Biscotti al cioccolato fondente: ricetta senza burro

Biscotti al cioccolato fondente: ricetta senza burro

Fonte immagine: Pixabay

Ottimi in tutte le stagioni, i biscotti al cioccolato fondente senza burro si preparano in pochi passaggi: ecco ingredienti, procedura e varianti.

I biscotti al cioccolato fondente sono facili da preparare e sicuramente ottimi da servire in varie occasioni, grazie al loro colore intenso e alla consistenza particolare data dall’interno morbido e dall’esterno croccante.

La ricetta originale di questi biscotti prevede l’uso del burro, tuttavia è anche possibile rinunciare a questo ingrediente e sostituirlo con del semplice olio di semi, ottenendo un impasto molto più leggero, meno calorico e facilmente digeribile. Ecco la ricetta e tutti i passaggi per preparare i biscotti al cioccolato fondente senza burro.

Ingredienti

Cioccolato fondente

Per preparare una ventina di biscotti occorrono:

  • 250 grammi di farina;
  • 70 grammi di zucchero bianco o di canna;
  • 100 grammi di cioccolato fondente;
  • 2 uova;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 50 millilitri di olio di semi.

Il cioccolato ideale da utilizzare per la preparazione di questa ricetta è quello extra fondente, che come vedremo dovrà essere fatto sciogliere in modo tale da incorporarlo fuso agli altri ingredienti. Per quanto riguarda l’olio di semi da usare in sostituzione del burro, invece, l’ideale è adoperare l’olio di semi di mais possibilmente biologico e spremuto a freddo, perfetto per la preparazione dei dolci e dei dessert.

Procedimento

Biscotto cioccolato

La preparazione dei biscotti inizia dalla creazione dell’impasto, amalgamando la farina con il lievito e lo zucchero, a cui aggiungere poi le due uova e l’olio di semi. Nel frattempo, è necessario far sciogliere il cioccolato extra fondente a bagnomaria: si fa bollire dell’acqua in una pentola dai bordi alti, collocando sopra un piatto o un recipiente che sia resistente alle alte temperature, in modo che il calore e il vapore sottostanti possano scaldarlo portando a fusione il cioccolato.

Il cioccolato fuso deve essere incorporato all’impasto solo una volta intiepidito, ottenendo un composto liscio e morbido. A questo punto si prelevano dall’impasto delle piccole porzioni di composto da lavorare bene con le mani, formando delle piccole palline da adagiare su una placca foderata con della carta da forno per poi schiacciarle leggermente. Per evitare che in fase di cottura i biscotti aderiscano l’uno all’altro, a causa della lievitazione che porta un aumento del volume, è preferibile distanziarli con cura lasciando alcuni centimetri di intervallo. I biscotti, infine, devono essere cotti in forno caldo a 180 gradi per circa un quarto d’ora.

Varianti e consigli

Biscotti al cioccolato

Oltre alla ricetta base descritta sopra, esistono diverse varianti che permettono di preparare una teglia di ottimi biscotti al cioccolato senza burro altrettanto invitanti e gustosi. Al posto della farina bianca, ad esempio, è possibile adoperare la farina di mandorle anche preparandola al momento semplicemente frullando le mandorle pelate. All’impasto, inoltre, si possono aggiungere delle nocciole tritate o in granella, delle mandorle a scaglie oppure delle altre gocce di cioccolato per un gusto maggiormente intenso. Anche il cocco, infine, aiuta a dare un gusto più esotico ai biscotti al cioccolato cospargendoli di cocco in scaglie prima della cottura. I biscotti al cioccolato fondente, infine, possono essere conservati per pochi giorni semplicemente riponendoli in un contenitore chiuso, in modo da preservare al meglio la loro consistenza e l’aroma delicato.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Ciliegie senza glifosato: interviste ad Apofruit e Coop