Greenstyle Benessere Rimedi naturali Qual è l’antinfiammatorio naturale più efficace

Qual è l’antinfiammatorio naturale più efficace

Qual è l’antinfiammatorio naturale più efficace

Fonte immagine: Pixabay

Se hai un fastidioso mal di testa, qual è la prima cosa che fai? Fai ricorso a un antinfiammatorio naturale o, piuttosto, afferri una confezione di farmaci e inghiotti una pillola senza pensarci due volte? Quasi certamente, anche tu opterai per un farmaco antinfiammatorio per combattere il mal di testa.

Lo stesso facciamo quando dobbiamo attenuare altri tipi di fastidi, come i dolori articolari, una brutta infiammazione alle gengive, quando soffriamo di nevralgie e dolori muscolari. Una o due pillole con mezzo bicchiere d’acqua, in breve tempo il dolore sparisce, giusto?

In molti casi funziona, tuttavia spesso tendiamo a sottovalutare (o a ignorare) i possibili effetti collaterali dovuti a un eccessivo consumo di questi tipi di medicinali, i cosiddetti FANS (Farmaci antinfiammatori non steroidei).

È vero, aiutano ad alleviare il dolore, anche piuttosto velocemente aggiungerei, possono rivelarsi senz’altro utili in presenza di infiammazioni acute. Le cose però cambiano quando l’infiammazione si presenta con una maggiore frequenza o quando è persistente, cioè quando diventa “cronica”.

In casi del genere, l’utilizzo continuo di farmaci antinfiammatori rischia di peggiorare la situazione, causando effetti collaterali spiacevoli, come ad esempio un maggior rischio di ulcere e sanguinamenti, danni epatici, renali e conseguenze gastrointestinali molto gravi.

Se desideri curare le infiammazioni in modo naturale, evitando quindi gli effetti e i rischi connessi al frequente utilizzo di farmaci, esiste un modo, e consiste nell’utilizzare un antinfiammatorio naturale in grado di combattere il disturbo che ti affligge.

Ma prima di vedere quale antinfiammatorio naturale scegliere, capiamo cosa è un’infiammazione.

Cosa è una infiammazione?

In poche parole, l’infiammazione è una naturale reazione protettiva che il nostro corpo mette in atto quando si sente minacciato da un agente potenzialmente nocivo. Tale meccanismo di innesca, ad esempio, in presenza di irritazioni, infezioni o lesioni. Si tratta, in sostanza, di un meccanismo di difesa a fronte di un’aggressione esterna.

Quando il corpo è infiammato, possono presentarsi sintomi come febbre o dolore ed è per placare questi sintomi che facciamo spesso ricorso ai già citati farmaci antinfiammatori.

Qualora lo stato infiammatorio dovesse protrarsi per un lungo periodo di tempo, ci troveremmo di fronte a un caso di “infiammazione cronica”. Un simile stato può mettere a rischio la salute in modo significativo, andando a incidere sulla salute degli organi colpiti dall’infiammazione.

Infiammazione, FANS e antinfiammatori naturali

Come già detto, ci sono dei possibili rischi connessi ai farmaci antinfiammatori, ma come sfiammare tutto il corpo senza fare ricorso ai medicinali?

Prima di vedere qual è il più potente antinfiammatorio naturale, premettiamo che, se il medico ha prescritto una terapia farmacologica, per nessun motivo è consigliabile la sospensione senza prima averne parlato con il dottore.

Se inoltre intendi assumere degli antinfiammatori naturali e stai già seguendo una terapia di qualsiasi genere, consulta prima il medico, in quanto alcuni rimedi naturali possono compromettere o aumentare l’effetto di alcuni farmaci.

Quale è il più potente antinfiammatorio naturale?

Non è semplice rispondere a questa domanda. Il motivo è che l’efficacia di un antinfiammatorio (sia esso naturale o farmacologico) dipende dalla condizione da trattare. Come vedremo a breve, ogni condizione comporta un rimedio a sé stante. Un antinfiammatorio naturale per muscoli e tendini sarà differente rispetto a un antinfiammatorio naturale per il mal di testa, per i dolori cervicali e così via.

