Greenstyle Cani Pastore Belga Malinois

Pastore Belga Malinois

Pastore Belga Malinois

Il Pastore Belga Malinois è una delle varietà più note del Pastore Belga. La razza è sempre la stessa, il carattere è il medesimo, quello che cambia è il mantello. Conosciamo meglio i pregi e difetti di questa razza dalla spiccata attitudine per il lavoro e la guardia: ecco aspetto, colore del mantello, malattie e costo di un cucciolo di Malinois.

Storia e origini

Pastore Belga Malinois testa

Il Pastore Belga ha i medesimi antenati del Pastore Tedesco (infatti molti confondono le due razze, a volte considerando il Belga una versione più piccola del Tedesco). Il primo club di razza venne creato nel 1891 a Bruxelles, mentre per il primo standard di razza dobbiamo aspettare il 1894. Lo standard attuale è quello del 1974.

Aspetto e colore del mantello del Pastore Belga Malinois

Pastore Belga Malinois

Il Pastore Belga (inclusa la varietà Malinois) è la razza n. 15 della FCI. Originaria del Belgio e usata come cane da pastore, cane da utilità (guardia, difesa, ricerca, forze dell’ordine…) e cane da compagnia, fa parte del Gruppo 1 – Cani da pastore e bovari (esclusi i Bovari svizzeri), Sezione 1 – Cani da pastore.

Anche il Pastore Belga Malinois, come le altre varietà di Pastore Belga, si presenta come un cane di media taglia, muscoloso e armonioso al contempo. È elegante e potente, rustico, particolarmente adatto alla vita all’aria aperta.

Standard di razza del Pastore Belga Malinois

Questo è lo standard di razza Enci del Pastore Belga, comune a tutte le varietà (per i dettagli generali sullo standard del Pastore Belga, rimandiamo la lettura all’articolo specifico):

  • Testa: cranio e muso di lunghezza similare, testa lunga, stop moderato. Il tartufo deve essere nero, mentre la canna nasale è dritta. Le labbra sono molto pigmentate, mentre le mascelle devono avere una chiusura a forbice (tollerata quella a tenaglia) e le guance sono piatte, asciutte e muscolose. Gli occhi sono leggermente a mandorla, obliqui, di colore bruno scuro. Le arcate sopraciliari non devono essere prominenti. Le palpebre sono bordate di nero. Le orecchie sono piccole, attaccate alte, triangolari e con estremità a punta: devono essere portate dritte e verticali in attenzione
  • Collo: flessuoso, leggermente allungato, muscoloso e senza giogaia
  • Corpo: possente, ma mai pesante. Il dorso è dritto, corto e muscoloso, il garrese accentuato. Il rene è corto, largo e muscoloso, mentre la groppa è solo leggermente obliqua. Il torace è poco largo, le coste arcuate. La linea inferiore curva armoniosamente verso il ventre, ma senza mostrare levrettatura
  • Coda: forte alla base, pendente a riposo, con punta lievemente ricurva
  • Arti: anteriori con ossatura solida, muscolatura asciutta e forte, paralleli, scapola lunga e obliqua, braccio lungo e obliquo, gomito fermo, avambraccio lungo, muscoloso e dritto, carpo fermo, metacarpo forte e corto, piedi rotondi, dita arcuate e chiuse, cuscinetti spessi e unghie scure. Arti posteriori possenti, ma non pesanti, paralleli, coscia larga e muscolosa, gamba larga e muscolosa, garretto largo e muscoloso, metatarsi solidi (speroni non desiderati), piedi ovali, dita arcuate e chiuse, unghie scure
  • Andatura: movimento vivace e sciolto, bravo galoppatore, ma va soprattutto al passo e al trotto

Colore del mantello del Pastore Belga Malinois

Il Pastore Belga Malinois ha il pelo corto. Particolarmente corto sulla testa, sulla parte esterna delle orecchie e sulla parte bassa delle zampe. Tende a essere maggiormente abbondante sulla coda e intorno al collo dove può formare un collare che arriva fino alla gola. Dietro le cosce tipicamente sono presenti frange di peli lunghi. La coda è spigata, ma senza pennacchio.

L’unico colore ammesso per il Malinois è il fulvo carbonato con maschera nera. Con il termine carbonato si intende che i peli devono avere l’estremità nera che crea un’ombreggiatura sul colore di base. Il nero deve essere “fiammato”, cioè non deve formare grandi macchie o tigrature.

