Greenstyle Cani Terranova

Terranova

Terranova

Il Terranova è una razza canina di grosse dimensioni. Dall’aspetto imponente, è un cane particolarmente adatto al soccorso in acqua. È infatti un abile nuotatore e ha un’indole solitamente pacifica se educato correttamente.

Ma andiamo a scoprire qualcosa di più su dove nasce il Terranova, sull’aspetto e colore del mantello (perché non esiste solamente il Terranova nero), sul carattere, alimentazione e malattie. E anche qualche piccola curiosità su questo cane.

Storia e origini

Terranova marrone
Fonte: Pixabay

In realtà non si conoscono esattamente le origini del Terranova. Ci sono diverse ipotesi sulla sua storia. Secondo qualcuno discende dai cani da orso che erano stati portati in America dai Vichinghi. Altri, invece, sostengono che derivi da una razza asiatica parente del mastino del Tibet: questa volta sarebbe giunto nelle Americhe insieme alle popolazioni che, durante le glaciazioni, attraversavano lo stretto di Bering.

Nulla vieta, poi, che sia il frutto della discendenza di entrambe le razze. Altre testimonianze, poi, sostengono che fra il XVIII e il XIX secolo, nelle isole canadesi del Nord-Atlantico, vi fosse la razza di cani chiamata cane di St. John’s, usato per il salvataggio in acqua, come cane da riporto e anche dai pescatori per il recupero delle reti.

Inoltre veniva anche usato come cane da guardia. Da questi cani sarebbero poi nati sia i Terranova che i Labrador. Secondo lo standard Enci, il Terranova origina dall’Isola di Terranova e deriva da una mescolanza dei cani indigeni locali con il cane da orso nero introdotto dai Vichinghi dopo il 1100.

Successivamente, quando arrivarono anche i pescatori europei, nuove razze si mescolarono alle precedenti. Pare che sin dalla colonizzazione dell’isola, nel 1610, il cane di Terranova sia rimasto più o meno invariato come aspetto e carattere.

Aspetto e colore del mantello del Terranova

Terranova bianco e nero
Fonte: Pixabay

Il Terranova è la razza n. 50 della FCI. Fa parte del Gruppo 2 – Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi, Cani da Montagna e Bovari Svizzeri, Sezione 2.2 – Senza prova di lavoro. È un cane di grossa taglia, massiccio, con corpo potente, compatto e muscoloso, ma sempre coordinato nei movimenti.

Standard di razza del Terranova

Questo è lo standard di razza ENCI del Terranova:

  • Testa: massiccia (le femmine un po’ di meno dei maschi), con cranio largo e leggermente bombato in cima. L’osso occipitale deve essere ben sviluppato. Lo stop è visibile, ma non marcato. Il tartufo è grande, nero nei cani neri e nei cani bianchi neri, marrone nei cani marroni. Le narici sono ben sviluppate. Il muso è quadrato e moderatamente corto, senza rughe. Le mascelle hanno una chiusura a forbice o a tenaglia. Gli occhi sono relativamente piccoli, infossati nelle orbite, di colore marrone scuro nei neri e nei bianco neri, di colore marrone anche più chiaro nei cani marrone. Le orecchie sono relativamente piccole, triangolari e con estremità arrotondate: sono attaccate indietro
  • Collo: forte, muscoloso, non deve essere presente un’eccessiva giogaia
  • Corpo: massiccio, tronco alto, dorso largo, groppa larga e obliqua, torace largo con coste cerchiate
  • Arti: anteriori dritti e paralleli, spalle muscolose e oblique, gomiti aderenti, metacarpi leggermente inclinati e piedi grandi, arrotondati, con dita chiuse e palmate. Gli arti posteriori hanno un bacino largo e forte (atto a nuotare e trasportare carichi), coscia larga e muscolosa, ginocchio ben angolato, gambe forti e lunghe, garretti relativamente corti e paralleli, piedi fermi e chiusi
  • Coda: deve essere forte e larga alla base per fare da timone mentre nuota. In stazione può formare una leggera curva all’estremità, mentre in azione è dritta con lieve curva verso l’alto. Non deve mai essere arrotolata sul dorso o ricurva in avanti

