Greenstyle Benessere Rimedi naturali Crampi alle gambe: cause e rimedi naturali

Crampi alle gambe: cause e rimedi naturali

Crampi alle gambe: cause e rimedi naturali

I crampi alle gambe sono tremendamente dolorosi e spesso non sappiamo davvero cosa fare per attenuare il fastidio, se non attendere che passi spontaneamente e il più rapidamente possibile. Quando si presentano durante la notte o durante l’attività fisica, i crampi possono rappresentare un vero problema.

I crampi notturni, ad esempio, possono compromettere il riposo e la qualità del sonno, influenzando la vita quotidiana in modo molto significativo.

Ma che fare per ridurre o sconfiggere i crampi alle gambe?

Come sempre, quando parliamo di un problema di salute, per poterlo combattere efficacemente è necessario conoscerne la causa scatenante. I crampi possono essere il sintomo di una condizione sottostante, ma possono anche manifestarsi senza una causa specifica.

Nella maggior parte dei casi, il problema si manifesta di notte o durante i momenti di riposo, ma i crampi alle gambe possono presentarsi anche durante lo svolgimento dell’attività fisica o nel bel mezzo delle tue consuete attività quotidiane.

Ma per quale motivo vengono i crampi alle gambe? Vediamo quali sono le possibili cause e i rimedi più adatti per combattere questo problema.

Cosa sono i crampi?

Per prima cosa, ricordiamo che i crampi alle gambe sono un problema diffuso ma perlopiù innocuo. Generalmente il dolore improvviso è causato da una contrazione involontaria del muscolo (spasmo), che d’improvviso diventa più teso. La sensazione dolorosa tende a sparire nell’arco di qualche secondo o, più raramente, nel giro di qualche minuto.

Tuttavia, il dolore e il disagio potrebbero protrarsi anche per un più lungo lasso di tempo.

I crampi tendono a colpire più facilmente i muscoli delle gambe, in particolar modo quelli del polpaccio, ma i possono verificarsi anche in piedi e cosce.

Crampi alle gambe: cause

Crampi alle gambe

All’origine di questo problema possono esservi diversi fattori. Partiamo però dal presupposto che, in molti casi, i crampi possono presentarsi senza un’effettiva ragione (crampi idiopatici). Quando il problema è una conseguenza di un problema sottostante, si parla di crampi secondari.

I fattori scatenanti possono essere svariati. Frequenti crampi alle gambe possono essere provocati da:

  • Un normale processo di invecchiamento
  • Esercizio fisico (specialmente se svolto quando fa caldo o quando vi è molta umidità)
  • Gravidanza (specialmente durante gli ultimi mesi di gestazione)
  • Farmaci: medicinali come le statine (per il controllo del colesterolo) o diuretici, per il trattamento dell’ipertensione, possono causare i crampi
  • Disidratazione
  • Patologie del fegato provocare da un eccessivo consumo di alcol
  • Carenza di sali minerali: si ritiene che una dieta povera di calcio, magnesio e potassio possa provocare la comparsa di crampi e spasmi
  • Carenza di vitamina D e di vitamine del gruppo B.

Crampi alle gambe: il Covid può essere una causa?

Fra i sintomi del Covid vi sono anche i crampi alle gambe? In realtà, la malattia può provocare dolori diffusi in tutto il corpo, comprese le gambe. Nella maggior parte dei casi, il sintomo tende a sparire in seguito alla guarigione dal Covid, ma per alcuni pazienti il dolore può rivelarsi davvero molto intenso.

Qual è la causa dei crampi alle gambe notturni?

Si stima che nella maggior parte dei casi i crampi si manifestino durante le ore notturne. Si tratta di un bel problema, dal momento che il dolore finisce quasi sempre per rovinare le notti e la qualità del riposo.

Anche in questo caso, in gran parte dei casi il problema interessa i polpacci, ma può coinvolgere anche le cosce o i piedi. Quando i crampi si presentano con una certa frequenza, è meglio non ignorare il disturbo e parlarne con il proprio medico curante.

