Greenstyle Mobilità Eco-turismo Mercatini di Natale Trento 2022: date e info utili

Mercatini di Natale Trento 2022: date e info utili

I Mercatini di Natale a Trento sono un vero e proprio simbolo delle feste. La storia, i prodotti, le iniziative e le date dell'evento per l'edizione 2022.

Mercatini di Natale Trento 2022: date e info utili

Fonte immagine: Pixabay

I Mercatini di Natale di Trento rappresentano ormai da tempo, nell’immaginario comune, uno dei simboli delle festività di fine anno. Si tratta infatti di una celebrazione in grado di raccogliere appassionati da tutta Italia e da tutta Europa, con la sua atmosferica tipicamente natalizia, spesso avvolta dalla neve di montagna tipica di questa stagione.

Giocattoli, souvenir, prodotti alimentari tipici, decorazioni per le feste e molto altro ancora. Ai Mercatini di Natale si trova davvero tutto l’occorrente per fare il regalo giusto e, anche qualora si volesse partecipare solo come visitatori e non da acquirenti, l’esperienza è talmente magica che merita di essere vissuta almeno una volta nella vita.

Ma da dove hanno origine i Mercatini di Natale di Trento e, più in generale, di tutto il Trentino? In quali località si svolgono e quali sono le date dell’iniziativa per l’inverno 2022?

Di seguito, tutte le informazioni utili, ricordandosi sempre l’obiettivo dell’eco-turismo: visitare nuovi posti richiede attenzione all’ambiente e, fatto non meno importante, il rispetto delle culture e delle tradizioni locali.

Cosa sono i Mercatini di Natale di Trento

Trento, mercatini
Fonte: Ettorre via Wikimedia

Con la definizione di “Mercatino di Natale di Trento” si identifica una manifestazione di natura commerciale che, come facile intuire dal nome, si celebra durante il periodo natalizio nell’omonima città di Trento. La tradizione è ormai estesa a tutto il Trentino-Alto Adige, sono infatti moltissime le località che partecipano a questa iniziativa con l’avvicinarsi delle festività di fine anno.

Praticamente dalla metà di novembre, fino almeno al 6 gennaio, le città del Trentino si animano con vari mercati da piazza, gestiti da imprese locali e ambulanti per la vendita di prodotti tipici, regali, decorazioni, dolci e giocattoli a tema natalizio.

A renderli caratteristici sono le tipiche bancarelle e casette in legno, decorate finemente per il Natale e abbellite da luminarie: una vera e propria magia, tanto da aver fatto diventare questi mercatini uno dei simboli moderni del Natale.

Oltre alla vendita diretta, i Mercatini di Natale prevedono anche numerose iniziative collaterali: dall’intrattenimento per i più piccoli, ad esempio con la possibilità di vedere da vicino Babbo Natale e le sue renne, fino ad eventi artistici e concerti natalizi organizzati per gli adulti.

Storia dei Mercatini di Natale

Addobbi di Natale

L’usanza di organizzare dei mercatini di Natale affonda le proprie radici in un passato lontano e, soprattutto, nelle tradizioni tipiche del periodo del Centro e del Nord Europa. In Paesi come Austria e Germania, ad esempio, queste iniziative di piazza sono una vera e propria istituzione, un irrinunciabile appuntamento che si ripete immutato da secoli.

Data la vicinanza e l’influenza proprio con la cultura austriaca, la tradizione si è da tempo immemore estesa anche al Trentino Alto-Adige e al Sud-Tirolo, inizialmente con un focus sull’artigianato locale, per poi evolvere nell’attuale configurazione.

Sebbene vi fossero sempre stati dei mercati natalizi nel capoluogo trentino, è nel 1993 che questa usanza è stata istituzionalizzata nei “Mercatini di Natale di Trento”: in quell’anno, 22 esercenti decisero di esporre i loro prodotti artigianali, approfittando di caratteristiche casette e bancarelle in legno.

L’iniziativa ebbe da subito un enorme successo, richiamando turisti da tutta Italia e da gran parte dell’Europa, tanto da estendersi in portata di anno in anno.

Questi mercatini sono cresciuti a ritmi velocissimi, tanto che oggi si contano ben due aree espositive: la prima con 60 espositori, in Piazza Fiera, e la seconda in piazza Cesare Battisti con circa 20 partecipanti. Nel corso degli anni, si sono raggiunti picchi anche di 90-100 espositori.

I Mercatini di Natale di Trento hanno sin da subito avuto un impatto molto forte sull’indotto della città: oggi, ad esempio, durante le celebrazioni di fine anno sono oltre 58.000 le presenze nelle strutture alberghiere della città, a cui si aggiungono circa 5.000 camper. Per questa ragione, anche altre città hanno deciso di valorizzare i loro già ben noti mercati di Natale, come nel caso di Bolzano, Merano e Rovereto.

Prodotti tipici in vendita

Vin Brulé

Ma quali sono i prodotti in vendita, cosa si può trovare visitando i Mercatini di Natale di Trento? Le alternative di certo non mancano, soprattutto se si è alla ricerca del dono perfetto da posizionare sotto l’albero:

  • Prodotti alimentari tipici: dai dolci ai salumi trentini, passando per l’immancabile vin-brulé;
  • Decorazioni e addobbi per il Natale: dalle statuette per il Presepe fino a intagli e souvenir fatti a mano per l’albero di Natale;
  • Abiti artigianali: in particolare, tutto l’occorrente per l’inverno come guanti, cappelli, sciarpe, pantofole, scaldamani e molto altro ancora;
  • Prodotti naturali per il benessere: tisane, rimedi naturali, ritrovati fitoterapici realizzati con le erbe tipiche del Trentino;
  • Giocattoli artigianali: non manca un’ampia offerta dedicata ai più piccoli, con giocattoli tradizionali in legno, costruzioni, puzzle, colori e molto altro per il loro divertimento durante le feste.

Date e luoghi dei Mercatini di Natale 2022

Illustrata la storia dei Mercatini di Natale e appresi i prodotti tipici in vendita, è giunto il momento di concentrarsi sull’edizione 2022 di questa ricorrenza eco-turistica. Quando partono le celebrazioni e, soprattutto, fino a quando si potrà approfittarne?

Periodo di apertura

Mercatino di Trento, calza

I Mercatini di Natale di Trento 2022 sono stati inaugurati lo scorso 19 novembre e saranno aperti fino all’8 gennaio 2023. Rimangono confermate le due location principali, quelle di Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti. In più, quest’anno è prevista una novità davvero emozionante: quella di “Lhuman – Luci In Città”.

Per festeggiare il solstizio d’Inverno e la luce, intesa come nuovo inizio e speranza, un gioco di luci animerà l’intera città di Trento. Soprattutto nei sabato pomeriggio, dalle 17 alle 19, quando trampolieri luminosi e artisti di vario genere animeranno l’intero Centro Storico della Città.

Non è però tutto, poiché in alcuni negozi della città i turisti potranno trovare brevi racconti e poesie, ispirati proprio alla luce. In più, aggirandosi per il cuore di Trento, si potranno incontrare fate alate, mangiatori di fuoco, comete luminose, tanta musica dal vivo e l’immancabile vin brulé.

In quali città di svolgono

Come già accennato, i Mercatini vedono in Trento il loro luogo d’elezione, tanto che la località è ormai da tempo stata ribattezzata come “Città del Natale”. Ma sono anche altre le città e i piccoli paesi del Trentino-Alto Adige che organizzano manifestazioni analoghe proprio a ridosso con le festività di fine anno. Fra le più note, vale certamente la pena di visitare le seguenti:

  • Mercatino di Natale di Merano: dal 24 novembre fino al 6 gennaio 2023. Il 25 dicembre, giorno di Natale, le iniziative in programma saranno però sospese;
  • Mercatino di Natale di Bolzano: sarà aperto dal 25 novembre al 6 gennaio 2023;
  • Mercatino di Natale di Rovereto: sempre dal 25 novembre al 6 gennaio, con chiusura prevista per il 25 dicembre.

Per informazioni sulle attività in programma, le possibilità di pernottamento e i servizi per i turisti, si consiglia di visitare i siti delle amministrazioni comunali di queste città. In generale, data la grande affluenza prevista, soprattutto nel Natale di ripresa dopo i due anni più duri della pandemia da coronavirus, è meglio organizzarsi con anticipo.

Le prenotazioni presso le strutture ricettive tendono a esaurirsi in breve tempo, così come gli spostamenti con i tour organizzati – via autobus oppure treno – e gli spazi adibiti ai camper. Lo stesso vale per le strutture sciistiche della zona, così come per gli eventi in programma per l’ormai imminente Capodanno.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social