• GreenStyle
  • Auto
  • Ford Mustang Mach-E, l’elettrica che impara dal guidatore

Ford Mustang Mach-E, l’elettrica che impara dal guidatore

Ford Mustang Mach-E, l’elettrica che impara dal guidatore

Fonte immagine: Ford

Ford Mustang potrà contare su un sistema votato al machine learning, che imparerà dalle abitudini del guidatore e diventerà un assistente virtuale.

Ford Mustang Mach-E punta a rivoluzionare il rapporto tra un’auto elettrica e il suo guidatore. Grazie alla quarta generazione di Ford Sync, la vettura statunitense acquisirà una maggiore capacità di comprensione delle abitudini di guida dell’uomo. Non solo, ne apprenderà anche le preferenze più strettamente legate al comfort e all’infotainment.

Il SUV elettrico sarà in grado di suggerire persino una telefonata da fare a uno dei contatti, come anche l’orario per gli allenamenti o una sosta al bar. Il tutto imparando da quelle che sono le abitudini del guidatore grazie al “machine learning“. Multi profilo memorizzato sul cloud e informazioni predittive sul traffico sono alcune delle altre possibilità offerta dal sistema in dotazione a Ford Mustang Mach-E.

A visualizzare il tutto un display da 15,5 pollici. Il sistema è capace inoltre di fare a meno, grazie ad app di terze parti come Waze, Alexa o Accu Weather, delle architetture Apple o Google. Queste ultime saranno comunque utilizzabili in modalità wireless. Non poteva mancare un assistente vocale, destinato a evolversi nel tempo e capace di interagire con il guidatore allo stesso modo ad esempio di “Alexa”.

Ford Mustang Mach-E display
Fonte: Ford

Ford Mustang, sblocco via smartphone e aggiornamenti

L’auto elettrica firmata Ford potrà essere sbloccata grazie al proprio smartphone, semplicemente avvicinandolo alla vettura. Per ovviare alla possibilità di batteria del device scarica sarà presente un tastierino a scomparsa, sulla portiera dell’automobile, così da poter digitare il proprio codice segreto.

Gli aggiornamenti di sistema saranno automatici e verranno svolti mediante tecnologia OTA (Over The Air). Ford rassicura che la vettura conserverà anche il firmware precedente, così che in caso di problemi con l’installazione il veicolo sia in grado di ripristinare autonomamente il precedente firmware. Sul fronte informazioni predittive (in tempo reale) sul traffico Ford Mustang farà affidamento su TomTom, mentre il percorso ottimale verrà elaborato da Garmin.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

EICMA 2018: intervista a Livia Cevolini – Energica Motor Company