Colore del mantello del Terranova

Il Terranova ha un mantello caratterizzato da pelo doppio, impermeabile. Il pelo di copertura deve essere di media lunghezza, dritto, senza riccioli (ma una lieve ondulazione è concessa). Il sottopelo deve essere soffice e fitto (di più in inverno), sempre presente su groppa e petto.

Su testa, muso e orecchie il pelo è corto e fine. Gli arti anteriori e posteriori devono presentare delle frange. La coda deve avere il pelo lungo e fitto, ma non deve formare bandiera e non deve avere frange pendenti.

Esistono tre colori del mantello ammessi per il Terranova:

  • Nero: è il color classico. Il nero deve essere uniforme, al massimo è concessa una sfumatura bronzo. Sono anche ammesse macchie bianche su petto, dita e estremità della coda
  • Bianco e nero: è uno dei colori storici. La testa deve essere nera con lista bianca sul muso, gualdrappa nera con macchie ripartite in maniera uguale e groppa nera con parte superiore della coda nera. Tutte le altre regioni devono essere bianche, al massimo con lieve moschettatura
  • Marrone: varia dal cioccolato al bronzo. Anche qui sono ammesse macchie bianche su petto, dita e estremità della coda

Taglia: altezza e peso

Per quanto riguarda peso e altezza del Terranova, l’altezza al garrese deve essere:

  • maschi: 71 cm
  • femmine: 66 cm

Se ti stai chiedendo quanto pesa un Terranova, ebbene, è un cane di taglia grande:

  • maschi: 68 kg
  • femmine: 54 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione da quanto indicato nello standard viene considerato un difetto. Fra i più comuni ci sono:

  • cane alto sugli arti, poca sostanza
  • ossatura fine
  • cane aggressivo o pauroso
  • testa stretta
  • muso appuntito o lungo
  • labbro superiore pronunciato
  • occhi rotondi, sporgenti, gialli o con congiuntiva visibile
  • dorso molle o insellato
  • coda corta, lunga, annodata o arrotolata
  • metacarpi obliqui, piedi schiacciati, mancini o cagnoli, assenza di piedi palmati
  • ginocchia poco angolate, garretti vaccini o cagnoli, piedi rivolti in dentro
  • passo corto, cane che trascina i piedi o cammina come un granchio, che stringe, ondeggia, incrocia, steppa o ambia
  • pelo poco fitto e assenza di pelo

Sono considerati difetti eliminatori:

  • cattivo carattere
  • enognatismo, prognatismo o mandibola deviata
  • pelo corto piatto
  • pezzatura non bianca su cane nero o marrone
  • qualsiasi colore diverso dal nero, bianco e nero o marrone

Carattere del Terranova

Cani Terranova giocano
Fonte: Pixabay

Il Terranova si presenta come un cane dignitoso, gioioso, docile, calmo e intraprendente. Si affeziona tantissimo al padrone e alla famiglia, è dolce e amichevole. Necessita del contatto quotidiano con la sua famiglia.

Ama nuotare e se socializzato bene sin da cucciolo può convivere con altri animali. Attenzione: il suo istinto al salvataggio è così spiccato che a volte tende a salvare anche chi non ne avrebbe bisogno.

A chi è adatto?

Il Terranova è un cane adatto a chi può trascorrere tutti i giorni del tempo con il cane: non ama la solitudine, quindi non è ideale per chi trascorre troppe ore fuori casa. Vista la mole, si consiglia di avere un giardino, ma attenzione: il cane non va relegato e abbandonato a se stesso da solo, ne va del suo benessere psicofisico.

