Greenstyle Cani Bulldog Inglese

Bulldog Inglese

Bulldog Inglese

Il Bulldog inglese è una razza canina molossoide originaria del Regno Unito. Discende dall’antico e ormai estinto Old English Bulldog e viene ormai impiegato solamente come cane da compagnia. Ma bisogna ricordarsi che, in origine, era stato selezionato come cane da combattimento contro i tori.

Se ogni tanto il tuo Bulldog inglese tira fuori un certo caratterino, sai il perché.

Storia e origini

Bulldog inglese

La storia e le origini del Bulldog inglese sono abbastanza antiche. Il nome venne usato per la prima volta nel 1630, ma ancora prima si trovano cenni della presenta di cani molto similari utilizzati per il combattimento. Originariamente il Bulldog inglese assomigliava molto di più all’odierno Bulldog americano, quindi più alto e col muso meno schiacciato. Solamente dal 1835 si cominciò a selezionarlo in modo da ottenere la versione più tarchiata che conosciamo oggi.

Anche se in origine veniva usato per il combattimento contro i tori, da quanto nel 1860 entrò nel mondo delle esposizioni canine, ecco che venne effettuata una nuova selezione basata su un carattere più amabile e affettuoso con la famiglia. Rimane comunque una delle razze inglesi autoctone più antiche.

Aspetto e colore del mantello dell’Old English Bulldog

Old English Bulldog, aspetto

Il Bulldog inglese è la razza n.149 della FCI, facente parte del Gruppo 2 – Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e cani bovari svizzeri, Sezione 2.1 – Molossoidi di tipo Mastino (senza prova di lavoro). Originario della Gran Bretagna, viene utilizzato come cane da compagnia e come cane da dissuasione (e quando decide di dissuadere, lo fa in maniera davvero convincente).

L’aspetto è quello di un cane di media taglia, tarchiato, più basso che alto, largo e compatto. La testa è larga, il muso schiacciato brachicefalo e le zampe corte. È molto muscoloso e robusto.

Standard di razza del Bulldog inglese

Questo è lo standard di razza Enci del Bulldog inglese:

  • Testa: fronte piatta, tesa larga, pelle un po’ rugosa, stop definito. Il tartufo ha le narici ampie, larghe e nere (il naso non deve mai essere fegato, rosso o marrone). Il muso è corto e ampio, girato verso l’alto, talvolta con ruga sul naso. Le labbra sono spesse e larghe, i denti non devono essere visibili. La mascella è leggermente prognata. Gli occhi sono rotondi, mai sporgenti o infossati, di colore scuro, quasi nero. Le orecchie sono inserite alte, sono piccole e sottili, con portamento a rosa
  • Collo: spesso, forte e con giogaia
  • Corpo: dorso corto, forte e ampio, torace ampio e con coste ben cechiate, ventre retratto
  • Coda: inserita bassa, dritta inizialmente e poi curva all’ingiù. È rotonda e liscia, senza frange. Non è molto lunga, ma è spessa alla radice e si assottiglia velocemente verso la punta. È portata verso il basso, mai sopra i dorso. La mancanza della coda o una coda troppo aderente non sono desiderabili
  • Arti: anteriori più corti rispetto ai posteriori, spalle ampie e muscolose, gomiti distanziati dalle coste, avambraccio robusto, muscoloso e dritto, metacarpi corti e forti, piedi girati leggermente verso l’esterno, rotondi, con dita grosse e ben divise. I posteriori sono larghi e muscolosi, più lunghi degli anteriori, i garretti sono leggermente angolati e i piedi rotondi e compatti
  • Andatura: passi corti e veloci in punta di piedi

Colore del mantello del Bulldog inglese

Il mantello ha un pelo corto, fitto e liscio. Sembra duro, ma solo perché corto e fitto, non perché abbia il pelo ruvido. Come colori del mantello sono ammessi:

  • monocolore o smut, cioè monocolore con maschera nera sul muso
  • tigrati
  • rossi e fulvi
  • bianchi
  • pezzati

Sono considerati colori indesiderabili:

  • dudley
  • colore nero
  • nero focato

Taglia: altezza e peso

Come dimensioni, il peso di un Bulldog inglese deve essere:

maschi: 25 kg
femmine: 23 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard deve essere considerata un difetto. Fra i difetti eliminatori abbiamo:

  • cane aggressivo o troppo timido
  • qualsiasi anormalità fisica o comportamentale

Carattere del Bulldog inglese

Bulldog inglese gioca

Il Bulldog inglese dovrebbe avere un carattere forte, attivo e determinato. Si presenza come un cane sveglio, coraggioso e fedele. Lo standard parla anche di un cane ubbidiente e affettuoso.

Come cane, il Bulldog inglese non è molto reattivo e ha un’indole tendenzialmente pacifica se lasciato in pace. Tende a sopportare e tollerare anche i bambini e gli altri animali, anche se, soprattutto i maschi, possono avere tendenze dominanti che possono sfociare anche in aggressività.

È un cane che non richiede eccessiva attività fisica ed è perfetto per la vita anche negli appartamenti molto piccoli, a patto di sopportare la sua bava. Non è un cane che vada lasciato da solo troppo ore. A proposito degli appartamenti: visto che soffre i climi torridi e che sono frequenti i colpi di calore, non è un cane da tenere nelle mansarde troppo calde d’estate.

Il Bulldog adora stare insieme alle persone di cui ricerca sempre coccole e attenzioni, come poltrire e dormire per ore, ma quando serve sa anche fare la guardia.

A chi è adatto?

Il Bulldog inglese è un cane ideale per i proprietari pigri e amanti delle lunghe sessioni di divano davanti a Netflix. Ma attenzione: potrebbe russare un po’, per cui preparati a dover alzare il volume della tv.

