In questo periodo parlare di dieta dimagrante potrebbe apparire fuori luogo. Purtroppo però una volta finite le feste natalizie si devono fare i conti con la bilancia e con i chili di troppo. Avere una pancia piatta è un fattore di sicura seduzione per il sesso femminile e per ottenere questo risultato è innanzitutto necessario combattere la ritenzione.

Spesso appare un risultato di difficile raggiungimento quello di ottenere una pancia piatta, ma con questo menù di dieta dimagrante che stiamo per proporre, realizzato sui consigli della Dott.ssa Carla Lertola, medico specializzato in Scienza dell’alimentazione, è possibile perdere 4 chili e avere un addome piatto e scolpito.

Seguire questo menù è una cosa molto semplice, perché punta tutto su alimenti leggeri ed equilibrati e su un utilizzo parsimonioso dei condimenti, privilegiando spezie e aromi. Se per lavoro si è spesso costrette a mangiare fuori, in particolar modo nei ristoranti, è possibile seguire dei consigli mirati per non sentirsi emarginate e allo stesso tempo tenere la situazione sotto controllo senza sgarrare. Meglio quindi ordinare un secondo a base di carne, abbinato a un contorno leggero come l’insalata e patate. Anche per l’aperitivo esiste una strategia, semplice ma di sicuro effetto. Invece di consumare alcolici, il consiglio giusto è quello di privilegiare bevande e stuzzichini leggeri, come ad esempio il succo di pomodoro e il classico cruditè di verdure. L’importante è non dire mai che si è a dieta dimagrante.

Ma è anche e soprattutto a casa che se non si segue un regime alimentare giusto si tende ad accumulare i chili di troppo. Questo è menù suddiviso in sette giorni e privilegia alimenti che hanno proprietà diuretiche come la cipolla e il limone.

Lunedì. A pranzo frittata con due uova e spinaci, abbinata a 80 gr di pane; per contorno carote lesse condite con spezie e un filo di olio extravergine di oliva e prezzemolo. A cena 80 gr di risotto con funghi e prezzemolo, 120 gr di carpaccio di manzo con rucola e pepe; per contorno insalata mista con radicchio, lattuga e rucola.

Martedì. A pranzo 80 gr di piadina senza strutto (o in alternativa pane) abbinata a 60 gr di prosciutto cotto e insalata. A cena 80 gr di fusilli con 150 gr di lenticchie in scatola; per contorno broccoli verdi saltati in padella antiaderente.

Mercoledì. A pranzo 80 gr di pane abbinato a insalata mista con 120 gr di pollo. Cena con 250 gr di patate al forno abbinati a pomodori ripieni con 100 gr di ricotta e mentuccia.

Giovedì. Pranzo con 80 gr di pane e 150 gr di pesce spada cotto ai ferri; come contorno zucchine grigliate. Cena con 80 gr di polenta con ragù di carne (120 gr circa), abbinata a fagiolini e carote lessati.

Venerdì. A pranzo 80 gr di pane e 150 gr di tonno in scatola con pomodori e origano. Cena con 80 gr di riso con 150 gr di piselli in scatola; contorno con cavolfiori lessati e conditi e con olio e limone.

Sabato. Pranzo con 80 gr di pane e 60 gr di bresaola e rucola condita con olio e limone. Cena con 80 gr di orzo con basilico, pomodorini e zucchine e 100 gr di mozzarella tagliata a dadini; come contorno melanzane grigliate.

Domenica. Pranzo: 1 pizza margherita o in alternativa una vegetariana; come contorno carciofi al tegame con prezzemolo. A cena 250 gr di patate al forno e 150 gr di spigola al cartoccio con aromi; come contorno spinaci in padella antiaderente.

colazione sono previsti tè o caffè; 30 gr di cereali o pane; 200 ml di latte parzialmente scremato o 150 gr di yogurt magro anche alla frutta; 2 cucchiaini di zucchero o in alternativa 10 gr di marmellata. Come si può constatare questo menù dimagrante è molto semplice da seguire, ma allo stesso tempo consente di perdere i chili di troppo e di combattere la ritenzione attraverso l’uso di erbe aromatiche come salvia e prezzemolo.

La verdura, che può essere consumata a volontà, ha un ruolo molto importante in questo menù dimagrante. Come condimenti sono previsti 5 cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno. Il quantitativo giornaliero di frutta previsto è di 400 gr. Negli spuntini sono contemplati i prodotti da forno, purché in piccole quantità (30 gr) e non oltre le 330-340 kcal per 100 gr. Una volta a settimana è inoltre possibile sostituire i 30 gr di prodotti da forno con un bicchiere di vino o una birra piccola (330 ml), o un bicchierino di superalcolico (40 ml).

26 marzo 2013
I vostri commenti
laura, sabato 11 ottobre 2014 alle18:38 ha scritto: rispondi »

Questa dieta è interessante solo che non so se x la mia età è efficace o meno e se funziona

GIULIA, giovedì 28 agosto 2014 alle0:13 ha scritto: rispondi »

Booooooo ho solo 10 anni

giusy, mercoledì 28 maggio 2014 alle18:54 ha scritto: rispondi »

Interessante questa dieta...anche facile da seguire!! Ma per quanto tempo è consigliato seguire questa dieta?

concetta molisina, mercoledì 28 maggio 2014 alle17:36 ha scritto: rispondi »

cosa intente per prodotti da forno?

valeria, martedì 20 maggio 2014 alle16:25 ha scritto: rispondi »

Salve volevo sapere se questa dieta funziona veramente... sn alta 1,70 e peso 75 kg vorei eliminare la pancia cosa potrei sostituire al posto delle carote e dei broccoli?grazie cordiali saluti

Lascia un commento