Pur essendo dolce e amichevole, deve essere educato e socializzato correttamente sin da cucciolo. Soggetti nervosi, timidi o paurosi, se non corretti dal punto di vista caratteriale per tempo, potrebbero poi essere difficili da gestire da adulti, vista anche la mole.

Non adatto alle persone anziane per via delle dimensioni (potrebbe risultare problematico caricarli in auto) o a chi ha mezzi di trasporto troppo piccoli.

Ideale per chi vuole praticare il salvataggio in acqua o anche la Pet Therapy se opportunamente addestrato.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione del Terranova non differisce sostanzialmente da quella degli altri cani di grossa taglia. Al di là di problemi soggettivi di allergie o intolleranze alimentari, per il Terranova si può scegliere o un’alimentazione commerciale con crocchette/scatolette per cani di grossa taglia o un’alimentazione casalinga con dieta formulata dal veterinario o da un veterinario nutrizionista per evitare eccessi o carenze alimentari.

Malattie

Queste sono alcune delle principali malattie del Terranova:

  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • complesso della dilatazione/torsione dello stomaco
  • entropion
  • ectropion
  • colpi di calore
  • otiti
  • dermatiti
  • patologie cardiache
  • cistinuria ereditaria

Dove trovare un Terranova

Puoi trovare un cucciolo di Terranova in vendita presso allevamenti con affisso, allevamenti amatoriali o anche tramite privati che fanno cucciolate.

Inoltre puoi provare a rivolgerti anche alle Rescue che si occupano del recupero di cani di questa razza. Nel caso decidessi, invece, di optare per degli annunci online, assicurati di scegliere sempre siti affidabili.

Ricordati che un Terranova, per essere venduto come tale, deve avere il Pedigree. Per la legge italiana, infatti, non è possibile vendere come “di razza” un cane che non abbia il Pedigree. In quel caso, infatti, il cane dovrebbe essere considerato un meticcio che fenotipicamente assomiglia a un Terranova, ma che non può essere definito (e venduto) come Terranova perché sprovvisto di Pedigree. E questa cosa dovrebbe riflettersi anche sul prezzo.

Inoltre, sempre per la legge italiana, nessun cucciolo può essere venduto, regalato o ceduto se sprovvisto di microchip. Il microchip deve essere intestato al proprietario della fattrice che poi provvede a fare il passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa un cucciolo di Terranova

Cucciolo Terranova
Fonte: Pixabay

Il costo di un cucciolo di Terranova varia dai 1.500 ai 3.000 euro, con ampie differenze a seconda dell’allevamento o della genealogia. Il prezzo è di fascia alta, non è un cane economico né come costo di acquisto, né come costo di mantenimento (considera che in caso di alimentazione umida, che siano scatolette o un’alimentazione casalinga, a seconda del peso dovrebbe mangiare 1,5-2 kg di cibo al giorno).

Curiosità

Ecco alcune piccole curiosità sul Terranova:

  • Il Terranova non è un cane molto longevo: la durata di vita media è di circa 8-10 anni
  • Non confondere il Landseer con il Terranova: il Terranova è la razza n. 50 della FCI, il Landseer la razza n. 226 della FCI
  • Il Terranova è un ottimo nuotatore, è un bagnino ideale
  • È un cane che sopporta bene il freddo, la neve e le basse temperature, meno bene il caldo (maggiormente soggetto a colpi di calore)
  • Tende a sbavare parecchio

Perché prendere un Terranova?

Se vuoi prendere un Terranova, assicurati di avere abbastanza spazio, un bel giardino (meglio se con una piscina) e un’auto abbastanza spaziosa per il trasporto. Considera anche che non è un cane economico, né dal punto di vista dell’acquisto, né per quanto riguarda l’alimentazione. E anche di salute è abbastanza delicato: curare un Terranova potrebbe costare un po’ di più che curare un Chihuahua, insomma.

Seguici anche sui canali social