Greenstyle Cani Boxer cane

Boxer cane

Boxer cane

Il Boxer è una fra le razze canine più conosciute e diffuse anche qui in Italia: è un cane di media-grossa taglia che fa parte della famiglia dei Molossoidi. Utilizzato soprattutto come cane da compagnia, da guardia e da difesa, ecco aspetto, colore del mantello, standard di razza, carattere, malattie e prezzo di un cucciolo di Boxer.

Storia e origini

boxer cane
Fonte: Pixabay

La storia e le origini del Boxer sono abbastanza note. I suoi antenati sono stati i cani di grossa taglia noti come Bullenbeisser, discendenti dei molossi della Macedonia. Questi cani erano utilizzati dai cacciatori come cane da presa.

Tuttavia la razza attuale si è sviluppata alla fine dell’Ottocento in Germania. A Monaco di Baviera diversi allevatori decisero di provare a incrociare i Bullenbeisser con il Bulldog inglese. Da qui nacquero i Boxer attuali. La selezione venne fatta cercando di eliminare anche i cani nati con mantello troppo chiaro. Da qui poi la razza si diffuse.

Aspetto e colore del mantello del Boxer

boxer bianco
Fonte: Pixabay

Il Boxer è la razza n. 144 della FCI. Fa parte del Gruppo 2 – Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e Cani da montagna Bovari Svizzeri, Sezione 2.1 – Molossoidi di tipo dogo (con prova di lavoro). È un cane originario della Germania, di media-grossa taglia, usato come cane da utilità e come cane da compagnia.

Standard di razza del Boxer

Questo è lo standard di razza Enci del Boxer:

  • Aspetto: pelo raso, raccolto, costruzione quadrata e potente ossatura. La muscolatura è asciutta e evidente, con andatura sciolta, forte e nobile
  • Testa: non deve essere né troppo leggera, né troppo pesante. La testa deve essere asciutta, senza rughe (anche se si formano naturalmente col cane in attenzione). La maschera scura deve essere limitata al muso e distinguersi chiaramente dal colore della testa. Il cranio è stretto e angoloso, leggermente arcuato, con occipite non troppo alto. Lo stop è netto, il tartufo è nero e leggermente rivolto all’insù con ampie narici. I canini devono essere distanziati, con superficie anteriore del muso larga, quadrata. L’orlo del labbro superiore deve poggiare sull’orlo di quello inferiore. Il mento non deve sorpassare troppo il labbro superiore, ma deve essere comunque marcato. A muso chiuso non devono essere visibili sia i canini che gli incisivi inferiori, idem dicasi per la lingua. Il Boxer deve essere prognato. Gli occhi sono scuri, mai sporgenti o infossati. Le rime palpebrali sono scure. Le orecchie devono essere lasciate integre, sono alte e in posizione di riposo appoggiano sulle guance ricadendo in avanti formando una piega
  • Collo: curva elegante, lungo, robusto e muscoloso
  • Corpo: garrese pronunciato, dorso corto, saldo, diritto, ampio e muscolo. La groppa è lievemente avvallata, il bacino lungo e ampio. Il torace è profondo con coste ben cerchiate, ma mai arrotondate a botte. La linea inferiore forma una curva elegante verso il posteriore
  • Coda: meglio l’attaccatura alta rispetto a quella bassa. La coda deve essere lasciata integra
  • Arti: anteriori dritti e paralleli con ossatura robusta, spalle lunghe e oblique, braccio lungo, avambraccio verticale e lungo, carpo robusto e ben marcato, metacarpo corto e piedi piccoli, rotondi con dita chiuse. Gli arti posteriori sono molto muscolosi, con muscoli rilevati e gambe dritte, coscia ampia e lunga, ginocchio che sporge in avanti, gamba muscolosa, garretto robusto e ben marcato, metatarso corto e piede un po’ più lungo dell’anteriore con dita chiuse
  • Movimento: vivace, forte e nobile

Colore del mantello del Boxer

Il mantello del Boxer è corto, duro, brillante e aderente. Come colori sono ammessi:

  • fulvo: diverse tonalità, dal fulvo chiaro fino al rosso cervo. Fra i toni preferiti c’è il rosso fulvo. La maschera è nera
  • tigrato: mantello base a fondo fulvo con striature scure o nere che si staccano nettamente dal fondo. Possibile la presenza di macchie bianche

Quindi il Boxer bianco è permesso, ma a patto che il bianco non superi un terzo del mantello. Un Boxer tutto bianco è considerato un difetto.

