Greenstyle Benessere Rimedi naturali Acidità di stomaco: 7 rimedi naturali che funzionano

Acidità di stomaco: 7 rimedi naturali che funzionano

Acidità di stomaco: 7 rimedi naturali che funzionano

Fonte immagine: Pixabay

Acidità di stomaco, iperacidità o acidità gastrica sono i nomi che spesso usiamo per indicare un disturbo tanto spiacevole quanto comune, uno dei più frequenti che coinvolgono il nostro apparato digerente. Spesso, cerchiamo di attenuare i sintomi dell’acidità di stomaco utilizzando farmaci e antiacidi, ma che fare se volessimo tenere a bada il problema affidandoci alla natura?

Esistono forse dei rimedi naturali immediati contro l’acidità di stomaco?

Come immaginerai, la risposta a questa domanda è affermativa. Prima di vedere di quali rimedi si tratta, però, forse sarà utile cercare di capire a cosa potrebbe essere dovuta l’acidità di stomaco e quali sono i sintomi di questo disturbo.

Acidità di stomaco: cause

Fonte: Pixabay

In condizioni fisiologiche, il compito del nostro stomaco è quello di favorire la corretta digestione dei cibi, che per farlo rilascia i cosiddetti succhi gastrici. Talvolta, però, lo stomaco produce troppo acido gastrico, ciò comporta l’insorgenza di sintomi spiacevoli, come la ben nota sensazione di bruciore nella parte alta dell’addome, dolore allo stomaco e altri disturbi che vedremo fra poco.

Questa iperproduzione di succhi gastrici può essere dovuta a una condizione temporanea, come l’aver mangiato troppo o l’aver consumato cibi irritanti, ma può anche essere causata da condizioni croniche, come gastrite e reflusso gastroesofageo.

Inoltre, spesso il disturbo non coinvolge solamente lo stomaco, ma interessa anche l’esofago, in quanto i succhi gastrici riescono ad attraversare il cardias, la valvola che separa lo stomaco dall’esofago e che, in condizioni fisiologiche, dovrebbe impedire all’acido di risalire e risalgono, arrivando persino a coinvolgere la gola e irritando le mucose.

Fra le cause più comuni dell’acidità di stomaco rientrano diversi fattori, come:

  • Utilizzo di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)
  • Aver mangiato troppo o aver consumato cibi irritanti o pesanti
  • Stress
  • Ansia
  • Consumo eccessivo di caffè e bevande alcoliche.

Fra le patologie che possono causare acidità di stomaco vi sono invece il reflusso gastroesofageo, la già citata gastrite, l’ulcera gastrica e l’infezione da Helicobacter pylori.

Sintomi

Fonte: Pixabay

Quali sono i sintomi dell’acidità di stomaco? Alcuni dei principali disturbi li abbiamo appena visti.

L’acidità di stomaco può causare una sensazione di bruciore localizzata nella parte alta dell’addome e dolore, ma questi non sono i soli campanelli d’allarme da non ignorare.

Come noterai, i disturbi causati dall’acidità di stomaco sono molto simili a quelli di altre condizioni digestive:

  • Sensazione di bruciore al petto e alla gola
  • Mal di stomaco
  • Sensazione di disagio che tende a peggiorare quando non si mangia da diverse ore
  • Eruttazioni acide
  • Risalita di vomito acido in gola
  • Nausea
  • Gonfiore addominale
  • Calo di peso immotivato.

Solitamente, a questi sintomi si aggiunge anche un fastidioso dolore localizzato nella zona toracica retrosternale, che non di rado fa pensare immediatamente a un infarto o a un mal di schiena, dal momento che tende a irradiarsi anche verso la colonna vertebrale.

Acidità di stomaco e reflusso: quali sono le conseguenze?

Un problema di acidità di stomaco che non passa può dare origine a conseguenze spiacevoli e talvolta anche gravi.

Quando diventa cronica, infatti, questa condizione può comportare un’erosione di entità variabile del rivestimento interno dello stomaco, con il possibile rischio di sviluppare un’ulcera gastrica o un’emorragia gastrointestinale.

Acidità di stomaco: cosa mangiare?