Cosa si deve fare quando vengono i crampi alle gambe di notte?

Durante il crampo, per alleviare il dolore e lo spasmo potresti provare a eseguire degli allungamenti, flettendo il piede in direzione della testa. Inoltre, per alleviare il dolore e la contrazione puoi massaggiare il muscolo interessato o provare a camminare.

Se invece vuoi sperimentare dei classici rimedi della nonna per i crampi notturni, alcune persone trovano sollievo con l’applicazione di impacchi freddi o caldi.

Crampi alle gambe: rimedi efficaci (anche della nonna)

Crampi alle gambe
Fonte: Pixabay

Cosa si può fare contro i crampi alle gambe? Nel momento di maggior dolore e tensione, per attenuare il fastidio puoi allungare il muscolo con lo stretching e massaggiarlo delicatamente. Tieni comunque a mente che nella maggior parte dei casi il dolore tende a sparire spontaneamente nell’arco di qualche secondo.

Per allungare il muscolo, prova a sederti (sul letto o sul pavimento), distendi le gambe, abbassati in modo da toccare le dita dei piedi e tira delicatamente. Rimani in questa posizione per qualche secondo, in modo da rilassare i muscoli.

Quindi, massaggia il muscolo per sciogliere la tensione.

Crampi alle gambe: integratori e rimedi per prevenirli

In caso di crampi provocati da condizioni sottostanti, sarà necessario conoscere la causa del problema, in modo da prevenire futuri episodi, per quanto sia possibile. A questo proposito, per evitare il disturbo sarà importante:

  • Bere molto per evitare la disidratazione
  • Allenarsi sempre con buonsenso e senza esagerare
  • Fare stretching prima e dopo l’allenamento
  • Evitare comportamenti malsani, come un eccessivo consumo di alcol
  • Assumere integratori di magnesio o potassio per ridurre i crampi alle gambe.

Quest’ultimo punto richiede il consulto del medico curante. Spesso, infatti, non è affatto necessario assumere degli integratori, ma basta semplicemente curare la dieta assumendo i cibi più adatti. Ricorda che assumere integratori senza che ve ne sia una reale necessità, non è mai una buona idea.

Cosa mangiare per evitare i crampi alle gambe?

Abbiamo visto che la carenza di alcune vitamine e minerali può aumentare il rischio di soffrire di crampi. Per evitare tutto ciò, sarà dunque importante mangiare cibi ricchi di sostanze nutritive.

In generale, per tenere alla larga questo problema è sufficiente seguire una dieta equilibrata e bere abbastanza acqua nel corso della giornata. Più nello specifico, fra gli alimenti per combattere i crampi alle gambe vi sono:

  • Legumi
  • Avocado
  • Papaya
  • Banane
  • Patate dolci
  • Verdure a foglia verde
  • Salmone
  • Yogurt greco
  • Frutta secca e noci.

Questi alimenti, inseriti in una dieta bilanciata, ti permetteranno di fare il pieno delle sostanze nutritive necessario per il tuo benessere. Assumi integratori solo se e quando necessario.

Quando preoccuparsi?

Probabilmente ti starai domandando se i crampi che ti tormentano siano preoccupanti o meno. Quando è il caso di allarmarsi? Contatta il medico se soffri di crampi ogni notte (o quasi), se hai gambe gonfie e intorpidite, se i crampi durano per più di una decina di minuti o se aumentano di intensità con il passare del tempo.

Informa il medico in merito a qualsiasi sintomo tu ritenga preoccupante.

Se lo riterrà necessario, il dottore potrà prescrivere degli esami del sangue e delle urine, per individuare le possibili cause del problema ed escludere delle possibili patologie.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Eritemi da sudore: i rimedi naturali
Rimedi naturali

Gli eritemi da sudore possono essere un problema fastidioso a cui pensare. Dai un’occhiata ai più efficaci rimedi naturali per trattare queste dermatiti.