Greenstyle Ambiente Animali Razze di cani da guardia: quali sono adatte come cani da compagnia?

Razze di cani da guardia: quali sono adatte come cani da compagnia?

Spesso ci si chiede se le razze di cani da guardia (e da difesa) possano essere anche cani da compagnia. La risposta è assolutamente positiva. Anzi: molte persone prendono determinate razze di cani come cani da compagnia senza sapere o ricordarsi che hanno anche una spiccata attitudine per la guardia e/o la difesa. E queste razze di cani da guardia e da compagnia le troviamo sia nei cani di grossa taglia che in quelli di piccola taglia.

Razze di cani da guardia: quali sono adatte come cani da compagnia?

Sgombriamo il campo da dubbi: cani da guardia e cani da difesa non sono la stessa cosa. Spesso utilizziamo questi due termini come se fossero sinonimi, ma in realtà indicano attitudini diverse. Certo, ci sono razze di cani che hanno la doppia attitudine alla guardia e alla difesa, come il Pastore tedesco e il Doberman, ma in generale sono razze differenti.

Una cosa curiosa è che molti proprietari non sanno che il proprio cane è un cane da guardia. O meglio: prendono determinate razze di cani per compagnia, salvo poi scoprire in un secondo momento che nessuno potrà più entrare nel loro giardino perché il loro amorevole cane da compagnia è anche un cane da guardia.

Qual è il carattere di un cane da guardia?

Mastino Tibetano

Con le naturali differenze fra razza e razza, molti cani da guardia fanno parte del Gruppo 1 delle razze Enci e FCI, quello rappresentato dai cani da pastore. Si tratta di cani alquanto indipendenti, selezionati nel corso del tempo per essere lasciati anche da soli a custodire greggi e armenti.

Questi cani difendono il loro territorio da tutto, lupi, orsi e ladri inclusi.  Tuttavia lo fanno anche con amici e parenti in visita a casa, postini, operai che vi stanno facendo i lavori, gatti e qualsiasi altro animale che transiti per il giardino e via dicendo.

Come dicevamo, sono abbastanza indipendenti in quanto, essendo lasciati da soli a custodire gli animali da pascolo, dovevano prendere in autonomia le loro decisioni per difenderli. Il loro istinto li porta a proteggere strenuamente il territorio. Sono molto territoriali, ma con basso istinto predatorio.

Diffidenti con gli estranei, se qualcuno entra accidentalmente in quello che considerano essere il loro territorio, modalità che si estende agli oggetti, tendono ad aggredire l’intruso, con morsi anche potenti. Non amano essere toccati da chi non conoscono.

E i cani da difesa?

Brevemente ricordiamo che i cani da difesa fanno parte soprattutto del Gruppo 2, quello dei molossoidi, ma ne troviamo anche in altri gruppi. Pur avendo iniziato la loro selezione come cani da difesa di mandrie e armenti, col passare del tempo hanno cominciato a vivere sempre di più accanto all’uomo nelle città. L’originaria difesa del territorio si è trasformata pian piano nella difesa dell’uomo.

Amano il contatto con le persone, ma solo di quelle della famiglia o di persone che conoscono bene e di cui si fidano. Con gli estranei a volte sono diffidenti. Tendono a voler stare sempre vicini alla loro famiglia e non amano gli altri cani. Anche se difendono la persona, non esitano a segnalare la presenza di intrusi nel loro territorio.

Razze di cani da guardia da compagnia

Schnauzer nano

Precisiamo che qualsiasi cane può essere un cane da compagnia, anche una razza che nasce prettamente per la guardia. Tuttavia, soprattutto nei cani da guardia di taglia grande, bisogna sempre conoscere e rispettare l’indole e l’attitudine della razza.

Se non si tiene in considerazione ciò, ecco che possono nascere spiacevoli fraintendimenti e incidenti con quelle razze.

Un Pastore tedesco può essere un cane da compagnia? Sì, certo, con la sua famiglia è affettuosissimo e iper attaccato, ricerca coccole e attenzioni e si sente spaesato se sta troppo lontano dal suo umano. Tuttavia quest’ultimo deve essere conscio del fatto che il Pastore tedesco può tirare fuori, da un istante all’altro, il suo istinto per la guardia e la difesa.

Non è che perché gli facciamo tante coccole tenda a dimenticare di segnalare o agire contro eventuali intrusi. Fra i cani da guardia di taglia grande, proprio il Pastore tedesco, grazie alla sua versatilità, può fungere sia da cane da compagnia che da cane da guardia.

In molti prendono anche il Dogo Argentino come animale da compagnia, ma anche qui abbiamo un cane dalla forte personalità e carattere, adatto sia alla guardia che alla difesa. Forse, per chi cerca un cane che faccia sia la guardia sia che si faccia coccolare e spupazzare, non sceglierei magari un Mastino Tibetano, un Cane da Pastore dell’Anatolia o un Cane da Pastore dell’Asia Centrale.

Sono cani dal carattere molto, molto forte e indipendenti. Difficilmente danno retta ai proprietari meno esperti. Anzi: tendono ad agire molto rapidamente, quindi se non si è esperti nella loro gestione, meglio evitare determinate razze.

chihuahua da guardia

Tuttavia esistono razze di cani da guardia anche di media e piccola taglia. Insospettabili questi ultimi, spesso i proprietari li prendono solo come cani da compagnia meravigliandosi poi che abbaino segnalando ogni minimo movimento in giardino.

Sto parlando, per esempio, di Pinbscher e Chihuahua. Sono sempre attenti a ciò che li circonda e abbaiano per avvisare i loro umani della presenta di intrusi. Come ben sai, poi, molti Chihuahua e Pinscher sono così impavidi e coraggiosi che si lanciano contro cani molto più grandi di loro.

Anche lo Schnauzer di taglia media ha una spiccata tendenza alla guardia, quello gigante più alla difesa. Stessa cosa succede con lo Schnauzer nano. Quest’ultimo viene preso soprattutto come cane da compagnia, ma è bravissimo a fare la guardia, sempre attento e pronto ad agire.

Insospettabilmente troviamo cani da guardia anche fra i cani da caccia. Il Bassotto, per esempio, segnala ogni minimo movimento in casa e nel giardino, è sempre in attenzione.

Non escludere, poi, la possibilità che anche altri cani di altre razze o meticci possano fare inaspettatamente la guardia. Ci sono anche razze meno reattive che, comunque, segnalano la presenza di intrusi nel loro territorio. Magari si limitano ad abbaiare e a fare scena e magari, se l’intruso entra, non gli andrebbero mai contro come potrebbe fare un Mastino Tibetano, ma comunque la guardia la fanno.

Ci sono, poi, anche proprietari che segnalano come il loro insospettabile e dolce Maltese ogni tanto si metta anche a fare la guardia. Tuttavia in questo caso si tratta di eccezioni.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Tenia cane: cause, sintomi, cure
Animali

Quando si parla di tenia nei cani, si pensa sempre al Dipylidium caninum, la tenia che nei cani (e gatti) viene trasmessa dall’ingestione di pulci infette. Tuttavia esistono anche altri tipi di cestodi che possono colpire i nostri cani, anche se alcune sono più frequenti solo nei cani che vivono in campagna o in ambienti rurali.