Greenstyle Benessere Rimedi naturali Macerato di ortica: a cosa serve questo amico di orto e piante

Macerato di ortica: a cosa serve questo amico di orto e piante

Macerato di ortica: a cosa serve questo amico di orto e piante

Fonte immagine: Pixabay

Il macerato d’ortica è un composto ricavato dalla famosa e “spinosa” pianta dell’ortica (Urtica dioica, Urtica urens) e si tratta di un alleato utilissimo nella coltivazione del proprio orto o delle piante in giardino.

Noto per la sua funzione antiparassitaria, il macerato di ortica può essere impiegato, in realtà, anche come fertilizzante naturale, una sostanza biologica ed economica in grado di rinforzare le piante e favorirne un rigoglioso sviluppo.

Ma esattamente come si prepara questo composto? E quali sono i veri benefici del macerato di ortica?

Vediamo tutto ciò che dovremmo sapere in merito a questo rimedio, come e quando usarlo e, soprattutto, come prepararlo senza spendere un soldo.

Ortica: i benefici dalla cucina all’orto

Spesso sottovalutata o persino temuta (c’è chi la considera addirittura un’erbaccia), l’ortica in realtà ha tanto da offrire al mondo. Questa pianta spontanea ha infatti dei sorprendenti effetti benefici per la salute dell’uomo.

L’ortica, nota per il suo potere urticante e per il bruciore che provoca in chi la tocca, offre anche vitamine, minerali, esercitando una funzione diuretica e disintossicante.

Non a caso, da tempo immemore l’ortica viene impiegata per il trattamento dei più svariati malanni, ma non solo. Questa pianta è molto apprezzata anche in cucina, dove puoi gustare la classica pasta all’ortica, le deliziose frittate, torte salate e gnocchi con ortiche. Dalla cucina all’orto, il passo è davvero breve.

Grazie alle sue proprietà, il macerato di ortica può rivelarsi un valido aitante anche per chi ama coltivare i propri ortaggi.

In particolar modo, a rendere tanto utile questo prodotto è l’elevato contenuto di acido salicilico e di acido formico, due sostanze utili per combattere insetti e altri parassiti nocivi per le piante.

Grazie alla presenza di minerali, vitamine, clorofilla e altre sostanze vegetali, il macerato viene impiegato anche per rinforzare le piante, fertilizzandole e stimolandone lo sviluppo.

Possiamo dire, insomma, che le piante di ortica nutrono altre piante.

A cosa fa bene il macerato di ortica?

Macerato di ortica
Fonte: Pixabay

Ma a conti fatti, quali sono gli effetti di questo composto? Tiriamo le somme e diamo un’occhiata ai benefici che può regalare al tuo orto:

  • Tiene alla larga parassiti, afidi e acari dalle piante
  • Migliora lo sviluppo della pianta, fungendo da concime naturale e biologico grazie alla presenza di azoto, calcio e magnesio
  • Protegge i vegetali dallo sviluppo di malattie, come l’oidio e la peronospora. È infatti possibile utilizzare il macerato di ortica su pomodori, patate e altri ortaggi per prevenirla.
  • Utile anche per il compost: grazie all’elevato contenuto di azoto, il macerato può fungere da attivatore naturale per il compost. Aggiungendolo alla compostiera potrai quindi accelerare il processo di decomposizione.

Come si prepara?

A questo punto, non ci rimane che scoprire come preparare il macerato di ortica. Prima di iniziare, ti ricordiamo che questa pianta è estremamente urticante, per cui sarà bene maneggiarla utilizzando degli appositi guanti da giardinaggio a prova di puntura. Detto ciò, provvediamo a raccogliere le ortiche necessarie.

Sarà sufficiente circa 1 kg di ortiche senza radici, da raccogliere preferibilmente all’inizio della primavera. In alternativa, puoi utilizzare anche delle ortiche essiccate, in questo caso basterà una quantità di circa 200 grammi.

Per quanto riguarda il procedimento, come vedrai è semplicissimo. Ti basterà prendere un grande contenitore con coperchio e mettervi le ortiche tagliate a pezzetti. Quindi, scoprile con 10 litri di acqua preferibilmente piovana senza schiacciare le foglie.

Chiudi il coperchio con un contenitore e lascia macerare. Se possibile, mescola il tutto una volta al giorno.

Quanto dura la macerazione?

La risposta a questa domanda dipende dall’utilizzo che intendi fare del prodotto, cioè se intendi impiegarlo come insetticida o come fertilizzante. Nel primo caso, il tempo di macerazione sarà di circa 2 giorni. Nel secondo caso, invece, potrai lasciare pazientemente in infusione anche per 10-15 giorni.

Trascorso questo lasso di tempo, potrai filtrare il composto con un colino e versarlo in un contenitore apposito. Come antiparassitario, potrai utilizzare il macerato di ortica non diluito. Come fertilizzante, invece, bisognerà diluire una parte di macerato in 20 parti di acqua.

Quanto tempo si può tenere il macerato di ortica?

Parliamo un attimo di conservazione del prodotto. Quanto dura il macerato di ortica prima di rovinarsi? Molti esperti giardinieri e coltivatori consigliano di conservare il macerato in un luogo fresco e asciutto, lontano dalle narici dei vicini o della famiglia, poiché l’odore di questo composto è piuttosto sgradevole.

Il macerato può essere conservato per pochi giorni, circa 5 o 6, dopo i quali potrebbe perdere la sua efficacia.

D’altro canto, c’è chi consiglia di conservare il macerato anche per un anno, purché sia tenuto in un contenitore ermetico.

Posso comprare il macerato di ortica già pronto?

Certamente. Se non hai tempo o ortiche per preparare il macerato, puoi scegliere di acquistarlo già pronto.

In commercio puoi trovare sia il prodotto antiparassitario che quello insetticida, a seconda delle tue esigenze.

On line, nei siti come Amazon o negli shop specializzati in prodotti da giardinaggio, puoi trovare il macerato di ortica a prezzi contenuti, circa 13 euro per una confezione da un litro.

Come e quando si usa?

Fonte: Pixabay

Come e quando “dare” il macerato di ortica alle piante? Sotto forma di fertilizzante, potrai utilizzare il prodotto mescolato con acqua circa una volta ogni due settimane, proprio come faresti con altri concimi liquidi.

Se spruzzato intorno a porte e finestre, il composto potrebbe anche tenere alla larga formiche e altri animali, per evitare che entrino in casa.

Il composto si è rivelato utile per combattere afidi, ragnetto rosso e cocciniglia, ma esercita un effetto repellente anche contro molti lepidotteri.

Macerato di ortica: controindicazioni

Dove non usare il macerato di ortica? Sebbene si tratti di un fertilizzante organico e biologico, questo prodotto può avere un effetto nocivo per le api, per cui sarà bene evitare di spruzzarlo direttamente sui fiori della pianta.

Se usato saggiamente e in modo corretto, il macerato può rivelarsi un’ottima soluzione biologica per rendere più rigoglioso e produttivo il tuo orto.

È anche un ottimo modo per evitare i classici pesticidi che si trovano in commercio, che potrebbero contenere sostanze tossiche e pericolose per la salute.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Peli incarniti: cause e rimedi naturali
Rimedi naturali

I peli incarniti sono un problema che affligge molti. Ma quali sono le cause e quali i rimedi naturali per eliminarli senza conseguenze ed in poco tempo?