Greenstyle Mobilità Auto Auto elettriche sempre più amate, ma preoccupa la ricarica

Auto elettriche sempre più amate, ma preoccupa la ricarica

Auto elettriche sempre più amate, ma preoccupa la ricarica

Fonte immagine: Pixabay

Successo crescente per le auto elettriche, ma a preoccupare è ancora il fattore ricarica. A rilanciare il tema è una nuova indagine, intitolata “Mobility Insights Report”, condotta da LeasePlan in collaborazione con Ipsos. Secondo le conclusioni generali sempre più automobilisti stanno prendendo in considerazione un’elettrica come prossima auto, ma la questione autonomia frena molti di loro.

Non tanto sul fronte batterie, che pure sta compiendo costanti progressi, ma riguardo la presenza sul territorio di un sufficiente numero di colonnine per la ricarica delle auto elettriche. A sostenerlo gli oltre 5mila intervistati contattati da Ipsos, residenti in 22 Paesi.

Il 65% degli intervistati ha dichiarato di prendere seriamente in considerazione le elettriche per un eventuale prossimo acquisto. Il 44% del totale ha inoltre affermato che la propria visione delle zero emissioni è migliorata nel corso degli ultimi tre anni.

Quasi metà degli intervistati ha sostenuto che le zero emissioni non dovrebbero rappresentare una scelta più costosa delle soluzioni a combustibili fossili (benzina o diesel). Inoltre per il 47% dei soggetti tali vetture uniscono i minori costi di manutenzione ai benefici per la tutela dell’ambiente e del clima.

Auto elettriche, i limiti delle infrastrutture di ricarica

Guardando a quelli che sono i dubbi emersi durante lo studio ecco che l’attenzione cade come spesso accade su autonomia e infrastrutture di ricarica. Secondo Tex Gunning (CEO LeasePlan) la disponibilità dei conducenti si scontra con i ritardi infrastrutturali.

Viene inoltre sottolineato come dall’utilizzo di una ricarica universale deriverebbe un notevole beneficio per la diffusione delle auto elettriche.

Fonte: La Repubblica

Seguici anche sui canali social