dieta e attività fisica regolare.

Fra gli integratori che si sono rivelati più efficaci per favorire il dimagrimento rientrano quelli con fibre, che permettono un graduale e minore assorbimento di carboidrati e grassi. Se intendi assumere integratori per mangiare meno, il medico potrebbe consigliarti anche gli amminoacidi essenziali e ramificati, o integratori di triptofano, arginina e tirosina, che riducono il senso di fame e stimolano la funzionalità tiroidea.

Per la stimolazione del metabolismo, può invece essere utile assumere integratori con estratto di tè verde. Bada bene, sia che si tratti di integratori per dimagrire la pancia, sia che si tratti di prodotti per accelerare il metabolismo o drenare i liquidi di troppo, ciò che più conta è che sia il medico o un dietologo a prescrivere e indicare l’utilizzo di tali sostanze.

Dosaggio e durata di somministrazione, così come la scelta del prodotto, possono cambiare enormemente da un paziente all’altro. Affidandoti al passaparola o magari a Dottor internet, il rischio di gettare al vento i tuoi soldi è più che concreto.

Gli integratori da soli non bastano

Ma a questo punto, cosa posso prendere per dimagrire? Scegliere “alla cieca” non è mai l’opzione più saggia, così come non lo è credere che basti una pillola per dimagrire e ritrovare la forma fisica. Purtroppo, questa fantomatica pillola magica non esiste, la scienza lo ha dimostrato da parecchio tempo.

L’integratore più adatto dipenderà dall’effetto che vorrai ottenere. Un integratore drenante può infatti aiutarti a ridurre i liquidi in eccesso, ma se hai un metabolismo lento, sarà più utile ricorrere a un prodotto specifico.

In ogni caso, qualsiasi prodotto sceglierai di acquistare, dovrà essere abbinato a una dieta dimagrante ben formulata e allo svolgimento di una regolare attività fisica. Senza apportare alcuna modifica al proprio stile di vita, gli integratori dimagranti possono fare ben poco.

Controindicazioni da non ignorare

Fonte: Pixabay

Non dimenticare poi che, anche se si tratta di integratori a base di sostanze naturali, questi prodotti possono avere delle controindicazioni che non bisogna ignorare. Pur non trattandosi di farmaci e medicinali, infatti, la loro assunzione non è sempre consigliata.

Ad esempio, è bene evitare l’uso di integratori per dimagrire quando si è in gravidanza o durante l’allattamento. Per di più, non possiamo trascurare la lista delle possibili interazioni con altri farmaci o integratori. Alcuni di questi prodotti, infatti, possono alterare l’assorbimento di altri principi attivi.

Quando prendere gli integratori per dimagrire?

Se stai seguendo una dieta dimagrante e stai svolgendo attività fisica regolarmente, ma i risultati non accennano ad arrivare, il tuo dietologo potrebbe consigliarti l’assunzione di integratori per perdere peso. In caso contrario, come abbiamo anticipato, è meglio evitare il fai da te.

Tieni a mente che anche il miglior integratore per dimagrire la pancia o i fianchi non potrà fare tutto il lavoro “da solo”. Il prodotto dovrà essere sempre abbinato a della regolare attività fisica e a un’alimentazione ipocalorica, sana ed equilibrata.

Seguici anche sui canali social