Greenstyle Cani Mastino Tibetano

Mastino Tibetano

Mastino Tibetano

Il Mastino Tibetano, noto anche come Tibetan Mastiff o Do-khy, è un razza canina molossoide di taglia grande-gigante, facente parte dei cani da montagna del Tibet. Cane da guardia per eccellenza, ha un temperamento molto forte e non è un cane adatto a tutti. Non è facile gestire il suo carattere soprattutto da adulto e soprattutto se si è alle prime esperienze con i cani: proprietari neofiti o insicuri dovrebbero optare per un’altra razza.

Storia e origini del Tibetan Mastiff

Tibetan Mastiff
Fonte: timquijano from Peking, People's Republic, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

La storia e le origini del Mastino Tibetano nascono nel Tibet: è il discendente degli antichi molossi tibetani da cui sono nati tutti i vari mastini e molossoidi attuali. In passato il Mastino Tibetano era molto più grande di quello odierno. Come razza, non è molto diffusa qui da noi, ma anche in Tibet il numero di esemplari sta diminuendo.

Gli antenati del Tibetan Mastiff erano cani da guardia e cani da guerra. Da qui nasce il suo carattere forte, territoriale e dominante.

Aspetto e colore del mantello del Mastino Tibetano

Tibetan Mastiff cane
Fonte: Pets Adviser from Brooklyn, USA, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

Il Mastino Tibetano o Tibetan Mastiff è la razza n. 230 della FCI, Gruppo 2 – Cani di tipo Pinscher e Molossoidi – Cani da montagna e Bovari Svizzeri, Sezione 2.2 – Molossoidi, tipo montagna (senza prova di lavoro). Originario del Tibet, è un cane da guardia, da protezione e da compagnia.

Standard di razza del Mastino Tibetano

Questo è lo standard di razza ENCI del Mastino Tibetano:

  • Aspetto: potente, pesante e con buona ossatura, solenne e serio, maestoso e robusto
  • Testa: ampia, pesante e forte. Quando è adulto può comparire una ruga che va da sopra gli occhi fino alla commessura labiale. Il cranio è largo, leggermente arrotondato e con occipite evidente. Lo stop è ben marcato, il tartufo è ampio e con narici aperte, il più scuro possibile, ma basta che sia concorde col mantello. Le mascelle sono forti e con chiusura a forbice, mentre la chiusura a tenaglia è solo accettabile. Gli occhi possono essere di qualsiasi sfumatura di marrone, basta che siano armonici col mantello. Sono lievemente obliqui, mentre le orecchie sono di media misura, triangolari e pendenti
  • Collo: forte, ben muscoloso e arcuato, senza troppa giogaia. Il maschio presenta una criniera fitta
  • Corpo: dorso dritto e muscoloso, la groppa è ampia e piatta, il torace profondo con cerchiatura delle coste
    Coda: di media lunghezza, inserita e portata alta, col cane in attenzione è arrotolata sul dorso. Ha pelo abbondante
  • Arti: anteriori dritti, ricoperti di pelo, spalle muscolose, gomiti mai rivolti all’infuori o all’indentro, avambraccio dritto, metacarpi forti. I posteriori sono potenti, muscolosi e paralleli, la coscia è lunga, forte e muscolosa, i garretti hanno speroni facoltativi e i piedi sono grandi, forti, rotondi e con pelo fra le dita arcuate
  • Andatura: movimento potente, leggero ed elastico. Adattabile a terreni diversi

Colore del mantello del Mastino Tibetano

Il pelo è duro, con pelo di copertura non eccessivamente lungo e sottopelo fitto e lanoso durante l’inverno, più rado d’estate. I maschi hanno più pelo delle femmine. Il pelo appare fine, duro, dritto e sollevato, ma non deve essere mai ondulato o arricciato. Il pelo forma un’abbondante criniera su collo e spalle. La coda è folta, frangiata (frange presenti anche sul retro delle cosce).

I colori del mantello ammessi sono:

  • nero, con o senza focature
  • blu, con o senza focature
  • oro
  • fulvo intenso o rosso
  • zibellino

Concessa solamente una stella bianca sul petto e macchie piccole sui piedi. Per quanto riguarda le focature, quelle a forma di occhiali intorno agli occhi sono solo tollerate.

Taglia: altezza e peso

Per quanto riguarda le dimensioni, l’altezza al garrese deve essere:

  • maschi: minimo 66 cm
  • femmine: minimo 61 cm

Lo standard di razza non parla del peso, ma in generale deve essere:

  • maschi: 41-68 kg
  • femmine: 34-54 kg

Difetti

Qualsiasi deviazione dallo standard di razza, viene considerata un difetto. Fra i difetti gravi abbiamo:

  • cane in cattivo stato e in cattive condizioni fisiche
  • testa leggera
  • testa pesante rugosa
  • labbra pendule
  • giogaia pronunciata
  • orecchie larghe o attaccate basse
  • occhi chiari
  • pigmento insufficiente sul tartufo
  • coste a botte
  • coda schiacciata arricciata
  • posteriore troppo angolato o dritto
  • movimento pesante o forzato
  • taglia sotto l’altezza minima (tolleranza di 2 cm)

Sono considerati difetti eliminatori:

  • cane pauroso o aggressivo
  • qualsiasi anomalia fisica o comportamentale
  • enognatismo o prognatismo
  • qualsiasi colore non in standard: bianco, crema, grigio, marrone, lilla, tigrato o pluricolore

Carattere del Mastino Tibetano

Mastino Tibetano cane
Fonte: Pixabay

Il Mastino Tibetano ha un carattere forte, indomito, indipendente, molto territoriale e dominante. È estremamente protettivo e incute rispetto. Ha un aspetto solenne e fiero. Molto fedele alla sua famiglia e al suo territorio.

