Greenstyle Cani Alano Tedesco (Danese o Gran Danese)

Alano Tedesco (Danese o Gran Danese)

Alano Tedesco (Danese o Gran Danese)

L’alano o alano tedesco o gran danese (anche se questo nome è improprio) è una razza canina molossoide di taglia gigante. Rispetto ad altri molossi più massici, l’alano è più alto e slanciato, con muso dolicocefalo e non brachicefalo.

Può essere sia un cane da guardia che un cane da caccia, ma più spesso è scelto come cane da compagnia. L’alano è anche fra le razze di cani più alte, accanto a lui di paragonabile c’è l’Irish Wolfhound.

Storia e origini

alano arlecchino

Non si sa esattamente quali siano la storia e le origini dell’alano. È stato ipotizzato che questa razza possa essere nata con incroci fra mastini e levrieri. Un’altra teoria sostiene che questi Deutsche Dogge discendessero dagli Alaunt, cani arrivati in Europa nel IV secolo insieme al popolo degli Alani e utilizzati in guerra.

Una volta giunti in Europa, saltò fuori la loro attitudine alla caccia, soprattutto a cinghiale, orso e cervo. Cacciatori abili in muta, erano capaci di inseguire la preda fino a stancarla. Ideale anche come cane da guardia e da difesa, nel Rinascimento divenne di moda fra la nobiltà europea.

Aspetto e colore del mantello dell’Alano

alano merle

L’alano è la razza n. 235 della FCI. Originario della Germania, fa parte del Gruppo 2 – Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e cani bovari svizzeri, Sezione 2.1 – Molossoidi tipo mastino (senza prova di lavoro). Utilizzato come cane da compagnia, da guardia e da difesa, ha un aspetto nobile, potente e armonioso, forte ed elegante.

Standard di razza dell’Alano

Questo è lo standard di razza Enci dell’Alano:

  • Testa: stop pronunciato, tartufo largo con narici ben aperte, di colore nero (negli alani arlecchino può essere anche nero marmorizzato o color carne e negli alani blu è color antracite). Il muso è rettangolare, le labbra sono scure (tollerate quelle parzialmente pigmentate o color carne negli arlecchini) e le mascelle hanno la chiusura a forbice. Gli occhi sono a forma di mandorla e devono essere più scuri possibile (negli alani blu sono permessi occhi più chiari, mentre negli arlecchini quelli gazzuoli o l’eterocromia). Le orecchie sono inserite alte, sono di media grandezza
  • Collo: muscoloso, leggermente arcuato. Giogaia o eccesso di pelle non sono desiderabili
  • Corpo: dorso corto e quasi rettilineo, rene leggermente convesso e molto muscoloso, groppa larga e muscolosa, torace con coste cerchiate e mai a forma di botte, profondo, addome retratto
  • Coda: di giusta lunghezza. È attaccata alta e larga alla base, si assottiglia verso la punta
  • Arti: anteriori muscolosi, spalla con muscolatura potente, scapola obliqua, braccio muscoloso e aderente al torace, gomiti mai deviati, avambraccio robusto e muscoloso, carpo forte e solido, metacarpi robusti, piedi rotondi con dita arcuate e serrate, unghie scure. Posteriori con potente muscolatura, cosca larga e muscolosa, gamba lunga, garretto forte e solido, metatarsi corti e robusti, piedi rotondi con dita arcuate e serrate, unghie scure
  • Andatura: armoniosa, fluida ed elastica

Colore del mantello del Gran Danese

Il pelo è molto corto, fitto, liscio, lucido e aderente. Non deve mai esserci sottopelo. Come colori di mantello sono ammessi:

