Greenstyle Cani Griffone di Bruxelles

Griffone di Bruxelles

Griffone di Bruxelles

Il Griffone di Bruxelles è un cane di piccola taglia dall’aspetto assai singolare: ad essere onesti con quel musetto e quei baffi ricorda un po’ un Gremlins. Noto anche con il nome alternativo di “Griffoncino”, fa parte del gruppo dei tre cani belgi di piccola taglia: gli altri sono il Griffone Belga e il Piccolo Brabantino.

Ma scopriamo qualcosa di più su questa particolare razza non molto diffusa qui da noi.

Storia e origini

I tre griffoni belgi fondamentalmente hanno le stesse origini, tanto che anche la FCI li classifica sotto lo stesso standard, differenziandoli solamente in base al colore del mantello. Comunque sia, il Griffone di Bruxelles discende dal Barbet, razza in passato diffusa in Belgio, Francia e Olanda. Il Barbet veniva originariamente utilizzato per dare la caccia ai topi in stalle e scuderie, quindi aveva un bel caratterino.

Dall’incrocio di questi Barbet col Carlino, è poi saltato fuori quello che sarebbe diventato il Griffone di Bruxelles, il Griffone Belga e il Brabantino. Tuttavia, anche in questo caso, ci sono motivi di discordia per quanto riguarda l’origine della razza. Anche gli inglesi, infatti, ne rivendicano la paternità, convinti come sono che discenda da incroci fra lo Yorkshire terrer e il Carlino.

A loro si aggiungono pure i tedeschi che sostengono come derivi dall’Affenpinscher. Non è una razza molto diffusa nel mondo (anche perché durante la Prima Guerra Mondiale rischiò di estinguersi durante l’occupazione tedesca del Belgio, salvo poi salvarsi grazie agli allevatori inglesi): al momento la si trova soprattutto in Francia, Italia, Olanda e Stati Uniti.

Aspetto e colore del mantello del Griffone di Bruxelles

Il Griffone di Bruxelles è la razza n. 80 della FCI (il Griffone Belga è la razza n. 81, mentre il Piccolo Brabantino è la razza n. 82), facente parte del Gruppo 9 – Cani da compagnia, Sezione 3 – Cani belgi di piccola taglia e Brabantini (senza prova di lavoro). Originaria del Belgio, è un cane attualmente usato come cane da compagnia, anche se ha anche una spiccata indole per la guardia.

Si tratta di un piccolo cane da compagnia, dall’ossatura buona, ma sempre elegante. La principale differenza fra le tre razze di griffoni è nel pelo:

  • Griffone di Bruxelles: pelo duro, colore rosso
  • Griffone Belga: pelo duro, colore nero o nero focato
  • Piccolo Brabantino: pelo corto, colore rosso o nero o nero focato

Standard di razza del Griffone di Bruxelles

Questo è lo standard di razza ENCI del Griffone di Bruxelles:

  • Testa: grande rispetto al corpo, con lunghi peri su occhi, naso, guance e mento. La fronte è bombata, mentre lo stop è molto marcato. Il tartufo è nero, largo e con narici ben aperte. La canna nasale è molto cora, le labbra sono nere e la mascella è prognata (ma la bocca deve essere chiusa e non lasciare vedere denti o lingua). Gli occhi sono grandi e rotondi, non devono mai essere sporgenti. Il colore degli occhi è marrone, il più scuro possibile, con palpebre bordate di nero. Le orecchie sono piccole, inserite alte
  • Collo: di media lunghezza
  • Corpo: cane quadrato e potente, garrese leggermente rilevato, dorso corto e forte, rene corto e muscoloso, groppa larga e piatta, torace largo con punta dello sterno marcata, coste ben cerchiate (ma non a botte), linea inferiore con ventre leggermente retratto
  • Coda: inserita alta, rialzata, con punta diretta verso il dorso senza toccarlo
  • Arti: anteriori paralleli, gomiti aderenti, carpi forti, piedi piccoli e rotondi, con dita ben chiuse e unghie nere. I posteriori hanno una buona osatura, sono paralleli, le ginocchia sono angolate, i garretti ben discesi e i piedi come gli anteriori (gli speroni non sono desiderati)
  • Andatura: possente

Colore del mantello del Griffone di Bruxelles

Il mantello del Griffone di Bruxelles ha il pelo duro, lievemente ondulato e mai arricciato. Deve essere presente il sottopelo. Il pelo è più lungo sul muso e guance, particolarmente sopra gli occhi, dove forma folte sopracciglia.

Come colori del mantello, il Grifone di Bruxelles può essere solamente rosso o rossastro. È ammesso un po’ di nero solamente in testa.

Taglia: altezza e peso

Come dimensioni, il peso di un Griffone di Bruxelles varia dai 3,5 ai 6 kg.

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard viene considerata un difetto. Fra i difetti eliminatori abbiamo:

  • cani paurosi o aggressivi
  • tartufo depigmentato o diverso dal nero
  • lingua sempre visibile a bocca chiusa
  • mascella inferiore torta
  • mascella superiore che supera quella inferiore
  • colori diversi da quelli previsti dallo standard (incluso il grigio, il blu focato, il bruno focato e il marrone)
  • qualsiasi macchia bianca

Cani con evidenti anomalie fisiche o comportamentali verranno squalificati.