Attento e vigile, è una razza dal carattere abbastanza difficile. Indipendente e distaccato, difficile capire cosa gli stia passando per la testa. Molto coraggioso e ideale cane da guardia, bisogna evitare qualsiasi minimo segno di aggressività.

A chi è adatto il Tibetan Mastiff?

Il Tibetan Mastiff non è adatto ai neofiti o ai proprietari insicuri e inesperti. Non adatto neanche per la vita in appartamento, necessita di un giardino.

Ideale come cane da guardia, ma solo se si sa gestire un cane di questa mole e di questo temperamento.

Alimentazione, salute e malattie

L’alimentazione del Mastino Tibetano non differisce da quella degli altri cani, non richiede particolari integrazioni o accortezze. Sia nel caso tu opti per un’alimentazione commerciale (crocchette o scatolette), sia per un’alimentazione casalinga, chiedi al tuo veterinario o a un nutrizionista veterinario come sia meglio impostarla.

Attenzione solo a non eccedere nell’alimentazione, soprattutto dei cuccioli.

Malattie del Tibetan Mastiff

Oltre alle classiche malattie che tutti i cani possono sviluppare indipendentemente dalla razza o dalla taglia, nel Tibetan Mastiff sono descritte soprattutto:

  • displasia dell’anca
  • displasia del gomito
  • complesso della dilatazione/torsione dello stomaco
  • panosteite eosinofila
  • cataratta
  • atrofia progressiva della retina
  • emofilia
  • neuropatia demielinizzante ereditaria
  • epilessia
  • allergie e atopie
  • Demodicosi
  • ipotiroidismo

Dove trovare un Mastino Tibetano

Puoi trovare un cucciolo di Mastino Tibetano in vendita presso allevamenti professionali, allevamenti amatoriali o privati che fanno cucciolate.

Puoi tentare anche la strada delle Rescue che si occupano del recupero di specifiche razze, mentre se procedi tramite annunci online assicurati solo che provengano da siti seri e affidabili.

Tuttavia ricordati che in Italia non ci sono molti allevamenti di Tibetan Mastiff. Quando prendi un cucciolo, sia esso in vendita, ceduto o in regalo, deve sempre avere il microchip: in Italia non è possibile vendere o regalare cani sprovvisti di microchip.

Il microchip deve essere intestato al proprietario della fattrice che provvede poi a fare passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Quanto costa un cucciolo di Mastino Tibetano

Mastino Tibetano cucciolo
Fonte: Pixabay

Il costo di un cucciolo di Mastino Tibetano è alto: si parte dai 1.500 e si possono superare tranquillamente i 2.000 euro. Il prezzo varia anche a seconda della genealogia e della linea di sangue.

Se prendi un Tibetan Mastiff, ricordati di chiedere sempre anche il Pedigree, unico modo per essere sicuri che quello sia veramente un Mastino tibetano. Per legge, cani sprovvisti di Pedigree non possono essere venduti come cani di quella razza, ma solo come cani che fenotipicamente assomigliano a quella determinata razza, ma che non possono classificarsi come tali perché sprovvisti di Pedigree. In pratica, per la legge, i cani senza Pedigree sono equiparabili a meticci.

Curiosità

Ecco qualche piccola curiosità sul Mastino Tibetano:

  • Mastino Tibetano gigante? Non ha molto senso parlare di questa variante in quanto lo standard è unico: indica solamente un’altezza al garrese minima, non massima
  • Non esiste il Mastino Tibetano bianco: questo colore non è in standard di razza
  • Il Mastino Tibetano è un cane pericoloso? Diciamo che è un cane da guardia dal temperamento forte, che non concede sconti o seconde opportunità: se non si è in grado di gestirlo correttamente, in mani insicure o inesperte potrebbe prendere il sopravvento mettendo in atto comportamenti indesiderati (fra cui anche morsi e aggressioni). E non è consigliabile avere a che fare con un Mastino Tibetano arrabbiato
  • Il Tibetan Mastiff raggiunge la maturità tardi: a 2-3 anni le femmine e a minimo 4 anni i maschi
  • Big Splash è il nome di un cucciolo di Tibetan Mastiff diventato famoso per essere il cane più costoso del mondo: è stato pagato da un uomo d’affari cinese qualcosa come 1,4 milioni di euro

Perché prendere un Mastino Tibetano?

Il Mastino Tibetano è un cane molto impegnativo, non tanto per la mole (notevole comunque), quanto per il suo carattere e temperamento. Non adatto ai neofiti o ai proprietari inesperti, ma solo ad esperti conoscitori della razza e dei molossoidi in generale. Si consiglia affiancamento iniziale con un educatore cinofilo.

Seguici anche sui canali social