Greenstyle Benessere Salute Contratture polpacci: rimedi naturali per alleviare il dolore

Contratture polpacci: rimedi naturali per alleviare il dolore

Contratture polpacci: rimedi naturali per alleviare il dolore

Fonte immagine: Pixabay

Le contratture ai polpacci sono considerate uno dei disturbi muscolari più fastidiosi, ma anche uno dei più comuni. Questo problema tende a colpire in maggior misura le persone che praticano sport, ma anche quelle che non praticano attività fisica possono soffrirne.

Se ci troviamo alle prese con una contrattura al polpaccio, avvertiamo un’improvvisa rigidità del muscolo, associata a una sensazione di dolore, che può essere più o meno intenso. In quel momento vorremmo che il male passasse il più in fretta possibile, ma esistono dei rimedi naturali rapidi, capaci non solo di attenuare il fastidio, ma anche di sciogliere la contrattura?

Di seguito, tutto ciò che dovresti sapere sulle contratture ai polpacci, i sintomi da riconoscere, i possibili trattamenti e i rimedi naturali della nonna da provare a casa.

Contrattura polpaccio: sintomi

Una contrattura al polpaccio è ben riconoscibile dai suoi sintomi caratteristici, primo fra tutti l’irrigidimento involontario dei muscoli degli arti inferiori, che sembrano contrarsi senza che vi sia un’effettiva sollecitazione.

In casi del genere, il polpaccio appare “indurito” (ipertonia), ciò rende difficile riuscire a distendere la gamba o semplicemente poggiare il piede a terra, poiché si avverte una forte sensazione di dolore.

La zona interessata, apparirà inoltre più gonfia e rigida rispetto alla norma, potresti inoltre avvertire una sensazione di calore. Se in questo momento hai una contrattura al polpaccio, probabilmente noterai che una zona della gamba è rigida e dura, con una sorta di “pallina” ben visibile, formata, per l’appunto, dalle fibre muscolari contratte. Questo è uno dei sintomi caratteristici delle contratture più gravi.

In un certo senso, i sintomi della contrattura muscolare somigliano a quelli di un crampo. In realtà, però, si tratta di due disturbi differenti. Un crampo è infatti dovuto a un improvviso irrigidimento dei muscoli, che può durare una manciata di secondi o al massimo qualche minuto.

Una contrattura al polpaccio, invece, può essere causata da un trauma o da un’eccessiva sollecitazione del muscolo, inoltre il problema potrebbe durare anche per diversi giorni.

Contrattura al polpaccio: quanto dura?

Quanto tempo ci vuole per guarire da una contrattura muscolare? I tempi di guarigione possono variare da paziente a paziente, anche in base alla gravità del problema.

Generalmente, il disturbo tende a guarire nell’arco di 3 o 10 giorni.

Indurimento polpaccio: cause

contratture polpacci rimedi naturali
Fonte: Pixabay

Le contratture ai polpacci possono avere diverse origini. Spesso è un movimento eseguito in maniera scorretta, o lo svolgimento di attività fisica senza un adeguato riscaldamento, a causare un simile problema.

In buona parte dei casi, un polpaccio indurito e contratto è la conseguenza di traumi fisici, anche di lieve entità. Non di rado, persone sedentarie possono sperimentare questo disturbo se si ritrovano a dover eseguire delle attività intense.

In casi più rari, può essere provocato da pregresse condizioni mediche, non necessariamente collegate ad attività sportive. Anche una carenza di minerali, ad esempio potassio e magnesio, con un conseguente squilibrio elettrolitico, può essere alla base di una contrattura di questo genere.

Come sciogliere una contrattura al polpaccio?

Durante una contrattura, il dolore avvertito è molto intenso e spiacevole e la prima cosa che ci viene in mente è quella di riuscire ad alleviarlo rapidamente, magari massaggiando la parte oppure optando per dei rimedi naturali contro le contratture ai polpacci.

Ma c’è forse il rischio di peggiorare la situazione? In caso affermativo, cosa fare contro la contrattura al polpaccio?

