Greenstyle Alimentazione Dieta Dieta pancia piatta: il menù e i cibi da evitare

Dieta pancia piatta: il menù e i cibi da evitare

La dieta per la pancia piatta è un regime alimentare che seleziona gli alimenti con attenzione. Ti diamo un esempio di menù e qualche consiglio utile.

Dieta pancia piatta: il menù e i cibi da evitare

La dieta per la pancia piatta è forse una delle più ricercate e richieste durante il periodo estivo. Con l’arrivo delle vacanze al mare, a molti piacerebbe avere un addome piatto e magari anche scolpito. Non sempre è possibile, lo sappiamo bene, ma in fin dei conti non è mai troppo tardi per iniziare a seguire una dieta sana e perdere i chili di troppo, vero?

Del resto, quello che si concentra sulla zona dell’addome è un tipo di grasso che, al di là del fattore estetico, può danneggiare la nostra salute.

Si tratta infatti del cosiddetto “grasso viscerale”, anche detto grasso addominale, un problema comune, che può aumentare il rischio di soffrire di malattie cardiache, obesità, sindrome metabolica, diabete e persino quello di sviluppare dei tumori.

Prima di pensare alla “prova costume”, pensiamo al nostro benessere. Impegniamoci per dimagrire in modo sano, così da avere una pancia piatta e un corpo in salute.

Dieta per avere la pancia piatta in 3 giorni: ma esiste davvero?

È davvero possibile seguire una dieta per avere la pancia piatta velocemente e magari ottenere dei risultati in una notte o in tre giorni?

Vuoi la cruda verità? Beh, allora la risposta è no.

Fra noi e l’addome scolpito si interpongono numerosi ostacoli. La buona notizia è che in gran parte dei casi non si tratta di ostacoli insormontabili, ma bisogna ugualmente tenerne conto.

Per prima cosa, tieni a mente che il dimagrimento localizzato è un mito che è stato sfatato più e più volte negli ultimi anni. Seguendo una dieta, qualsiasi tipo di dieta, non dimagrirai solo nella zona addominale o solo nelle cosce, ma in tutto il corpo.

Inoltre, non dimentichiamo che la pancia dipende anche da fattori che sono al di fuori dal nostro controllo, come quelli genetici, pensiamo ad esempio al caso della pancia a forma di B. Anche l’età, il metabolismo, lo stile di vita e il tipo di alimentazione possono influenzare molto l’aspetto del tuo addome.

E quindi, che fare? È possibile “buttare giù la pancia” in una settimana o in un mese?

Tenendo conto di tutti i fattori che abbiamo appena elencato, di certo seguire una dieta dimagrante può aiutare a perdere peso non solo sulla pancia, ma in generale su tutto il corpo. In più, la dieta dovrà essere abbinata a della regolare attività fisica, alternando allenamenti aerobici ad allenamenti di forza.

Così facendo, riuscirai a ridurre il grasso addominale e a raggiungere la forma fisica che desideri.

Come si fa a togliere il grasso dalla pancia?

Dieta pancia piatta
Fonte: Pixabay

Prima di dare un’occhiata a un menu di esempio, vogliamo darti qualche rapida dritta. Dimagrire è un percorso che richiede impegno, non solo a tavola, ma anche in molti altri momenti della vita.

Ecco quindi alcune strategie efficaci, approvate dalla scienza, per eliminare il grasso dalla pancia.

Riduci le calorie, ma senza esagerare

Per dimagrire, si sa, bisogna mangiare meno e soprattutto meglio. Il dimagrimento avviene quando assumiamo meno calorie rispetto a quelle che bruciamo. Tuttavia, non è saggio ridurre drasticamente l’apporto calorico quotidiano. A lungo andare, potresti sperimentare una riduzione della massa muscolare, ciò non farà bene alla tua salute.

Meno zuccheri e più fibre

Inserisci alimenti ricchi di fibre nella tua dieta. Frutta e verdura, ma anche legumi e cereali integrali, ci aiuteranno a sentirci sazi e a non fare sgarri. Ceci, fagioli, lenticchie, soia, fave e piselli apporteranno inoltre proteine vegetali e altre sostanze utili per il nostro benessere, come il ferro e gli antiossidanti.

Dai un taglio allo zucchero

Allo stesso tempo, riduci il consumo di cibi contenenti zuccheri aggiunti. L’eccessiva assunzione di zucchero non solo fa ingrassare, ma aumenta anche il rischio di sviluppare malattie come diabete e obesità.

Spazio agli agrumi

Consuma regolarmente frutta e agrumi come arance, mandarini e pompelmi. Gli agrumi ti permettono di dare una spintarella al tuo metabolismo, ti aiuteranno a bruciare i grassi e a rifornire il corpo di vitamine, minerali e tante altre sostanze benefiche.

Riorganizza la cucina

Infine, devi sapere che una cucina in ordine e a prova di tentazioni può essere l’ambiente ideale per seguire una dieta senza lasciarsi prendere dalla pigrizia.

Elimina dalla tua casa, o nascondi dalla vista, tutti gli alimenti malsani, ipercalorici e troppo grassi, e metti a portata di mano alimenti salutari, come la frutta e la verdura, la frutta secca, yogurt magro e così via.

E a proposito di alimenti salutari, ti va di dare un’occhiata ai cibi sgonfia pancia che dovresti tenere in casa?

Cosa mangiare per eliminare il grasso della pancia?