Carattere del Griffone di Bruxelles

Griffone di Bruxelles cane

Il Griffone di Bruxelles è un cane sveglio, fiero e robusto. La sua particolarità sta nell’espressione estremamente comunicativa e intensa, quasi umana. Come cane è molto vivace, coraggioso e curioso. È anche estremamente vigile e sempre in attenzione, per cui sa fare anche la guardia. Potrebbe essere diffidente con gli estranei.

Con la sua famiglia si dimostra affettuoso e leale, ma non è un classico cane da borsetta. È anche molto indipendente, ma si attacca tantissimo al suo umano di cui richiede attenzioni costanti.

È un perfetto cane da compagnia, ideale per la vita in appartamento. Non ama alla follia fare attività fisica, quindi forse se cerchi un cane con cui fare sport è meglio optare per un’altra razza.

A chi è adatto?

Il Griffone di Bruxelles è un ottimo cane da compagnia, adatto anche come primo cane (a patto di sapere tenere testa al suo carattere fiero e determinato). Ideale come cane da appartamento, per le famiglie con bambini, forse un po’ meno per le persone anziane vista la sua vivacità. Non adatto a chi trascorre molte ore fuori casa.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione del Griffone di Bruxelles non differisce da quella di altri cani di piccola taglia. Sia che tu scelga un’alimentazione commerciale (crocchette e/o scatolette), sia che tu scelga un’alimentazione casalinga, chiedi sempre consiglio al tuo veterinario.

Ovviamente griffoni che soffrano di patologie allergiche o intolleranze/allergie alimentari devono essere maggiormente curati dal punto di vista dell’alimentazione.

La razione giornaliera deve essere suddivisa in 2-3 pasti, mentre l’acqua deve essere sempre a disposizione.

Come toelettatura, tende a perdere pochissimo pelo, quindi potrebbe non essere necessario spazzolarlo troppo di frequente. Tuttavia, al ritorno dalla passeggiata, è sempre bene controllare che rametti, foglie o insetti non siano rimasti incastrati fra il pelo. È una razza che va strippata regolarmente, quindi prendi contatto con un toelettatore esperto della razza.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono manifestare indipendentemente dalla taglia o dalla razza, nel Griffone di Bruxelles possiamo spesso vedere patologie come:

  • atrofia progressiva della retina
  • dermatiti e otiti (anche di natura allergica)
  • rottura del legamento crociato
  • lussazione della rotula
  • necrosi della testa del femore

Dove trovare un Griffone di Bruxelles

Non è facile reperire la razza qui da noi, ma puoi trovare un cucciolo di Griffone di Bruxelles in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti amatoriali e privati che magari fanno qualche cucciolata.

Il cane deve esserti ceduto già corredato di microchip. Per la legge, infatti, nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se sprovvisto di microchip. Il proprietario della fattrice intesta a sé i microchip dei cuccioli e poi provvede a effettuare il passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa un cucciolo di Griffone di Bruxelles

Il costo di un cucciolo di Griffone di Bruxelles si aggira intorno ai 1.500 euro: ha un alto costo d’acquisto iniziale. Inoltre il prezzo potrebbe essere anche maggiore in base alle diverse linee di sangue e genealogie. Conta, poi, che è una razza non molto diffusa qui da noi, quindi non facile da trovare, il prezzo potrebbe risentire anche di questo fattore.

Per essere certo che quello sia davvero un Griffone di Bruxelles, l’unico modo è che ti venga venduto o ceduto insieme al Pedigree. Inoltre per la legge italiana non si possono vendere cani di razza senza Pedigree. O meglio, possono essere venduti, ma solo come cani che fenotipicamente assomigliano a quella razza, ma che non possono essere definiti di razza perché sprovvisti di Pedigree.

Curiosità

Ecco alcune piccole curiosità sul Griffone Belga:

  • Non esiste il Griffone di Bruxelles nano: lo standard di razza parla di un’unica taglia
  • Non esiste neanche il Griffone di Bruxelles nero: il mantello da standard deve essere rosso. Se cerchi un griffone nero, devi optare per il Griffone Belga che può essere nero o nero focato
  • La durata di vita media di un Griffone è di 10-15 anni: come razza di piccola taglia può essere abbastanza longeva
  • Il Griffone di Bruxelles ha la particolarità di perdere poco pelo. Qualcuno, poi, la considera anche una razza anallergica

Perché prendere un Griffone di Bruxelles?

Il Griffone di Bruxelles è un ottimo cane da compagnia: è ideale per la vita in casa, è attaccatissimo alla sua famiglia, si affeziona tanto al suo umano, vuole le coccole ed è anche bravissimo a fare la guardia. Forse è un tantino pigro se non sufficientemente motivato, ma tutto sta nel dargli i giusti insegnamenti.

Seguici anche sui canali social