Per prima cosa, sarà necessario favorire il rilassamento muscolare, assumendo – dietro consiglio del medico – dei farmaci miorilassanti, che hanno la funzione di sciogliere gradualmente la contrazione rilassando la muscolatura scheletrica e liscia.

Fisioterapia e massaggi contro le contratture al polpaccio

Per le contratture più importanti, sarà importante rivolgersi a un fisioterapista, che potrà consigliare degli esercizi e le manovre più adatte per sciogliere la tensione muscolare.

Abbinando dei massaggi decontratturanti a movimenti di ginnastica dolce, la fisioterapia permetterà di ridurre l’irrigidimento muscolare, riportando il muscolo del polpaccio a uno stato di riposo.

Contratture polpacci: rimedi naturali

Fonte: Pixabay

Un problema di questo tipo non dovrebbe mai essere sottovalutato né trattato con il fai da te. Specialmente, senza prima aver consultato il medico o un fisioterapista.

Per prima cosa, infatti, sarà necessario escludere altri possibili disturbi all’origine del problema. Per questa ragione, prima di ricorrere ai rimedi naturali che vedremo, ti consigliamo di consultare uno specialista, in modo da non rischiare di aggravare la situazione.

Vediamo quindi come alleviare il dolore ai polpacci e come sciogliere le contratture muscolari grazie ai classici e intramontabili rimedi della nonna.

Riposo

Non appena si percepisce il dolore e si avverte l’irrigidimento del muscolo, è molto importante interrompere qualsiasi tipo di attività fisica, specie se intensa, evitando di sollecitare ulteriormente l’arto colpito. Se devi camminare, fallo spostando il peso del corpo sulla gamba opposta, oppure avvaliti del supporto di una stampella.

Cerca di rimanere il più possibile a riposo fino alla remissione dei sintomi.

Impacco freddo

In caso di contrattura al polpaccio, è meglio il caldo o il freddo? Se si parla di impacchi, gli esperti suggeriscono di applicare del ghiaccio sulla zona interessata. Questa misura dovrebbe essere adottata immediatamente, pochi minuti dopo la comparsa dei sintomi, in attesa di una valutazione medica.

Per applicare l’impacco, solleva leggermente la gamba colpita in modo da favorire il drenaggio dei liquidi e posiziona la borsa del ghiaccio sul polpaccio, in modo da ridurre il dolore.

Per evitare il contatto diretto del ghiaccio sulla pelle, avvolgilo con un panno di cotone. Applica l’impacco per 10-15 minuti, seguendo le indicazioni del medico.

Contratture polpacci rimedi naturali: Arnica

Per trattare una contrattura al polpaccio da running o una contrattura causata da un trauma, è possibile fare ricorso anche a dei rimedi naturali, come delle creme o gel a base di arnica. Questa pianta è da lungo tempo apprezzata per la sua capacità di rilassare i muscoli e alleviare i dolore.

Grazie ai suoi principi attivi, come flavonoidi, fenoli e arnicina, l’arnica è infatti in grado di ridurre la contrazione muscolare e sciogliere il muscolo.

Curcuma e zenzero

Fonte: Pixabay

Oltre all’applicazione topica di una crema all’arnica, per alleviare e prevenire eventuali contratture ai polpacci potrebbe essere utile consumare alcune spezie benefiche per la salute, come ad esempio lo zenzero e la curcuma, dalle ben note proprietà antinfiammatorie.

Questi due alleati hanno infatti la capacità di migliorare la circolazione sanguigna e di ridurre l’infiammazione e il dolore legati alla contrattura.

Se il problema dovesse manifestarsi con una certa frequenza, ad esempio due o più volte a settimana, parlane con il medico. Tieni a mente che frequenti contratture muscolari possono essere la spia di un problema sottostante, come uno stato di disidratazione, uno squilibrio elettrolitico o disturbi della circolazione, malattie articolari o anche malattie metaboliche e muscolari.

Le informazioni riportate su GreenStyle sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare