La spirulina, considerato un alimento “supercibo”, è un vegetale che appartiene alla famiglia delle alghe verdi-azzurre. Presenta un altissimo profilo nutrizionale, ma vi sono anche controindicazioni e precauzioni da prendere in considerazione prima di acquistare e assumere quest’alga.

È fondamentale, in ogni caso, consultare il proprio medico o erborista di fiducia prima di iniziare qualsiasi trattamento, specialmente se si soffrisse di varie patologie o si fosse in condizioni particolari, come la gravidanza o l’allattamento.

Spirulina: tossicità e purezza

Spirulina

Spirulina via Wikipedia

La spirulina pura, coltivata in un ambiente sano e pulito, è generalmente considerata ottima da ingerire. Essere consapevoli dell’origine del proprio integratore è fondamentale, considerando che in alcuni casi la spirulina può essere contaminata da microcistine critiche per il fegato.

Qualora si notasse dell’urina scura, forte dolore addominale, pelle e occhi giallastri o vomito persistente, bisogna immediatamente interrompere l’assunzione dell’alga per rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Effetti collaterali da disintossicazione

La spirulina può portare il corpo a disintossicarsi: si tratta generalmente di un effetto positivo. Tuttavia la disintossicazione può anche causare spiacevoli effetti collaterali, tra cui vomito, prurito, meteorismo e sonnolenza. Se si verificano questi sintomi, è necessario ridurre le dosi dell’alga, per poi reintegrarle gradualmente alla scomparsa dei disturbi.

Mentre la disintossicazione può essere importante per aumentare l’energia e per migliorare la salute, le donne incinte e che allattano non dovrebbero subire pesanti processi metabolici: il parere di uno specialista, di conseguenza, è irrinunciabile.

Sistema immunitario e alga spirulina

La spirulina stimola moltissimo la funzione immunitaria. Per questo motivo, le persone con malattie autoimmuni – come l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla e il lupus – dovrebbero evitare di ingerire il rimedio, poiché le sue proprietà immunostimolanti potrebbero scatenare un attacco autoimmune. Questa possibilità è stata studiata ampiamente dal Medical Center dell’Università del Maryland. È anche possibile che l’alga interagisca con i farmaci indicati per sopprimere il sistema immunitario, tra cui l’azatioprina, la ciclosporina ed il metotressato.

Allergie e controindicazioni specifiche

Spirulina_tablets

Spirulina tablets via Wikipedia

In casi estremamente rari, la spirulina è stata collegata al verificarsi di reazioni allergiche. Se si presentano rash, prurito o gonfiore, difficoltà respiratorie o altri sintomi tipici di una reazione allergica, è fondamentale consultare immediatamente un medico.

Le persone affette da allergia ai crostacei o ai frutti di mare, inoltre, dovrebbero evitare la spirulina. Ancora, nei pazienti affetti da fenilchetonuria – una malattia molto rara che indica la presenza di alti tassi di fenilpiruvato nelle urine e di fenilalanina nel sangue – la spirulina è controindicata, poiché contiene un aminoacido, la fenilananina, incompatibile con la patologia.

L’alga contiene un’elevata dose di ferro, per cui è sconsigliata alle persone affette da emocromatosi, una malattia genetica caratterizzata dall’iper-assorbimento del microelemento da parte dell’intestino, causandone un eccessivo accumulo nell’organismo.

Oltre a queste condizioni particolari di salute, si deve comunque sottolineare come la spirulina sia un alimento e non un farmaco. Di conseguenza, anche quando usata per ottenere dei benefici, non si dovrebbero avere mai aspettative troppo esagerate: l’obiettivo è migliorare la propria alimentazione e il proprio stato di salute grazie ai nutrienti di cui l’alga stessa è ricca. Non a caso, è fondamentale chiedere sempre il parere del medico prima di iniziare qualsiasi programma di integrazione alimentare.

25 settembre 2014
I vostri commenti
MARILENA, domenica 18 giugno 2017 alle14:44 ha scritto: rispondi »

Ieri sera a cena ho mangiato un piatto di cozze al limone, un fritto misto ed a fine pasto un gelato alla spirulina. Queta mattina mi sono svegliata con prurito insopportabile su tutto il collo ed il viso, collo e decoltè gonfio e rosso. Mi sono fatta portare al pronto soccorso; ho portato anche la crema acquistata in farmacia" Yaluage" della ditta Sofarswisse SA, che sto usando da qualche giorno ed il medico, vista comunque la mia già dichiarata allergia a graminacee, erba, bambagione ecc, mi ha diagnosticato un'allergia ad un componente della crema "cellule staminali vegetali da Gardenia", in quanto il rossore e gonfiore interessava solo viso e collo. Leggendo però sul vs.. sito Allergie e controindicazioni ho letto che la spirulina associata con crostacei può provocare allergie. Può essere anche nel mio caso? Che consigli mi potete dare? Grazie, Marilena

gianna, lunedì 5 giugno 2017 alle13:02 ha scritto: rispondi »

soffro di pressione alta posso prendere la spirulina?

Bogliolo Marina, domenica 7 maggio 2017 alle21:28 ha scritto: rispondi »

Io sto prendendo l'alga spirulina 3 compresse al dì' ai pasti ma ho notato che mi aumentano gli attacchi di ansia, per i quali prendo psicofarmaci come Xanax 1 mg RP X 2 ,Mirtazapina 45 mg , Stilnoxè possibile che non sia l'alga a procurarmi questi attacchi ma solo il cambio di stagione e una situazione un po' critica,da me vissuta in questo periodo, probabilmente dovrò modificare il dosaggio dei farmaci ma, visto che vorrei perdere qualche chilo posso continuare con la spirulina visto che non ho problemi di turoide

Clara, sabato 8 aprile 2017 alle16:17 ha scritto: rispondi »

Io sono epilettica può interferire con il farmaco depakin?

Giorgio, sabato 25 marzo 2017 alle8:18 ha scritto: rispondi »

Buongiorno, ne prendo 2 pasticche prima dei pasti x 3 volte al di, è probabile che mi provoca dissenteria? Grazie

Lascia un commento