La maschera deve essere ben visibile e deve comprendere le labbra, la commessura labiale e le palpebre. Le orecchie, le palpebre e le labbra devono essere nere.

Anche nel Malinois è consentito un po’ di bianco su petto e dita.

Taglia: altezza e peso

Come taglia, l’altezza al garrese deve essere:

  • maschi: 62 cm (con limiti di -2 cm e +4 cm)
  • femmine 58 cm (con limiti di -2 cm e +4 cm)

Come peso, il Pastore Belga Malinois deve essere:

  • maschi: 25-30 kg
  • femmine: 20-25 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard viene considerato un difetto. Fra i più comuni abbiamo:

  • aspetto poco elegante, troppo leggero o troppo lungo
  • testa con stop troppo evidente o assente, muso troppo corto o appuntito, canna nasale montonina
  • tartufo, labbra o palpebre leggermente depigmentate
  • occhi chiari e rotondi
  • orecchie grandi, lunghe, troppo larghe alla base o inserite basse
  • collo corto o insaccato
  • corpo troppo lungo o torace troppo largo
  • garrese troppo basso
  • dorso insellato o cifosi
  • groppa troppo inclinata
  • coda troppo bassa, troppo alta o a forma di uncino
  • arti troppo leggeri o pesanti, con appiombi alterati
  • piedi aperti
  • scarso sottopelo
  • pelo lungo, raso, peli duri o pelo ondulato nel Malinois
  • macchia bianca sul petto, bianco sui piedi che sorpassa le dita (in tutte le varietà piccole macchie bianche su petto e dita sono concesse)
  • tigrato, insufficiente o eccessivo carbonato, maschera insufficiente nel Malinois
  • fulvo chiaro nel Malinois
  • cani paurosi o troppo nervosi

Sono considerati difetti eliminatori:

  • cani aggressivi o paurosi
  • enognatismo, prognatismo, chiusura incrociata
  • tartufo, labbra e palpebre molto depigmentate
  • orecchie cadenti
  • coda assente o accorciata
  • assenza di sottopelo
  • qualsiasi colore che non corrisponde allo standard
  • macchie bianche troppo estese
  • soggetti fuori taglia

Carattere del Pastore Belga Malinois

Pastore Belga Malinois corre

Il carattere del Pastore Belga Malinois è praticamente identico a quello di tutte le altre varietà di Pastore Belga. È un cane intelligente, attivo, attento e sempre vigile, non gli sfugge nulla di quello che accade intorno a lui.

Ha un forte istinto per la guardia e la difesa, cosa di cui devi tenere conto nel caso di convivenza con altri cani o gatti: non è detto, infatti, che accetti tranquillamente di vivere insieme ad altri animali.

È molto fiero, vivace e si affeziona tantissimo alla sua famiglia che difende con coraggio. È anche facilmente addestrabile, ma è richiesto un proprietario di polso che sappia gestire un cane così attivo, nevrile e reattivo.

Come cane è estremamente agile, viene spesso utilizzato, oltre che come cane da compagnia, anche da chi vuole fare attività fisica insieme al proprio cane, incluso il trekking. Perfetto, poi, come cane guida, da ricerca o cane d’ausilio perle forze dell’ordine.

Adora stare insieme alla sua famiglia ed essere coinvolto nella vita quotidiana. Considera, poi, che è estremamente territoriale e diffidente con gli estranei (non riuscirai a compare la sua fiducia a suon di premietti).

Un Malinois non socializzato ed educato correttamente non esita a lanciarsi contro chiunque ritenga una minaccia, indipendentemente dal fatto che questi lo sia veramente o meno. Visto che nessuno gradisce ricevere un morso da un Pastore Belga Malinois, il consiglio è quello di non prenderlo se non si è abbastanza esperti di razze dal carattere così deciso e reattivo.

Occhio che ha bisogno di fare attività fisica tutti i giorni: mai far annoiare un Malinois, potrebbe decidere che rosicchiare quell’invitante telecomando della TV è un ottimo modo per passare il tempo.

A chi è adatto?