  • fulvo: dal giallo-oro chiaro al giallo-oro intenso. È preferibile la maschera nera. Il giallo non deve essere carbonato o tendere al grigio/blu. Non devono esserci macchie bianche
  • tigrato: colore di fondo giallo con striature nere. Preferibile la maschera nera. Non devono esserci macchie bianche
  • arlecchino: è l’alano bianco con macchie nere. Il colore di fondo è il bianco puro, meglio se senza moschettature. Presenti macchie nere dai contorni strappati. Indesiderate le macchie grigie o brune, così come le moschettature grigio-blu. Esiste la variante Grautiger con macchie nere su fondo grigio: non è un mantello desiderato, ma non è neanche motivo di squalifica
  • nero: nero lacca, concesse macchie bianche su petto e piedi. Esistono i Manteltiger nei quali il nero copre tutto il tronco, mentre le parti inferiori sono bianche e i Platten in cui il colore di fondo è bianco con grandi macchie nere. Il nero non deve mai avere sfumature fulve, marroni o bluastre
  • blu: color acciaio puro. Concesse macchie bianche su petto e piedi.

Taglia: altezza e peso

Come taglia, l’altezza al garrese dell’alano deve essere:

  • maschi: 80 cm (non dovrebbe superare i 90 cm)
  • femmine: 72 cm (non dovrebbe superare gli 84 cm)

Lo standard di razza non parla del peso dell’alano, ma in generale è:

  • maschi: 54-90 kg
  • femmina: 45-59 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard viene considerata un difetto. Fra i difetti principali abbiamo:

  • stop scarso
  • labbro chiuso fra gli incisivi
  • chiusura parzialmente a tenaglia
  • occhi sporgenti o infossati
  • spalle pesanti, scapola verticale, gomito lasso, carpo flesso o ingrossato, metacarpo debole, flesso o verticale
  • valgismo o varismo
  • presenza di speroni
  • piedi con dita divaricate o lunghi

Sono considerati difetti gravi:

  • cani poco sicuri, timidi o nervosi
  • cranio a mela o masseteri troppo evidenti
  • palpebre cadenti e congiuntiva arrossata
  • dorso insellato o a carpa
  • groppa avvallata
  • ambio
  • coda con traumi o amputata

Sono considerati difetti da squalifica:

  • cani aggressivi o timidi
  • qualsiasi evidente anomalia fisica o comportamentale
  • cane che morde per paura con bassa soglia di resistenza alle provocazioni
  • tartufo color fegato, narici con solco mediano troppo profondo
  • enognatismo, prognatismo, chiusura incrociata, chiusura a tenaglia, mancanza di denti
  • ectropion, entropion, macroblefaria
  • occhio gazzuolo o eterocromia nei mantelli solidi (tranne negli arlecchini)
  • coda con nodi
  • colore blu argento o isabella nei fulvi e tigrati
  • alani fulvi, tigrati o blu con lista bianca, collare bianco, piedi bianchi, balzane e punta della coda bianca
  • arlecchini di colore diverso: tigrato, macchie blu, bianco con fulvo
  • albino
  • sordità
  • più piccolo della soglia minima

Carattere dell’Alano

alano gioca

L’alano dovrebbe avere un carattere socievole, affettuoso e molto legato al suo umano. Con gli estranei può dimostrarsi riservato, ma deve essere sempre sicuro e non pauroso, facilmente gestibile e docile. Deve avere anche un’alta soglia di resistenza alla provocazione senza mostrare comportamento aggressivo.

Un alano ben socializzato ed educato deve essere tranquillo ed equilibrato. Nonostante la mole sono cani che hanno bisogno del contatto fisico con la propria famiglia, sono dei gran coccoloni, a volte anche troppo morbosi. Nonostante la taglia, sono adatti per la vita in appartamento, al di là della passeggiata, non disdegnano di trascorrere gran parte della giornata sul divano.

L’alano è un cane intelligente che impara rapidamente, ma come tutti i molossoidi va educato alla perfezione: cani non gestiti correttamente possono risultare mordaci e aggressivi. È ottimo come cane da guardia.

A chi è adatto?

L’alano non è un cane per tutti. Di sicuro non adatto ai neofiti: un molossoide di 90 kg deve essere gestito da qualcuno che sa quello che sta facendo. Non adatto a chi trascorre troppe ore fuori casa, in quanto patisce tantissimo la solitudine e non adatto ai bambini, ma solo per la mole.

L’alano tende a scordarsi della sua taglia e una sua zampata non è certo piacevole, neanche se data durante una sessione di gioco. Stesso dicasi per gli anziani: sconsigliamo un alano di 90 kg a un anziano che faticherebbe a caricarlo in macchina.

Alimentazione, salute e malattie del Gran Danese

L’alimentazione di un alano non differisce da quella di altri cani di grossa taglia. Sia che tu scelga un’alimentazione commerciale (crocchette/scatolette), sia che tu scelga un’alimentazione casalinga, chiedi sempre consiglio al tuo veterinario.

La razione giornaliera deve essere suddivisa in minimo due pasti in modo da minimizzare i rischi di dilatazione dello stomaco. Evita anche di somministrare cibi fermentescibili, acqua fredda o di farlo mangiare subito prima e subito dopo aver fatto attività fisica.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono sviluppare indipendentemente da taglia o razza, ecco che nell’alano si vedono maggiormente:

  • entropion
  • ectropion
  • cardiomiopatia dilatativa
  • complesso della dilatazione/torsione dello stomaco
  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • sindrome di Wobbler
  • tumori (soprattutto emangiosarcomi e osteosarcomi)

Dove trovare un Alano?

Puoi trovare cuccioli di alano in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti amatoriali o anche privati che fanno cucciolate. Puoi anche provare a cercare un alano o un cane che gli assomigli in canile o tramite le Rescue che si occupano di recuperare specifiche razze di cani.

Se trovi un alano online, assicurati di affidarti solamente a siti sicuri.

Il cucciolo deve avere sempre il microchip: per legge nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se non ha il microchip. Il chip deve essere inserito entro il secondo mese di vita a nome del proprietario della fattrice: questi provvederà poi a effettuare il passaggio di proprietà a nome dei nuovi proprietari.

Quanto costa un cucciolo di Alano?

alano cucciolo

Il costo di un cucciolo di alano va dagli 800 euro a sopra i 1.500: il prezzo dipende molto dalla genealogia, dalla linea di sangue e anche dal colore del mantello. Il problema dell’alano non è tanto il costo di acquisto iniziale, quanto quello di mantenimento: è come avere una persona in più in casa.

Per essere definito alano, il cane deve avere il Pedigree, unico modo per essere certi che quel cane sia davvero di razza. Per legge, infatti, non è possibile vendere come cani di razza soggetti senza Pedigree. Cani sprovvisti di Pedigree possono essere venduti, ma non come cani di razza.

Si possono vendere come cani che fenotipicamente assomigliano a quella razza, ma che non possono essere definiti e venduti come tali in quanto privi di Pedigree. Per la legge, infatti, cani senza Pedigree sono tutti meticci, quindi come tali andrebbero fatti pagare di meno.

Curiosità

Ecco alcune curiosità sull’Alano:

  • Alano nero, alano blu e alano arlecchino sono tutti colori accettati dallo standard di razza
  • Numerosi sono i film in cui sono comparsi degli alani. Come non ricordare il mitico 4 bassotti per un danese della Disney con l’alano Brutus? E ancora: ne Il secondo tragico Fantozzi il cane da guardia della Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmare era un alano di nome Ivan il Terribile XXXII. Anche nel film La Casa Stregata, Renato Pozzetto ha a che fare con un alano saputello di nome Gaetano. E ancora: Scooby-Doo è un alano, così come Ace, il cane di Bruce Wayne/Batman. Altri alani famosi sono Bendicò ne Il Gattopardo, Sansone dell’omonimo fumetto, Danny l’alano fulvo di La carica dei 101 e Einstein, l’alano co-protagonista di Oliver & Company
  • L’alano è fra le razze di cani più grandi del mondo, insieme al Levriero Irlandese
  • La durata di vita media di un alano è di 8-10, non è per niente una razza longeva

Perché prendere un Alano?

L’alano è un cane assai curioso: uno lo guarda e vede un cane fiero e nobile, dal portamento elegante. Tre secondi dopo, però, hai davanti a te un cane che si rotola per terra lanciando le lunghe zampe in tutte le direzioni e facendo delle facce assai buffe.

Non è una razza consigliata ai neofiti o a chi non sa bene come gestire 90 kg di cane.

Seguici anche sui canali social