Greenstyle Sostenibilità Consumi Le 6 soluzioni per risparmiare sul gas per la felicità di ambiente e portafogli

Le 6 soluzioni per risparmiare sul gas per la felicità di ambiente e portafogli

Cucinare a fiamma spenta non è il solo modo per risparmiare gas in casa: dalla scelta dei migliori sistemi di riscaldamento alle temperature ideali indoor, esistono molti altri trucchi per ridurre i consumi e fare un favore al portafogli e al pianeta.

Le 6 soluzioni per risparmiare sul gas per la felicità di ambiente e portafogli

Fonte immagine: iStock

Cuocere la pasta a fuoco spento, cantare non più di due/tre canzoni sotto la doccia, indossare un caldo maglione, e poi? Per risparmiare gas in casa possiamo adottare numerose soluzioni, e non è detto che dovremo rinunciare ai nostri comfort essenziali. Negli ultimi anni, complici gli aumenti in bolletta, il prezzo della spesa sempre più elevato e la crisi climatica che continua a progredire a un ritmo preoccupante, molti di noi hanno deciso di ridurre i consumi energetici.

La transizione da un’economia di consumo a un’economia circolare e sostenibile passa anche per i consumi di gas in casa.

La buona notizia è che ridurre gli sprechi è più semplice di quanto possiamo immaginare: è sufficiente modificare alcune abitudini quotidiane per alleggerire il costo delle bollette e dare una mano al pianeta.

6 idee per risparmiare gas e fare un favore al portafogli e all’ambiente

riscaldamento casa
Fonte: iStock

Appena 2 anni fa, con l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica aveva divulgato alcune strategie per ridimensionare l’utilizzo di gas naturale, attraverso un Piano nazionale volto a limitare la dipendenza dal gas russo.

Tra i comportamenti da adottare si annoverano una riduzione della durata della doccia, l’utilizzo di pompe di calore per il riscaldamento domestico e, in cucina, ridurre la fiamma dopo l’ebollizione dell’acqua.

Queste sono solo tre delle soluzioni per diminuire il consumo di gas, ma non sono certo le uniche frecce al nostro arco. Vediamo come risparmiare gas in casa, per la gioia del nostro portafogli e per il bene del nostro Pianeta.

Abbassa la temperatura per un risparmio sostenibile

Se dovessi chiederti cosa consuma più gas in casa, la risposta sarebbe: il riscaldamento domestico. E’ per questo motivo che il primo consiglio per risparmiare gas che ti diamo è quello di abbassare la manopola del termostato.

In casa, la temperatura ideale dovrebbe oscillare tra i 19 e i 21 gradi, a seconda delle esigenze e preferenze individuali. Per ridurre il consumo di gas, però, sarebbe sufficiente abbassare il termostato di un solo grado. In termini economici, c’è chi dice che quel semplice grado possa produrre un risparmio sui consumi pari al 7%, c’è chi dice che faccia risparmiare fino al 3% e chi fino al 10% di gas.

Quel che è certo è che abbassare il termostato non farà una grande differenza per le temperature in casa, ma potrebbe aiutarti concretamente ad abbattere i consumi energetici.

abbassare termostato
Fonte: iStock

Spegni il riscaldamento nelle stanze vuote

Rendere caldo e confortevole ogni centimetro della casa potrebbe far piacere a molti, ma non è esattamente il massimo per l’ambiente. Se alcune stanze sono vuote e mai frequentate, non ha senso riscaldarle inutilmente sprecando gas e risorse.

Sfrutta il calore del sole per una casa calda e risparmiosa

Di recente abbiamo parlato della pulizia solare e del modo in cui i raggi del sole possono disinfettare molti oggetti. Ma questo non è il solo vantaggio degno di nota.

In primavera, quando le giornate si allungano e diventano più calde, per rendere più confortevole la tua casa non serve accendere il riscaldamento. Ti basterà aprire le tende per aumentare di uno o due gradi la temperatura in casa.

Risparmia sulle bollette con un buon isolamento termico

In inverno così come in estate, “isolamento termico” è sinonimo di “risparmio”. Porte, finestre e infissi di ottima qualità permettono di trattenere il calore in inverno, e tengono alla larga il caldo torrido in estate.

Se, però, non hai in programma di cambiare porte e finestre, potresti semplicemente installare dei pannelli o pellicole termiche e isolanti per limitare le dispersioni di calore. In più, puoi sempre riesumare il caro vecchio paraspifferi, quel serpentone di stoffa imbottito che permette di ridurre le dispersioni di calore e tiene alla larga l’aria fredda esterna.

Per risparmiare gas, non rimandare la manutenzione

Per esser certi che caldaie e strumenti a gas non consumino troppo e risparmiare gas per il riscaldamento, è fondamentale provvedere a una regolare manutenzione. Questa semplice abitudine potrà migliorare l’efficienza dei nostri apparecchi, producendo un risparmio pari anche al 15% sui consumi di gas.

E a questo proposito, per eliminare completamente questa spesa è senz’altro saggio passare ad altri tipi di riscaldamento, preferibilmente alimentati da fonti di energia rinnovabile e sostenibile, come quella solare o eolica.

risparmiare gas cucina
Fonte: iStock

Come risparmiare sul gas in cucina

Se il riscaldamento domestico è la maggior fonte di consumo di gas, anche forno e fornelli possono contribuire parecchio.

Per risparmiare gas in cucina potremmo investire in un set di pentole a pressione, che permettono di dimezzare i consumi. Inoltre, è ormai consolidata l’abitudine di cuocere la pasta e altri alimenti a fiamma spenta (cottura passiva). Con questi semplici espedienti potresti ridurre di molto il consumo di gas mentre cucini.

Pianifica i pasti per consumare meno

E sempre in tema di cibo, pianificare i pasti settimanali può aiutarti non solo a risparmiare tempo ed energie, ma anche a consumare meno gas. Ove possibile potresti cimentarti nella “cottura multipla“, e preparare il menù della settimana in poche ore. Così facendo eviterai gli sprechi, e potrai congelare il cibo extra per tutta la settimana.

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Guida definitiva su come risparmiare energia elettrica
Risparmio

Per risparmiare energia elettrica in casa sono molti i sistemi che possiamo utilizzare. Innanzitutto sarebbe bene contattare la propria compagnia per capire qual è la tariffazione e valutare offerte con la stessa o con altre del settore. Se l’offerta è a fasce orarie, così da usare gli elettrodomestici che consumano più energia nelle ore in cui questa costa meno. Anche piccoli accorgimenti come spegnere le luci, disattivare le luci led o staccare i cavi dalla corrente aiutano