Greenstyle Cani Amstaff (American Staffordshire Terrier)

Amstaff (American Staffordshire Terrier)

Amstaff (American Staffordshire Terrier)

L’American Staffordshire Terrier, noto anche come Amstaff  (lo potete trovare scritto anche con la grafia AmStaff), è una razza di cane originaria degli Stati Uniti, molto diffusa anche in Italia. Amstaff  è una razza canina muscolosa e nota per essere forte per le sue dimensioni. Tuttavia, sono anche amorevoli e affettuosi con i membri della famiglia umana. Agli American Staffordshire Terrier non piace altro che stare con gli umani a cui tengono, che siano fuori per fare jogging, giocare in giardino o accoccolarsi sul divano.

Gli Amstaff sono cani intelligenti e desiderosi di compiacere, il che li rende altamente addestrabili, ma quest’intelligenza significa anche che hanno bisogno di costanti stimoli mentali. Se non lo adeguatamente stimolati, useranno quelle forti mascelle e masticheranno qualsiasi cosa per noia. Gli American Staffordshire Terrier possono anche usare la loro forza per trascinare facilmente i dog sitter ovunque vogliano andare se non sono addestrati correttamente. Ciò significa che hanno bisogno di un padrone forte e sicuro di sé che stabilisca dei limiti senza essere eccessivamente severo. Per questi motivi, prima di prendere un cucciolo di questa razza, è bene conoscerne carattere e temperamento: non è infatti un cane adatto a persone inesperte o che non sanno come educare correttamente il proprio amico a quattro zampe.

Storia e origini dell’American Staffordshire Terrier

American Staffordshire Terrier
Fonte: Pixabay

La storia e le origini dell’Amstaff sono le stesse di quelle dell’American Pitbull Terrier, conosciuto come Pitbull. E questo perché la razza originaria era quella dell’American Pitbull Terrier, ma poi l’American Kennel Club chiese agli allevatori di togliere il termine pit dal nome perché ricordava quello delle arene dei combattimenti. Gli allevatori che accettarono chiamarono la loro razza prima Staffordshire Terrier e poi successivamente American Staffordshire Terrier per non confonderla con lo Staffordshire Bull Terrier.

Gli allevatori che non accettarono, continuarono a chiamare la razza American Pitbull Terrier, ma iscrivendo i cani ad altre società, l’ADBA e l’UKC. Per questo motivo i Pitbull non sono riconosciuti dall’AKC, dalla FCI e dall’Enci, mentre l’Amstaff sì.

Aspetto e colore del mantello dell’Amstaff

American Staffordshire Terrier marrone e bianco
Fonte: Pixabay

L’American Staffordshire Terrier è la razza n. 286 della FCI. Originaria degli Stati Uniti, fa parte del Gruppo 3 – Terrier, Sezione 3 – Terrier di tipo bull (gamba lunga e senza prova di lavoro).

È un cane forte per la sua taglia, muscoloso, ma agile. Deve essere robusto, non troppo alto sugli arti e neanche eccessivamente snello.

Standard di razza dell’Amstaff

Questo è lo standard di razza ENCI dell’Amstaff:

  • Cranio: largo, stop marcato
  • Muso: il tartufo è nero, il muso rotondo superiormente e occhi scuri, rotondi. Le palpebre non devono essere depigmentate. Le orecchie sono inserite alte, corte a rosa o semi erette (in Italia il taglio delle orecchie è vietato)
  • Collo: pesante, lievemente arcuato e senza giogaia
  • Corpo: dorso corto, scende leggermente dal garrese alla groppa. Torace largo con coste ben cerchiate
  • Coda: bassa, si assottiglia in punta. Non deve essere portata arrotolata o sopra il dorso. Non deve essere tagliata (e comunque in Italia è vietato)
  • Arti: anteriori dritti con ossa larghe, spalle muscolose e forti, scapole ampie e oblique, metacarpi diritti. I posteriori sono muscolosi, con garretti non deviati, piedi inarcati
  • Andatura: elastica, senza ambio o rollio

Colore del mantello dell’American Staffordshire Terrier

Il pelo è corto, fitto, duro e lucente. Come colore del mantello, sono tutti ammessi:

  • monocolore (quindi anche Amstaff nero, bianco, grigio)
  • pluricolore
  • pezzato

Alcuni Amstaff presentano tigrature.

Non sono colori apprezzati:

  • bianco che supera l’80%
  • nero focato
  • fegato

Taglia: altezza al garrese e peso

Come taglia, l’altezza al garrese dell’Amstaff deve essere:

  • maschi: 46-48 cm
  • femmine: 43-46 cm

Lo standard non menziona il peso, ma solitamente gli esemplari pesano:

  • maschi: 23-32 kg
  • femmine: 18-32 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dello standard viene considerata un difetto. Fra i principali annoveriamo:

  • tartufo scolorito
  • prognatismo
  • enognatismo
  • occhi chiari
  • palpebre rosa
  • coda troppo lunga o portata male

Carattere dell’American Staffordshire Terrier

American Staffordshire Terrier corre
Fonte: Pixabay

L’Amstaff è un cane che si affeziona tantissimo alla sua famiglia, con particolare predilezione per un membro del suo branco. È un cane coraggioso, con uno spiccato istinto come cane da guardia. Inoltre è anche un cane da compagnia (ma non bisogna mai dimenticare la sua indole di base). Gli American Staffordshire Terrier non sono mai più felici di quando trascorrono del tempo con le loro famiglie, che si tratti di una sessione di gioco vigorosa, di una lunga passeggiata o semplicemente di rannicchiarsi sul divano. In effetti, sebbene gli Amstaff abbiano la reputazione di essere cani da guardia, è probabile che salutino gli estranei con molte leccate e affetto. È principalmente la loro corporatura muscolare e la reputazione immeritata di cani “PitBull” aggressivi che intimidisce gli intrusi e li tiene lontani. Detto questo, molti proprietari di American Staffordshire Terrier affermano che i cani di questa razza sono ottimi giudici del carattere e conoscono le intenzioni delle persone. Il suo istinto combattivo è stato selezionato per generazioni, quindi rimane sempre latente. Non bisogna mai stimolare questo suo lato del carattere (a volte viene fatto inavvertitamente da proprietari poco esperti).

Gli American Staffordshire Terrier sono cani intensi che tirano, masticano, scavano e abbaiano se sono annoiati. Sono talmente forti ed atletici che passeggiare con loro può risultare difficile perchè tengono a portare il loro deambulatore ovunque vogliano, se gli è permesso. Gli Amstaff hanno bisogno di un padrone sicuro di sé e assertivo che sarà in grado di gestirli al guinzaglio, stabilire dei limiti e dare loro un’adeguata stimolazione mentale e fisica. Richiedono anche una socializzazione precoce con gli esseri umani e altri animali. Sebbene la razza sia naturalmente amichevole con le persone, possono essere conflittuali con altri cani quando non sono socializzati. Gli American Staffordshire Terrier sono intelligenti, desiderosi di compiacere e generalmente si adattano bene all’allenamento.

A chi è adatto?

L’Amstaff è un cane adatto a chi ha già conoscenze in merito alla gestione di cani di questa tipologia. Sconsigliato ai neofiti, a chi ha dimestichezza solamente con cani dall’indole più docile o a chi ha altri animali in casa.

Soprattutto per le persone meno esperte, conviene affidarsi sin da quando è cucciolo a un educatore cinofilo o a un veterinario comportamentalista, in modo da impostare correttamente sin da piccolo la sua educazione.

Alimentazione, salute e malattie

Dal punto di vista dell’alimentazione l’Amstaff non necessita di particolari integrazioni o accortezze. Valuta insieme al veterinario se optare per un’alimentazione commerciale (crocchette o scatolette) per cani di taglia medio-grande o per un’alimentazione casalinga (dieta formulata appositamente per quel cane da un veterinario o un nutrizionista veterinario, vietati gli avanzi della tavola).

L’American Staffordshire Terrier è generalmente una razza sana, anche se è predisposto ad alcuni problemi di salute a cui dovresti prestare attenzione. La razza è soggetta ad allergie cutanee, infezioni del tratto urinario e malattie autoimmuni. Possono anche sviluppare osteoartrite o spondilosi più tardi nella vita. Altri problemi di salute che l’American Staffordshire Terrier può sviluppare includono displasia dell’anca, displasia del gomito, ipotiroidismo, rogna demodettica, atassia cerebellare, malattie cardiache e lussazione della rotula.

Malattie dell’American Staffordshire Terrier

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono contrarre o sviluppare, indipendentemente dalla razza, nell’American Staffordshire Terrier spesso vediamo:

  • atrofia progressiva della retina
  • cataratta
  • entropion
  • Demodicosi
  • displasia del gomito
  • displasia dell’anca
  • osteocondrite dissecante
  • rottura del legamento crociato
  • lussazione della rotula
  • atassia cerebellare
  • sordità congenita
  • ipotiroidismo
  • stenosi subaortica
  • cardiomiopatia dilatativa
  • allergie
  • dermatiti
  • tumori (anche mastocitomi)

Come prendersi cura di un American Staffordshire Terrier

Gli American Staffordshire Terrier sono noti per avere l’alitosi, quindi i loro denti dovrebbero essere lavati almeno settimanalmente, preferibilmente anche più frequentemente, per prevenire la crescita dei germi dell’alitosi. Le loro unghie dovrebbero essere tagliate secondo necessità, il che può essere difficile poiché agli American Staffordshire Terrier tende a non piacere che le loro zampe vengano toccate. Le loro orecchie dovrebbero essere controllate settimanalmente per l’accumulo di cera e detriti e pulite secondo necessità per evitare infezioni all’orecchio o infestazioni da parassiti. Continua con regolari controlli veterinari e segui i consigli del tuo veterinario per ulteriori cure a domicilio.

Dove trovare un Amstaff?

Amstaff cucciolo
Fonte: Pixabay

Puoi trovare un Amstaff cercando negli allevamenti iscritti all’Enci, in allevamenti amatoriali, privati che fanno le cucciolate o anche nei canili e rifugi. Prova anche a cercare presso le Rescue che si occupano del ritiro di cani di questa specifica razza.

Un’alternativa è quella di cercare anche annunci online, ma in questo caso affidati solamente a siti specializzati e seri.

Quanto costa un cucciolo di Amstaff?

Il costo di un cucciolo di Amstaff varia dai 700 ai 1.500 euro. In realtà ci sono ampie fluttuazioni di prezzo, molto dipende anche dalla linea di sangue e dalla genealogia. Diffida sempre di cuccioli venduti a prezzi troppo bassi e ricorda che per essere definito e venduto come Amstaff il cane deve avere il Pedigree. In assenza di Pedigree, quel cane non può essere venduto con la dicitura “American Staffordshire Terrier”, ma solo come cane che fenotipicamente assomiglia a quella razza, ma non appartiene ufficialmente a tale razza.

Differenza fra Pitbull e Amstaff

American Staffordshire Terrier (Amstaff) e Pitbull (American Pit Bull Terrier) sono la stessa razza? Sì e no. All’atto pratico sono la stessa razza, solo che l’American Kennel Club, la FCI e l’Enci non riconoscono i Pitbull come razza, mentre riconoscono l’American Staffordshire Terrier come razza. Ci sono però due enti che riconoscono i Pitbull come razza: l’UKC e l’ADBA, ovviamente ciascuno con il proprio standard.

Il motivo per cui l’AKC non riconosce il Pitbull è che non gradiva la parola “pit”. Tornando indietro agli inizi del Novecento, l’AKC chiese agli allevatori di togliere dal nome la parola “pit” visto che questo termine rievocava le arene in cui si facevano combattere i cani.

Così alcuni allevatori decisero di rimanere a far parte dell’AKC e tolsero la parola pit dal nome: i loro Pitbull vennero da allora in poi iscritti inizialmente con il nome di Staffordshire Terrier. Quando però venne creata la razza Staffordshire Bull Terrier, ecco che l’AKC chiese di modificare il nome per non creare confusione: i Pitbull dell’AKC assunsero quindi il nome definitivo di American Staffordshire Terrier.

Alcuni allevatori, però, non vollero assolutamente rinunciare al nome originario della razza, quindi continuarono a chiamarli American Pitbull Terrier iscrivendoli a due associazioni diverse. L’ADBA alleva e seleziona Pitbull più simili al morfotipo originario da combattimento, quindi cani più massicci. L’UKC, invece, alleva e seleziona Pitbull più simili all’Amstaff, quindi più snelli ed eleganti.

Curiosità sull’American Staffordshire Terrier

Ecco qualche piccola curiosità sull’Amstaff:

  • L’Amstaff può essere tenuto in appartamento: è un cane che adora dormire sul divano o sul letto insieme al suo umano. Ma ha comunque bisogno di fare sufficiente attività fisica giornaliera per scaricare le energie in eccesso
  • Non esiste l’Amstaff nano: semplicemente molti confondono o Staffordshire Bull Terrier considerandolo un Amstaff nano. Ma si tratta di due razze diverse
  • Devi prendere un cucciolo di American Staffordshire Terrier, ma non sei sicuro di riconoscere un cucciolo di Amstaff da altri cani similari? Prova a chiedere aiuto a esperti della razza, altri allevatori, veterinari e educatori cinofili

Cosa devi sapere sull’Amstaff?

Prima di prendere un Amstaff, è bene studiarne a fondo carattere e temperamento. Sono cani che si affezionano tantissimo ai loro umani, ma hanno bisogno di essere educati e socializzati più che alla perfezione da cuccioli, onde evitare lo sviluppo di problemi comportamentali. Non sono adatti ai neofiti e a chi ha poco tempo da dedicare all’educazione del cane.

Seguici anche sui canali social