Centella asiatica: proprietà, usi e controindicazioni

Centella asiatica: proprietà, usi e controindicazioni

Fonte immagine: Centella via pixabay

La centella asiatica è una pianta officinale della famiglia delle Apiaceae: ecco quali sono le indicazioni all'uso, le proprietà e le controindicazioni.

La Centella asiatica è una pianta medicinale tropicale della famiglia delle Apiaceae, originaria dei paesi del Sudest Asiatico come India, Sri Lanka, Cina, Indonesia e Malesia, ma anche del Sudafrica e del Madagascar. Questa pianta officinale cresce spontanea nelle regioni più calde, in luoghi umidi e ombreggiati. Può essere comunemente vista lungo le rive di fiumi, ruscelli, stagni e campi irrigati, ma cresce anche lungo muri di pietra o aree rocciose. Si tratta di una pianta erbacea, rampicante, alta fino a 50 cm, con delle caratteristiche foglie a forma di ventaglio.

La centella è una delle erbe officinali più note, nella medicina popolare di diverse culture, per il trattamento dei problemi della pelle, per curare le ferite e per rivitalizzare i nervi e le cellule cerebrali. Nella medicina popolare cinese, e in quella ayurvedica, è impiegata soprattutto come tonico nervoso. Tale indicazione è supportata dal contenuto di asiaticosidi che, anche in alcuni studi clinici, hanno dimostrato di essere attivi nella riduzione del livello dello stress di origine nervosa. Gli asiaticosidi, infatti, sono in grado di incrementare la quantità di serotonina, ormone che favorisce il relax.

Oggi la centella è impiegata in diversi preparati erboristici e fitoterapici a uso orale e locale, come ad esempio creme o gel.

Principi attivi

Floral-medicine

L’estratto della centella asiatica, ma anche l’olio essenziale, è ricco di principi attivi quali vellarina, steroli, flavonoidi, polline, saponine triterpenoidi, asiaticoside, acido asiatico e madecassico, centelloside, bramoside, zuccheri, gliceridi, amminoacidi, polifenoli e tannini. Nel complesso, queste molecole conferiscono alla pianta officinale un’azione antinfiammatoria, antiossidante e calmante sia a livello locale che sistemico.

Indicazioni all’uso

Herbs

Tra tutte queste indicazioni all’uso, quelle più supportate da evidenza scientifica sono:

  • l’applicazione della centella asiatica per la emissione dei sintomi e dei danni delle ustioni di secondo grado: infatti i suoi principi attivi si sono dimostrati efficaci nel ridurre il tempo necessario per la guarigione delle ustioni cutanee;
  • il miglioramento della circolazione sanguigna e delle vene varicose o altre condizioni associate a uno stato di insufficienza venosa: infatti l’estratto specifico di centella asiatica, somministrato per via orale per 4-8 settimane, migliora la circolazione sanguigna e riduce il gonfiore alle gambe.

A queste due indicazioni si aggiungono diversi suggerimenti all’uso della centella asiatica, tuttavia nessuno di essi è ancora supportato da sufficienti prove scientifiche:

  • indurimento delle arterie, ossia aterosclerosi;
  • miglioramento della memoria e delle funzioni cognitive
  • tromboembolia venosa;
  • microangiopatia diabetica, una malattia dei piccoli vasi sanguigni nelle persone con diabete;
  • riduzione dello spessore dei cheloidi, il tessuto cicatriziale;
  • schistosomesi;
  • smagliature;
  • ansia;
  • comune raffreddore e influenza e tonsillite;
  • diarrea, indigestione;
  • fatica;
  • epatite e ittero.

Effetti avversi e controindicazioni

L’estratto di centella asiatica, se assunto per via orale per un massimo di 8 settimane, è in genere ben tollerato. In soggetti sensibili l’assunzione per via orale può causare nausea e mal di stomaco. Raramente sono stati registrati problemi al fegato.

Per le applicazioni cutanee ha dimostrato di essere sicuro, raramente può causare prurito e arrossamento. L’impiego della centella asiatica è controindicato, per assenza di sufficienti prove di sicurezza, per le donne in gravidanza, durante l’allattamento e in caso malattia del fegato.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Scrub mani e corpo fai da te