Fonte: Pixabay

In vista dell’inizio della dieta, che si sa, comincia sempre di lunedì, ti suggeriamo una serie di alimenti sgonfia pancia utili per ottimizzare i tuoi sforzi.

Oltre ad aiutarti a sgonfiare l’addome, questi cibi e bevande offriranno numerosi benefici alla tua salute.

  • Carciofi
  • Frutta secca
  • Avocado
  • Tè verde
  • Cereali integrali
  • Kefir
  • Legumi
  • Asparagi
  • Frutta fresca
  • Verdure di stagione
  • Yogurt magro
  • Yogurt greco

Pancia piatta: 7 cibi da eliminare dalla dieta

Sono naturalmente da evitare tutti quei cibi ipercalorici e ricchi di grassi ma poveri di sostanze nutritive. Fra questi, rientrano:

  1. Cibi zuccherati, come dolci, torte e biscotti
  2. Cibo del fast food
  3. Bevande gassate e zuccherate
  4. Alcolici
  5. Salumi e insaccati
  6. Formaggi grassi
  7. Alimenti eccessivamente ricchi di sale.

Dieta pancia piatta: esempio di menù settimanale

Fonte: Pixabay

Dopo aver visto cosa mangiare per dimagrire la pancia velocemente e in modo salutare, non ci rimane che dare uno sguardo a un esempio di menu settimanale.

Prima di cominciare, come sempre, ti raccomandiamo di prendere quelle che seguiranno come semplici idee e spunti per la dieta, affidandoti a un nutrizionista per ottenere una dieta personalizzata che ruoti intorno alle tue esigenze e caratteristiche.

Colazione

Per una colazione sgonfiante e detox, potresti optare per una fetta di pane integrale con un velo di marmellata senza zuccheri o burro d’arachidi, accompagnato da tè o caffè senza zucchero.

In alternativa, puoi consumare una tazza di cereali, 30 grammi, con uno yogurt magro, uno yogurt greco o una tazza di kefir.

Spuntini

Frutta fresca a volontà per spezzare la fame a metà mattina e prima di cena. In alternativa alla frutta di stagione, puoi optare per una manciata di frutta secca, per delle carotine tagliate a bastoncini e accompagnate da un pochino di hummus, o anche per un vasetto di yogurt magro.

Puoi accompagnare gli spuntini con una buona tazza di tè verde, utile per migliorare il metabolismo, drenare i liquidi in eccesso e aumentare la concentrazione e l’attenzione.

E passiamo adesso ai pasti principali, il pranzo e la cena. Diamo un’occhiata alle diverse opzioni per i sette giorni della settimana.

Lunedì

  • Pranzo: frittata con uova e spinaci, accompagnata da pane e da un contorno di carote condite con spezie e un filo di olio extravergine di oliva e prezzemolo.
  • Cena: risotto con funghi e prezzemolo; 120 gr di carpaccio di manzo con rucola e pepe; per contorno insalata mista con radicchio, lattuga e rucola.

Martedì

  • Pranzo: piadina senza strutto o in alternativa pane, abbinata a 60 gr di prosciutto cotto e insalata.
  • Cena: pasta con 150 grammi di lenticchie in scatola e contorno di verdure saltate in padella.

Mercoledì

  • Pranzo: insalata mista con pollo arrostito e due fettine di pane.
  • Cena: patate al forno con pomodori ripieni, 100 gr di ricotta e foglioline di menta.

Giovedì

  • Pranzo: 150 gr di pesce spada cotto ai ferri con contorno di zucchine grigliate e pane.
  • Cena: pasta con ragù lenticchie, fagiolini e carote lessati.

Venerdì

  • Pranzo: 150 gr di tonno in scatola con pomodori e origano, accompagnati da 80 grammi di pane.
  • Cena: riso con piselli e tofu, con contorno di cavolfiori lessati e conditi e con olio e limone.

Sabato

  • Pranzo: bresaola e rucola condite con olio e limone e accompagnate da due fette di pane.
  • Cena: insalata di orzo con basilico, pomodorini e zucchine, e 100 grammi di mozzarella tagliata a dadini; come contorno melanzane grigliate.

Domenica

  • Pranzo: patate al forno e spigola al cartoccio condite con aromi e spezie; come contorno spinaci in padella antiaderente.
  • Cena: una pizza margherita o in alternativa una vegetariana senza formaggio; come contorno carciofi saltati in padella con prezzemolo.

Promemoria per la dieta

Fonte: Pixabay

Se ti sei posto l’obiettivo di dimagrire per migliorare la tua salute, lavorare per ridurre il grasso localizzato sulla pancia rappresenta già un ottimo passo. I veri risultati, però, non si otterranno costringendo il corpo a una dieta da fame. Opta sempre per un approccio sano, che sia sostenibile a lungo termine.

Fai in modo che la dieta non sia limitata a un mese o a quindici giorni, ma fatti indicare un piano alimentare che possa diventare parte integrante del tuo stile di vita. Fare il pieno di alimenti sani e magari di qualche cibo o bevanda brucia grassi è solo una parte del piano di azione.

Alla dieta, dovrai abbinare anche un regolare esercizio fisico (cerca di allenarti almeno 2 o 3 volte a settimana) e una buona dose di costanza.

Se ti concentrerai sui benefici che ti attendono, come più forza, più energie, un fisico in forma e un corpo in salute, seguire la dieta diventerà semplice e soddisfacente.

Seguici anche sui canali social