Costumi per Halloween fai da te: 5 idee per bambini

Costumi per Halloween fai da te: 5 idee per bambini

Fonte immagine: Pexels

Halloween è da sempre la festa dei travestimenti: ecco quali costumi realizzare approfittando di manualità e riciclo creativo.

La festa di Halloween è sempre più vicina e, come impone la tradizione, è tempo di pensare ai costumi. Il 31 ottobre sarà infatti il turno della Notte delle Streghe, tra divertimenti in famiglia, scherzi e tanti dolci. Ma come realizzare dei bellissimi travestimenti per bambini in vista della festa, magari approfittando del fai da te e del riciclo creativo?

Sono moltissime le idee che si possono realizzate in occasione di Halloween, alcune con materiali di recupero e davvero a basso costo. Di seguito, cinque consigli utili anche per chi non avesse troppa dimestichezza con il fai da te.

Scheletro di Halloween

Scheletro

Lo scheletro di Halloween è certamente uno dei costumi preferiti dai più piccoli per la Notte delle Streghe. Non capita infatti raramente di incontrare un bambino vestito completamente di nero, con le ossa in bianco a contrasto, su pantaloni e felpa. Realizzarlo da zero è davvero semplicissimo e servono pochi materiali: una tuta nera, della carta adesiva bianca – meglio se fosforescente – e un paio di forbici.

Si parte stendendo la carta adesiva bianca su un tavolo: la parte posteriore adesiva, protetta da uno strato di plastica, dovrà essere rivolta verso l’alto. Aiutandosi con un pennarello oppure una matita, si disegnano le ossa dello scheletro, anche stilizzandole. Poiché si dovrà ricoprire sia il fronte che il retro della tuta, è necessario che ogni singolo osso sia doppio: per farlo, si può ripetere il disegno oppure piegare a metà la carta adesiva. A questo punto, si ritagliano le ossa con le forbici e le si incollano sulla tuta evitando pieghe, sia sui pantaloni che sulla felpa.

Frankenstein e zombie

Zombie

Un modo semplice per far divertire i bambini è quello di realizzare una mostruosa maschera, ad esempio ricalcando le fattezze di Frankenstein o di uno zombie, avvalendosi di un morbido cartoncino. Si possono riutilizzare tutte le scatole da imballaggio, abbondanti in tutte le abitazioni considerando anche la frequenza con cui si effettuano acquisti online.

La scatola dovrà essere sufficientemente larga e lunga per contenere la testa del bambino. Verificato questo aspetto, si rimuove uno dei lati corti di chiusura della stessa confezione, mentre sul lato frontale si ricavano degli ampi fori per gli occhi, la bocca e il naso. A questo punto la maschera può essere decorata a piacere con tempere o pennarelli, per ricreare il volto del mostro desiderato. I più creativi possono armarsi di colla vinilica, stoffa e cartoncino per realizzare appendici come corna, orecchie appuntite, viti che spuntano dal cranio e molto altro ancora.

Strega e mago

Strega di Carnevale

Strega e mago rappresentano i due costumi più classici per la festa di Halloween. Realizzarli è abbastanza semplice, anche perché si possono recuperare abiti ormai dismessi e dimenticati negli armadi. È sufficiente scegliere le tonalità giuste: servono tutti quegli indumenti di colore nero o grigio scuro, magari anche usurati dal tempo per conferire un aspetto più reale. Utilissime le vecchie gonne della mamma che, con un po’ di taglio e cucito oppure della passamaneria elastica, possono agilmente trasformarsi in tuniche e mantelli.

Fondamentale è realizzare l’apposito cappello appuntito. Per farlo, si riutilizza del cartoncino. Per la base si ritaglia un cerchio delle dimensioni desiderate, con un foro centrale sufficientemente grande per ospitare la testa del bambino. Sempre con un ritaglio di cartoncino, avvolto su se stesso, si ottiene invece un cono: questo andrà infilato nel foro del cerchio e fissato con della colla a caldo, per ricreare la porzione superiore del cappello. Infine, si ricopre tutto con della stoffa nera, possibilmente lucida, da fissare semplicemente con della colla a caldo.

Fantasma di Halloween

Fantasma

Per chi fosse alla ricerca di un costume last minute, e facilissimo da realizzare, quello del fantasma è la soluzione ideale per risolvere qualsiasi problematica di tempo. Basta recuperare un vecchio lenzuolo bianco, del cordoncino e della vernice per tessuti.

Il lenzuolo andrà piegato a metà e tagliato poco meno dell’altezza del bambino, affinché possa ricoprire tutto il corpo. A livello del volto andranno previsti dei fori per occhi, naso e bocca, mentre con del cordoncino si fissa il lenzuolo in vita, affinché non sia d’intralcio durante la camminata. Infine, la stoffa può essere decorata con della vernice nera o grigia, ad esempio per evidenziare il contorno degli occhi o abbozzare una bocca spettrale.

Pipistrello

Pipistrelli

Altra idea facile da ideare, e perfetta per chi ha poco tempo a disposizione, è quella di realizzare un veloce costume da pipistrello. Basta recuperare una felpa nera, della carta crespa dello stesso colore o della stoffa plissettata e del filo da cucito.

La carta – o la stoffa – dovrà essere ripiegata su se stessa. Si dovrà quindi disegnare e ritagliare un’ala dalle forme tipiche di quella del pipistrello, della lunghezza pari alla manica della felpa del piccolo. Ottenute due porzioni identiche, si fissano sulla parte inferiore delle maniche con qualche punto di cucito: ogni volta che il bambino alzerà le braccia, dispiegherà le ali come un vero pipistrello.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Pulire 10 oggetti di uso comune con rimedi naturali