Taglia: altezza e peso

Come taglia, l’altezza al garrese del Boxer deve essere:

  • maschi: 57-63 cm
  • femmine: 53-59 cm

Come peso il Boxer deve essere:

  • maschi: sopra i 30 kg
  • femmine: 25 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard di razza viene considerato un difetto. Fra i principali abbiamo:

  • mancanza di temperamento
  • testa da Pinscher o da Bulldog
  • canna nasale che scende verso il basso, tartufo liscio senza granulosità (naso di cuoio), tartufo che cambia colore a seconda del tempo, tartufo chiaro
  • muso troppo a punta
  • denti o lingua visibili a bocca chiusa
  • soggetto bavoso
  • deviazione laterale della mandibola o difetti di chiusura
  • occhi chiari da rapace o terza palpebra depigmentata
  • orecchie semi erette
  • collo corto, spesso o con giogaia
  • petto troppo ampio
  • dorso cifotico o insellato
  • rene concavo o arcuato, troppo lungo o stretto
  • groppa avvallata o bacino stretto
  • fianchi cavi o ventre pendente
  • coda attaccata troppo bassa o rotta
  • arti anteriori con gomiti scollati, carpi deboli, piedi piatti o schiacciati
  • arti posteriori con muscolatura debole, garretti vaccini o a botte, speroni, piedi piatti o schiacciati
  • colore: maschera che va oltre il muso, striature troppo vicine o rare, macchie macchie non diffuse bene, colore bianco che supera un terzo del mantello, colori che si fondono, altri colori

Sono considerati difetti eliminatori:

  • cane aggressivo o pauroso
  • coda naturalmente corta
  • evidenti anomalie fisiche o comportamentali

Carattere del Boxer

boxer gioca
Fonte: Pixabay

Il Boxer deve avere un carattere sicuro di sé, calmo ed equilibrato. È fondamentale che venga educato e socializzato alla perfezione. È leale e attaccato al suo padrone e alla casa, che difende con coraggio.

Ama la sua famiglia, ma può essere diffidente con gli estranei. Quando si fida è giocoso e allegro, ma sa comportarsi con coraggio nelle situazioni difficili. Tende a essere docile e sicuro, la sua intelligenza gli permette di imparare rapidamente e di essere facilmente addestrato, ma attenzione: è veloce ad imparare sia le cose positive che le cose negative.

Può vivere tranquillamente in appartamento, ma adora fare lunghe passeggiate.

A chi è adatto?

Il Boxer può essere un cane splendido se gestito correttamente. Ma soggetti nervosi e insicuri in mano a proprietari inesperti possono trasformarsi in un problema esplosivo. Per questo non è consigliabile prenderlo come primo cane per neofiti o per persone che non hanno esperienza con i Molossoidi.

Per quanto venga detto ovunque che è un cane adatto ai bambini, questo è vero solo per soggetti molto ben educati e socializzati: Boxer nevrili, incerti possono avere reazioni negative che richiedono un educatore cinofilo o un veterinario comportamentalista.

Adatto anche per la vita in appartamento, non ideale per chi non ama fare lunghe passeggiate o attività fisica. Lo sconsigliamo anche alle persone anziane per via delle sua estrema vivacità.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione di un Boxer adulto non differisce da quella di un cane di grossa taglia di qualsiasi altra razza. Se si decide di scegliere un’alimentazione commerciale fatta di crocchette o scatolette, bisogna scegliere cibi di qualità. Se si decide di scegliere un’alimentazione casalinga, conviene farsi formulare una razione bilanciata dal veterinario o da un veterinario nutrizionista onde evitare carenze o eccessi.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono sviluppare indipendentemente dalla razza e dalla taglia, ecco che i Boxer possono manifestare in maniera particolare patologie come:

  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • mielopatia degenerativa
  • complesso della dilatazione/torsione dello stomaco
  • stenosi aortica e sub-aortica
  • cardiomiopatia con aritmia
  • distrofia corneale
  • Demodicosi
  • dermatiti e otiti (anche su base allergica)
  • sordità congenita
  • ipotiroidismo
  • epilessia
  • tumori (soprattutto linfoma, emangiosarcomi e neoplasie cerebrali)

Dove trovare un Boxer

boxer cucciolo
Fonte: Pixabay

Puoi trovare un cucciolo di Boxer in vendita in allevamenti con affisso Enci, allevamenti amatoriali o privati che fanno cucciolate.