Cosa fare quando si ha l’acidità di stomaco? Se sperimenti spesso i sintomi che abbiamo appena visto, la prima cosa da fare sarà scegliere di sottoporsi a un controllo medico, in modo da comprendere la causa del problema e individuare il trattamento che fa per te.

Nel frattempo, qualora non volessi assumere degli antiacidi, potresti optare per dei rimedi naturali. Uno dei più semplici consiste nel masticare qualche pezzetto di pane o anche una mela o una banana, tre cibi ottimi per alleviare il fastidio.

Ma cos’altro mangiare per togliere l’acidità di stomaco? Tra gli alimenti da prediligere rientrano anche:

  • Riso
  • Frutta non acida
  • Verdure cotte in modo leggero
  • Pasta integrale
  • Patate.

7 rimedi naturali che funzionano

Fra i rimedi naturali più efficaci per alleviare l’acidità segnaliamo invece:

  1. Bicarbonato di sodio: un cucchiaino di bicarbonato sciolto in un bicchiere di acqua a temperatura ambiente può infatti alleviare l’acidità
  2. Camomilla, che esercita un effetto calmante, specialmente se assunta insieme ad altre erbe benefiche, come la melissa
  3. Argilla verde, un rimedio capace di attenuare il bruciore di stomaco. Acquista della polvere di argilla per uso alimentare e sciogline un cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua per ottenere i benefici desiderati
  4. Zenzero: questo portentoso rimedio naturale aiuta a migliorare la digestione e a combattere nausea e bruciore di stomaco
  5. Mandorle: masticare una manciata di mandorle dopo il pasto ti aiuterà a prevenire il bruciore di stomaco
  6. Melatonina: oltre ad essere un integratore naturale utile per migliorare la qualità del sonno, la melatonina aiuta anche ad alleviare l’acidità di stomaco
  7. Liquirizia: fra i digestivi e gli antiacidi naturali rientra anche la liquirizia. Per ottenere un effetto benefico ti basterà masticarne un bastoncino al bisogno.

Per quanto riguarda la fama del limone fra i rimedi naturali contro l’acidità di stomaco, bisogna specificare che le opinioni in merito alla sua efficacia sono spesso contrastanti.

Alcuni esperti ritengono che questo agrume possa peggiorare i sintomi dell’iperacidità, mentre altri sostengono che il succo di mezzo limone possa invece alleviare il problema. La cosa migliore da fare potrebbe essere quella di testare il rimedio a piccole dosi, per scoprire in che modo risponde il tuo corpo.

In caso di acidità di stomaco in gravidanza, ti consigliamo inoltre di evitare di assumere integratori o rimedi naturali senza prima aver chiesto un parere al medico curante.

Prevenzione

Acidità di stomaco
Fonte: Pixabay

Come si suol dire, prevenire è di gran lunga meglio che curare, questo motto vale anche quando si soffre di iperacidità. Per prevenire lo sviluppo di sintomi fastidiosi, è dunque importante agire sulle cause del problema.

Per questo motivo, sarà opportuno:

  • Ridurre stress e ansia dalla propria vita, prendendosi cura anche del proprio benessere psicologico, oltre che di quello fisico
  • Fare sport regolarmente, in modo da migliorare la salute a 360 gradi
  • Mangiare lentamente, masticando bene ciascun boccone
  • Consumare alimenti che non irritino lo stomaco, evitando quindi agrumi, bevande gassate, caffeina o cibi piccanti e fritti
  • Se necessario, perdere i chili di troppo in modo da evitare il sovrappeso
  • Evitare di indossare jeans attillati e vestiti troppo stretti, che possono causare una pressione sulla zona addominale accentuando il problema
  • Evitare di assumere farmaci, specialmente antinfiammatori.

In generale, tieni a mente che in presenza di un disturbo come quello dell’acidità di stomaco è importante rivolgersi al medico in modo da identificare precocemente il problema ed evitare di andare incontro a conseguenze più gravi.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Scarafaggi in casa: cause e rimedi
Rimedi naturali

Gli scarafaggi sono presenze davvero sgradite in casa e potenzialmente anche pericolose. Come eliminarli con alcuni economici ed efficaci rimedi naturali.