Facciamo prima dire a chi non è adatto il Pastore Belga Malinois:

  • ai neofiti
  • a chi non ha esperienza con razze così poco malleabili
  • a chi ha gatti
  • ai proprietari più pigri: se il tuo concetto di domenica ideale è stare sul divano tutto il giorno a guardare serie Netflix, allora non è il cane adatto a te

Se non hai mai avuto prima un Malinois, ma non puoi proprio fare a meno di prenderlo come primo cane, il suggerimento è quello di chiedere supporto a un educatore cinofilo. Non è una razza con cui puoi permetterti errori di educazione.

È invece adatto per chi vuole un cane da guardia, da utility o per fare attività fisica.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione di un Pastore Belga Malinois non differisce da quella di altri cani, sia di razza che meticci, di taglia medio-grande. Sia nel caso tu decida di scegliere un’alimentazione industriale fatta di crocchette e/o scatolette, sia che tu scelga un’alimentazione casalinga, chiedi sempre consiglio al tuo veterinario.

Ricordati, poi, che anche il Malinois può andare soggetto al complesso della dilatazione/torsione di stomaco. Per ridurre i rischi, suddividi sempre la razione giornaliera in almeno due pasti, evitare di dare da mangiare al cane subito prima e subito dopo aver fatto intensa attività fisica, non fargli bere grossi quantitativi d’acqua tutti insieme e non somministrare cibi fermentescibili.

Malattie

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono manifestare indipendentemente dalla razza o dalla taglia, nel Pastore Belga Malinois si vedono spesso:

  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • panosteite eosinofilica
  • atrofia progressiva della retina
  • cataratta
  • dermatiti e otiti (anche da allergia e atopia)
  • vitiligine
  • complesso della dilatazione/torsione dello stomaco
  • ipotiroidismo
  • lupus eritematoso sistemico
  • epilessia
  • tumori

Dove trovare un Pastore Belga Malinois?

Puoi trovare un cucciolo di Pastore Belga Malinois in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti amatoriali e privati che fanno cucciolate.

In alternativa puoi provare a cercare nei canili o nei rifugi: qui puoi trovare anche incroci che assomigliano a cani di questa razza. Inoltre non dimenticare di provare con le Rescue che si occupano del recupero di cani specifiche razze. Se troverai un cucciolo tramite annunci online, affidati solamente a siti sicuri.

Poi ricorda che per la legge italiana nessun cane può essere venduto, ceduto o regalato se sprovvisto di microchip. Il chip deve essere inserito entro i due mesi di vita del cucciolo e intestato a nome del proprietario della fattrice. Questi provvederà poi a effettuare il passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa un cucciolo di Pastore Belga Malinois

Pastore Belga Malinois cucciolo

Il costo di un cucciolo di Pastore Belga Malinois varia dai 500-600 euro fino anche a più di 2.000 euro. Il prezzo potrebbe essere anche maggiore a seconda di linee di sangue e genealogie particolari.

Ricordati che un cane può essere definito e venduto come Pastore Belga solamente se corredato di Pedigree. La legge italiana, infatti, vieta di vendere per cani di razza cani che non hanno il Pedigree. Cani senza Pedigree possono essere venduti, ma solo come cani che fenotipicamente assomigliano a quella razza, ma che non possono essere definiti di razza perché sprovvisti di Pedigree.

Il che vuol anche dire che cani senza Pedigree dovrebbero essere venduti a prezzi inferiori.

Curiosità

Ecco alcune piccole curiosità sul Pastore Belga Malinois:

  • Non esiste il Pastore Belga Malinois nano: da standard di razza la taglia è una sola. Soggetti al di sotto o al di sopra della taglia non sono in standard
  • Non esiste neanche il Pastore Belga Malinois nero: la variante nera del Pastore Belga è il Groenendael, quello a pelo lungo
  • Lo standard di razza vieta l’accoppiamento di varietà diverse di Pastore Belga. Questo vuol dire che il Malinois può essere fatto accoppiare solamente con altri Malinois
  • Il Pastore Belga Malinois, come tutti i cani di media e grossa taglia, matura tardivamente, di solito intorno all’anno di età
  • Nella serie tv The Walking Dead, Cane, il compagno di Daryl, è proprio un Pastore Belga Malinois

Perché prendere un Pastore Belga Malinois?

Il Pastore Belga Malinois è un cane da compagnia e un cane da lavoro perfetto: fedele, affettuoso con la sua famiglia, instancabile lavoratore, è perfetto nel suo ruolo, ma solo a patto di avere un proprietario consapevole che sappia educarlo e gestirlo correttamente.

Seguici anche sui canali social