Di seguito alcuni rimedi per sfiammare il corpo in modo naturale.

Zenzero

Fonte: Pixabay

Noto rimedio per ridurre la nausea in gravidanza, lo zenzero è in realtà anche un potente antinfiammatorio, la cui assunzione permette di alleviare i dolori causati da artrite e disturbi infiammatori cronici. La radice di zenzero agisce bloccando le sostanze chimiche che provocano l’infiammazione.

Puoi consumare lo zenzero fresco o sotto forma di capsule e integratori alimentari. Un pezzetto di radice sarà ottimo anche per preparare delle tisane

Ginseng

La pianta del ginseng è nota per le sue numerose proprietà benefiche. Fra queste, spicca proprio la sua azione antinfiammatoria. Il ginseng offre anche benefici per l’umore, è infatti noto per la sua capacità di alleviare ansia e depressione e vanta un’azione antiossidante e antipiretica.

Aloe vera

antinfiammatorio naturale
Fonte: Pixabay

Il succo di aloe vera da bere è un rimedio naturale che esercita funzioni antinfiammatorie, utili per chi soffre di infiammazioni osteoarticolari (artrite e dolori articolari), ma anche di disturbi gastrointestinali, come gastrite, reflusso gastroesofageo e colon irritabile, rivelandosi un ottimo antinfiammatorio naturale per l’intestino.

Menta piperita

Ma torniamo a parlare di mal di testa. Se il dolore non è eccessivo puoi provare a ricorrere alla menta piperita per alleviarlo. Un olio essenziale di menta piperita, inalato o applicato sulla pelle, da diluire con un olio vegetale di base, può aiutarti a ridurre il mal di testa in modo naturale, senza ricorrere ai farmaci.

Bromelina

Fonte: Pixabay

La sostanza che rende l’ananas un alimento antinfiammatorio naturale è la “bromelina”, presente soprattutto nel gambo di questo frutto. La bromelina è nota come coadiuvante per una corretta circolazione del sangue, anche utile per ridurre l’infiammazione, favorire la guarigione di lividi ed ematomi e ridurre la cellulite.

Puoi acquistare integratori di bromelina sotto forma di capsule, compresse o bustine da sciogliere in acqua.

Arnica Montana

Se sei in cerca di un antinfiammatorio naturale per le articolazioni, l’arnica montana potrebbe essere il rimedio più indicato. La pianta – disponibile sotto forma di creme, gel e unguenti – è infatti impiegata per la cura dei disturbi osteoarticolari ed è efficace nel ridurre il dolore causato da distorsioni e contusioni.

Artiglio del diavolo

Per curare i muscoli infiammati, è invece indicato l’utilizzo di creme e unguenti a base di Artiglio del diavolo. La pianta vanta infatti un potente effetto antinfiammatorio ed è spesso usata per alleviare le infiammazioni ai muscoli, i dolori articolari, mal di schiena e come antinfiammatorio naturale per i tendini, indicato dunque in caso di tendiniti.

Spirea ulmaria

Nota anche con il nome di Olmaria, la spirea è un antinfiammatorio naturale potente, che deriva dall’omonima pianta. Questo rimedio è consigliato per attenuare i livelli di infiammazione del corpo, ed è particolarmente utile in caso di mal di testa da cervicale.

Non a caso, è considerato un ottimo antinfiammatorio naturale per cervicale, ma anche mal di denti, mal di schiena e dolori articolari. La Spirea Ulmaria viene impiegata anche per abbassare la febbre in modo naturale e per curare il raffreddore.

Tè verde

Fonte: Pixabay

Il tè verde, bevanda e pianta apprezzata in tutto il mondo per le sue proprietà benefiche, può fungere da antinfiammatorio naturale, riducendo la produzione di alcune sostanze chimiche infiammatorie e aiutando così a “sfiammare” il corpo.

La sua azione però non si limita alla sola riduzione dei livelli di infiammazione. Il tè verde è infatti noto per la sua azione antiossidante e drenante, come per le sue proprietà antitumorali.

