Greenstyle Sostenibilità Consumi Pulire casa con prodotti cruelty-free: soluzioni e rimedi naturali

Pulire casa con prodotti cruelty-free: soluzioni e rimedi naturali

Pulire casa con prodotti cruelty-free: soluzioni e rimedi naturali

Fonte immagine: Unsplash

Negli ultimi anni è aumentato l’interesse nei confronti dei prodotti cruelty free anche per quanto riguarda le pulizie di casa. Complice il lockdown e una maggiore sensibilità nei confronti del pianeta, le persone hanno spostato il loro interesse verso articoli per l’igiene domestica privi di additivi e sostanze tossiche diminuendo al contempo le emissioni personali di CO2. Il vantaggio dato da una scelta naturale consente anche di autoprodurre articoli per la pulizia. Gli ingredienti sono alla portata di tutti, facilmente combinabili per ottenere un’azione mirata per ogni stanza della casa, per un’igienizzazione perfetta e salutare.

Prodotti naturali per la pulizia della cucina

pulizia
Fonte: Unsplash pulizia

In cucina la pulizia va estesa e diversificata sia per il forno che per il lavello, che per il pavimento stesso. Per sgrassare ed eliminare la fastidiosa presenza di unto basta preparare un prodotto naturale mescolando una tazza di aceto bianco con alcune scaglie di sapone di Castiglia. Amalgamando e aggiungendo qualche goccia di olio essenziale agli agrumi da vaporizzare su fornelli e sulla cappa stessa, ripassando con un panno in microfibra. La cappa si può detergere anche solo con acqua calda e aceto.

Per le operazioni più difficoltose si mescola il bicarbonato di sodio con acqua creando una pasta morbida da stendere sulla superficie del fornello lasciandola agire, rimuovendola con un panno umido in microfibra. Evitando l’impiego di spugnette abrasive che possano graffiare il tutto. Il forno si può pulire creando un impasto con bicarbonato di sodio, sale grosso e aceto da stendere lasciando agire per una notte intera, rimuovendolo con un panno inumidito con acqua calda, così da eliminare ogni traccia di sporco.

Anche il lavello è un articolo che richiede cura, in particolare per l’alta presenza di calcare data dall’acqua. Per rimuoverlo basta passare una spugnetta in microfibra con aceto, oppure con un mix di limone e bicarbonato. Il limone si può anche strofinare direttamente sulle parti colpite dal calcare ripulendo il tutto con lo stesso panno inumidito con acqua calda.

Pulire il bagno: l’importanza di uno spazio igienizzato

bagno
Fonte: Unsplash bagno

Pulire il bagno senza prodotti chimici è possibile? Ovviamente la risposta è positiva perché è il luogo della casa che richiede più cure e attenzioni per un’igienizzazione perfetta, in grado di eliminare batteri e virus in modo naturale. Una necessità fondamentale per preservare la salute personale, è lo spazio più intimo della casa dove siamo più vulnerabili ed esposti. Basta indossare i guanti d’ordinanza agendo prima sui sanitari con un impasto di bicarbonato di sodio e acqua, da stender con la spugna eliminando i residui con acqua calda, estendendo l’azione anche sulle piastrelle e sulle fughe così da eliminare sporco e muffa.

Aggiungendo qualche goccia di olio essenziale all’eucalipto, al bergamotto, alla salvia oppure anche alla lavanda così da profumare lo stesso ambiente. Per le rubinetterie è meglio impiegare l’acido citrico da mixare con acqua calda, spruzzando il tutto con un vaporizzatore e lasciando agire per qualche minuto. L’aceto è un valido amico contro le incrostazioni, mentre il limone si può aggiungere all’acqua calda per sgassare e detergere il pavimento del bagno. In alternativa si può creare una crema densa per igienizzare il WC mescolando bicarbonato di sodio, sapone di Marsiglia liquido, con acqua, qualche goccia di olio essenziale di tea tree oil e un goccio di aceto bianco. Un composto perfetto per pulire e detergere a fondo eliminando anche le macchie più resistenti. Lasciando lo scopino in ammollo una notte intera con acqua e aceto o con mezza tazza di bicarbonato e 10 gocce di olio essenziale di tea tree oil. Da sciacquare al mattino per un nuovo impiego.

Pulizia cruelty free: soggiorno e camere

camera da letto
Fonte: Unsplash camera da letto

La scelta cruelty free su può estendere alle camere e al soggiorno scegliendo prodotti mirati anche se di produzione ma naturali, in particolare per la pulizia del parquet. Eliminando il problema principale ovvero la polvere con l’impiego di un aspirapolvere o di un panno cattura acari, sbattendo tappeti e tessuti con costanza fino ad arieggiare le stanze con frequenza.

Anche per i pavimenti in ceramica si possono utilizzare le stesse combinazioni naturali realizzate per la pulizia del bagno, così da igienizzare la stanza. I tessili del salotto si possono detergere con un mix di acqua e sapone di Marsiglia in combinazione con l’aspirapolvere, in particolare se il tessuto del divano o dei cuscini non sono sfoderabili. Il mix si può utilizzare anche sul divano in pelle o ecopelle avendo cura di effettuare una prova su una zona nascosta dello stesso, asciugando con un panno pulito. I mobili di legno si possono detergere mescolando poco olio con aceto da stendere delicatamente sulla superficie con un panno pulito. In alternativa si può impiegare l’acqua tiepida con il sapone di Marsiglia e ravvivare il tutto con la cera d’api.

Seguici anche sui canali social