Greenstyle Alimentazione Ricette Dado vegetale fatto in casa: come prepararlo?

Dado vegetale fatto in casa: come prepararlo?

Dado vegetale fatto in casa: come prepararlo?

Il dado vegetale è una soluzione pratica e veloce per preparare brodi e altro ancora. Analogamente a quanto accade con i prodotti industriali, se ne aggiunge uno o parte di esso per ottenere il sapore del brodo vegetale anche se non si ha tempo per lasciare le verdure nell’acqua bollente.

Ricorrere ai prodotti industriali in diverse occasioni non si rivela però la scelta migliore, a causa della presenza di glutammato, in quanto tendono a lasciare un sapore poco naturale ai piatti preparati.

Al contrario dei dadi industriali, quelli vegetali fatti in casa possono contenere unicamente ingredienti vegetali e salutari. L’importante è prepararli con cura, scegliendo per bene le materie prime da utilizzare.

Dado vegetale, i benefici

Uno dei benefici più evidenti del preparare in casa il proprio dado vegetale è quello di scegliere gli ingredienti. A questo proposito è bene ricordare che si avrà la possibilità di utilizzare prodotti provenienti da coltivazioni biologiche e preferibilmente a chilometro zero. Tra i vantaggi in questo caso abbiamo sia l’assenza di pesticidi e prodotti chimici industriali, ma anche il ridotto impatto ambientale in termini di emissioni di CO2.

Il dado vegetale si rivela una soluzione interessante anche per chi ha deciso di dimagrire seguendo la cosiddetta dieta del brodo. Avendo a disposizione questo piccolo aiuto la preparazione dei piatti risulterà decisamente più veloce.

Dado vegetale fatto in casa

Iniziamo finalmente a vedere quali sono i passi per arrivare a preparare il nostro dado vegetale fatto in casa. Partiamo innanzitutto dalla spesa e dall’elenco delle verdure da comprare. Solitamente si tratta di prodotti presenti in casa, ma sempre meglio controllare.

Ingredienti

Nella scelta degli ingredienti occorre decidere una prima cosa: si vuole un brodo più tradizionale, più legato alla ricetta della nonna, oppure si vuole “osare” con un gusto più articolato? Vediamo entrambe le possibilità:

Ingredienti base – versione tradizionale (40 dadi vegetali)

  • 1 cipolla;
  • 1 patata;
  • 3 carote;
  • 2 gambi di sedano;
  • 160 grammi di sale;
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva.

Versione “ricca”

Alla precedente lista degli ingredienti è possibile aggiungere una o due zucchine (a seconda delle dimensioni), un pomodoro medio-grande, circa 150 grammi di zucca o altra verdura di stagione. Si possono unire, a piacere, foglie di basilico, rosmarino e salvia. Il sale dovrà essere 200 grammi, mentre potrebbe essere necessario inserire una carota in meno. L’elenco sarà quindi il seguente:

  • 1 cipolla;
  • 1 patata;
  • 2 carote;
  • 2 gambi di sedano;
  • 200 grammi di sale;
  • 1 pomodoro medio-grande;
  • 1-2 zucchine;
  • 150 grammi di zucca (o verdura di stagione sostitutiva);
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva.
Brodo vegetale
Fonte: Foto di Hans Braxmeier da Pixabay

Dado vegetale fatto in casa, ricetta del nonna

Prendete le verdure scelte e tagliatele in pezzi molto piccoli. Se non vi sentite sicuri nell’utilizzo del coltello o semplicemente disponete di poco tempo per procedere a tali operazioni è possibile svolgere questa fase aiutandosi con un mixer.

A questo punto si parte con la cottura. Preparare un soffritto versando l’olio in una padella e aggiungendo subito dopo le verdure precedentemente tagliate. Dopo aver amalgamato un po’ il tutto unire anche il sale.

Il sale permetterà di far uscire per bene l’acqua dalle verdure. In questa fase la cottura sarà a fuoco medio, mescolando di frequente per evitare che il composto si attacchi o si bruci. Dopo circa 20 minuti il liquido presente risulterà evaporato, e si potrà passare alla fase successiva.

Una volta spento il fuoco si procederà a tritare il composto utilizzando un mixer. Per quanto il preparato possa risultare denso anche dopo questa prima lavorazione saranno necessari altri 4-5 minuti in padella per un’ulteriore perdita di liquido.

A questo punto il composto dovrebbe risultare denso e appiccicoso, quindi pronto per essere modellato nella sua forma finale. Stendetelo su un foglio di carta forno, avendo cura di dargli una forma rettangolare e uno spessore di circa un centimetro. Fatto questo copritelo con un ulteriore foglio di carta forno e lasciatelo riposare per 6 ore in frigo. Trascorse le sei ore sarà possibile toglierlo dal frigorifero e procedere con il taglio dei dadi.

Ricetta con il Bimby

Chi utilizza il Bimby solitamente tende a scegliere la seconda versione, quella con un maggior numero di ingredienti. A differenza di quanto accade con la ricetta della nonna per il dado vegetale, le verdure andranno semplicemente pulite e asciugate prima di essere inserite nel boccale. Procedete poi come segue:

  • Avviare il Bimby a velocità 4 per 10 secondi.
  • Aggiungere poi olio e sale, lasciando cuocere per 20 minuti a velocità 2.
  • Velocità turbo per 1 minuto, così da omogeneizzare il composto.

Una volta concluse queste tre fasi si otterrà il composto finale. A questo punto è possibile versarlo in piccoli contenitori di vetro e prenderne un po’ alla volta con un cucchiaino (in base al bisogno), oppure stenderlo come descritto sopra e realizzare dei dadi (dopo averlo lasciato freddare in frigo).

Come conservarlo

Una volta realizzati i dadi secondo la ricetta della nonna, riporli all’interno di un contenitore con chiusura ermetica. Conservare il freezer, dove si manterranno utilizzabili fino a 2-3 mesi.

Conservazione in freezer anche per chi ha seguito la ricetta per il Bimby. In questo caso è possibile inoltre versare il composto nei contenitori per cubetti di ghiaccio, riponendoli direttamente in freezer, avendoli a disposizione già porzionati.

Dado vegetale fatto in casa vellutata

Quando usare il dado fai da te

L’utilizzo del dado vegetale in cucina può essere molto vario. Non si limita alla sola preparazione del brodo vegetale, per quanto sua naturale vocazione, ma si estende anche ad altre preparazioni.

Ad esempio si può utilizzare durante la preparazione di alcuni risotti, minestre e zuppe. Per chi mangia carne può essere utilizzato ad esempio anche per insaporire un arrosto.

Brodo vegetale con il dado fatto in casa, come fare

Malgrado non sia l’unica ricetta che è possibile preparare con il dado vegetale fatto in casa, il brodo resta quella più naturale e facile. In questo caso, gli unici due ingredienti che serviranno saranno l’acqua e il dado vegetale.

Preparare il brodo a partire dal dado vegetale è molto semplice, ne basterà uno ogni 500 ml d’acqua. Portare il liquido a ebollizione e aggiungere il dado fatto in casa, mescolando finché non è completamente sciolto. Non sarà necessario aggiungere sale, in quanto risulterà già presente nel composto.

Seguici anche sui canali social