Malva

Per trattare le infiammazioni a denti e gengive, la malva potrebbe fare al caso tuo. Puoi trovarla in erboristeria sotto forma di integratore naturale, in quanto si rivela molto utile per sfiammare le mucose. Integratori di malva possono essere usati per alleviare l’infiammazione gengivale e persino per alleviare le infiammazioni dello stomaco.

Chiodo di garofano

antinfiammatorio naturale
Fonte: Pixabay

Un altro potente rimedio naturale contro l’infiammazione è rappresentato dai chiodi di garofano, impiegati per combattere il mal di denti e le infiammazioni della bocca, ma anche per alleviare i disturbi allo stomaco e il mal di gola. Se sei in cerca di un antinfiammatorio naturale per la gola, i chiodi di garofano potrebbero quindi fare al caso tuo!

Salice

Un antinfiammatorio naturale per artrite, dolori articolari e muscolari, mal di schiena, febbre, nevralgie e mal di testa: il salice bianco è una pianta la cui corteccia vanta proprietà terapeutiche eccezionali. Non a caso, questo rimedio naturale è impiegato per il trattamento delle più svariate condizioni, confermandolo come uno dei migliori antinfiammatori naturali disponibili in farmacia.

Aglio

Oltre che amico della salute cardiovascolare (in quanto capace di abbassare i livelli della pressione sanguigna), l’aglio è considerato anche un potente antinfiammatorio naturale, utile in particolar modo per alleviare disturbi comuni, come ad esempio il mal di denti, il mal d’orecchio, i dolori articolari e i sintomi dell’artrite.

Curcuma

Fonte: Pixabay

Gli effetti antinfiammatori della curcuma (o più esattamente, della curcumina) sono noti da tempo. Questa spezia di colore giallo brillante e dall’inconfondibile aroma vanta straordinarie proprietà benefiche. Alla curcuma sono attribuiti effetti antinfiammatori e antiossidanti.

La curcuma lavora in sinergia con un’altra famosa spezia, il pepe nero. Essi agiscono bloccando citochine ed enzimi infiammatori, dando vita a un potente rimedio contro l’infiammazione del corpo e contro i dolori cronici, oltre che migliorare la salute del fegato.

Cannella

La cannella può rappresentare un’irrinunciabile alleata contro gonfiore e dolore. Oltre a rendere più profumati i tuoi dolci, questa spezia esercita anche degli effetti antinfiammatori, riducendo di conseguenza il rischio di malattie.

Quale antinfiammatorio naturale scegliere?

Come hai potuto notare, la lista degli antinfiammatori naturali è molto lunga e non tutti gli integratori e i rimedi funzionano per ogni tipo di infiammazione. Non è possibile scegliere un prodotto a caso sperando che funzioni, ma bisogna tenere a mente il disturbo che si intende affrontare ed eliminare.

Alcuni dei rimedi che abbiamo citato, come lo zenzero, la curcuma o il tè verde, possono essere inseriti nella propria alimentazione, per stilare una dieta antinfiammatoria che aiuti a prevenire, piuttosto che curare, il problema dell’infiammazione cronica.

Se, tuttavia, intendi aggiungere questi alimenti fallo sempre con moderazione. Anche quando si parla di cibi e spezie che fanno bene alla salute è importante non esagerare con le quantità, in modo da non ottenere l’effetto opposto rispetto a quello sperato.

Se stai assumendo dei farmaci, parla inoltre con il tuo medico in modo da sapere se e quando puoi assumere degli antinfiammatori naturali. Sebbene non si tratti di medicinali, anche questi ultimi possono infatti comportare degli effetti collaterali e avere delle interazioni con altri trattamenti.

Per ridurre l’infiammazione, segui in generale un’alimentazione sana, che comprenda le giuste dosi di frutta, verdure, minerali, fibre, proteine e bevi molta acqua tutti i giorni.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Olio essenziale di limone: proprietà e usi
Rimedi naturali

L’olio essenziale di limone purifica la tua pelle, combatte la cellulite e aiuta anche a concentrarti meglio. Ma vediamo dieci suoi benefici e come usarlo.