Forse non consigliabile come primo cane, è pur sempre un molossoide, quindi se non gestito con consapevolezza, potrebbe manifestare lati del carattere un po’ caparbi e cocciuti.

Non è un cane adatto a chi sta troppe ore fuori casa in quanto ha bisogno del contatto con la sua famiglia. Inoltre è abbastanza delicato dal punto di vista della salute, per cui metti in conto un impegno economico non da poco.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione del Bulldog inglese non differisce da quella di altri cani della medesima taglia. Sia nel caso tu scelga un’alimentazione commerciale (crocchette/scatolette), sia che tu scelga un’alimentazione casalinga, chiedi sempre consiglio al tuo veterinario.

La razione deve essere suddivisa in 2-3 pasti giornalieri, evitando cibi troppo fermentescibili per via anche del rischio di dilatazione dello stomaco. Deve avere acqua fresca sempre a disposizione.

Come toelettatura, oltre a spazzolarlo per rimuovere il pelo morto, ricordati che va abituato sin da piccolo a farsi pulire orecchie, occhi e denti. Inoltre è necessario mantenere pulite anche le pliche cutanee.

Malattie

Se prendi un Bulldog inglese, devi subito partire dal presupposto che, nonostante l’aspetto, non è una razza molto robusta. Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono sviluppare indipendentemente da razza e taglia, nel Bulldog Inglese vediamo spesso:

  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • complesso della torsione/dilatazione dello stomaco
  • patologie cardiache
  • sindrome respiratoria del cane brachicefalo
  • megaesofago
  • entropion
  • ectropion
  • prolasso della ghiandola della terza palpebra
  • cheratocongiuntivite secca
  • dermatiti e otiti anche allergiche
  • problemi alla colonna vertebrale

La razza, anche a causa della sindrome ostruttiva delle vie aree, tende a disperdere male la temperatura, motivo per cui è più suscettibile ai colpi di calore.

Un altro dettaglio riguarda la riproduzione. Per via della sua conformazione, non riesce ad accoppiarsi normalmente, motivo per cui bisogna ricorrere alla fecondazione artificiale. Ed ha anche notevoli difficoltà di parto, il rischio di distocia è alto, motivo per cui si ricorre spesso al taglio cesareo e non al parto naturale.

Dove trovare un Bulldog inglese

Puoi trovare cuccioli di Bulldog inglese in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti amatoriali o privati che fanno cucciolate.

Ti consigliamo anche di provare a cercare nei canili e presso le Rescue che si occupano del recupero e delle successive adozioni di cani di specifiche razze.

Nel caso tu abbia deciso di optare per un annuncio online, scegli solamente siti sicuri e affidabili. Ricordati anche che il cucciolo deve esserti ceduto corredato di microchip. Per legge, infatti, nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se sprovvisto di microchip. Il chip viene inserito a nome del proprietario della fattrice che provvede poi a effettuare il passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa un cucciolo di Bulldog inglese

Bulldog inglese cucciolo

Il costo di un cucciolo di Bulldog inglese è abbastanza alto: si parte solitamente dai 1.300-1.500 euro e si va in su, con prezzi anche più elevati per Bulldog inglesi di genealogie e linee di sangue particolari. Diffida sempre di cuccioli venduti a prezzi troppo bassi e chiediti il perché di quel sottocosto.

Per essere sicuro che quel cane sia davvero un Bulldog inglese, devi sempre richiedere il Pedigree, cioè la carta d’identità del cane che attesta che quel cane è veramente un Bulldog. Rammenta anche che in Italia non possono essere venduti cani di razza che non abbiano il Pedigree.

O meglio, cani senza Pedigree possono essere venduti, ma non possono essere definiti di razza e venduti come tali. Al massimo possono essere venduti come cani che fenotipicamente assomigliano a quella razza, ma che non possono essere venduti e definiti di razza in quanto sprovvisti di Pedigree.

Il che significa che, per legge, tutti i cani senza Pedigree sono, tecnicamente, dei meticci e in quanto tale andrebbero venduti a prezzi più bassi.

Curiosità

Ecco alcune piccole curiosità sul Bulldog inglese:

  • Che differenza c’è fra l’Old English Bulldog e il Bulldog inglese? Che l’Old English Bulldog è una razza estinta da cui sono derivati i Bulldog inglesi, il Bulldog americano, il Bull terrier e anche il Pitbull
  • La durata di vita media di un Bulldog inglese è di 8-10 anni. L’Old English Bulldog non ha un’aspettativa di vita molto lunga
  • Per questo e anche per le numerose malattie che può avere, conviene forse premunirsi e stipulare un’assicurazione per cani che copra almeno in parte le spese mediche a cui andrete inevitabilmente incontro
  • Il Bulldog inglese dovrebbe avere la coda moderatamente lunga anche perché l’assenza della coda non è desiderata
  • Nel film di animazione UP appare un Bulldog inglese lanciato in una corsa a tutta velocità: ecco, si tratta di un’opera di fantasia, nella realtà il Bulldog inglese non è un gran corridore

Perché prendere un del Bulldog inglese?

Il Bulldog inglese è una razza dall’aspetto molto particolare: o piace la sua estetica o non piace. Al di là dell’apparenza, è un cane molto coccolone e dolce con la sua famiglia, anche se talvolta può dimostrarsi un po’ intrattabile quando non vuole fare ciò che gli viene chiesto. È ottimo per la vita in appartamento, ma ricordati che soffre molto il caldo.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Cani a pelo lungo: guida alla cura
Animali

Ecco alcune razze di cani a pelo lungo: ne trovi di taglia piccola, di taglia media e di taglia grande. Qualche consiglio su come curarli e spazzolarli.