In alternativa puoi provare a cercare nei canili, nelle Rescue che si occupano del recupero di cani di questa specifica razza o anche su annunci online. Ma accertati che provengano da siti sicuri e affidabili.

In ogni caso, ricordati che per la legge italiana nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se sprovvisto di microchip. Questo deve essere applicato dal proprietario della fattrice che provvede poi a consegnare i fogli di passaggio di proprietà al nuovo proprietario.

Inoltre, per poter essere definito Boxer e venduto come tale, il cane deve avere il Pedigree, unico modo per essere sicuri che il cane appartenenza davvero alla razza per cui viene venduto. In assenza di Pedigree, il cane non può essere venduto come Boxer, ma solo come cane che fenotipicamente assomiglia a un Boxer, ma che non può definirsi tale perché sprovvisto di microchip. Il che fa di lui, in realtà, un meticcio, fatto che dovrebbe influenzare anche il prezzo.

Quanto costa un cucciolo di Boxer?

Il costo di un cucciolo di Boxer varia dai 500 ai 1.000 euro. Il prezzo potrebbe variare un po’ a seconda della genealogia e dell’allevamento, ma in generale non è una razza molto costosa anche per via del fatto che qui in Italia è molto diffusa.

Curiosità

Ecco qualche piccola curiosità sul Boxer:

  • Il Boxer è un cane pericoloso? No, né più né meno di una qualsiasi altra razza canina. Molto dipende da come il cane viene educato e gestito dal proprietario
  • Esiste il Boxer nano inglese? Tecnicamente non è una razza riconosciuta, ma una mixed breed o un designer dog, cioè razze create incrociando specifiche razze per ottenere dei meticci ben precisi. Perché per quanto queste mixed breed a volte vengano fatte pagare di più rispetto a una razza pura, bisogna sottolineare che sempre di meticci si tratta. In particolare il miniature Boxer viene creato incrociando fra loro Boxer e Carlino
  • Ai Boxer piace molto giocare, correre e sbavare. Perché sì: sono una fra le razze che sbava di più in assoluto
  • La razza Boxer è una sola. Tuttavia ci sono delle differenze fra gli standard del Boxer tedesco (FCI), del Boxer americano (AKC) e del Boxer inglese (UKC). Il Boxer tedesco tende a essere più grande e robusto, con zampe più lunghe e muscolatura più sviluppata. Ha il muso più grande di quello inglese, ma più piccolo di quello americano. Il Boxer inglese tende a essere più leggero ed elegante, con muscolatura evidente, ma più asciutta. È anche più piccolo rispetto agli altri due, ma ha le dita più alte. Il Boxer americano non ha rughe sul muso da adulto, ha un mantello più folto e il muso più largo
  • I Boxer sono adatti ai bambini? Sì e no. C’è questa vox populi che vuole che il Boxer sia il cane babysitter ideale. Tuttavia questo è vero solo se il cane è educato e socializzato alla perfezione. Anche soggetti buoni, ma eccessivamente vivaci potrebbero creare problemi con bambini molto piccoli
  • La durata della vita media di un Boxer è di 10-12 anni: non è fra le razze canine più longeve

Perché prendere un Boxer?

Il Boxer è un cane spettacolare: allegro, vivace, giocherellone, molto affettuoso e leale. È un cane adatto sia come cane da compagnia che come cane da difesa e da guardia, fattore da tenere in considerazione in quanto l’indole di questa razza lo spinge a difendere il suo umano e la sua casa da tutto ciò che ritiene essere un potenziale pericolo.

Seguici anche sui canali social